Banner sfondo 1600 AGATA

pianificatu29112019Molfetta. Si chiama “Pianifica T.U.”. E il nome non è un caso. “Pianifica T.U.” è un invito al coinvolgimento, alla partecipazione a un percorso ambizioso e stimolante. Ma è anche l’evento in programma venerdì al Museo diocesano di Molfetta, nonché il primo step di un cammino condiviso. L’obiettivo finale del cammino sarà la redazione di un Progetto strategico urbano che sintetizzi al meglio l’idea della Molfetta del futuro. Una “vision” globale della città, una serie di pilastri sui quali verrà innestato ogni singolo progetto. La base della città che verrà, insomma.

L’evento è ideato e promosso dall’ordine degli architetti, pianificatori, paesaggistici e conservatori di Bari attraverso la commissione Pianificazione territoriale. L’iniziativa, condivisa anche con l’ordine degli ingegneri e il collegio dei geometri di Bari, è finalizzata a far emergere sintesi, riflessioni, visioni ed esperienze del futuro spazio urbano delle città, tenendo conto del patrimonio artistico, storico, archeologico, ambientale, socio-economico dell’area Metropolitana di Bari. “Pianifica T.U.” (l’acronimo sta per Territorio e Urbanistica) punta a “costruire conoscenza, diffondere esperienza attraverso la pianificazione territoriale e urbanistica”. In scaletta ci saranno una serie di interventi raggruppati per focus.

Ad aprire i lavori saranno i saluti istituzionali di Paolo Antonio Maria Maffiola (presidente dell’ordine degli architetti di Bari), Roberto Masciopinto (presidente dell’ordine degli ingegneri di Bari), Angelo Addante (presidente del collegio provinciale dei geometri), Tommaso Minervini (sindaco di Molfetta), Alessia Imma Aquilino e Gianfranco Recchiuto (rispettivamente consigliere responsabile e presidente della commissione Pianificazione territoriale dell’ordine degli architetti di Bari). Poi si entrerà nel vivo del confronto.

Dapprima toccherà a Pietro Mastropasqua, assessore all’Urbanistica di Molfetta, illustrare i programmi per la città, relativamente al Progetto strategico. Con lui, Alessandro Binetti, dirigente del settore territorio del Comune di Molfetta, Dario De Robertis e Giovanni Facchini, consiglieri della Città metropolitana. Nel corso della giornata poi, tra gli altri interventi, ci saranno anche quelli di Saverio Tammacco, componente del Consiglio di amministrazione di Puglia Sviluppo, e del consigliere comunale Leo Binetti.

A seguire, con imprenditori ed esponenti tecnici di grande spessore, luci accese su “economia e assetti produttivi strategici”, “ambiente, paesaggio e gestione strategica del territorio”, “tutela, valorizzazione e sviluppo del sistema costiero”, “governance e progetto strategico”. Quindi una tavola rotonda a fine mattinata e una carrellata di “visioni, idee e proposte” nel pomeriggio. Alle 18 dibattito e conclusioni.

“Si tratta di una giornata di grande importanza per la città – afferma Pietro Mastropasqua – perché vuol essere l’apertura di una fase stimolante per tutti noi. Vogliamo promuovere progetti innovativi nell’ambito della pianificazione urbana sostenibile, tracciare una nuova linea per la comunità di Molfetta. Lo sviluppo della città, di una città che voglia essere verde, accogliente e accessibile, passa da un disegno chiaro e lineare. Tutto ciò che faremo sarà figlio di questo progetto. Ed è bello che il processo preveda la collaborazione delle persone, a partire dai professionisti”.

Nei prossimi mesi non mancheranno gli appuntamenti con le associazioni del territorio e a fine percorso sarà pubblicato il Progetto strategico. Intanto però Molfetta apre le porte a “Pianifica T.U”.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna


pianificatu29112019Molfetta. Si chiama “Pianifica T.U.”. E il nome non è un caso. “Pianifica T.U.” è un invito al coinvolgimento, alla partecipazione a un percorso ambizioso e stimolante. Ma è anche l’evento in programma venerdì al Museo diocesano di Molfetta, nonché il primo step di un cammino condiviso. L’obiettivo finale del cammino sarà la redazione di un Progetto strategico urbano che sintetizzi al meglio l’idea della Molfetta del futuro. Una “vision” globale della città, una serie di pilastri sui quali verrà innestato ogni singolo progetto. La base della città che verrà, insomma.

L’evento è ideato e promosso dall’ordine degli architetti, pianificatori, paesaggistici e conservatori di Bari attraverso la commissione Pianificazione territoriale. L’iniziativa, condivisa anche con l’ordine degli ingegneri e il collegio dei geometri di Bari, è finalizzata a far emergere sintesi, riflessioni, visioni ed esperienze del futuro spazio urbano delle città, tenendo conto del patrimonio artistico, storico, archeologico, ambientale, socio-economico dell’area Metropolitana di Bari. “Pianifica T.U.” (l’acronimo sta per Territorio e Urbanistica) punta a “costruire conoscenza, diffondere esperienza attraverso la pianificazione territoriale e urbanistica”. In scaletta ci saranno una serie di interventi raggruppati per focus.

Ad aprire i lavori saranno i saluti istituzionali di Paolo Antonio Maria Maffiola (presidente dell’ordine degli architetti di Bari), Roberto Masciopinto (presidente dell’ordine degli ingegneri di Bari), Angelo Addante (presidente del collegio provinciale dei geometri), Tommaso Minervini (sindaco di Molfetta), Alessia Imma Aquilino e Gianfranco Recchiuto (rispettivamente consigliere responsabile e presidente della commissione Pianificazione territoriale dell’ordine degli architetti di Bari). Poi si entrerà nel vivo del confronto.

Dapprima toccherà a Pietro Mastropasqua, assessore all’Urbanistica di Molfetta, illustrare i programmi per la città, relativamente al Progetto strategico. Con lui, Alessandro Binetti, dirigente del settore territorio del Comune di Molfetta, Dario De Robertis e Giovanni Facchini, consiglieri della Città metropolitana. Nel corso della giornata poi, tra gli altri interventi, ci saranno anche quelli di Saverio Tammacco, componente del Consiglio di amministrazione di Puglia Sviluppo, e del consigliere comunale Leo Binetti.

A seguire, con imprenditori ed esponenti tecnici di grande spessore, luci accese su “economia e assetti produttivi strategici”, “ambiente, paesaggio e gestione strategica del territorio”, “tutela, valorizzazione e sviluppo del sistema costiero”, “governance e progetto strategico”. Quindi una tavola rotonda a fine mattinata e una carrellata di “visioni, idee e proposte” nel pomeriggio. Alle 18 dibattito e conclusioni.

“Si tratta di una giornata di grande importanza per la città – afferma Pietro Mastropasqua – perché vuol essere l’apertura di una fase stimolante per tutti noi. Vogliamo promuovere progetti innovativi nell’ambito della pianificazione urbana sostenibile, tracciare una nuova linea per la comunità di Molfetta. Lo sviluppo della città, di una città che voglia essere verde, accogliente e accessibile, passa da un disegno chiaro e lineare. Tutto ciò che faremo sarà figlio di questo progetto. Ed è bello che il processo preveda la collaborazione delle persone, a partire dai professionisti”.

Nei prossimi mesi non mancheranno gli appuntamenti con le associazioni del territorio e a fine percorso sarà pubblicato il Progetto strategico. Intanto però Molfetta apre le porte a “Pianifica T.U”.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

WEB TV

WEBtv