Banner sfondo 2 AFFAREFATTO

chiusorapina081117

Molfetta. Ancora una volta un esercizio commerciale, una farmacia, dove c'è movimentazione di soldi e spesso un ingente bottino a fine serata, è stata fatta oggetto di una rapina a mano armata da parte di malviventi in un orario in cui in Piazza Immacolata c'era movimento in quanto la farmacia è ubicata di fronte alla parrocchia molto frequentata.

Abbiamo raccolto la testimonianza del titolare Vito Mastrorilli che non nasconde la sua amarezza e la sua delusione per l' episodio che lo ha visto coinvolto, ma esterna anche un profondo dispiacere verso la "sua " Molfetta.

Erano in due con casco integrale e volto coperto che hanno fatto irruzione in farmacia intorno alle 20,15. Erano armati con pistola e fucile.

Uno ha sparato ad altezza d’uomo (ci hanno detto poi i carabinieri che era una pistola a salve) ma io e il mio impiegato siamo riusciti a scappare dal retro e siamo corsi in strada. Il bottino naturalmente l’incasso, poi sono fuggiti con uno scooter. Non c’erano per fortuna clienti e le mie dottoresse erano impegnate in un corso di aggiornamento. I Carabinieri sono intervenuti con molta tempestività. Altro non posso dirti. Rimane l’amarezza di constatare come Molfetta non stia vivendo un buon momento storico. Il problema non è piazza Immacolata o piazza Paradiso... il problema è che la chiusura di esercizi commerciali, la desertificazione delle persone(!) il fatto che la città non è più vissuta dai cittadini come giusto che sia, lascia spazio alla malavita per compiere questo e altri gesti malavitosi. Tifo per questa città ma ti confesso di essere stanco".

Non possiamo che condividere la sua lucida analisi.

Paola Copertino

Link: http://www.molfetta.ilfatto.net/index.php/cronaca/10523-molfetta-rapina-a-mano-armata-in-piazza-immacolata-alla-farmacia-mastrorilli


chiusorapina081117

Molfetta. Ancora una volta un esercizio commerciale, una farmacia, dove c'è movimentazione di soldi e spesso un ingente bottino a fine serata, è stata fatta oggetto di una rapina a mano armata da parte di malviventi in un orario in cui in Piazza Immacolata c'era movimento in quanto la farmacia è ubicata di fronte alla parrocchia molto frequentata.

Abbiamo raccolto la testimonianza del titolare Vito Mastrorilli che non nasconde la sua amarezza e la sua delusione per l' episodio che lo ha visto coinvolto, ma esterna anche un profondo dispiacere verso la "sua " Molfetta.

Erano in due con casco integrale e volto coperto che hanno fatto irruzione in farmacia intorno alle 20,15. Erano armati con pistola e fucile.

Uno ha sparato ad altezza d’uomo (ci hanno detto poi i carabinieri che era una pistola a salve) ma io e il mio impiegato siamo riusciti a scappare dal retro e siamo corsi in strada. Il bottino naturalmente l’incasso, poi sono fuggiti con uno scooter. Non c’erano per fortuna clienti e le mie dottoresse erano impegnate in un corso di aggiornamento. I Carabinieri sono intervenuti con molta tempestività. Altro non posso dirti. Rimane l’amarezza di constatare come Molfetta non stia vivendo un buon momento storico. Il problema non è piazza Immacolata o piazza Paradiso... il problema è che la chiusura di esercizi commerciali, la desertificazione delle persone(!) il fatto che la città non è più vissuta dai cittadini come giusto che sia, lascia spazio alla malavita per compiere questo e altri gesti malavitosi. Tifo per questa città ma ti confesso di essere stanco".

Non possiamo che condividere la sua lucida analisi.

Paola Copertino

Link: http://www.molfetta.ilfatto.net/index.php/cronaca/10523-molfetta-rapina-a-mano-armata-in-piazza-immacolata-alla-farmacia-mastrorilli

WEB TV

WEBtv