Redazione_Web Online

Redazione_Web Online

Molfetta. Dopo aver prorogato i termini per la presentazione delle domande al 30 settembre prossimo, la Regione Puglia attiva un filo diretto per fornire assistenza tecnica

molfettaavvisofornituralibriditestoaa202223C’è tempo fino al 30 settembre prossimo per richiedere la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo e dei sussidi didattici per l’anno scolastico 2022/23. Oltre ad aver prorogato i termini per la presentazione delle domande,  la Regione Puglia ha istituito un help desk tecnico per garantire assistenza a chi dovesse trovarsi in difficoltà con la procedura.

Sarà possibile ricevere assistenza attraverso i seguenti canali: telefono 080/8807404 (dal lunedì al venerdì - dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 16,00 alle ore 18,00); Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; chat on line.

L’istanza dovrà essere presentata unicamente per via telematica attraverso la piattaforma https://www.studioinpuglia.regione.puglia.it/ alla sezione Libri di testo anno scolastico 2022/23 entro le ore 12 di venerdì 30 settembre.

Possono presentare domanda tutti gli studenti/esse, che frequentano le scuole secondarie di 1° grado e 2° grado statali e paritarie, il cui nucleo familiare presenta un ISEE inferiore o pari a 10.632,94 euro.

La proroga del bando regionale vuole rispondere alle richieste di numerose famiglie, che non sono riuscite a presentare l’istanza nei termini previsti nel precedente Avviso, che si è chiuso lo scorso 29 luglio, che rischiavano, quindi, di rimanere fuori dalla misura regionale che supporta la frequenza alle attività scolastiche di migliaia di studenti/esse a basso reddito.

Molfetta. Il monitoraggio sulla prima quindicina di settembre condotto da Arpa Puglia in località Prima Cala rileva una quantità di 360 cellule per litro

molfettaprimacalaBuone notizie per la balneabilità a Molfetta in questa coda estiva. Stando ai dati diffusi da Arpa Puglia a seguito del monitoraggio relativo alla prima quindicina di settembre sulla presenza della Osteopsis ovata lungo la costa molfettese, la quantità si attesta sulle 360 cellule per litro.

GUARDA IL REPORT

I campionamenti, condotti dai tecnici ARPA in località Prima Cala, riportano dei dati simili a quelli di inizio stagione, quando la presenza della microalga nociva era scarsa, o quasi inesistente. L’allarme alga tossica si è registrato durante i primi giorni di agosto, quando l’ARPA ha rilevato una presenza altissima, ben oltre i limiti indicati dal Ministero della Salute.

In quel periodo, protrattosi per una decina di giorni, diversi bagnanti, tra cui molti bambini, hanno manifestato i sintomi da intossicazione, lamentando dolori addominali con nausea e diarrea, febbre, mal di gola e mal di testa. Più di qualcuno, a fronte del malessere sviluppato, ha fatto ricorso alle cure mediche del Pronto Soccorso dell’Ospedale “don Tonino Bello” di Molfetta.

Molfetta. Il sindaco di Bari Antonio Decaro sarà accanto al candidato Michele Abbaticchio durante la conferenza organizzata dal PD di Molfetta per oggi alle ore 16

molfettaconferenzastampapdpolitichecontentIl centrosinistra molfettese scende in campo in vista dell’appuntamento elettorale del 25 settembre. Lo fa con una conferenza stampa presso la sede cittadina del Partito Democratico, che vedrà la partecipazione, tra gli altri, del sindaco di Bari Antonio Decaro.

«Davanti a noi c’è una sfida difficile, ma importante - dichiara il coordinatore della campagna elettorale del PD molfettese Alberto d’Amato - il 25 settembre si sceglie tra la destra di Georgia Meloni e la difesa della Costituzione, la lotta al cambiamento climatico e un programma che vuole difendere l’Italia in uno dei periodi più complessi della storia recente. Per questa battaglia serve il massimo impegno delle forze progressiste».

Accanto a Decaro e d’Amato, nell’appuntamento che si terrà domani alle ore 16 presso la sede del PD in corso Margherita, interverranno Michele Abbatticchio, candidato al collegio uninominale per la coalizione di centrosinistra alla Camera, Mariarosaria Larizza, candidata molfettese alla Camera con +Europa, Mariachiara Addabbo, candidata nella lista del Partito Democratico alla Camera e il consigliere comunale Felice Spaccavento, del movimento Rinascere. Al centro della conferenza, l’analisi dei punti programmatici che da vicino toccano il nostro territorio, a partire dalla grande sfida del PNRR.

Molfetta. In visita presso la scuola elementare Carnicella, il sindaco ha preso parte alla festa organizzata da alunni e docenti per l’apertura del nuovo anno scolastico

molfettafestaaccoglienzascuolsindacominervinicontentLa scuola elementare Carnicella ha dato il via ieri, mercoledì 14 settembre, con una festa a cui ha preso parte anche il sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini, al nuovo anno scolastico.

«A scuola è importante studiare. Ma la scuola è importante anche perché qui si imparano le relazioni e a fare amicizia. È tra i banchi che impariamo a stare insieme, a rispettare l’altro, a vivere in una piccola società. La scuola insieme alla famiglia è il luogo dove si cresce con la mente, con il corpo, con le relazioni, con le emozioni».

Così il sindaco Minervini, ai bimbi della scuola elementare Carnicella che, in occasione dell’inizio dell’anno scolastico, hanno organizzato una piccola festa con canti, filastrocche e messaggi. Proprio nei locali della scuola che, forse, a Molfetta, più delle altre, ha risentito dei contraccolpi del Covid, con due classi costrette a migrare in un altro istituto, chiusure e riaperture.

«La riapertura delle scuole, senza prescrizioni particolari – ha aggiunto il sindaco Tommaso Minerviniè un segnale di ripresa bello, regolare. Stare con gli altri è una cosa bellissima. E noi stiamo con la scuola e pronti con tutti i servizi. Buon anno scolastico».

Molfetta. La biblioteca sarà aperta ai visitatori a partire dalle ore 16. Alle ore 18 si terrà il concerto inaugurale dell’orchestra Savio

molfettabibliotecacomunaleriaperturaLa biblioteca comunale di Molfetta riapre i battenti. Dopo circa tre anni di chiusura dovuti a un importante intervento di riqualificazione e ammodernamento, la struttura intitolata a Giovanni Panunzio torna ad accogliere cittadini e studenti.

Venerdì 30 settembre, a partire dalle ore 16, è possibile visitare gli ambienti completamente ristrutturati e ammirare il risultato del lungo lavoro svolto in questi anni. A seguire, alle ore 18, l’auditorium della biblioteca ospiterà il concerto inaugura dell’orchestra Savio. La comunicazione giunge dal Comune di Molfetta, che in una nota stampa ufficializza l’atteso evento.

Interessata dai lavori previsti dal bando “Community Library”, grazie al quale il Comune di Molfetta si è aggiudicato un finanziamento di 2milioni di euro, la struttura è finalmente pronta a tornare in funzione. In tanti hanno sentito la mancanza del principale contenitore culturale della città, soprattutto studenti di scuola superiore e universitari, che attraverso il comitato “Voce allo studio” hanno rivendicato il diritto a fruire di uno spazio comune per lo studio, l’incontro e il confronto.  

Annunciata ad aprile scorso, la riapertura della biblioteca comunale “G. Panunzio” è poi slittata anche a causa delle elezioni amministrative. Dopo una stagione estiva ricca di eventi che volge ormai al termine, la rinnovata amministrazione comunale, guidata ancora una volta dal sindaco Tommaso Minervini, ha disposto la riapertura della struttura in concomitanza con l’avvio del nuovo anno scolastico e accademico.

Molfetta. La cantautrice Roberta Carrieri, di origine barese e molfettese d’adozione, ha inciso un nuovo brano in collaborazione con il collega cretese Nikos Stratakis

molfettarobertacarrieribranoitalianogrecocontentLa canzone d’autore italiana incontra quella greca in “Ciao ciao Phile mou” (Ciao ciao Amico mio), brano scritto e musicato a quattro mani da Roberta Carrieri, nota cantautrice di origine barese e molfettese di acquisizione, insieme al cantautore cretese Nikos Stratakis.

Pubblicato online lo scorso lunedì 12 settembre su YouTube, il brano rappresenta un esperimento ben riuscito per i due artisti, che cantano ognuno nella lingua dell’altro, infatti Roberta canta in greco e Nikos in Italiano. Il brano sarà disponibile a breve anche su Spotify e sulle principali piattaforme digitali di musica in streaming.

«Ho incontrato la musica Cretese ad Atene – racconta Roberta Carrieriquando ho ascoltato per la prima volta il suono del Laouto da un musicista di strada e me ne sono innamorata. Nella mia pazza esplorazione di questo nuovo mondo sconosciuto ho scoperto i fratelli Stratakis e l’attitudine molto rock di Nikos su questo strumento tradizionale mi ha colpita fortissimo.

L’ho cercato sui social e gli ho scritto: mi piacerebbe cantare per te. Facciamo qualcosa di più bello mi ha risposto lui, scriviamo una canzone insieme. Così è nata a distanza Na Moun-àcqua che brucia, durante il lockdown, senza conoscerci di persona. Ma questa strana attrazione musicale non poteva rimanere così distante fisicamente. Quindi ho fatto la valigia e sono andata a Creta a conoscerlo di persona e a portargli una nuova canzone: “Ciao ciao Phile mou”. Una canzone che parla di due mondi culturali che si incontrano senza capirsi a parole ma con e grazie alla musica. Vino e raki nella stessa bottiglia, un innamoramento musicale, la terra e il sale che si abbracciano nel mare».

Ciao ciao Phile mou

Ciao ciao φίλε μου

Ήρθα από μακριά να σου πω με μια αγκαλιά τι μ’αρέσει

Ciao ciao φίλε μου

Ήρθα να σου πω ότι μ’αρέσει μ’αρέσει

Το αλάτι στη ζωή 

Τη ρίγανη στο ψωμί 

Σαν τα λείοδεντρα μεσ’τη γη

Έτσι μ’αρέσεις εσύ... δηλαδή... να παίζουμε μαζί 

Veniamo dallo stesso Dio tu ed io

uniti quando siamo nati

E separati chissà da chi 

Forse da quello stesso Dio

E anche se quando ci parliamo non capiamo

La differenza piano piano si assottiglia

Perché è l’anima che abbiamo che si assomiglia

siamo vino e rakì in una bottiglia

E siamo terra e sale che si abbracciano nel mare

Ciao ciao φίλε μου

Ήρθα να σου πω ότι μ’αρέσει μ’αρέσει

Που η ψυχή μας οδηγεί 

Το ίδιο αλάτι όλη η γη

Αγκαλιασμένη 

Πίνουμε κρασί με ρακί 

Και μιλάμε με τη μουσική 

Ciao ciao φίλε μου

Ήρθα από μακριά και

όταν μιλάω δεν με καταλαβαίνεις 

Αστείο είναι αυτό, φίλε μου

Γιατί εσύ και εγώ είμαστε 

Σαν μακαρόνια και κρασί 

Σαν ντάκο και τυρί 

Freddo espresso και ρακί 

Και τόσο πιο πολύ 

Στους δυο μας αρέσει μουσική 

Veniamo dallo stesso Dio tu ed io                                      

uniti quando siamo nati

E separati chissà da chi, forse da quello stesso Dio

E anche se quando ci parliamo non capiamo

La differenza piano piano si assottiglia

Perché è l’anima che abbiamo che si assomiglia

E siamo vino e rakì in una bottiglia 

E siamo terra e sale che si abbracciano nel mare

Molfetta. Il momento di preghiera, presieduto da Mons. Domenico Cornacchia, si terrà in Cattedrale questa sera alle ore 21

molfettacattedralehomeMolfetta e tutta la Diocesi torna ad invocare la pace in Ucraina. Aderendo all’iniziativa lanciata dal Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE), anche la Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi partecipa al gesto comunitario di solidarietà per l’Ucraina con un momento di preghiera che si terrà nella serata di oggi, mercoledì 14 settembre, in occasione della Festa della esaltazione della Santa Croce.

Nelle parrocchie e nelle diocesi di tutta Italia, si legge nel comunicato della Conferenza Episcopale Italiana, si invocherà il dono della pace per l’Ucraina, terra martoriata da una guerra che dura ormai da sette mesi. La celebrazione eucaristica che si terrà nella Cattedrale intitolata a Santa Maria Assunta a partire dalle ore 21, sarà presieduta dal Vescovo, sua eccellenza Mons. Domenico Cornacchia.

«In questo giorno in cui la liturgia della Chiesa celebra la festa dell’Esaltazione della santa Croce, ci uniamo con tutte le Chiese d’Europa per implorare da Dio il dono di una pace duratura nel nostro continente. In modo particolare, vogliamo pregare per il popolo ucraino perché sia liberato dal flagello della guerra e dell’odio», sono le parole della preghiera contenuta nel sussidio preparato per l’occasione dall’Ufficio Liturgico Nazionale.

Molfetta. Attraverso l’istituzione di un numero WhatsApp, la ASL Bari risponde alle domande e ai dubbi di giovani e giovanissimi sulla contraccezione e sulla salute sessuale

molfettaaslEvewhatsapp

La ASL Bari ha dato vita al primo consultorio virtuale dedicato a giovani e giovanissimi. Si chiama “Evə”, come il nome della prima donna ma interpretato in chiave moderna in favore della inclusione e del linguaggio di genere.

Nello specifico si tratta del un numero WhatsApp 366 62 40 059, operativo da ieri, martedì 13 settembre, tutti i giorni, compresi sabato, domenica e festivi, dalle ore 8 alle ore 20, con cui il personale medico e sanitario della ASL garantirà assistenza tempestiva a donne, ma anche uomini che necessitano di un supporto per casi di contraccezione d’urgenza e altre problematiche legate alla sessualità.

Gli utenti potranno interagire con gli operatori tramite messaggio per molteplici condizioni: pillola anticoncezionale, pillola del giorno dopo, gravidanza indesiderata, interruzioni di gravidanza, malattie sessualmente trasmesse, papilloma virus, infezioni vaginali e rapporti sessuali a rischio. Il servizio sarà curato nel rispetto delle norme e dei regolamenti vigenti in materia di Protezione dei dati.

A coordinare il servizio, la dottoressa Giulia Caradonna insieme ad un team di ostetriche. «Abbiamo pensato ai giovani in prima battuta – spiega la dottoressa Giulia Caradonna, ginecologa responsabile del servizio – e a quanti sono in difficoltà per i servizi che attengono alla salute riproduttiva e sessuale ma anche alle donne più grandi, già mamme, e a tutti coloro che possono accedere a consulenze gratuite e immediate per essere supportati nel percorso sessuale».

Il servizio, oltre all’istituzione della linea WhatsApp, è articolato anche in ambulatori dedicati a: gravidanza, dolore pelvico cronico, Screening del cervico carcinoma con esecuzione di Pap test gratuito e ginecologia generale.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il portale dedicato all’iniziativa, a questo link.

 

Molfetta. Tra musica, giocolieri e un piccolo raduno di auto e moto d’epoca si svolgerà sabato 17 settembre “I migliori anni”. L’intero ricavato sarà devoluto a favore dei bambini in cura presso il reparto di oncoematologia pediatrica del Policlinico di Bari

molfettaimigliorianniluciosciancaleporeDonare un sorriso ai bambini in cura presso il reparto di oncoematologia pediatrica del Policlinico di Bari. È questo l’obiettivo di Lucio Sciancalepore e Marianna De Dato, titolari a Molfetta della Caffetteria Hope, che in collaborazione con Avis Molfetta hanno organizzato per la giornata di sabato 17 settembre la prima edizione della manifestazione benefica “I migliori anni”.

Musica, arte di strada, giochi per bambini, supereroi e un inedito raduno di auto e moto d’epoca saranno gli ingredienti principali di una festa dedicata ai bambini e all’incontro tra generazioni diverse. L’evento si svolgerà a partire dalle ore 10 di sabato 17 settembre presso la Caffetteria Hope e lungo un tratto di via Baccarini in corrispondenza della Caffetteria, che sarà per l’occasione chiuso al traffico. Tra le ore 7.30 e le ore 10 della stessa mattinata, chi vorrà potrà donare il sangue grazie all’Avis Molfetta, che accompagnerà i donatori dalla Caffetteria Hope al centro trasfusionale dell’Ospedale “don Tonino Bello” e poi li riporterà indietro per la colazione, che sarà offerta dall’organizzazione.

«La festa sarà animata da Dj Frog – spiegano Lucio e Marianna – che farà giocare e interagire i bambini presenti in diversi modi. Tra i vari momenti che compongono la festa, troverà spazio l’incursione di alcuni amici appassionati di auto e moto d’epoca, protagonisti di un piccolo raduno che, ne siamo certi, eserciterà come sempre grande fascino sui bambini. Questo è anche un modo per favorire il dialogo tra generazioni diverse. Il nostro intento è quello di veder gioire i bambini che parteciperanno all’evento e regalare un sorriso ai piccoli pazienti del reparto di oncoematologia pediatrica del San Paolo di Bari.

Tutto il ricavato sarà devoluto all’APLETI, Associazione pugliese per la lotta alle emopatie e ai tumori nell’infanzia, che opera all’interno di quel reparto con importanti attività di supporto ludico e ricreativo. Possiamo garantire che i volontari APLETI, e più in generale tutti coloro che a vario titolo operano tra le corsie di quel reparto, svolgono un lavoro di fondamentale importanza per la salute non solo dei piccoli pazienti, ma anche delle loro famiglie. Perciò intendiamo per quanto possibile e con tutte le nostre forze renderci utili, come loro hanno fatto con noi».

L’evento “I migliori anni” si svolgerà lungo l’intera giornata di sabato 17 settembre, dalle ore 10 fino alle ore 22 circa.

 

 

 

 

 

Molfetta. Le disposizioni sulla circolazione stradale in occasione della processione che accompagna il simulacro della Compatrona dalla Cattedrale in Basilica

molfettamadonnadeimartiri2 2022A una settimana esatta dalla fine dei festeggiamenti in onore della Madonna dei Martiri, durati quest'anno cinque giorni anziché tre, il sacro simulacro condotto in Cattedrale con l'attesissima Sagra a Mare fa il suo rientro in Basilica.

Prevista per domenica 18 settembre, la processione che riaccompagna la statua della Madonna dei Martiri dalla Cattedrale in Basilica si svolgerà a partire dalle ore 18. In occasione della manifestazione religiosa, che si tiene com eda tradizione nella domenica successiva alla festa, il Comandante della Polizia Locale, Cosimo Aloia, ha sottoscritto un'ordinanza che modifica temporaneamente la viabilità nelle zone interessate.

Tenuto conto che, come per le passate edizioni, tutta l’area interessata dall’evento sarà affollata da un alto numero di partecipanti, tra residenti e visitatori, l’ordinanza istituisce il divieto di fermata, ambo i lati, con divieto di circolazione su Corso Dante, nel tratto compreso tra l’angolo di via Vescovado e Piazza Garibaldi (lato mare), via Ten. Fiorino, via A. Volta, via Bari, via De Luca, Piazza e via Margherita di Savoia, Piazza Vittorio Emanuele, via Madonna dei Martiri, Viale dei Crociati e Basilica.

Il divieto di fermata entra in vigore alle ore 12 di domenica 18 settembre e resta operativo fino al passaggio della processione, mentre il divieto di circolazione resterà in vigore dalle ore 18 fino alla fine della manifestazione. La processione terminerà alle ore 22 circa in Basilica, mentre alle ore 22.30 è previsto, a conclusione dei festeggiamenti, l’atteso spettacolo pirotecnico.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino