Banner sfondo 1600 AGATA

openfiber19112019Molfetta. Partono questa mattina le prime riasfaltature definitive in seguito ai lavori di realizzazione della rete in fibra ottica a cura di Open Fiber. L’intervento prevede il restringimento della carreggiata nelle seguenti strade: Via Martiri di via Fani (tratto compreso tra Via Papa Pacelli a Via SP. 112), Via Pio La Torre (da Via Azzarita a Via Don Piacente), Via Molfettesi d’America (ultimo tratto ad angolo con SP 112) e Via Papa Montini (da Via Padre Pio da Pietrelcina a fine scavo).

Open Fiber nei mesi scorsi ha avviato le sue attività di cablaggio in città, un piano d’innovazione tecnologica condiviso col Comune mirato alla copertura di 30mila unità immobiliari grazie a un investimento interamente privato da 7,2 milioni di euro. La realizzazione della rete interamente in fibra ottica – a costo zero per l’amministrazione comunale e la cittadinanza – richiede l’apertura di cantieri e scavi eseguiti in gran parte dei casi ricorrendo alla tecnica della mini-trincea. L’intervento è così contrassegnato da un taglio su strada largo 10 centimetri e profondo dai 35 ai 50 centimetri, con la posa dei cavi e il contestuale ripristino provvisorio: lo scavo viene infatti riempito con malta cementizia di colore rosa che necessita di almeno 30 giorni per l’assestamento.

Trascorso questo tempo tecnico si procede al ripristino definitivo, cioè l’operazione che partirà da domattina: scarifica della sede stradale interessata dai lavori e stesa dell’asfalto a caldo. 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna


openfiber19112019Molfetta. Partono questa mattina le prime riasfaltature definitive in seguito ai lavori di realizzazione della rete in fibra ottica a cura di Open Fiber. L’intervento prevede il restringimento della carreggiata nelle seguenti strade: Via Martiri di via Fani (tratto compreso tra Via Papa Pacelli a Via SP. 112), Via Pio La Torre (da Via Azzarita a Via Don Piacente), Via Molfettesi d’America (ultimo tratto ad angolo con SP 112) e Via Papa Montini (da Via Padre Pio da Pietrelcina a fine scavo).

Open Fiber nei mesi scorsi ha avviato le sue attività di cablaggio in città, un piano d’innovazione tecnologica condiviso col Comune mirato alla copertura di 30mila unità immobiliari grazie a un investimento interamente privato da 7,2 milioni di euro. La realizzazione della rete interamente in fibra ottica – a costo zero per l’amministrazione comunale e la cittadinanza – richiede l’apertura di cantieri e scavi eseguiti in gran parte dei casi ricorrendo alla tecnica della mini-trincea. L’intervento è così contrassegnato da un taglio su strada largo 10 centimetri e profondo dai 35 ai 50 centimetri, con la posa dei cavi e il contestuale ripristino provvisorio: lo scavo viene infatti riempito con malta cementizia di colore rosa che necessita di almeno 30 giorni per l’assestamento.

Trascorso questo tempo tecnico si procede al ripristino definitivo, cioè l’operazione che partirà da domattina: scarifica della sede stradale interessata dai lavori e stesa dell’asfalto a caldo. 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

WEB TV

WEBtv