Banner sfondo 2 TEAM BRILLANTE CERCA TE (4)

alliceo071117Molfetta. Il Liceo Classico molfettese fucina di attività, iniziative, progetti e prospettive.

Ce lo raccontano gli stessi docenti, i protagonisti e gli studenti.

Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne – Le prove.

L’aula d’angolo dove in genere sta la III B a poco a poco si affolla di donne, quelle delle storie cui gli alunni durante le prove danno vita, morte per mano di uomini violenti o da questi umiliate e ferite, che sembrano quasi riprendere vita, quella possibile: della memoria, del ricordo, della protesta.

Ma ce ne sono anche altre, come d'incanto tornano le ex liceali, le ragazze protagoniste delle altre edizioni della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. È come se partecipassero per sempre, anche se oramai universitarie o già laureate, per il segno che hanno lasciato: Luna, Claudia, Alessandra, Zoe, Elena, le cui voci risuonano ancora, come nella retina rimangono i palloncini rossi della prima edizione e la cenere soffiata al vento della seconda.

A tutte la partecipazione a questo progetto speriamo abbia inoculato anticorpi, che le mettano in grado di reagire alla prima parola dura, di difendersi anche solo al tentativo di un ceffone, di riscattare per tutte la dignità di essere donne.

Per un progetto che prende in via, una esperienza che si conclude per una studentessa molfettese.

Entra nella fase conclusiva l’esperienza di ANGELICA IURILLI, della II A del Classico, in Canada, precisamente a Toronto, dove sta frequentando il Braemar college, grazie al programma “Itaca”, ospite di una famiglia locale. Questo il suo racconto: «Nei prossimi gironi svolgerò l'esame finale relativo alle materie frequentate nel primo term e per le quali, agli scrutini di midterm, ho ricevuto ottimi voti: Inglese 85/100 e Communications technology 96/100. Da lunedì 13, fino al rientro in Italia, frequenterò il secondo term, per il quale ho deciso di studiare Matematica e Fisica. Riguardo alla mia esperienza in Canada posso dire che, fino ad oggi, posso ritenermi assolutamente fortunata: una famiglia fantastica, una capitale tranquilla e amiche da tutto il mondo. Non nascondo che mi dispiace non poco lasciare il mio percorso di studi a metà, ma allo stesso tempo sono impaziente di ritrovare la mia classe e i miei prof.».

I giovani hanno tanta energia, positività, idee propositive da mettere a disposizione e condividere con i loro compagni di avventure. Ecco come hanno trascorso una giornata festiva:

Anche di domenica pomeriggio le rappresentanti di Istituto del Liceo Classico, Yamila Petroli e Federica Piccininni, affiancate dal collettivo, un insieme di alunni creativi e interessati alla vita scolastica, sono al lavoro. Punti all'ordine del giorno: la prima assemblea di Istituto e la progettazione generale di questo anno. Tante idee in cantiere, ma soprattutto tanta carica e passione.

Che i docenti debbano cominciare a preoccuparsi”.


alliceo071117Molfetta. Il Liceo Classico molfettese fucina di attività, iniziative, progetti e prospettive.

Ce lo raccontano gli stessi docenti, i protagonisti e gli studenti.

Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne – Le prove.

L’aula d’angolo dove in genere sta la III B a poco a poco si affolla di donne, quelle delle storie cui gli alunni durante le prove danno vita, morte per mano di uomini violenti o da questi umiliate e ferite, che sembrano quasi riprendere vita, quella possibile: della memoria, del ricordo, della protesta.

Ma ce ne sono anche altre, come d'incanto tornano le ex liceali, le ragazze protagoniste delle altre edizioni della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. È come se partecipassero per sempre, anche se oramai universitarie o già laureate, per il segno che hanno lasciato: Luna, Claudia, Alessandra, Zoe, Elena, le cui voci risuonano ancora, come nella retina rimangono i palloncini rossi della prima edizione e la cenere soffiata al vento della seconda.

A tutte la partecipazione a questo progetto speriamo abbia inoculato anticorpi, che le mettano in grado di reagire alla prima parola dura, di difendersi anche solo al tentativo di un ceffone, di riscattare per tutte la dignità di essere donne.

Per un progetto che prende in via, una esperienza che si conclude per una studentessa molfettese.

Entra nella fase conclusiva l’esperienza di ANGELICA IURILLI, della II A del Classico, in Canada, precisamente a Toronto, dove sta frequentando il Braemar college, grazie al programma “Itaca”, ospite di una famiglia locale. Questo il suo racconto: «Nei prossimi gironi svolgerò l'esame finale relativo alle materie frequentate nel primo term e per le quali, agli scrutini di midterm, ho ricevuto ottimi voti: Inglese 85/100 e Communications technology 96/100. Da lunedì 13, fino al rientro in Italia, frequenterò il secondo term, per il quale ho deciso di studiare Matematica e Fisica. Riguardo alla mia esperienza in Canada posso dire che, fino ad oggi, posso ritenermi assolutamente fortunata: una famiglia fantastica, una capitale tranquilla e amiche da tutto il mondo. Non nascondo che mi dispiace non poco lasciare il mio percorso di studi a metà, ma allo stesso tempo sono impaziente di ritrovare la mia classe e i miei prof.».

I giovani hanno tanta energia, positività, idee propositive da mettere a disposizione e condividere con i loro compagni di avventure. Ecco come hanno trascorso una giornata festiva:

Anche di domenica pomeriggio le rappresentanti di Istituto del Liceo Classico, Yamila Petroli e Federica Piccininni, affiancate dal collettivo, un insieme di alunni creativi e interessati alla vita scolastica, sono al lavoro. Punti all'ordine del giorno: la prima assemblea di Istituto e la progettazione generale di questo anno. Tante idee in cantiere, ma soprattutto tanta carica e passione.

Che i docenti debbano cominciare a preoccuparsi”.

WEB TV

WEBtv