Banner sfondo 2 NEW OPTIC - OK nuovo 2017-2019

farmaci290717Cari amici, eccoci qui a parlarvi di salute e vacanze sicure!

In questi giorni, in Farmacia, con l'arrivo delle vacanze un po' per tutti, molti ci chiedono che farmaci portare in valigia in caso ve ne sia la necessità!

E' chiaro che nell'entusiasmo della partenza, mentre siamo intenti a mettere in valigia un po' di tutto tra costumi, abiti ed accessori, non dobbiamo però trascurare la nostra salute ma includere nei nostri bagagli anche quei pochi ma essenziali farmaci che potrebbero esserci utili...anche se tra i buoni presupposti di una vacanza c'è sempre il “speriamo non servano mai”!

Ecco a voi alcune delle domande più frequenti!

“Se sono un paziente che segue una terapia medica cronica che farmaci devo portare con me?”

Partiamo dal concetto che coloro che seguono una terapia medica cronica devono portare un’opportuna quantità di medicinali (ad es. antidiabetici, antipertensivi, antianginosi, ecc.) che riesca a coprire (anche in eccesso!) il periodo di tempo in cui si trovano in vacanza e questo soprattutto quando ci si reca all’estero, dove può essere piuttosto difficoltoso riuscire a reperire il farmaco di cui si necessita. Pertanto il Nostro Consiglio è di portare insieme ai medicinali abituali anche una prescrizione del medico curante in cui sia scritto, oltre al nome commerciale del farmaco, anche il nome e la quantità di principio attivo contenuto in quel particolare prodotto in modo che, se il vostro farmaco non è commercializzato nella località del viaggio, almeno sarà possibile ricorrere temporaneamente alla sua sostituzione con un preparato analogo.

Che farmaci di pronta medicazione possono servirmi in vacanza?

La scelta dei prodotti da “mettere in valigia” dipende dalle caratteristiche del viaggio come destinazione, durata e tipo di alloggio. Generalmente è consigliabile portare in viaggio, oltre ai farmaci abituali, anche alcuni prodotti che teniamo abitualmente nell’armadietto di casa come:

  • un antipiretico (contro la febbre)

  • un analgesico (contro il dolore)

  • un antidiarroico

  • un antinfiammatorio

  • un antibiotico a largo spettro d'azione (solo dopo aver valutato il parere del proprio medico)

  • un antistaminico (utile per reazioni di tipo allergico, eritemi con irritazione cutanea da sole o altra causa)

  • un farmaco contro la chinetosi (mal d’auto, mal di mare, mal d’aria)

  • un collirio rinfrescante e/o decongestionante, magari in confezione monodose.

  • sali minerali reidratanti e fermenti lattici

  • un prodotto repellente contro zanzare ed altri insetti

  • protezioni solari e trattamenti per piccole ustioni

  • un Kit da pronto soccorso con cerotti, disinfettante, qualche siringa sterile e l’occorrente per una pronta medicazione

  • un termometro

  • una pomata contro ematomi e distorsioni

  • un integratore a base di Melatonina per contenere il problema del jet lag (cambio di fuso orario).

Che farmaci devo portare se vado all'estero..in un paese caldo e/o con condizioni igieniche sanitarie a rischio?


E' chiaro che prima di affrontare un viaggio simile è necessario informarsi sulla situazione sanitaria ed ambientale della zona e farsi consigliare dal medico di famiglia l' idonea profilassi farmacologica e vaccinale. Pertanto oltre ai farmaci prima citati potrebbe essere utile portare con sé anche: disinfettanti per l’acqua potabile, disinfettanti per le vie urinarie, farmaci antibatterici specifici per l’intestino e naturalmente qualsiasi altro farmaco il medico Vi prescriva (ad es. farmaci antimalarici in caso di zone a rischio!)

Dove è opportuno conservare i farmaci durante un viaggio?


Mentre si viaggia è opportuno conservare i farmaci nel bagaglio a mano perché in questo modo si è sicuri di poter disporre in qualsiasi momento, se necessario, della propria “farmacia da viaggio” soprattutto in caso di terapie mediche croniche. Tuttavia alcuni farmaci possono risentire delle alte temperature per cui, in questo caso, è opportuno premunirsi di contenitori termici che proteggano questi prodotti da possibili shock termici .

E' il caso, per esempio, dell'insulina, un farmaco particolare, che richiede alcune attenzioni nella sua conservazione per evitare che possa perdere le sue caratteristiche naturali.

Pertanto è opportuno, prima della partenza per un viaggio:

  • chiedere informazioni al proprio medico di famiglia o al proprio farmacista circa i farmaci da portare con noi e come utilizzarli correttamente;

  • sapere che ogni farmaco è utile, se bene utilizzato, ma può essere anche nocivo se non usato correttamente;

  • conservare sempre nelle confezioni dei farmaci i foglietti con le istruzioni per l’uso per poterli consultare ogniqualvolta se ne presenti la necessità.

Noi naturalmente Vi aspettiamo nella Nostra Farmacia per aiutarvi a creare “la vostra farmacia da viaggio” con pochi farmaci utili e adeguati alle vostre esigenze ed alle vostre vacanze!

BUONE VACANZE A TUTTI!

Per contatti: Farmacia Eredi de Trizio Snc - Via Terlizzi 2 - Molfetta (Bari) - 080/3389344

https://www.facebook.com/farmaciaErediDeTrizio/


farmaci290717Cari amici, eccoci qui a parlarvi di salute e vacanze sicure!

In questi giorni, in Farmacia, con l'arrivo delle vacanze un po' per tutti, molti ci chiedono che farmaci portare in valigia in caso ve ne sia la necessità!

E' chiaro che nell'entusiasmo della partenza, mentre siamo intenti a mettere in valigia un po' di tutto tra costumi, abiti ed accessori, non dobbiamo però trascurare la nostra salute ma includere nei nostri bagagli anche quei pochi ma essenziali farmaci che potrebbero esserci utili...anche se tra i buoni presupposti di una vacanza c'è sempre il “speriamo non servano mai”!

Ecco a voi alcune delle domande più frequenti!

“Se sono un paziente che segue una terapia medica cronica che farmaci devo portare con me?”

Partiamo dal concetto che coloro che seguono una terapia medica cronica devono portare un’opportuna quantità di medicinali (ad es. antidiabetici, antipertensivi, antianginosi, ecc.) che riesca a coprire (anche in eccesso!) il periodo di tempo in cui si trovano in vacanza e questo soprattutto quando ci si reca all’estero, dove può essere piuttosto difficoltoso riuscire a reperire il farmaco di cui si necessita. Pertanto il Nostro Consiglio è di portare insieme ai medicinali abituali anche una prescrizione del medico curante in cui sia scritto, oltre al nome commerciale del farmaco, anche il nome e la quantità di principio attivo contenuto in quel particolare prodotto in modo che, se il vostro farmaco non è commercializzato nella località del viaggio, almeno sarà possibile ricorrere temporaneamente alla sua sostituzione con un preparato analogo.

Che farmaci di pronta medicazione possono servirmi in vacanza?

La scelta dei prodotti da “mettere in valigia” dipende dalle caratteristiche del viaggio come destinazione, durata e tipo di alloggio. Generalmente è consigliabile portare in viaggio, oltre ai farmaci abituali, anche alcuni prodotti che teniamo abitualmente nell’armadietto di casa come:

  • un antipiretico (contro la febbre)

  • un analgesico (contro il dolore)

  • un antidiarroico

  • un antinfiammatorio

  • un antibiotico a largo spettro d'azione (solo dopo aver valutato il parere del proprio medico)

  • un antistaminico (utile per reazioni di tipo allergico, eritemi con irritazione cutanea da sole o altra causa)

  • un farmaco contro la chinetosi (mal d’auto, mal di mare, mal d’aria)

  • un collirio rinfrescante e/o decongestionante, magari in confezione monodose.

  • sali minerali reidratanti e fermenti lattici

  • un prodotto repellente contro zanzare ed altri insetti

  • protezioni solari e trattamenti per piccole ustioni

  • un Kit da pronto soccorso con cerotti, disinfettante, qualche siringa sterile e l’occorrente per una pronta medicazione

  • un termometro

  • una pomata contro ematomi e distorsioni

  • un integratore a base di Melatonina per contenere il problema del jet lag (cambio di fuso orario).

Che farmaci devo portare se vado all'estero..in un paese caldo e/o con condizioni igieniche sanitarie a rischio?


E' chiaro che prima di affrontare un viaggio simile è necessario informarsi sulla situazione sanitaria ed ambientale della zona e farsi consigliare dal medico di famiglia l' idonea profilassi farmacologica e vaccinale. Pertanto oltre ai farmaci prima citati potrebbe essere utile portare con sé anche: disinfettanti per l’acqua potabile, disinfettanti per le vie urinarie, farmaci antibatterici specifici per l’intestino e naturalmente qualsiasi altro farmaco il medico Vi prescriva (ad es. farmaci antimalarici in caso di zone a rischio!)

Dove è opportuno conservare i farmaci durante un viaggio?


Mentre si viaggia è opportuno conservare i farmaci nel bagaglio a mano perché in questo modo si è sicuri di poter disporre in qualsiasi momento, se necessario, della propria “farmacia da viaggio” soprattutto in caso di terapie mediche croniche. Tuttavia alcuni farmaci possono risentire delle alte temperature per cui, in questo caso, è opportuno premunirsi di contenitori termici che proteggano questi prodotti da possibili shock termici .

E' il caso, per esempio, dell'insulina, un farmaco particolare, che richiede alcune attenzioni nella sua conservazione per evitare che possa perdere le sue caratteristiche naturali.

Pertanto è opportuno, prima della partenza per un viaggio:

  • chiedere informazioni al proprio medico di famiglia o al proprio farmacista circa i farmaci da portare con noi e come utilizzarli correttamente;

  • sapere che ogni farmaco è utile, se bene utilizzato, ma può essere anche nocivo se non usato correttamente;

  • conservare sempre nelle confezioni dei farmaci i foglietti con le istruzioni per l’uso per poterli consultare ogniqualvolta se ne presenti la necessità.

Noi naturalmente Vi aspettiamo nella Nostra Farmacia per aiutarvi a creare “la vostra farmacia da viaggio” con pochi farmaci utili e adeguati alle vostre esigenze ed alle vostre vacanze!

BUONE VACANZE A TUTTI!

Per contatti: Farmacia Eredi de Trizio Snc - Via Terlizzi 2 - Molfetta (Bari) - 080/3389344

https://www.facebook.com/farmaciaErediDeTrizio/