Redazione_Web Online

Redazione_Web Online

Molfetta. Aderire a "Cancelleria sospesa" è semplice: basta recarsi presso la cartoleria “Cartamania” dove è possibile “rottamare” il proprio zaino o acquistare materiale scolastico da donare in beneficenza

molfettacancelleriasospesaPrende spunto dall'usanza napoletana del "caffè sospeso” l'iniziativa solidale chiamata "cancelleria sospesa", avviata anche a Molfetta in concomitanza con l'inzio del nuovo anno scolastico. L'idea è quella di aiutare le famiglie che versano in un momento di difficoltà economica, sostenendole nell'acquisto di zaino e materiale scolastico.

Portata avanti dalla Caritas diocesana in collaborazione con la cartoleria Cartamania di Molfetta, la campagna di solidarietà prevede non solo l'acquisto di quaderni, penne e materiale scolastico vario da donare agli alunni più bisognosi, ma dà anche la possibilità di "rottamare" il vecchio zaino e ricevere uno sconto di dieci euro per l'eventuale acquisto di uno nuovo.

Chi desidera dare il proprio contributo, potrà, quindi, recarsi presso Cartamania, sita al civico 17 di via Pio La Torre, e acquistare materiale scolastico da riporre nell’apposito scatolone presente nel punto vendita. Partita in questi giorni, la staffetta di solidarietà si protrarrà per circa un mese, dando la possibilità a chiunque voglia aderire alla “cancelleria sospesa” di destinare agli alunni meno fortunati anche soltanto una penna o un quaderno.

«Non è la prima volta che partecipiamo ad iniziative benefiche di questo tipo – spiega la titolare di Cartamania Giacoma Capursoperché sappiamo di poter contare su una clientela estremamente sensibile e pronta ad aiutare chi è in difficoltà. Noi provvederemo a raccogliere tutto il materiale donato, mentre la Caritas Diocesana si occuperà di intercettare le famiglie bisognose e di distribuirlo loro».

Terremo aggiornati tutti coloro che vorranno aderire alla “cancelleria sospesa” attraverso la nostra

É possibile recarsi in cartoleria ogni giorno in orario continuato dal lunedì al sabato. Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sulla campagna di solidarietà “cancelleria sospesa” è possibile visitare la pagina Facebook di Cartamania.

Molfetta. Candidata alla Camera dei Deputati con Forza Italia e la coalizione di centrodestra, Rita dalla Chiesa ha pubblicato la foto di Molfetta in un post su Giovinazzo, che è stato poi rimosso

molfettagafferitadallachiesaHa destato non poche polemiche il post apparso sul profilo Facebook di Rita dalla Chiesa, candidata capolista alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale Puglia 2 (Molfetta – Bari) con Forza Italia e la coalizione di centrodestra. La famosa giornalista e conduttrice televisiva, che negli scorsi giorni è stata accolta in città dai consiglieri comunali di centrodestra, proprio in occasione del suo tour elettorale tra Bari e provincia, ha pubblicato nella serata di domenica 11 settembre un post sulla visita a Giovinazzo, inserendo però una foto di Molfetta.

«Diario di una campagna elettorale in Puglia, faticosa ma piena di realtà professionali importanti. E di troppi problemi che le persone aspettano che vengano finalmente risolti. Intanto, vi faccio conoscere Giovinazzo. Città di mare, di opere d’arte, di cultura e di giovani con grandi speranze». Questo il contenuto del post che è stato rimosso nel giro di qualche ora. Numerosi i commenti al vetriolo indirizzati alla candidata di punta di Silvio Berlusconi, che ha risposto dapprima giustificando l’errore come “involontario”, e poi ha direttamente rimosso il post.

Nonostante questo, il post continua a girare senza sosta in rete sui profili social di tanti cittadini pugliesi, anche illustri, che mostrano il loro disappunto in merito all'accaduto. Inevitabile inoltre, in piana campagna elettorale, la strumentalizzazione politica di più di qualche candidato avversario. 

Molfetta. Partirà domani il servizio di trasporto per gli alunni di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, mentre l’assistenza specialistica agli alunni in situazione di handicap grave partirà lunedì prossimo

molfettascuolabusIl settore Socialità del Comune di Molfetta comunica sarà avviato da domani, mercoledì 14 settembre, il servizio di trasporto scolastico comunale per alunni diversamente abili frequentanti la scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado per l’anno scolastico 2022/23.

Il servizio rispetterà il Calendario Scolastico Regionale e si svolgerà secondo i giorni di frequenza stabiliti.

