Redazione_Web Online

Redazione_Web Online

Molfetta. Il Consiglio comunale ha approvato tutti i punti all'ordine del giorno durante la seduta di martedì 29 novembre, prosieguo della precedente

molfettaconsigliocomunaleRiconoscimento dei debiti fuori bilancio, finanziamenti per il Piano di Zona, interventi con fondi del PNRR e l'approvazione del documento proposto dalla Consulta femminile, a favore dell’eliminzione della violenza contro le donne. Questi gli argomenti discussi e approvati in Consiglio comunale nella seduta di martedì 29 novembre scorso.

La maggioranza consiliare ha dato il via libera a provvedimenti importanti per la salvaguardia delle casse comunali, per le fasce più deboli e per il miglioramento delle condizioni di vita, oltre che per strategiche opere pubbliche.

Nello specifico sono stati approvati all’unanimità le richieste di finanziamento per il diritto allo studio; i nuovi finanziamenti in favore di interventi per le fasce più fragili per il Piano di Zona sociale per 7.414.071,20 euro; approvato anche l’assestamento generale di bilancio e salvaguardia degli equilibri dell’esercizio del 2022, inclusi gli interventi per aumentare la spesa in seguito all’aumento dei costi energetici, e la transazione, per circa 1 milione e 400mila euro da spalmare in tre anni, conseguente ad una sentenza riveniente da un contenzioso (aperto nel 2009) con il Consorzio Asi.
Discorso a parte per gli interventi che fanno riferimento al PNRR e che prevedono la ristrutturazione della piscina comunale; la realizzazione di una nuova scuola materna su un’area comunale lungo via Berlinguer; di un nuovo refettorio presso l’edificio scolastico Papa Giovanni XXIII; la riqualificazione pattinodromo e del Palazzetto dello Sport; la riqualificazione e il rifunzionamento del Parco di Levante e via Don Minzoni.

«Grazie al senso di responsabilità istituzionale la maggioranza del consiglio comunale - ha commentato il sindaco Tommaso Minervini - ha approvato tutti gli atti a salvaguardia dell’Ente e si è espressa favorevolmente su scelte strategiche con la concretezza che da sempre ci ha contraddistinto».

Molfetta. Sono giunti visitatori da tutto il Sud Italia per “InnovAction”, l’evento promosso dall’azienda molfettese Binetti Macchine Utensili, che ha visto la partecipazione di Antonio Stornaiolo

molfettainnovactioncontentL’innovazione, la tecnologia, il progresso in coerenza con la sostenibilità ambientale costituiscono un valore aggiunto solo se accostate al talento della persona. Questo il messaggio lanciato dal InnovAction, la tre giorni promossa da Binetti Macchine Utensili per presentare le migliori novità del settore della meccanica di precisione.

Dieci macchine, ospitate nell’open house di Binetti Macchine Utensili, sono state protagoniste di un evento capace di conquistare clienti e fornitori, accorsi da tutto il sud Italia per conoscere da vicino funzionalità e specificità di ognuna di esse.

«La macchina non potrà mai sostituire l’uomo – commenta Sergio Binetti, amministratore unico dell’azienda –  ma potrà immagazzinare tutte le informazioni che l’uomo le consentirà di ricevere. Con le macchine esposte abbiamo voluto far capire come la qualità della vita possa migliorare. È stato bello leggere negli occhi degli spettatori apprezzamento per le macchine ma anche per questo messaggio».

L’iniziativa si è svolta la scorsa settimana, da giovedì a sabato, ed ha accolto piccoli eventi dall’alto valore formativo e informativo, come il focus sulle agevolazioni fiscali o il momento di alto spessore contenutistico e simbolico in compagnia di Antonio Stornaiolo, più che un conduttore, bensì il latore della filosofia che contraddistingue Binetti Macchine Utensili da 40 anni.

«È un po’ questo il senso delle parole “InnovAction” – si legge nella nota stampa diffusa dall’organizzazione –  scelta non a caso come titolo dell’iniziativa, o “Plan and plant the future”, payoff che lascia immaginare obiettivi e princìpi alla base della tre giorni. Pianificare e seminare, progettare e coltivare. Il valore dell’impegno e della passione, della lungimiranza e del rispetto. Si può essere grandi e tecnologici anche così».

Molfetta. A partire da oggi le 3014 risorse stabilizzate in tutta Italia, tra cui i 600 dipendenti della sede molfettese della Network Contacts, sono al servizio diretto di INPS

molfettainps15022022Inizia oggi, giovedì 1° dicembre, per i 600 dipendenti della sede molfettese della Network Contacts, tra le 3014 risorse del servizio di Contact center stabilizzate dall’INPS in tutta Italia, una nuova fase della loro carriera lavorativa.

Dopo l’incontro tenutosi a Roma lo scorso 15 novembre tra le sigle sindacali riunite di SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL e i vertici INPS, sono state delineate le modalità con cui si avvia il nuovo contratto a tempo indeterminato per i lavoratori del servizio di Contact Center. Presenti all’incontro il Presidente dell’INPS Pasquale Tridico, il Direttore generale Vincenzo Caridi e il Direttore Generale di INPS Servizi Simone Borri, pronti ad assicurare innanzitutto che “nessun pagamento sarà richiesto al lavoratore da parte delle aziende uscenti” per la mancata formalizzazione del preavviso. L’assunzione parte regolarmente da oggi anche per i lavoratori in maternità o in malattia, per cui è previsto lo stesso processo di dimissioni degli altri lavoratori dall’Ati uscente.

Su sollecitazione dei sindacati, INPS ha confermato che tutto il personale della controllata INPS Servizi Spa sarà oggetto di un piano formativo dettagliato, da svolgersi in seguito alla partenza del servizio. Dodici le sedi attualmente individuate sull’intero territorio nazionale, tutte da considerarsi meramente amministrative e temporanee. I 600 lavoratori della Network Contacts di Molfetta, che a luglio scorso hanno sollevato unitamente ai colleghi di Marcianise il problema dell’inadeguatezza delle sedi di lavoro, sono stati collocati nella sede di Casamassima.

«L’individuazione definitiva, con la conferma delle attuali o con una nuova scelta – si legge in una nota sindacale congiunta – sarà fatta successivamente alla partenza delle attività dopo un attento confronto con le OO.SS. teso a verificare tutte le esigenze e in seguito alla sottoscrizione di un Accordo di lavoro agile».

In merito alla turnistica è stato dichiarato che non sarà sempre possibile applicarla in maniera agevolata (secondo lavoro, sentenze tribunale, genitorialità, ecc) fin dalla partenza del servizio, ma che si farà di tutto per mantenerla a partire dal secondo blocco di turni (dopo 4/8 settimane).

La data di accredito dello stipendio sarà, di norma, il 27 di ogni mese, ma resta l’incognita del consolidamento orario per i lavoratori Part Time involontari e dell’ingiusta riduzione salariale legata all’azzeramento degli scatti di anzianità e dei superminimi, su cui è stata chiesta l’apertura urgente di un tavolo sindacale di confronto. Altro tema spinoso resta quello dell’eliminazione della clausola sociale, che ha tagliato fuori oltre cento lavoratori.  

Dai vertici INPS arriva inoltre conferma dell’istituzione di una task force, di concerto con il Ministero del Lavoro, per controllare che non ci siano comportamenti irregolari nel delicato passaggio di internalizzazione.

Molfetta. Il match per la conquista del titolo nazionale a cui punta il molfettese Claudio Squeo sarà disputato al PalaPanunzio il prossimo venerdì 9 dicembre

molfettatitoloitalianoboxeclaudiosqueoClaudio Squeo torna sul ring e lo fa nella sua città. Molfetta sarà infatti la sede in cui verrà disputato il Titolo Italiano Pro per la categoria dei Massimi Leggeri. Il match si terrà al PalaPanunzio il prossimo venerdì 9 dicembre alle ore 19. a contendersi il Titolo Italiano Pro saranno il molfettese Claudio "Red Bull" Squeo e il romano Gabriele Guainella.

«Per la prima volta nella storia – spiega Claudio Squeo – Molfetta ospita il Titolo Italiano dei pesi Cruiser professionisti. Il mio avversario ha alle spalle sei vittorie, due sconfitte e due pareggi, è nel mondo della boxe a livello agonistico dal 2016, è come me un "fighter", perciò la sfida si preannuncia abbastanza dura.

L'incontro è organizzato dalla Pienza Boxe, capitanata da Francesco Spezzacatena, insieme alla BBT di Davide Buccioni che è attualmente il mio manager. Aspettavo il Titolo Italiano da circa un anno e mezzo, da quando militavo nei pesi massimi. Poi sono sceso nei pesi Cruiser dove sembrava fosse più semplice trovare un avversario, ma ho dovuto comunque attendere per individuarne uno. Fortunatamente grazie a Davide Buccioni siamo riusciti a trovare un avversario disponibile ad affrontrarmi, che è appunto Gabriele Guainella.

Se dovesse andarmi bene, venerdì prossimo si chiude un importante ciclo della mia carriera – continua Squeoche mi vede già campione internazionale sia del Mediterraneo con la sigla IBO, che Latino con la sigla IBF, disputato a settembre scorso con la vittoria per Ko al terzo round contro Williams Ocando.

Questa volta affronterò un avversario preparato, un fighter dal pugno da Ko come il mio, pertanto la sfida sarà molto "fisica" e molto avvincente per chi assiste. Conto tantissimo sul pubblico di Molfetta, che già ha dato una bella risposta in occasione del Titolo Mediterraneo e che mi auguro sia nutrito e carico anche questa volta, perchè io lotto per la mia città».

«Sono emozionato per l'incontro di venerdì prossimo - ha dichiarato Francesco Spezzacatena - ma anche fiducioso: chiuderemo l'anno raggiungendo tutti gli obiettivi prefissati».

Per assistere all'evento, che prevede anche lo svolgimento di 8 match tra pugili dilettanti, è possibile acquistare il biglietto da 25 euro per la tribuna a bordo ring e quello da 10 euro per le gradinate. Le prevendite sono disponibili presso il Live 82, My Car e alla Segreteria del PalaPanunzio.

 

Molfetta. L'incontro pubblico alla presenza del Commissario straordinario Manlio Guadagnuolo si terrà domani pomeriggio all'interno dell'Auditorium Regina Pacis di Molfetta

molfettaconvegnoZesL'ingegnere Manlio Guadagnuolo, Commissario straordinario per la ZES Adriatica interregionale Puglia-Molise, incontrerà gli imprenditori del territorio domani, venerdì 2 dicembre, durante l'atteso convegno pubblico che si terrà a partire dalle ore 17.30 all'interno dell'Auditorium Regina Pacis di Molfetta.

È nata una burocrazia amica delle imprese. Il Commissario straordinario del Governo nei giorni scorsi ha firmato la prima Autorizzazione Unica della ZES Adriatica interregionale Puglia-Molise, per la realizzazione di un insediamento produttivo di una holding, comprendente 8 start-up innovative, nell'ambito delle tecnologie dirompenti nella scienza dei materiali, food-health, biomaterials, environment ed energy.

Il rilascio di questo primo provvedimento conferma l’efficacia e l’efficienza dello strumento ZES, rappresentando uno stimolo per la classe imprenditoriale che insegue tempi certi e chiede ogni giorno una burocrazia amica.

Nello scorso mese di settembre, il Commissario Guadagnuolo aveva inaugurato lo Sportello Unico Digitale della ZES Adriatica, per consentire a piccole, medie e grandi imprese di presentare le istanze ed ottenere le Autorizzazioni Uniche “in tempi ZES”, per la realizzazione dei propri insediamenti produttivi.

Oltre alle semplificazioni amministrative, nell’ambito della perimetrazione della ZES Adriatica, nella quale si può effettuare qualunque tipo di investimento (nei settori manifatturiero, commerciale, dei servizi, del turismo, dell’economia circolare, della green economy, delle tecnologie, della farmaceutica, sanitario, agroindustria, ecc.), si può accedere anche a importanti agevolazioni fiscali, quali il credito d’imposta a valere sull’intero valore dell’investimento (compreso l’acquisto del suolo e/o degli immobili eventualmente su di esso esistenti) - pari al 45% per le piccole imprese, 35% per le medie e 25% per le grandi - la riduzione dell’IRES del 50%, i vantaggi derivanti dalla riduzione/azzeramento degli oneri comunali grazie ai kit localizzativi, i contratti di sviluppo, “il pacchetto ZES” nell’ambito dei POR Puglia e Molise 2021-2027.

A tali agevolazioni potranno aggiungersi quelle ad iniziativa regionale, che saranno presentate durante il convegno dal vice presidente della Commissione bilancio della Regione Puglia, Saverio Tammacco.

L’incontro in programma a Molfetta sarà introdotto da Carmela Minuto, assessore alle attività produttive del Comune di Molfetta. Sarà presente il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano.
Le conclusioni saranno affidate al Sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini.

Molfetta. È stata aperta un'inchiesta dalla Procura di Trani sulla morte improvvisa di una ragazzina tunisina trasferitasi da Molfetta a Trani pochi mesi fa

molfettacarabinieriÈ giallo sulla morte di una ragazza di origini tunisine di soli 14 anni, trovata senza vita dalla madre nel suo letto la mattina di lunedì 28 novembre. Le due donne si erano trasferite a Trani qualche mese fa, dopo aver a lungo vissuto a Molfetta, dove conservavano ancora la residenza.

A dare notizia del decesso improvviso della giovanissima è stata la stessa mamma, che si è presentata al comando di Polizia Locale in stato confusionale dopo aver trovato sua figlia inspiegabilmente esanime.

La donna è stata immediatamente affidata alle cure dei servizi sociali del Comune di Trani, mentre alcuni operatori sanitari del 118 si sono recati nell'appartamento delle due donne, dove hanno purtroppo potuto solo constatare l'avvenuto decesso della ragazza nata nel 2008, che frequentava il Liceo De Sanctis.

Sull'accaduto indagano i Carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Trani che ha aperto un'inchiesta per stabilire le cause dell'improvviso decesso. La salma resta dunque a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Molfetta. L'allerta meteo della Protezione Civile segnala forti raffiche di vento, pioggia e mareggiate. Resta in vigore su quasi tutta la Puglia dalle ore 8 di questa mattina e per le successive 24/36 ore

molfettaallertagiallafroportoSarà una giornata all’insegna di venti di burrasca, mareggiate e pioggia oggi per Molfetta e per la Puglia centrale e meridionale. La Protezione Civile regionale ha diramato nelle scorse ore un messaggio di allerta per rischio meteorologico, idrogeologico ed idraulico.

L’allerta meteo di oggi, mercoledì 30 novembre, è gialla e prevede “precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Puglia meridionale, con apporti al suolo moderati; sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Puglia centrale, con quantitativi cumulati localmente moderati; da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale sui restanti settori, con quantitativi cumulati generalmente deboli. Venti: di burrasca, con raffiche di burrasca forte dai quadranti orientali; mareggiate lungo le coste esposte”.

La giornata di oggi sarà caratterizzata da piogge deboli al mattino che si intensificheranno nel pomeriggio a partire dalle ore 16 e proseguiranno per tutta la serata. La temperatura minima prevista è di 12 gradi, mentre la massima di 14. Venti da Nord-Est al mattino con intensità di circa 20km/h, a sera da Nord con intensità di circa 26km/h. 

Molfetta. Tananai è attesissimo dai suoi fan al Gran Shopping per la presentazione del suo ultimo album “Rave, eclissi”

molfettatananaiCresce l'attesa per l'evento che vedrà protagonista Tananai al Gran Shopping il prossimo giovedì 8 dicembre. L'artista milanese è in tour per la presentazione del suo ultimo lavoro discografico “Rave, eclissi”, e nel giorno dell'Immacolata, alle ore 17, farà tappa a Molfetta.

Il cantante di “Sesso occasionale”, ultimo brano in classifica al Festival di Sanremo premiato poi con il disco di platino, ha dato il via a una rassegna promozionale dell'album, che precede il tour di concerti dal vivo in partenza nella prossima primavera.

Uscito lo scorso 25 novembre, “Rave, eclissi” è un album di inediti, fotografia di un artista 27enne che si trova improvvisamente sotto i riflettori, mostrandosi apparentemente a suo agio, ma senza nascondere le sue fragilità.

Al secolo Alberto Cotta Ramusino, Tananai è il nome con cui da piccolo lo chiamava suo nonno e significa in dialetto “piccola peste”. Ancora adolescente, inizia la sua carriera musicale da DJ conquistando un discreto successo. La svolta arriva nel 2021 con Baby Goddam, singolo che diventa virale su Spotify Italia e conquista il triplo disco di platino.

Collabora l'estate scorsa al pezzo di Fedez “La dolce vita”, tra i singoli più venduti in Italia, e il suo successo schizza alle stelle.

Per il firmacopie di giovedì 8 dicembre, l'organizzazione rende noto che per avere l'ingresso prioritario all'Instore è fondamentale portare con sé il Cd. Da oggi, martedì 29 novembre, le copie dell'album sono disponibili presso i punti vendita Coop e MediaWorld interni al centro commerciale. Il pass sarà consegnato lo stesso giorno dell'evento.

Molfetta. Fabio Galantino: «Un’altra vittoria di squadra, proseguiamo su questa strada»

molfettadaiopticalvirtusviesteEra importante vincere e vittoria è stata. La DAI Optical Virtus Basket Molfetta torna vittoriosa dalla trasferta di Vieste con un risultato più che convincente a seguito di una partita dominata per tutta la sua durata. Contro il Sunshine Basket Vieste finisce 84-64 per i biancoazzurri.

Un successo che rimette la Virtus in carreggiata e in piena zona play off. L’aspetto più importante riguarda il fatto che il successo di Vieste è un successo di squadra, ancor di più di quanto visto la scorsa settimana a Molfetta. I ragazzi guidati da Sergio Carolillo oltre a mostrare le proprie qualità stanno dimostrando, finalmente, di essere un gruppo anche sul parquet di gioco.

Ottime le prestazioni di Brown, ma anche di Galantino tra i principali protagonisti della vittoria di Vieste: un innesto giunto probabilmente nel momento più importante della stagione e che si sta adattando velocemente all’intero gruppo squadra e a quanto chiesto proprio da Carolillo. Come sottolineato, il match contro il Sunshine Basket Vieste è stato dominato in tutti e quattro i quarti, già a partire dal primo terminato sul risultato di 23-20 per la Virtus.

Difesa e ripartenze rapide: questi i punti di forza di una squadra che sta finalmente girando nel modo giusto. Due caratteristiche viste anche nel secondo quarto, conclusosi 46 a 31 per i biancoazzurri. Nonostante un Vieste più ordinato in campo, la DAI Optical Virtus Molfetta è abile con Brown, Vujanac e Kazlauskas ad allungare il vantaggio in proprio favore, mettendo a segno punti importanti ai fini della vittoria.

Un successo che si materializza nel terzo quarto, quando i biancoazzurri non si fanno prendere dalla frenesia, ragionano e finalizzano tutte le occasioni. Ne è una dimostrazione il vantaggio che si fa sempre più netto. Allo scadere del terzo quarto il risultato è di 68 a 45 per la Virtus. Nell’ultima frazione di gara, il Vieste recupera qualche punto negli ultimi minuti che non bastano per sorprendere la DAI Optical Virtus Molfetta: il match con punteggio di 84 a 64.

Al termine dell’incontro disputatosi all’Omnisport di Vieste soddisfazione è stata espressa da uno dei protagonisti della partita, Fabio Galantino. «Siamo rimasti molto concentrati in difesa cosi come preparato in settimana – ha commentato la guardia - e in attacco siamo riusciti a far girare bene la palla, confermando i progressi già visti nel match casalingo della scorsa settimana contro il Mola. E’ su questa strada che bisogna proseguire».

Centrare la terza vittoria consecutiva è ovviamente un obiettivo che i biancoazzurri si pongono già a partire da domenica prossima quando al Pala Poli arriverà la capolista Lucera.

Risultati e parziali:

Sunshine Basket Vieste DAI Optical Virtus Molfetta

1° quarto 20 23

2° quarto 31 46

3° quarto 45 68

4° quarto 64 84

Tabellino:

DAI Optical Virtus Basket Molfetta: Brown 16, Galantino 18, Chiriatti 7, Buccini 7, Vujanac 11, Mavric 9, Kazlaukas 9, Paganucci 2, Marcone 5, Annese ne. All. Carolillo

Sunshine Basket Vieste: Tanzi 7, Prete 14, Carrizo 4, Luriola 11, Piccolo 2, Otero 10, Novikov 2, Jelic 14. All. Rubino

Molfetta. Un’altra rapina è stata messa a segno ai danni della Farmacia de Candia, in via San Francesco d’Assisi, a cui il malvivente ha sottratto circa 900 euro

molfettarapinafarmaciadecandiaIndagano i carabinieri sulla rapina, la quarta in appena cinque giorni, messa a segno all’interno della farmacia de Candia in via San Francesco d’Assisi. Il metodo è lo stesso delle ultime due rapine riuscite.

Un uomo con il volto travisato e armato di pistola, non si sa se vera o giocattolo, ha fatto irruzione dopo le ore 20 di oggi, lunedì 28 novembre, e ha preteso che gli venisse consegnato il denaro in cassa. Circa 900 euro. Il ladro si è poi, come sempre, dato alla fuga a piedi, in solitaria.

Tanti gli indizi, a iniziare dalle modalità di azione, che porterebbero a ipotizzare che l’autore della rapina di tre giorni fa alla tabaccheria di via Roma, a cui il malvivente è riuscito a sottrarre 700 euro, e di quella al Despar di via Rattazzi, sia lo stesso. A indagare sull’accaduto per dare un volto e un nome ai responsabili, sono ancora una volta i carabinieri di Molfetta, aiutati anche in questo caso, per quanto possibile, dalle immagini delle videocamere dei sistemi di sorveglianza presenti in zona.

Dopo l'accaduto, Nicola de Candia, titolare della Farmacia rapinata, via Facebook dichiara: «Vorrei esprimere tutta la gratitudine a coloro che stanno leggendo e scrivendomi in privato dimostrando sentimenti di vicinanza per l'episodio subito stasera. Il mio pensiero è soprattutto volto alle colleghe che hanno vissuto in prima persona questa esperienza, con la speranza che il "balordo" di turno, venga quanto prima consegnato alla giustizia».

Pagina 1 di 121

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino