Banner sfondo 2 I VIAGGI DI AGATA - 060917

saveriodigioia290717Se nella nostra vita il denaro non avesse valore ci accorgeremo che la giornata è composta da 24 ore tutte uguali tra loro. Il tempo non avrebbe più valore e vivremo godendo della libertà assoluta senza l’incalzante stress da risultato che quotidianamente ci opprime.

Invece non è così. Il tempo ha un valore importante e, ancora più importante, è il valore che assume la nostra vita se pensiamo a quello che siamo stati in grado di costruire: la macchina, l’abitazione, la famiglia, un tenore di vita sereno…

Se per un accidente qualsiasi noi dovessimo non poter essere più nella pienezza delle nostre forze e non riuscissimo più a sostenere i ritmi di vita che ci hanno portato a realizzare il nostro mondo fatto di affetti e di patrimoni, cosa accadrebbe? Come comportarsi? In un attimo, senza avere il tempo di pensare, ci sentiremo spogli di tutte le sicurezze che hanno alimentato il nostro benessere sino a quel momento.

Nessuno di noi ha la sfera di cristallo, pertanto nessuno di noi ha la possibilità di prevedere cosa ci accadrà in futuro, eppure tutti abbiamo la facoltà di scegliere se affrontare il nostro viaggio di vita con dei paracadute pronti ad aprirsi nel momento del bisogno oppure sperare che durante il viaggio non ci siano turbolenze che obblighino ad atterraggi di emergenza o peggio ancora a veri e propri disastri.

Parlare di protezione o di walfare è importante proprio quando si è in salute perché dopo, risulterà essere impossibile.

Proteggere se stessi ed il proprio mondo ha un prezzo che nella maggior parte dei casi è un costo a fondo perduto ma, se ricercate bene, esistono Compagnie che sono in grado di offrire progetti di tutela del capitale umano a fronte della restituzione dei premi pagati (al netto dei costi).

Ricordate sempre che tutte le spese affrontate per la tutela della persona sono detraibili perciò ne otterrete un doppio beneficio: personale e fiscale.

Per sentirvi protetti, oggi, non basta più essere in salute, ma serve aver sottoscritto delle garanzie assicurative che si possono sostituire a noi (da un punto di vista economico si intende) nei momenti di gravi malattie, o infortuni invalidanti seri, o, in casi estremi, di prematura scomparsa.

Abbiamo il dovere di conoscere il sistema di sostegno pubblico per apprezzare l’importanza delle polizza malattie, infortuni e morte messe a disposizione tramite il mercato assicurativo.

Ad esempio: se un lavoratore non ha maturato almeno 5 anni di contributi continuativi rischia di rimanere a bocca asciutta nel caso in cui la sfortuna colpisca proprio lui. Questa è solo una delle carenze del sistema pubblico costruito a salvaguardia dei cittadini italiani.

A cura di

DIGIOIA SAVERIO

Seguimi sulla pagina Facebook: SAVERIO DIGIOIA – CONSULENTE ASSICURATIVO PERSONALE

https://www.facebook.com/saverio.digioia.professional/?ref=aymt_homepage_panel


saveriodigioia290717Se nella nostra vita il denaro non avesse valore ci accorgeremo che la giornata è composta da 24 ore tutte uguali tra loro. Il tempo non avrebbe più valore e vivremo godendo della libertà assoluta senza l’incalzante stress da risultato che quotidianamente ci opprime.

Invece non è così. Il tempo ha un valore importante e, ancora più importante, è il valore che assume la nostra vita se pensiamo a quello che siamo stati in grado di costruire: la macchina, l’abitazione, la famiglia, un tenore di vita sereno…

Se per un accidente qualsiasi noi dovessimo non poter essere più nella pienezza delle nostre forze e non riuscissimo più a sostenere i ritmi di vita che ci hanno portato a realizzare il nostro mondo fatto di affetti e di patrimoni, cosa accadrebbe? Come comportarsi? In un attimo, senza avere il tempo di pensare, ci sentiremo spogli di tutte le sicurezze che hanno alimentato il nostro benessere sino a quel momento.

Nessuno di noi ha la sfera di cristallo, pertanto nessuno di noi ha la possibilità di prevedere cosa ci accadrà in futuro, eppure tutti abbiamo la facoltà di scegliere se affrontare il nostro viaggio di vita con dei paracadute pronti ad aprirsi nel momento del bisogno oppure sperare che durante il viaggio non ci siano turbolenze che obblighino ad atterraggi di emergenza o peggio ancora a veri e propri disastri.

Parlare di protezione o di walfare è importante proprio quando si è in salute perché dopo, risulterà essere impossibile.

Proteggere se stessi ed il proprio mondo ha un prezzo che nella maggior parte dei casi è un costo a fondo perduto ma, se ricercate bene, esistono Compagnie che sono in grado di offrire progetti di tutela del capitale umano a fronte della restituzione dei premi pagati (al netto dei costi).

Ricordate sempre che tutte le spese affrontate per la tutela della persona sono detraibili perciò ne otterrete un doppio beneficio: personale e fiscale.

Per sentirvi protetti, oggi, non basta più essere in salute, ma serve aver sottoscritto delle garanzie assicurative che si possono sostituire a noi (da un punto di vista economico si intende) nei momenti di gravi malattie, o infortuni invalidanti seri, o, in casi estremi, di prematura scomparsa.

Abbiamo il dovere di conoscere il sistema di sostegno pubblico per apprezzare l’importanza delle polizza malattie, infortuni e morte messe a disposizione tramite il mercato assicurativo.

Ad esempio: se un lavoratore non ha maturato almeno 5 anni di contributi continuativi rischia di rimanere a bocca asciutta nel caso in cui la sfortuna colpisca proprio lui. Questa è solo una delle carenze del sistema pubblico costruito a salvaguardia dei cittadini italiani.

A cura di

DIGIOIA SAVERIO

Seguimi sulla pagina Facebook: SAVERIO DIGIOIA – CONSULENTE ASSICURATIVO PERSONALE

https://www.facebook.com/saverio.digioia.professional/?ref=aymt_homepage_panel