Banner sfondo 2 NEW OPTIC - OK nuovo 2017-2019

mancinirifiuta041117Molfetta. L’assessore Pasquale Mancini attraverso un post su Facebook, stigmatizza l’urgenza di spostare il mercato settimanale individuando una sede differente che crei meno problemi.

Scrive infatti così: Cari Amici, credo che sia davvero venuto il momento di spostare il mercato settimanale. In passato erano state individuate aree (sempre assolutamente periferiche), in cui la necessità di creare "traffico commerciale" e la predisposizione stessa della viabilità consentisse di venir fuori dal terzomondismo cui assistiamo ogni giovedì. Una arteria principale (Via Achille Salvucci) che unisce di fatto la zona di ponente con tutto il quartiere di Levante BLOCCATA, la vicinanza di numerosi istituti scolastici a peggiorare le cose negli orari di entrata e uscita, il tappeto di sporcizia e buste di plastica lasciato alla fine del mercato, portoni violati ed utilizzati come spogliatoio....cose da pazzi, una situazione INACCETTABILE per una Città che ama definirsi CIVILE. La foto riporta la coda in via Molfettesi d'America e quella (compresa di ambulanza bloccata e diretta in ospedale) delle strade vicine. Tutto passato sotto il naso, tutto sopportato, tutto subìto. E' il momento che la Città si RIAPPROPRI DEL SUO TERRITORIO. IL MERCATO DEL "GIOVEDÌ VA SPOSTATO, e lo sposteremo. In questa battaglia (che alla fine sarà una decisione serena e indolore se le cose vanno come devono andare) mi auguro di avere accanto a me i RESIDENTI, gli INSEGNANTI, i GENITORI, gli stessi VIGILI URBANI, i LAVORATORI DELLA ASL, e gli OPERATORI ECOLOGICI che dalle 14 alle 15 devono "scansare" le auto che incuranti del blocco passano mentre loro stanno lavorando. DATEMI UNA MANO E STA PORCHERIA VE LA RISOLVO!”.

Al post naturalmente sono seguiti una serie di commenti da parte dei cittadini che suggeriscono di individuare una area chiusa come quella utilizzata a Giovinazzo, altri ancora propongono Piazza 1 Maggio o zone di periferia. Non è infatti semplice individuare una area considerando il numero delle bancarelle degli espositori.


mancinirifiuta041117Molfetta. L’assessore Pasquale Mancini attraverso un post su Facebook, stigmatizza l’urgenza di spostare il mercato settimanale individuando una sede differente che crei meno problemi.

Scrive infatti così: Cari Amici, credo che sia davvero venuto il momento di spostare il mercato settimanale. In passato erano state individuate aree (sempre assolutamente periferiche), in cui la necessità di creare "traffico commerciale" e la predisposizione stessa della viabilità consentisse di venir fuori dal terzomondismo cui assistiamo ogni giovedì. Una arteria principale (Via Achille Salvucci) che unisce di fatto la zona di ponente con tutto il quartiere di Levante BLOCCATA, la vicinanza di numerosi istituti scolastici a peggiorare le cose negli orari di entrata e uscita, il tappeto di sporcizia e buste di plastica lasciato alla fine del mercato, portoni violati ed utilizzati come spogliatoio....cose da pazzi, una situazione INACCETTABILE per una Città che ama definirsi CIVILE. La foto riporta la coda in via Molfettesi d'America e quella (compresa di ambulanza bloccata e diretta in ospedale) delle strade vicine. Tutto passato sotto il naso, tutto sopportato, tutto subìto. E' il momento che la Città si RIAPPROPRI DEL SUO TERRITORIO. IL MERCATO DEL "GIOVEDÌ VA SPOSTATO, e lo sposteremo. In questa battaglia (che alla fine sarà una decisione serena e indolore se le cose vanno come devono andare) mi auguro di avere accanto a me i RESIDENTI, gli INSEGNANTI, i GENITORI, gli stessi VIGILI URBANI, i LAVORATORI DELLA ASL, e gli OPERATORI ECOLOGICI che dalle 14 alle 15 devono "scansare" le auto che incuranti del blocco passano mentre loro stanno lavorando. DATEMI UNA MANO E STA PORCHERIA VE LA RISOLVO!”.

Al post naturalmente sono seguiti una serie di commenti da parte dei cittadini che suggeriscono di individuare una area chiusa come quella utilizzata a Giovinazzo, altri ancora propongono Piazza 1 Maggio o zone di periferia. Non è infatti semplice individuare una area considerando il numero delle bancarelle degli espositori.

WEB TV

WEBtv