Redazione_Web Online

Redazione_Web Online

Molfetta. In tantissimi hanno partecipato a “I migliori anni”, l’evento organizzato dalla Caffetteria Hope in collaborazione con AVIS Molfetta per sostenere APLETI, associazione che opera all’interno del reparto di oncoematologia pediatrica del Policlinico di Bari

molfettaimiglioriannicaffetteriahope 3Molfetta si conferma città solidale. Tantissime le famiglie che hanno preso parte nella giornata di sabato scorso a “I migliori anni”, l’evento benefico organizzato dalla Caffetteria Hope in collaborazione con AVIS Molfetta per sostenere l’APLETI, associazione che opera all’interno del reparto di oncoematologia pediatrica del Policlinico di Bari.

Oltre venti i cittadini che in prima mattinata sono stati accompagnati dai volontari dell’AVIS presso il centro trasfusioni del “don Tonino Bello” di Molfetta per donare il sangue e centinaia le persone, tra adulti e soprattutto bambini, che durante l’intera giornata si sono divertiti tra musica, giochi, arte di strada, supereroi e un piccolo raduno di auto e moto d’epoca.

Lucio Sciancalepore e Marianna De Dato, titolari della Caffetteria Hope e ideatori dell’evento, animato da Antonio Roselli e dai ragazzi dell'agenzia Frog, si ritengono soddisfatti del successo ottenuto in termini di presenze e quindi di donazioni, che continuano ad arrivare attraverso bonifico direttamente ad APLETI.

Nel tardo pomeriggio il sindaco Tommaso Minervini e l’assessore alla Cultura Giacomo Rosiello hanno salutato i presenti complimentandosi con gli organizzatori per la nobile iniziativa.

«Manifestazioni come questa organizzata da Lucio e Marianna – spiega Gaetano Ciavarella, presidente APLETI – sono ossigeno per i 14 progetti che l’associazione porta attualmente avanti. I fondi raccolti servono a sostenere progetti di pet therapy in reparto, di musicoterapia, della squadra di calcio composta da ragazzi guariti e ancora degenti. E ancora abbiamo avviato il progetto “La mia mamma è la più bella”, che prevede la presenza in reparto di un parrucchiere che sistema la chioma delle mamme che sono accanto ai loro figli, o anche il progetto di attività motoria assistita che trasforma il reparto in un grande campo da gioco: si spazia dal calcio al pattinaggio, dal basket alla cerbottana. C’è davvero di tutto, anche il progetto “Senza trucco”, che prevede la presenza in reparto di una make up artist che insegna alle ragazze a valorizzare il loro viso. Accanto a queste attività ci sono poi programmi di assistenza come quello per l’elaborazione del lutto, condotto da una delle nostre mamme».

L’APLETI è stata fondata ed è portata avanti unicamente dai genitori che hanno o hanno avuto un figlio in cura presso il reparto di oncoematologia pediatrica del Policlinico di Bari. Negli anni l’associazione è diventata di fondamentale importanza per chi si trova da un momento all’altro catapultato in una realtà di cui nessuno vorrebbe mai fare esperienza, soprattutto accanto al proprio figlio.

Per conoscere e sostenere l’attività di APLETI è possibile visitare il sito internet o la pagina Facebook dell’associazione.

 

Molfetta. Approvata all’unanimità lo scorso 15 settembre, la relazione della seconda commissione d’inchiesta attribuisce la causa della collisione tra Moby Prince e Agip Abruzzo alla presenza di una terza nave, non ancora identificata

molfettamobyprincehomeLa seconda commissione parlamentare d’inchiesta istituita l’anno scorso per fare finalmente luce sulla tragedia del Moby Prince è giunta a una conclusione inaspettata: lungo la rotta del traghetto c’era una terza nave. L’ipotesi, valutata anche in precedenza ma passata in secondo piano, è che alle ore 22.15 circa del 10 aprile 1991 il comandante del Moby Prince, partito da Livorno alla volta di Olbia per una corsa di linea, abbia virato improvvisamente per evitare l’impatto con una nave non ancora identificata, andando a perforare una delle cisterne di poppa della petroliera Agip Abruzzo, ancorata nella rada del Porto di Livorno.

Andrea Romano, presidente della commissione parlamentare d’inchiesta che il 15 settembre scorso ha depositato la relazione conclusiva dei lavori, approvata all’unanimità, ha dichiarato «Il traghetto è andato a collidere con la petroliera Agip Abruzzo per colpa della presenza di una terza nave comparsa improvvisamente davanti al Moby Prince, che provocò una virata a sinistra che ha poi determinato l’incidente. Purtroppo questa nave non è ancora stata identificata con certezza. Il black out a bordo della petroliera pochi minuti prima della tragica collisione la rese invisibile davanti agli occhi del comando del traghetto Moby Prince, costretto a fare una virata improvvisa a sinistra per evitare una collisione certa con una terza nave presente in mare. L’accordo assicurativo che altro non era che un patto di non belligeranza tra le compagnie – ha aggiunto Romano – dimostra che ci sono probabilmente documenti, in possesso dell’Eni, che potrebbero fornire ulteriore chiarezza su quanto accaduto e faccio appello ai vertici attuali della società affinché li renda pubblici per dare risposte definitive a 31 anni da quella che agli occhi dell’opinione pubblica è una strage».

Stando a quanto affermato dal presidente Romano, la commissione non ha potuto approfondire sull’identità della terza nave a causa della fine anticipata della legislatura, ma che nel testo della relazione la commissione suggerisce due possibili piste investigative da seguire.

Una riguarda la presenza della nave 21 Oktobaar II, peschereccio somalo che sulla carta trasportava pesce surgelato dalla Somalia all’Italia, e l’altra la presenza di una o più bettoline impegnate in possibili operazioni di bunkeraggio clandestino.

In quel terribile incidente persero la vita 140 persone, tra cui quattro molfettesi che a bordo del Moby Prince lavoravano: Giovanni Abbattista di 46 anni, Natale Amato di anni 53, Giuseppe de Gennaro di anni 29 e Nicola Salvemini di anni 36. Nonostante la testimonianza diretta di Alessio Bertrand, il mozzo napoletano unico sopravvissuto, e a dispetto delle battaglie giudiziarie portate avanti dalle famiglie delle vittime, la verità su quanto realmente accadde quella notte resta lontana se non è ancora possibile intravedere responsabilità precise.

Ora si spera che la Procura di Livorno vada in fondo a queste due ipotesi, appurando anche perché i soccorsi si concentrarono in prima battuta sulla petroliera Agip Abruzzo, a bordo della quale non ci furono né vittime, né feriti.

Molfetta. Un nuovo traguardo è stato raggiunto dalla piccola cantante Nausica Speranzini e dal chitarrista Mizio Vilardi, che hanno conquistato il primo e il secondo posto dell’International Video Contest “DiscoNovità TV”

molfettanausicasperanzinidisconovità2022La terza edizione dell’International Video Contest “DiscoNovità TV” è stata vinta dalla giovanissima molfettese Nausica Speranzini con il videoclip del brano “Se tu ti metti i pattini”. Sul secondo gradino del podio, assieme a Federica e Pia Paradiso, è salito un altro molfettese: il musicista Mizio Vilardi, che accompagna alla chitarra le due gemelle tranesi nel brano “Sempre incanto”. Al terzo posto si è classificato Majo Basanta “Pueblito mio”.

Concepito dalla storica emittente radiofonica Radio Idea e realizzato in collaborazione con Interconnesse.it, l’International Video Contest “DiscoNovità TV” si è concluso con la fase finale e le successive premiazioni lo scorso venerdì 16 settembre. Ai vincitori, la possibilità di sottoscrivere un contratto per la pubblicazione di un progetto discografico da parte dell’etichetta discografica Tilt Music Production di Londra.

I videoclip in concorso quest’anno sono stati 23, tutti valutati da una giuria di grande rilievo artistico composta da: Ciro Imperato (Tilt Music Corporate – presidente di giuria), I Jalisse (Fabio Ricci cantante, vice presidente e Alessandra Drusian cantante), Oliviero Malaspina (cantautore, scrittore e poeta), Silvia Tancredi (cantante), Davide De Marinis (cantautore), Sara M’Punga (cantante mezzo soprano), Stefano Secco (cantante, tenore), Gigi Rivetti (pianista, autore e compositore), Luigi Catacchio (editore Radio Idea – Circuito Airplay).

Trasmesso da Bari in diretta web, “DiscoNovità TV” conserva il format con cui è nato a giugno 2020, in piena pandemia. L’evento infatti anche quest’anno si è svolto interamente online, coinvolgendo artisti e media di tutto il mondo.

Molfetta. Oggi e domani, in occasione dello “Show a quattrozampe”, si terranno eventi e dimostrazioni per imparare a prendersi cura dei migliori amici dell’uomo

molfettagranshoppingcaniIl centro commerciale Gran Shopping Molfetta prosegue nella campagna di sensibilizzazione in favore dei cani e torna con lo Show a quattro zampe, oggi e domani, sabato 17 e domenica 18 settembre, dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 19.

Due giorni di attività in collaborazione con Enci e Never Without Eros nella grande area dog a ridosso del centro commerciale che accoglierà tanti ospiti pronti a dispensare consigli e dimostrazioni pratiche, naturalmente in compagnia degli amici a quattro zampe. Specialisti del settore cinofilo, addetti ai lavori, medici e volontari a disposizione dei clienti del Gran Shopping per momenti di confronto, di condivisione di esperienze e conoscenze per sensibilizzare tutti alla meravigliosa esperienza che la vita con un cane comporta, difficoltà comprese.

Non mancheranno le attività ludico-creative, per capire come migliorare il già magico rapporto che si crea tra esseri umani e cane. Sempre più famiglie scelgono di accogliere in casa un cagnolino, e tanti coinvolgono i propri pelosetti nella vita quotidiana a 360°: come gestire il tempo in casa e fuori, organizzare la routine con gli impegni di tutti senza trascurare il cane, come gestire il cane in vacanza? Gli esperti risponderanno a queste e a molte altre domande sabato e domenica. Verranno approfondite diverse tematiche e un valido aiuto da parte degli esperti garantirà i modi migliori per tutelare il benessere dei cani e del generale equilibrio della famiglia.

L’evento esclusivo che il Gran Shopping promuove in favore degli amici a quattro zampe, organizzato con Rmm Eventi&Comunicazione, prevede anche un momento di valorizzazione sociale come ad esempio la collaborazione con “Never without Eros”, appuntamento che contribuirà a sostenere attivamente tutte le associazioni e le strutture che operano nel settore.

Molfetta. Restano invariati i costi del servizio di mensa scolastica e la procedura di accesso attraverso l’App FiveStars

molfettamensascolasticaAvviato il nuovo anno scolastico, è pronto a ripartire anche il servizio di mensa scolastica che, dal prossimo lunedì 3 ottobre, tornerà attivo a Molfetta presso il nido comunale, le scuole dell’infanzia, le scuole primarie e, in via sperimentale, per la secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo San Giovanni Bosco. Nessun aumento delle tariffe. Invariata anche la procedura per accedere al servizio attraverso l’App FiveStars.

Il servizio di ristorazione scolastica, a ridotto impatto ambientale e sostenibilità, è garantito dalla ATI formata da Ladisa, La Cascina, Pastore.

«Avviamo il servizio mensa già il 3 ottobre per andare incontro alle esigenze delle famiglie. Sono lontani i tempi in cui il servizio partiva alla fine di ottobre o addirittura a novembre. Solo per fare alcuni esempi nel 2013 – sottolinea il Sindaco Tommaso Minervini, insieme con l’assessore Anna Capurso - il servizio ha avuto inizio il 21 ottobre, nel 2014, il 27 ottobre, nel 2015 il 4 novembre, nel 2016 il 14 novembre. Non sono mutate le modalità per effettuare il pagamento delle rette. Non sono mutati gli importi, nonostante il periodo critico che stiamo attraversando».

Come è noto il Comune di Molfetta ha affidato, per il servizio di ristorazione scolastica, un appalto "verde" a ridotto impatto ambientale che rispetta i Criteri Ambientali Minimi-CAM, previsti dal Piano d'azione per la sostenibilità ambientale dei consumi nel settore della pubblica amministrazione adottati con decreto del Ministro dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, criteri obbligatori trattandosi di affidamenti per la ristorazione collettiva e fornitura di derrate alimentari, a prescindere dall'importo di gara.

Molfetta. All'interno della biblioteca tutti gli spazi sono stati ripensati e ricalcolati puntando all'efficientamento energetico, ma anche ad accorgimenti mirati per migliorare l'acustica e l’illuminazione

molfettabibliotecacomunaleristrutturata1La biblioteca comunale di Molfetta torna ad accogliere studenti e cittadini. Con il concerto della SaviOrchestra, composta dagli alunni delle classi seconda e terza media dell’Istituto comprensivo Scardigno-Savio ad allietare quanti, venerdì 30 settembre, visiteranno la biblioteca comunale, che riapre dopo importanti lavori di restyling.

All'interno della biblioteca, tutti gli spazi sono stati ripensati e ricalcolati puntando all'efficientamento energetico, ma anche ad accorgimenti mirati per migliorare l'acustica e l’illuminazione. Tra le altre cose presenti due sale studio, ma anche, nello stesso corpo di fabbrica, una sala della musica, oltre ad una sala conferenze, la Sala Finocchiaro, sottoposta ad un completo restyling.

«Ringrazio per la disponibilità mostrata, la Dirigente Scolastica dell’Istituto comprensivo Savio-Scardigno, la professoressa Nicoletta Paparella, i docenti e i tanti ragazzi – commenta il Sindaco, Tommaso Minervini - ma anche tutti coloro che ci hanno consentito di restituire alla città la biblioteca. Invito tutta la città a partecipare all’evento. La riapertura di un contenitore culturale al centro della città, deve essere sempre salutata come un ulteriore passo in avanti per la città».

La biblioteca aprirà alle 16. Per l’occasione, oltre al Sindaco, Tommaso Minervini, saranno presenti l’assessore ai lavori pubblici, Nicola Piergiovanni, l’assessore alla cultura, Giacomo Rossiello, gli altri componenti della giunta e i consiglieri comunali.

Il concerto della SaviOrchesra avrà inizio alle ore 18. Accompagnati dai docenti, Bisceglie, Carabellese, Facchini, Giove, Nesta, Pesole, Squeo e Sarro, la SaviOrchestra si esibirà in un repertorio che va da Shostakovich, a Mussorgsky, a Bizet, alle colonne sonore dei film più apprezzati di sempre.

 

Molfetta. Il maltempo caratterizzerà l’intera giornata, con piogge e possibili rovesci a carattere temporalesco. L’allerta gialla resta in vigore fino alle ore 20 di oggi

molfettapioggiaMaltempo su Molfetta e buona parte della Puglia con piogge e temporali. È questo il quadro meteorologico tracciato dalla Protezione Civile regionale che, per la giornata di oggi, venerdì 16 settembre, ha diffuso un messaggio di allerta per rischio idrogeologico ed idraulico. L’allerta gialla della Protezione Civile è entrata in vigore alle ore 9 di questa mattina e si protrarrà per le successive 11 ore.

Previste precipitazioni da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati. A essere interessata dall’allerta gialla della Protezione Civile l’intera Regione Puglia, ad esclusione del Salento e dei Bacini del Lenne.

Su Molfetta il cielo resterà molto nuvoloso per l’intera giornata. La pioggia e i temporali previsti fino alla tarda mattinata, si andranno attenuando a partire dal primo pomeriggio. Durante la giornata di oggi la temperatura massima registrata sarà di 29 gradi, la minima di 23.

Analoga la situazione per domani, sabato 17 settembre, mentre i meteorologi attendono l’arrivo dell’autunno a partire da domenica 18 settembre, quando le temperature subiranno un calo di circa dieci gradi, attestandosi attorno ai 23/25 gradi di massima.

Molfetta. La Ministra del Sud, candidata alla Camera dei Deputati con Azione di Carlo Calenda, incontrerà la cittadinanza alle ore 17.30 presso il Palato Café&Bistrot

carfagna locandinaMara Carfagna, candidata con Azione alla Camera dei Deputati e impegnata in questi giorni in un tour elettorale in Puglia, sarà a Molfetta il prossimo lunedì 19 settembre. La Ministra del Sud dell’attuale governo Draghi, sarà accompagnata da Massimo Cassano, attuale e discusso presidente di ARPAL Puglia, dal candidato molfettese Benedetto Grillo e dalla candidata coratina Nunzia Titti Cinone, candidati tutti per il partito fondato da Carlo Calenda.

La Ministra Carfagna, capolista in tutti i collegi plurinominali della Camera in Puglia, incontrerà la cittadinanza molfettese alle ore 17.30 di lunedì prossimo presso il Palato Café&Bistrot. Mara Carfagna si soffermerà principalmente sui punti del programma elettorale promosso dalla sua coalizione, nata dal sodalizio tra Azione di Carlo Calenda e Italia Viva di Matteo Renzi, relativi a PNRR e ZES, tematiche che riscontrano enorme interesse per il territorio pugliese e, più in generale, per il Sud Italia.

Accanto alla Ministra Carfagna, ci sarà Benedetto Grillo, 37enne di Molfetta candidato nel collegio Uninominale P04 – Molfetta, noto ben oltre i confini cittadini come Direttore di Orchestra e di Banda, nonché come Presidente dell'ANBG Associazione Nazionale Bande da Giro.

Molfetta. Per chi volesse richiedere la domiciliazione del voto, il termine è fissato alle ore 15 di venerdì 23 settembre

molfettavotodomiciliarepositivicovidIl Comune di Molfetta comunica che gli elettori positivi al Covid, sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di isolamento, anche per le prossime consultazioni politiche, sono ammessi al voto presso il proprio domicilio.

Coloro che intendono avvalersi del servizio, devono fare richiesta al sindaco entro e non oltre le ore 15 di venerdì 23 settembre, presentando la dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso il proprio domicilio. A tale dichiarazione devono essere allegati: il certificato rilasciato dal funzionario medico designato dai competenti organi dell'Azienda sanitaria locale, in data non anteriore al quattordicesimo giorno (11 settembre 2022) antecedente la data della votazione, che attesti l'esistenza delle condizioni di trattamento domiciliare o di isolamento per Covid-19; la copia della tessera elettorale e la copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

Il Sindaco, verificata la regolarità e la completezza della documentazione presentata, provvederà a comunicare agli interessati, anche tramite e-mail, il seggio speciale che è incaricato della raccolta del voto e dell’avvenuta inclusione negli elenchi che saranno consegnati al Presidente del Seggio Elettorale.

Durante le ore in cui è aperta la votazione, il Presidente del Seggio Speciale, con l’assistenza di due scrutatori, di cui uno con la funzione di segretario, si recherà a raccogliere il voto nella dimora dell’elettore.

La domanda, redatta in carta semplice e firmata dal richiedente, dovrà essere presentata all’Ufficio Elettorale sito in Piazza Municipio, utilizzando preferibilmente il modulo da ritirare presso lo stesso Ufficio Elettorale, disponibile anche sul portale web del Comune di Molfetta a questo link, oppure inviata tramite email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e via pec a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. 

Molfetta. L’estate molfettese continua con la serie di eventi destinati a diverse fasce di pubblico in programma per oggi e domani

molfettadiolovuolebandconcertoUn nuovo weekend, ricco di eventi, si prepara ad animare la città di Molfetta. In programma per la serata di oggi, venerdì 16 settembre, a partire dalle ore 20.30, nell’anfiteatro di ponente, il concerto della Diolovuole Band, fenomeno musicale ai vertici della Christian music. Dieci anni di successi all’attivo e un sound travolgente. Nel corso del concerto, un pieno di energia, la band proporrà cover di successi nazionali ed internazionali, italiani e stranieri, oltre al loro repertorio, veri e propri inni alla vita e alla fede. Perché nei loro testi si parla di pace, di amore, di valori fondanti della cristianità. Anche se le canzoni non ricordano affatto i canti liturgici. Non hanno quei ritmi, quelle melodie. I brani, firmati Diolovuole Band, sono pop, poprock, soul, orecchiabili, ritmati, energizzanti. Ad ispirare le loro produzioni è don Tonino Bello, il vescovo della Diocesi di Molfetta, nel in odore di santità, già dichiarato venerabile. Ingresso gratuito.

Tra oggi e domani, 16 e 17 settembre, torna il "Festival du Temmurre Città di Molfetta" che, a differenza delle due precedenti edizioni, si svolgerà in due giorni. Oggi, a partire dalle ore 20, su corso Dante, si esibirà la banda musicale della Brigata Meccanizzata Pinerolo. Domani, a partire dalle ore 17, grande parata con la partecipazione di sette gruppi musicali di bassa musica. Partenza da piazza Margherita di Savoia, arrivo su corso Dante. In chiusura piccolo spettacolo pirotecnico.

Domani, sabato 17 settembre, nella Sala dei Templari, alle 18.30, si inaugura “Io, l’imperfetto”, personale di Pino Spadavecchia, organizzata dall'associazione T.eS.L.A. (Tempi e Spazi Liberamente Attivi) e dall'artista. La mostra si potrà visitare dal martedì al venerdì, dalle ore 18.30 alle ore 21.30, e il sabato e la domenica dalle ore 10.30 alle ore 13.30 e il pomeriggio dalle 18.30 alle 21.30. Rimarrà aperta fino al 2 ottobre prossimo.

Domani alle ore 21 e domenica 18 settembre alle ore 19, nel giardino del Museo del Pulo, il Collettivo Magnitudo, in collaborazione con il Carro dei Comici, presenta lo spettacolo Effetto San Domino. Ingresso gratuito.

«Ancora una volta – il commento dell’assessore alla cultura, Giacomo Rossiellod’intesa con il Sindaco, Tommaso Minervini, abbiamo voluto proporre, nel fine settimana, per i molfettesi e per i turisti e i numerosi visitatori che scelgono di raggiungere Molfetta, una serie di eventi, ad ingresso gratuito, in grado di andare incontro alle esigenze di un pubblico vasto».

Tutte le iniziative in programma si avvalgono del patrocinio del Comune.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino