albpentoleepist250518Molfetta. La Giornata dell'arte e della creatività all’Alberghiero di Molfetta si caratterizza in quanto propone una offerta molto variegata: dai laboratori, agli spettacoli, dai cooking show alla presentazione di libri, dal teatro ai convegni, dai concorsi allo sport.

La serata di giovedi’ 24 maggio è stata caratterizzata da due appuntamenti: dalla presentazione del libro "Pentole e Pistole" di Franco Caprio e Vito Antonio Loprieno edito da Radici Future Produzioni e dal cooking show gestito dal Team "Dolmen Culinary" di Bisceglie.

L’atrio dell’Istituto Apicella ha ospitato questa simpatica commistione fra pentole di carta e reali, in una piacevole serata all’insegna di letteratura e gastronomia.

Simpatico mattatore della serata, in una veste inedita il dirigente scolastico Antonello Natalicchio che ha condotto una piacevole chiacchierata con i due autori del libro, sempre pronti alla battuta.

‘Pentole e Pistole’, è un noir eno-gastronomico, un thriller mediterraneo, in salsa anglosassone. La libreria Il Ghigno ha quindi partecipato a questa iniziativa promuovendo questo volume che esalta il territorio locale, la cucina e la gastronomia.

Il thriller è stato servito, non senza un contorno di appetitose ricette che hanno soddisfatto anche i palati più esigenti, visto il luogo dell’evento e la presenza contemporaneamente sul palco di chef ad altissimo livello.

Un divertissement ‘gustoso’ che è diventato esercizio letterario di due autori: soliti scrivere in maniera completamente diversa, come hanno raccontato al pubblico presente di addetti ai lavori e non solo.

Un medico e un sindacalista che decidono di giocare a fare il boss/chef e il killer spietato, ossessionati l’uno dal potere e l’altro dalle forme eccitanti di 4^ e 5^ misura.

I due attori sono un mix di pugliesità ed interessi e con la loro parlantina e recitazione, insieme all’ironia del prof. Natalicchio hanno regalato una gustosissima ricetta: divertimento e cucina ben impiattate.

Hanno ironizzato sui reality, sulla cucina e sugli chef, sulla conquista dell’auditel e del pubblico, mentre alle loro spalle il team della Dolmen iniziava a preparare gli ingredienti e ad accendere i fuochi.

A salire sul palco dopo la gustosa presentazione il responsabile del Team Dolmen Culinary, lo chef Carlo Papagni che ha presentato il suo staff che annovera al suo interno numerosi chef ex alunni dell’ istituto molfettese.

Ha poi parlato di tradizione e innovazione in cucina, del libro di cui il team è autore che raccoglie tante ricetti di cui tre sono state preparate e proposte durante la serata: trancio di tonno rosso scottato con granella di pistacchi su ananas marinato all’anice stellato, cous cous di mare e olio alla vaniglia; tutti crudo di pesci, frutta e verdura; risotto alla rapa rossa e salsa di vino bianco acidulata, zeste di limone e uova di salmone.

Si è parlato della moda del sushi, ma dobbiamo ricodare che la Puglia vanta da sempre nella sua tradizione il pesce crudo a tavola.

I qualificati chef hanno fornito consigli e suggerimenti, mentre il pubblico in sala cercava di estorcere trucchi sulle modalità di preparazione.

Paola Copertino