molfettaaggiornamentocovid301020MOLFETTA. Sale a 125 il numero dei contagiati nella nostra città. Un nuovo focolaio infatti avrebbe portato alla positività di una trentina di persone, tutte asintomatiche, tutte in buone condizioni.  

Il Sindaco ha ricordato che nonostante il Comune di Molfetta fosse pronto a riaprire quegli istituti, che per precauzione erano stati chiusi e messi in didattica a distanza, si dovrà adeguare al provvedimento preso dal Presidente della Regione Emiliano. “Da oggi- dice Minervini- chiuse le scuole dalle elementari in su, noi continueremo a tenere aperti gli asili nido e le scuole materne. Ma siamo pronti e saremo pronti a riaprire le scuole nel momento in cui il Presidente della Regione ci darà il suo benestare”.

Minervini fa un riepilogo del dpcm del governo, ricordando la chiusura dei servizi di ristorazione, tra cui gli h24 e i bar dei centri commerciali, alle ore 18.00.

Continua il Sindaco: “Rimarranno aperti tutti i circoli che ricoprono funzione di riabilitazione, funzione sociale e di protezione civile. Divieto di apertura invece per i circoli meramente ricreativi, in modo particolare, quelli privati che creano assembramento. Vi invito a rimanere a casa, a spostarvi il meno possibile, e solo per motivi lavorativi o di necessità. Adesso più che mai, in questo momento di picco abnorme della pandemia, dobbiamo essere responsabili e consapevoli: evitare assembramenti e portare la mascherina, due cose che non costano nulla, ma che preservano la comunità”.

Un’ultima informazione concerne lo svolgimento del mercato settimanale: il Comune non avendo il potere di chiuderlo, sta concordando la sospensione con la possibilità di recuperare l’attività in altre date.


molfettaaggiornamentocovid301020MOLFETTA. Sale a 125 il numero dei contagiati nella nostra città. Un nuovo focolaio infatti avrebbe portato alla positività di una trentina di persone, tutte asintomatiche, tutte in buone condizioni.  

Il Sindaco ha ricordato che nonostante il Comune di Molfetta fosse pronto a riaprire quegli istituti, che per precauzione erano stati chiusi e messi in didattica a distanza, si dovrà adeguare al provvedimento preso dal Presidente della Regione Emiliano. “Da oggi- dice Minervini- chiuse le scuole dalle elementari in su, noi continueremo a tenere aperti gli asili nido e le scuole materne. Ma siamo pronti e saremo pronti a riaprire le scuole nel momento in cui il Presidente della Regione ci darà il suo benestare”.

Minervini fa un riepilogo del dpcm del governo, ricordando la chiusura dei servizi di ristorazione, tra cui gli h24 e i bar dei centri commerciali, alle ore 18.00.

Continua il Sindaco: “Rimarranno aperti tutti i circoli che ricoprono funzione di riabilitazione, funzione sociale e di protezione civile. Divieto di apertura invece per i circoli meramente ricreativi, in modo particolare, quelli privati che creano assembramento. Vi invito a rimanere a casa, a spostarvi il meno possibile, e solo per motivi lavorativi o di necessità. Adesso più che mai, in questo momento di picco abnorme della pandemia, dobbiamo essere responsabili e consapevoli: evitare assembramenti e portare la mascherina, due cose che non costano nulla, ma che preservano la comunità”.

Un’ultima informazione concerne lo svolgimento del mercato settimanale: il Comune non avendo il potere di chiuderlo, sta concordando la sospensione con la possibilità di recuperare l’attività in altre date.