Alle famiglie dei minori fruitori del servizio di "Assistenza Scolastica Specialistica”, rivolto agli alunni in situazione di handicap grave, si comunica invece che il servizio per il nuovo anno scolastico, iniziato ufficialmente anche Molfetta ieri mattina, sarà avviato invece da lunedì 19 settembre, secondo i giorni di frequenza stabiliti dal calendario scolastico.

Molfetta. Il sindaco Minervini traccia un bilancio estremamente positivo a margine della festa patronale, che ha attratto migliaia di cittadini e di visitatori

molfettafestapatronalebilanciosindacoLa Fanfara dei Carabinieri ha fatto cantare Molfetta. Si è chiusa con un bagno di folla la seconda edizione del Festival delle bande da giro, evento conclusivo della Festa patronale che quest’anno è durata cinque giorni, dal 7 all’11 settembre.

In migliaia, e in modo ordinato, illuminati a giorno dalle splendide luminarie led, senza spese per la pubblica illuminazione, hanno assistito al concerto proposto dalla Fanfara dei Carabinieri del X Reggimento Campania. In migliaia hanno cantato mentre, un po’ più in là, e in totale sicurezza, la gente continuava a passeggiare tra le bancarelle. A fare acquisti. A vivere la festa.

Ed è stata davvero festa per tutti. Ai concerti, alle funzioni religiose, alla processione della compatrona, la Madonna dei martiri, che fino a domenica prossima, accoglie tutti in Cattedrale, alle bancarelle, alle tradizioni, ci sono stati anche eventi dedicati ai più piccini con il Sermolfetta, che ha curato una programmazione dedicata sia all’interno del Villaggio del Fanciullo, realizzato nell’ambito del Progetto Accoglienza, sia all’esterno, in nome della inclusione. Apprezzato dagli ambulanti anche l’Ostello dell’Accoglienza che il Comune, anche quest’anno, ha voluto predisporre con la collaborazione della Misericordia e delle varie associazioni di volontariato che hanno assicurato il servizio. Successo per il park&ride che ha contributo ad alleggerire il traffico in centro.

«Ringrazio tutti coloro che – commenta il sindaco Tommaso Minervini - si sono impegnati per la buona riuscita della festa patronale, i frati, il clero, le forze dell’ordine, la polizia locale, coordinata dal comandante Aloia, i carabinieri, coordinati dal Capitano Iodice, e i suoi collaboratori, il comandate del nucleo operativo, Mastropierro, e della stazione carabinieri Molfetta, Tempesta, la Guardia di Finanza, e la Capitaneria di porto per tutto il supporto garantito in concomitanza con la sagra a mare, il Comitato festa patronali, i volontari tutti, una grande ed insostituibile risorsa della nostra città.

Un ringraziamento particolare alle migliaia di persone che, rispettose delle regole, hanno consentito a tutti di vivere in serenità la festa isolando le mele marce, quella piccola parte di società che non è capace di vivere in un mondo civile. Grazie a tutti».

Molfetta. Gli agenti della Polizia Locale hanno svolto un’intensa azione di controllo del territorio, durante i festeggiamenti in onore della Madonna dei Martiri

molfettapolizialocalefestapatronalecontentLa festa patronale si è conclusa ieri, domenica 11 settembre, e il Comune di Molfetta tira le somme dell’attività di controllo del territorio svolta dalla Polizia Locale. Gli agenti in forze al comando molfettese nei cinque giorni di festa hanno sequestrato cinque frigoriferi e bibite a quattro venditori ambulanti abusivi; 350 articoli contraffatti tra berretti, cappelli, felpe, t-shirt, pantaloni e scarpe; confezioni di giocattoli privi del marchio CE; articoli vari di bigiotteria; 1000 bibite in bottiglia e lattina. Tutta la merce sequestrata è stata messa a disposizione dell’Autorità giudiziaria che deciderà se distruggerla o se devolverla ad enti caritatevoli. Complessivamente sono stati registrati oltre ottanta interventi.

Nel corso dei servizi, svolti nell'ambito del piano di sicurezza comunale dei festeggiamenti per la Madonna dei Martiri, la Polizia Locale ha anche ritrovato tutta la merce che, nella notte tra venerdì e sabato scorsi, era stata rubata dallo stand della Lega per la Difesa del cane.

«Il mio ringraziamento – il commento del comandante Cosimo Aloia - va a tutti i colleghi che hanno contribuito, con dedizione, affinché fosse assicurata una festa all’insegna della sicurezza e legalità».

«Mi associo a quanto detto dal comandante Aloia e – aggiunge il sindaco Tommaso Minervini, insieme all’assessore alla polizia locale, Caterina Roselli - colgo l’occasione anche per ringraziare le sinergie create con i carabinieri, la Guardia di Finanza, i volontari il Comitato Feste patronali e tutti i cittadini che si sono prodigati affinché il Piano di sicurezza predisposto riuscisse ad assicurare la buona riuscita della festa. E soprattutto grazie ai cittadini civili. Il loro esempio è incoraggiamento per tutta la comunità molfettese».

Molfetta. Gli operatori dell’ASM saranno al lavoro dalle ore 23 di stasera fino alle ore 5 di domani, martedì 13 settembre

molfettadisinfestazioneSarà eseguita a Molfetta nella notte tra oggi e domani la disinfestazione di centro e periferie, come previsto dal calendario degli interventi di igiene urbana pianificato dall’ASM – Azienda Servizi Municipalizzati.

I lavori inizieranno nella tarda serata di oggi, lunedì 12 settembre, alle ore 23, per concludersi, come di consueto, alle ore 5 di domani mattina.

Seguiranno poi le date del 26 settembre e del 10 ottobre.

Durante l’intervento di disinfestazione, in corrispondenza dei giorni indicati in calendario, l’ASM consiglia ai cittadini di tenere le finestre chiuse e di non esporre alimenti all’esterno delle proprie abitazioni.

Per ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero verde 800 139323, oppure scrivere agli indirizzi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Molfetta. Primo giorno di scuola per Molfetta. Il sindaco Minervini augura buon lavoro ad alunni e studenti e a tutta la comunità scolastica

molfettasindacominerviniL’estate è ormai alle spalle per i tanti alunni e studenti che oggi hanno fatto rientro a scuola. A loro innanzitutto e più in generale all’intera comunità scolastica molfettese, il sindaco Tommaso Minervini rivolge il suo augurio di un sereno e proficuo anno scolastico.

«Ci siamo, oggi torna a suonare la campanella. Riprendono le attività scolastiche il cui inizio si completerà entro la settimana. Si torna a scuola, quest’anno senza particolari limitazioni causate dal covid. Solo con una serie di raccomandazioni che, sono certo, saprete seguire, con responsabilità.

Tornare tra i banchi significa ritrovare gli amici. Ma la scuola è anche il luogo in cui si compie una straordinaria avventura che consente di crescere insieme, di imparare, di esplorare mondi nuovi. I libri, lo studio, consentono di scoprire realtà che permettano di rivalutare il senso della memoria, dell’identità, dell’appartenenza, della solidarietà.

L’inizio del nuovo anno scolastico offre l’occasione per riflettere sull’importanza del ruolo della scuola nella nostra comunità.

Dico agli insegnati, voi avete un compito importante, fondamentale nella crescita dei ragazzi. Ognuno di noi ha caratteristiche ereditate, ma la personalità è fatta soprattutto grazie alle relazioni. Ai docenti è dato il compito di trasmettere le conoscenze, ma soprattutto di far crescere la capacità delle relazioni tra i ragazzi e farli crescere nelle loro personalità. Loro che saranno gli adulti di domani. Che avranno il compito di rendere migliore il mondo che noi gli stiamo consegnando.

Noi, come amministrazione, continueremo a fare la nostra parte. Recependo le istanze che giungono dal mondo della scuola. Collaborando nel rispetto dei ruoli.

A nome mio e di tutta l’Amministrazione, voglio augurare a tutti, agli alunni e agli studenti, innanzitutto, ai dirigenti, agli insegnanti, a tutto il personale, un buon anno scolastico.

Un augurio anche ai genitori, alle famiglie affinché sappiano affiancare la loro presenza e la loro insostituibile opera educativa alle attività scolastiche, collaborando con la scuola e partecipando in maniera attiva ai processi formativi.

Colgo l’occasione per ringraziare il Settore Socialità del Comune per tutti i servizi a sostegno della scuola e la Polizia locale per l'attività intorno alle scuole.

Buon anno scolastico a tutti».

Molfetta. Tanti i cittadini che dalla settimana scorsa si stanno mettendo in fila negli uffici di Poste Italiane per ritirare personalmente il bonus sociale idrico di AQP

molfettaufficioposteitalianeÈ stata avviata a inizio settembre l’erogazione del bonus acqua per i cittadini pugliesi meno abbienti. A Molfetta già dalla settimana scorsa in tanti si sono recati presso gli uffici di Poste Italiane per ritirare personalmente il contributo di AQP.

Il bonus sociale idrico può essere ottenuto da tutti i cittadini che usufruiscono di uno o più dei servizi di acquedotto, fognatura e depurazione. In particolare, hanno diritto a ottenere il bonus gli utenti domestici diretti (intestatari “residenti” di una fornitura ad uso domestico residente) ed indiretti (utilizzatori “residenti” di una fornitura domestica intestata al condominio) che versano in difficoltà economiche. L’importo è calcolato in base all’ISEE del nucleo familiare di appartenenza. Ne hanno diritto coloro che hanno un ISEE non superiore a 8.265 euro; i nuclei familiari con ISEE non superiore a 20mila euro e almeno 4 figli a carico; i beneficiari di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza.

Chi ha la bolletta dell’acqua intestata a proprio nome, allora troverà lo sconto direttamente in fattura. In questo modo, l’importo da versare all’acquedotto pugliese risulterà più basso, o azzerato.

Per tutti coloro che invece non hanno la bolletta dell’acqua intestata a proprio nome, il contributo in denaro si ritira direttamente presso Poste Italiane. Sono sufficienti carta d’identità e codice fiscale, da presentare allo sportello.

L’INPS, nel rispetto dei dati della normativa sulla privacy, ha provveduto a comunicare ad AQP tutti i nominativi dei cittadini pugliesi che ne hanno diritto, per cui l’erogazione avviene in automatico, mentre chi paga la bolletta dell’acqua condominiale ha la possibilità di ritirare negli uffici postali il contributo che, stando alle testimonianze raccolte a Molfetta, si aggira tra gli 80 e i 90 euro.

Molfetta. L’Anas ha comunicato la riapertura dei cinque cantieri relativi ai lavori di riqualificazione e ammodernamento della statale 16 adriatica lungo il tratto Bari – Lecce

molfettalavoriss16riaperturacantieriRiprenderanno a giorni i lavori di riqualificazione e ammodernamento della Strada Statale 16 adriatica, nell’itinerario compreso tra Bari, Brindisi e Lecce. Dopo la pausa estiva, dettata dalla crescita esponenziale del traffico, i cantieri riapriranno giovedì prossimo 15 settembre e resteranno attivi almeno sino a giugno 2023. Cinque i tratti interessati dai lavori, ma quelli che hanno creato maggiore disagio alla viabilità durante la scorsa primavera, soprattutto in corrispondenza degli esodi delle giornate di festa, sono stati Polignano e Monopoli.

I lavori, nello specifico, riguardano la riqualificazione dell’itinerario Bari-Brindisi-Lecce per un’estensione complessiva di circa 144 km, circa 60 km sulla SS 16, 50 per la statale 379 e 35 km circa per la SS 613, per un valore complessivo finanziato di 250 milioni di euro.  Le attività, suddivise in 5 lotti funzionali, riguardano la regolarizzazione, dove possibile, delle carreggiate, la sostituzione delle barriere di sicurezza e il rifacimento della pavimentazione e della segnaletica stradale. Prevista, inoltre, la riqualificazione energetica degli impianti di illuminazione con apparecchiature rispondenti ai moderni standard qualitativi.   

Anas, a margine degli incontri dei Comitati Operativi per la Viabilità con Enti locali e Forze dell'Ordine, svoltisi nelle Prefetture di Bari e Brindisi, ha garantito il massimo rispetto per le esigenze del territorio e la piena disponibilità all’ascolto, ha comunicato il concreto inizio dei lavori a partire da questa settimana, con l’istituzione dei cantieri che avranno una lunghezza massima di 2 km. I lavori, come precisato dai vertici Anas, proseguiranno fino alla prima metà di giugno 2023 per poi riprendere nuovamente al termine dell’esodo estivo.

Molfetta. I gadget rubati dallo stand della Lega del Cane sono stati ritrovati ieri in un vicolo cieco del centro storico

molfettafurtiLegadelCanecontentÈ stata ritrovata la merce sottratta alla bancarella della Lega del Cane di Molfetta. Gli agenti della Polizia Locale impegnati in un regolare servizio di controllo svolto nel pomeriggio di ieri, sabato 10 settembre, all’interno del centro storico, si sono imbattuti in alcuni cartoni contenenti gadget e magliette rubate all’associazione molfettese.

I cartoni contenenti la refurtiva sono stati ritrovati in un vicolo cieco alle spalle della Cattedrale, a poca distanza dalle bancarelle prese di mira dai ladri. Indagano le Forze dell’Ordine su quanto accaduto nella notte tra giovedì 8 venerdì 9 settembre, impegnate ora a passare al setaccio le immagini degli impianti di videosorveglianza presenti in zona per individuare i responsabili.

Amareggiato ma deciso a fare luce sulla vicenda, il sindaco Tommaso Minervini che ha rivolto alla cittadinanza l’invito a collaborare con le Forze dell’Ordine, affinché gli autori del furto vengano giustamente puniti. I furti non hanno riguardato solo lo stand della Lega del Cane, ma anche altre bancarelle presenti nelle vicinanze. Oltre alla merce sottratta a volontari e ambulanti, i ladri si sono appropriati anche di tredici cestini dell’ASM per la raccolta di rifiuti.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino