Redazione_Web Online

Redazione_Web Online

Molfetta. Dalla fragorosa diana delle ore 8 fino alla Santa Messa Pontificale delle ore 19, il programma degli eventi religiosi del giorno dedicato al Santo Patrono

sancorradocontent08022È festa oggi a Molfetta in onore di San Corrado. Dopo dieci giorni di attesa, la città celebra il suo Santo Patrono, nonostante le restrizioni anticontagio in vigore. Come da tradizione, tutto avrà inizio con la consueta diana mattutina prevista alle ore 8 di oggi, mercoledì 9 febbraio, a cura della Pirotecnica De Candia&Palmieri, seguita dalla Bassa Musica che allieterà le vie cittadine nella giornata dedicata alla ricorrenza.

Dalle ore 9 alle ore 10, all’interno della Cattedrale si terrà la Santa Messa, cui farà seguito alle ore 18.30 la recita collettiva del Santo Rosario. Alle ore 19 è prevista infine la Santa Messa Pontificale presieduta da sua Eccellenza Mons. Domenico Cornacchia, Vescovo della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazz-Terlizzi, con la partecipazione del Capitolo Cattedrale, del clero cittadino, delle autorità civili e militari e delle amministrazioni degli ordini cavallereschi e delle confraternite.

L’organizzazione, coordinata dal Comitato Feste Patronali di Molfetta, ricorda ai fedeli che la partecipazione alle celebrazioni eucaristiche è vincolata dal numero massimo di fedeli ospitabili in Cattedrale e dalle norme anticontagio (mascherina, sanificazione delle mani, distanziamento) cui si ha l’obbligo di attenersi.

Proprio per consentire a tutti i fedeli di assistere alla celebrazione, il Comitato ha organizzato una diretta televisiva del Pontificale alle ore 19, che sarà trasmessa in diretta su Teledehon (canale 18).

Molfetta. Il consigliere Binetti racconta con soddisfazione i risultati raggiunti a poco più di un anno dall’inaugurazione della struttura

molfettadogpark09022022Tutti i proprietari di cani di Molfetta e dei centri limitrofi conoscono il Dog Park degli Ulivi. Inaugurato a settembre 2020, infatti, lo spazio verde di 5mila metri quadrati situato tra Via Giovanni Spadolini, Via Saverio De Simone e Via Giuseppe Percoco è diventato un punto di riferimento per tantissimi cittadini. Contribuendo al benessere psicofisico degli amici a quattro zampe e rispondendo al loro bisogno di socialità, il Dog Park comunale continua a essere motivo di orgoglio per Leo Binetti, consigliere comunale responsabile della realizzazione al fianco dell'assessore Pietro Mastropasqua e attualmente incaricato della cura e della gestione dell'area.

«Dopo un anno circa di funzionamento del Dog Park, considerando la chiusura forzata dettata dalle disposizioni anticontagio – spiega il consigliere Binettiposso ritenermi davvero soddisfatto dei risultati raggiunti. Come amministrazione comunale siamo orgogliosi inoltre del fatto che altri comuni si siano interessati all’opera, chiedendoci consigli e soluzioni per la realizzazione dell’area su vari territori. I fruitori attualmente sono almeno una settantina al giorno, tenendo conto che tanti provengono da Giovinazzo, Terlizzi, addirittura alcuni da Barletta e tutti si complimentano per com’è stata realizzata la struttura. L’estensione del parco con le tre aree separate a seconda della dimensione dei cani, la completa gratuità e i servizi interni a disposizione sono i punti di forza di un’opera che è diventata un esempio di civiltà.

Noi ce l’abbiamo messa tutta e io personalmente ogni giorno mi prendo cura del parco – continua Leo Binettiche, nonostante la negligenza seriale di qualche incivile, è accogliente, pulito ed estremamente funzionale. Non solo per quanto riguarda la possibilità di far muovere e socializzare i cani in libertà, ma anche per la socialità dei loro proprietari. All’interno del Dog Park si creano continuamente nuove relazioni, perché è uno spazio di condivisione e aggregazione in cui si ritrovano persone accomunate dall’amore verso gli animali e in particolare verso i cani.

E se il grado di civiltà di una società si rileva da come tratta gli animali – conclude il consigliere Binetti Molfetta è senz’altro una città che si distingue e fa la differenza. Come in tanti sanno, mi piacerebbe che venisse realizzato un cimitero per i cani, per la cui realizzazione sto lavorando all’individuazione di un’area idonea. Inoltre, con l’aiuto di alcuni veterinari, sto lavorando all’attivazione di un servizio H24 di pronto intervento destinato al soccorso d’urgenza degli animali domestici che necessitano di cure in cliniche fuori città, che preveda anche il trasporto in ambulanza».

Molfetta. Restano fruibili i servizi di stato civile e Polizia Locale, aperto il cimitero e il mercato ortofrutticolo

molfettalamascotella08022022Domani, mercoledì 9 febbraio, in occasione della ricorrenza delle celebrazioni in onore di San Corrado, Patrono della città, il Comune di Molfetta comunica che gli uffici comunali resteranno chiusi.

Saranno assicurati i servizi di stato civile. Sono esclusi dalla chiusura i servizi di Polizia locale, il cimitero e il mercato ortofrutticolo.

Molfetta. L'avvocato molfettese subentra al posto di Giacomo Rossiello, a margine della selezione indetta dal Comune di Molfetta

molfettagerardoserino08022022È Gerardo Serino, classe 1964, il nuovo amministratore della MTM, la Molfetta Mobilità e Trasporti. Resterà in carica fino al 2024.

Serino succede a Giacomo Rossiello che, a novembre scorso, ha rassegnato le proprie dimissioni per diventare assessore. Alla individuazione di Serino si è giunti a seguito di Avviso Pubblico.

«Auguro buon lavoro a Gerardo Serino, certo che – il commento del Sindaco, Tommaso Minervini – saprà continuare gli stessi livelli di qualità del suo predecessore».

Molfetta. La società continua a programmare l’attività del settore giovanile. L'intervista al responsabile tecnico Girma Gadaleta

molfettanoxsettoregiovanilecontent08022022La Nox Molfetta, con la prima squadra in Serie A2 di calcio a 5 femminile, punta tutto sulle piccole giocatrici attraverso il progetto avviato nell'estate del 2020 e affidato al responsabile tecnico Girma Gadaleta, supportata dalle giocatrici Anna Giacò e Silvia Iacobone (laterale e portiere della prima squadra, ndr) con la direzione di Flora Diniddio e Mariangela Minervini, pure dirigenti della prima squadra.

A circa 6 mesi dall'avvio degli allenamenti, tra il PalaPansini e i campi della parrocchia Santa Famiglia, il settore giovanile vanta 20 bambine tesserate, tra i 5 e i 14 anni. Allenamenti di gruppo, due volte a settimana, con amichevoli e partite con le pari età che stanno evidenziando una profonda crescita tecnica delle piccole biancorosse.

«Quando siamo partiti - racconta Girma Gadaleta - non pensavamo di poter tesserare così tante bambine al primo anno, tra l'altro in un contesto interamente femminile: l'impegno e la dedizione che tutta la società, a partire dal presidente Luciano Savi, ha messo e mette per questo progetto è la chiave per capire perchè si sta affermando».

Il settore giovanile punta, dunque, a far divertire prima di tutto queste bambine che rincorrono il pallone per mero fine ludico «seppure vi è l'obiettivo di creare le basi per le giocatrici della Nox Molfetta del domani - prosegue Girma Gadaleta - Non è un caso che lavoriamo in continuità con lo staff tecnico della prima squadra tanto che spesso gli allenamenti vengono tenuti dal tecnico della prima squadra, Alessandra de Bari, come segno conduttore tra le grandi e le piccole».

Chiari per la Nox Molfetta gli obiettivi. «Un passo per volta - conclude Gadaleta - continueremo sicuramente con le più piccole ma punteremo anche sulle ragazzine più grandi che hanno l'età giusta per formare un'under, magari già in un campionato di base dalla prossima stagione».

Italia. Come da ordinanza del Ministro della Salute, sarà possibile tornare a visitare la terra dei canguri dal prossimo 21 febbraio

molfettaaustraliariapertura08022022Prosegue a ritmo sostenuto la corsa alla riapertura dei confini internazionale. Ultima in ordine di tempo l'Australia che dal 21 febbraio riaprirà le frontiere ai turisti e ai viaggiatori d'affari, purché completamente vaccinati.

L'annuncio del primo ministro australiano Scott Morrison: «Sono passati quasi due anni da quando abbiamo deciso di chiudere i confini dell'Australia. Il governo nazionale ha deciso oggi (7 febbraio, ndr) che l'Australia riaprirà i confini, a tutti i titolari di visto, il 21 febbraio di quest'anno».

Morrison ha poi aggiunto che «abbiamo progressivamente aperto i nostri confini da novembre dello scorso anno. Quei programmi sono andati avanti con molto successo. Ma c'è una condizione, aver ricevuto due dosi di vaccino. Questa è la regola e tutti sono tenuti a rispettarla».

 

L'Australia fa parte delle nazioni comprese nell'elenco D dell'ordinanza del 27 Gennaio 2022 emessa dal Ministro della Salute con cui si rende nuovamente possibile viaggiare per Turismo. Quindi, anche gli italiani potranno finalmente tornare a visitare la terra dei Canguri. E proprio lo scorso dicembre la compagnia aerea australiana Qantas aveva annunciato l'avvio di un volo diretto tra Sidney e Roma.

Foto di Wales Jacqueline da Pixabay

Molfetta. La Città dal primo pomeriggio è interessata da forti raffiche di vento provenienti dai quadranti settentrionali

molfettaburrasca07022022La Protezione Civile della Puglia informa la cittadinanza che a partire da oggi, lunedì 7 febbraio, e per le prossime 24/36 ore l’intera Regione sarà interessata da forti raffiche di vento.

Allerta gialla su tutta la Puglia, in particolar modo sulle città che si affacciano sul mare lungo la fascia adriatica, a causa di un rischio moderato meteorologico, idrogeologico e idraulico.  

Il messaggio di allerta meteo diffuso dalla Protezione Civile segnala “venti da forti a burrasca, con rinforzi fino a burrasca forte, inizialmente occidentali, specie su aree interne e crinali appenninici; dal pomeriggio forti o di burrasca, con rinforzi fino a burrasca forte, con rotazione dei venti dai quadranti settentrionali. Mareggiate lungo le coste esposte”.

La città di Molfetta dal primo pomeriggio di oggi è infatti interessata da forti raffiche di vento che, soprattutto vicino al mare, sferzano con incalzante vigore.

Molfetta. La Dai Optical batte la New Basket Mola 80 – 76 e si prepara a sfidare la Libertas Altamura

molfettadaiopticalcontent08022022Dodicesima vittoria consecutiva per la Dai Optical Virtus Molfetta che al Palapoli batte 80-76 la New Basket Mola dopo una gara bella e avvincente fino all'ultimo minuto di gioco e continua il suo cammino vincente. La squadra di casa ritrova Bellinzona ma è costretta a rinunciare a Delic, in panchina solo per onor di firma.

L’inizio del match è di marca ospite con Mola trascinata dai canestri di Brunetti e Dilascio. La Dai Optical però reagisce con Buljan e Calisi. Dilascio riporta ancora avanti i suoi ma i canestri di un immenso Calisi e Buljan chiudono il primo quarto sul punteggio di 18-20.

Nel secondo quarto la squadra di casa capovolge l’inerzia del match. Formica e Orlando realizzano da tre, Buljan continua a realizzare da ogni parte del campo. Dilascio e Angelini realizzano per Mola e si va al riposo lungo sul punteggio di 41-37.

Nella terza frazione di gioco la Dai Optical allunga ancora trascinata da CalisiFormica e da uno scatenato Buljan. Mola fa fatica a trovare la via del canestro in questa fase e il terzo quarto termina 55-45.

Nell’ultimo quarto la gara vive momenti contrastanti: Molfetta prova a scappare via con le triple di Buljan ma Mola non si arrende e piano piano rosicchia punto su punto grazie alle triple di uno indomabile Angelini. I viaggianti arrivano sul -2 ma la Dai Optical Virtus Molfetta è fredda e glaciale ai liberi con Formica e Buljan e vince il match per 80-76 conquistando la dodicesima vittoria consecutiva.

La vittoria contro Mola, arrivata nonostante l’assenza del centro Delic, permette alla Dai Optical Virtus Molfetta di ottenere il dodicesimo risultato utile consecutivo, miglior inizio di campionato di sempre nella storia della Virtus, a dimostrazione dell’ottimo lavoro svolto fino ad ora da società, giocatori e staff tecnico, con scelte di mercato rivelatesi fino a questo momento più che soddisfacenti.

Prossimo impegno per la Dai Optical Virtus Molfetta mercoledì 9 Febbraio, alle ore 19.00, in trasferta ad Altamura contro la Libertas Altamura, incontro valido per il recupero della decima giornata d’andata.

Dai Optical Virtus Molfetta- New Basket Mola 80-76

Dai Optical Molfetta: Bellinzona 2, Buljan 36, Formica 11, Guzman, Orlando 8, Feruglio 3, Lo Piccolo, Calisi 16, Delic ne, Liso 4, Kodu ne. All: Gallo

New Basket Mola: Tanzi 3, Stimolo 11, Di Donna 5, Alloco 2, Dilascio 23, Angelini 18, Brunetti 11, Sivo, Pinto ne, Cesana 3. All: Castellitto


Arbitri: Eros Marseglia di Mesagne e Iaia Angelo di Brindisi

Molfetta. La molfettese Daniela Franco, head coach della The Box Asd, si è guadagnata il gradino più alto del podio nella categoria Team Uomo/Donna in coppia con l’atleta partenopeo Francesco di Mauro

daniela franco contentLa molfettese Daniela Franco si impone al Modena Winter Team Challenge, , la competizione di CrossFit più prestigiosa in Italia dedicata ai Team tenutasi nel weekend appena trascorso, dunque tra sabato 5 e domenica 6 febbraio.

La molfettese Daniela Franco, head coach della The Box Asd, si è guadagnata il gradino più alto del podio nella categoria Team Uomo/Donna +70 (dove 70 deve essere il minimo della somma delle età dei due atleti) in coppia con l’atleta partenopeo Francesco di Mauro.

Circa 1000 tra i più forti atleti italiani iscritti alla competizione si sono dati battaglia in una gara distribuita su 5 workout, tre nel primo giorno e due nel secondo giorno, che consistevano in prove di ginnastica, sollevamento pesi olimpionico, prove di forza e resistenza.

Un prestigioso risultato che arriva dopo una lunga serie di esperienze agonistiche nel CrossFit che l’hanno vista salire sempre sul podio, o comunque nella parte più alta della classifica finale. Solo nello scorso dicembre, infatti, Daniela Franco è stata reduce dalla esperienza dei tre giorni di gara delle Fall Series Throwdown, una delle più importanti competizioni di CrossFit, non solo in italia, dedicata alle categorie Individual, dove ha raggiunto il quinto posto

Quest’ultimo risultato porta l’atleta molfettese nell’albo delle più importanti atlete Master di CrossFit in Italia e la prepara ad affrontare a maggio l’avventura dell’Athens Throwdown, una gara che si terrà ad Atene, alla quale si è qualificata nel 2019 e che era stata sospesa a causa della pandemia da Covid-19. 

Molfetta. Dietro la vittoria di Mahmud e Blanco sul primo gradino del podio e di Elisa arrivata seconda, c’è il talento del giovane discografico molfettese

molfettajacopopescecontent07022022Tutta Molfetta acclama Jacopo Pesce, guru della musica contemporanea alla guida della Island Records, etichetta discografica cui appartengono gli artisti che hanno raggiunto la vetta del podio a Sanremo. Al primo posto, con il brano “Brividi”, diventato in una manciata di giorni uno tra i pezzi più ascoltati e scaricati di sempre, si sono classificati Mahmud e Blanco, mentre al secondo posto si è piazzata Elisa con il brano “O forse sei tu”, canzone che ha conquistato anche il premio per la migliore composizione musicale.

Il successo di Jacopo Pesce a margine della 72esima edizione del Festival della Canzone Italiana fa il paio con quello del 2019, raggiunto sempre grazie alla vittoria di Mahmud con “Soldi” e non termina certo qui.

A maggio prossimo, dal 10 al 14, in occasione dell’Eurovision Song Contest che si terrà al PalaOlimpico di Torino, Jacopo Pesce sarà accanto ai due vincitori del Festival di quest’anno che rappresenteranno l’Italia giocando in casa.

Il duo ha confermato che la canzone che porteranno sarà quella del Festival, sebbene non abbiano ancora deciso se presentarla tutta in italiano o meno.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino