tesoridarchivio10112019Molfetta. Gli archivi storici diocesani sono custodi di grandi ricchezze che testimoniano la storia di città, istituti, comunità e singoli individui. Scorrendo lo sguardo lungo pergamene vergate secoli fa, sfogliando registri o antichi codici musicali, si resta sopraffatti dalla bellezza dei dettagli artistici e materiali, ma soprattutto ci si rende conto di quanta importanza essi ricoprano nell’ambito della ricerca storica.

Nell’ottica di una valorizzazione del patrimonio diocesano, il Museo e l’Archivio della Diocesi di Molfetta promuovono la mostra “Tesori d’Archivio: restauri di pergamene e documenti della diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi”. L’esposizione, che è stata inaugurata sabato 9 novembre 2019, rimarrà allestita sino al 9 febbraio 2020 all’interno della suggestiva cornice della Biblioteca Diocesana “Seminario vescovile”.

I documenti esposti, provenienti dagli archivi delle quattro città della Diocesi e tutti sottoposti ad interventi di restauro con fondi CEI dell’8xmille, sono solo alcuni tra i pezzi più rappresentativi dei fondi che li custodiscono. Grazie a queste testimonianze si attraversa il tempo e lo spazio in un viaggio che dal XII secolo giunge sino al XX secolo.

La mostra è stata promossa in occasione del XII Convegno Nazionale AMEI, Associazione Museo Ecclesiastici Italiani, che avrà luogo presso il Museo diocesano il prossimo 14 e 15 novembre su tema “Accessibilità museale. Una sfida e una necessità per i musei ecclesiastici”, patrocinato e sostenuto da Fondazione Puglia, Opera Pia Monte di Pietà e Confidenze, Diocesi e Comune di Molfetta.

Storia e bellezza, emozione ed interesse culturale si intrecciano in una esposizione, che si trasforma così in un viaggio alla scoperta delle nostre radici, alla scoperta di affascinanti “tesori d’archivio”.