Redazione_Online

Redazione_Online

Molfetta. La partita si terrà domenica 4 dicembre e sarà dedicata alla Giornata Internazionale delle persone con disabilità 

molfettacalcio011222Domenica 4 dicembre, la Molfetta Calcio torna a giocare in casa. Per la quattordicesima giornata del Girone di andata del Campionato di Serie D, Girone H, i ragazzi biancorossi di Mister Bartoli sfideranno gli avversari del Brindisi FC.

La partita i cui biglietti sono già disponibili sul circuito Ciaotickets, si svolgerà presso lo stadio molfettese Paolo Poli, con fischio di inizio alle ore 14.30. L'incontro sarà dedicata alla Giornata Internazionale delle persone con disabilità, che ricorre il 3 dicembre.

Sarà possibile, inoltre, acquistare il biglietto il giorno della partita domenica 4 dicembre, presso il botteghino dello Stadio Paolo Poli dalle ore 10 alle ore 12, dalle 13:45 alle 15:15.

In alternativa i biglietti sono reperibili presso i punti vendita fisici, che trovi in città:

–Edicola Allegretta Giuseppe, Via L. Azzarita

–Edicola della Stazione, Piazza A. Moro

–Tabaccheria della Villa, Piazza G. Garibaldi 6

–Bar Tabacchi al Porto, Via S. Domenico 4

Ecco il ink per l'acquisto dei biglietti per la partita Molfetta Calcio - Brindisi FC: https://www.ciaotickets.com/biglietti/molfetta-brindisi

Molfetta. È scomparso alle prime luci dell'alba don Franco Sancilio storico sacerdote molto amato dai molfettesi. Canonico del capitolo Cattedrale dal 1973 al 2017 è stato parroco della Chiesa di San Domenico

molfettadonfrancosancilio011122Si è spento questa mattina, la prima dell'ultimo mese dell'anno, don Franco Sancilio, un sacerdote molto amato e conosciuto in città. Classe 1942 don Franco, frequentato il Seminario Regionale di Molfetta, completò i suoi studi presso l'Università Lateranense a Roma conseguendo la laurea i n Teologia e nel 1965 venne ordinato sacerdote da Monsignor Achille Salvucci, nella Cattedrale di Molfetta.

Ha insegnato presso la Scuola Media e l’Istituto Magistrale fino al 1973, ed è stato parroco nella comunità di San Domenico dal 1973 al 2017.

Tanti gli incarichi che negli anni ha ricoperto: direttore dell'Ufficio Diocesano Comunicazioni Sociali, per circa venti anni ha curato l'emittente radiofonica cattolica “Radio Christus". Negli anni del suo ministero a San Domenico ha promosso e gestito il centro culturale Auditorium, uno dei fulcri cattolici più attivi nel territorio.

Per molti suoi parrocchiani e non solo don Franco è stato con il suo instancabile impegno, la sua grande umanità, un importante punto di riferimento. I suoi occhi infonde serenità, e con il solo sguardo don Franco, per la sua natura sensibile, riusciva ad aiutare, risollevare, infondere rassicurazione ancor prima di parlare.

Sempre disponibile con gli altri don Franco è ricordato da molti suoi parrocchiani anche come il sacerdote stacanovista, sempre in movimento, un vulcano di idee che si concretizzavano in gite, tante attività e iniziative sportive e culturali. Di certo tutta la comunità molfettese sentirà la sua mancanza.

La Redazione de Il Fatto si unisce al dolore per la perdita del Caro don Franco esprimendo le più sentite condoglianze e sperando che continui a seguirci e guardarci con quel suo sguardo tenero e un po' sornione. Grazie don Franco.

I funerali si svolgeranno nella Cattedrale di Molfetta, domani venerdì 2 dicembre, alle ore 16

Questa sera, invece, presso la parrocchia San Domenico, alle ore 19 si terrà una veglia di preghiera. 

Molfetta. L'evento Corri con Santa Claus si terrà domenica 4 dicembre a partire dalle ore 16.30 con ritrovo presso la Parrocchia Madonna della Rosa - via Giovanni Paolo II

molfettasantaclausC301122Torna a Molfetta, per il sesto anno consecutivo, l'evento Corri con Santa Claus, la manifestazione che tanto piace ai bambini sia quelli piccoli sia quelli grandi. L'evento è organizzato dall'Associazione Allenamenti e Centro C.I.P.S, con la collaborazione dell'Oratorio Anspi della Madonna della Rosa, DJFrog,con il supporto del DUC e del comune di Molfetta.

Come ogni anno la manifestazione prevede tante attività: lettura animata, animazione, ludo motricità e ovviamente corsa con Santa Claus. Al termine della gara e dopo tanto correre i partecipanti potranno ristorarsi e recuperare le energie, questa volta con un altro tipo di percorso itinerante, quello gastronomico. Presso la Boulangerie Sant'Achille e la pizzeria Boh si potranno gustare tante prelibatezze gastronomiche e specialità natalizie.

Per le iscrizioni rivolgersi all'Oratorio Anspi della Madonna della Rosa nei seguenti orari: dalle 18 alle 20 o al numero 376 01875. L'evento è pensato per bambini dai 0 agli 11 anni e ha un costo di partecipazione di 6 euro. Santa Claus vi aspetta domenica 4 dicembre presso la Chiesa Madonna della Rosa alle 16.30. Santa Claus fa sapere che il clima sarà clemente: no pioggia, no vento, ma tanto sole. 

Molfetta. "Pummarò" che affronta il tema del caporalato è stato proiettato al prestigioso Foggia Film Festival ottenendo una menzione speciale. Grande la soddisfazione degli studenti e di tutta la comunità del Galileo Ferraris

molfettaferrarisC291122Il corto “Pummarò”, diretto dalla prof.ssa Elisabetta Salvemini, interpretato dagli studenti dell’I.I.S.S. “Galileo Ferraris” di Molfetta, montaggio di Marco Losito e Niccolò Panunzio, è stato proiettato alla prestigiosa kermesse nazionale del Foggia Film Festival ed è risultato vincitore di una Menzione Speciale. Il prodotto ha permesso un serio e critico ripensamento all'attuale e spinoso fenomeno del caporalato e soprattutto sul rapporto simbiotico tra caporalato e mancata sicurezza. A oggi il problema persiste e la negazione dei D.P.I., i dispositivi di protezione individuali, aumenta a dismisura.

Sul piano legislativo timidi passi avanti sono stati fatti ma c’è ancora molto da fare. Il lavoro non sicuro spesso non è una scelta ma una tragica necessità. Bisogna consentire a tutti di scegliere il lavoro sicuro, perché quest'ultimo è un diritto fondamentale e imprescindibile. Pertanto come riferito nella chiosa finale da Ibrahim Diabate ex vittima di caporalato: “Il diritto al lavoro sicuro è diritto alla vita”.

Grande soddisfazione per gli autori di questo bel prodotto video a cui si aggiungono i complimenti della comunità scolastica del Ferraris e del Dirigente Scolastico Prof. Luigi Melpignano sempre attento e sensibile a queste proficue iniziative.

Molfetta. Avrà inizio sabato 3 dicembre la rassegna Come fili di seta. Per il primo appuntamento ospite sul palco di Spaziolearti Fabrizio Saccomanno con uno spettacolo che racconta della necessità di narrare

molfettaparoledate301122Si apre il prossimo sabato la stagione di prosa di SPAZIOleARTI del Teatrermitage dal titolo Come fili di seta con la cura artistica di Vito d'Ingeo. La rassegna propone spettacoli di qualità e di generi diversi messi in scena da compagnie e artisti apprezzati sulla scena nazionale. Sei gioielli teatrali a raccontarci e ricordarci il tempo che viviamo. Il primo prezioso appuntamento è per sabato 3 dicembre alle ore 21 e vedrà in scena Fabrizio Saccomanno in Parole Date, una produzione di Ura Teatro.

Nello spettacolo l’attore e regista Saccomanno ripercorre alcune storie che lo hanno attraversato in più di dieci anni, fatti che hanno lasciato segni profondi, memorie collettive quanto intime. Ci sono alcuni pezzi dei suoi lavori: dalla grande epopea dei minatori passando per il racconto di una giornata strana in un paese del sud vista con gli occhi di un bambino di otto anni fino ad arrivare ad una favola che lo folgorò in una sera di inverno.

Ma c’è anche il racconto del perché certe storie diventano necessarie e del perché bisogna condividerle in un momento teatrale. Un viaggio attraverso le storie tra il Salento e il mondo che cancella distanze temporali e geografiche fino a farci identificare con l’emozione e l’intensità della narrazione. Si accede con prenotazione obbligatoria.

Info e prenotazioni: SpazioLeArti- Via Pia 57/59 -Molfetta - tel. 340.8643487 – 080.2373275 www.spaziolearti.it 

Molfetta. L'ultimo appuntamento con la rassegna letteraria Conversazioni dal Mare Autunno volge al termine. Ospite Gabriella Genisi che sabato 3 dicembre presenterà il suo ultimo romanzo “Lo Scammaro avvelenato e altre ricette”

molfettagenisi301122Sarà Gabriella Genisi, la protagonista dell’ultimo appuntamento di Conversazioni dal Mare Autunno. L’appuntamento è sabato 3 dicembre 2022 ore 19 nella Piazza Ottagono Del Gran Shopping Mongolfiera di Molfetta con “Lo Scammaro avvelenato e altre ricette”, il libro che contiene la decima indagine della commissaria Lolita Lobosco e la raccolta di tutte le ricette, presenta Antonio Procacci.

Una storia avvincente e deliziosa, arricchita dalla raccolta di tutte le ricette di casa Lobosco: oltre cento piatti, dalle stuzzicanti preparazioni finora inedite ai grandi classici della tradizione pugliese, come la focaccia, i panzerotti e la parmigiana, rivisitati secondo il gusto di Lolì.

25 novembre, nella città affollata e piena di turisti in attesa del Natale, il bed & breakfast di Carmela, la sorella di Lolita Lobosco, riscuote sempre più successo. Tra gli ospiti, anche uno scrittore romano, Enrico Fasulo, che ha deciso di ritirarsi a Bari per qualche settimana e dedicarsi alla stesura del suo nuovo libro. Carmela, sensibile al suo fascino, cucina per lui e, tra le sue tante specialità, gli prepara uno scammaro squisito secondo la ricetta di nonna Dolò. Il giorno dopo, l'uomo viene trovato morto.

Gabriella Genisi è una scrittrice pugliese e vive tra Bari e Parigi. Ha creato la serie che ha per protagonista Lolita Lobosco: otto volumi, tutti pubblicati da Sonzogno, da cui è stata tratta la serie tv Le indagini di Lolita Lobosco, in onda su Rai 1 con Luisa Ranieri, regia di Luca Miniero, una produzione Bibi Film Tv - Zocotoco in collaborazione con Rai Fiction. Per Rizzoli è uscito nel 2019 Pizzica amara.

     Saranno donati i segnalibri di Conversazioni dal Mare www.conversazionidalmare.it 320.02.61.528 – email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.- Facebook @conversazionidalmare – Instagram: Conversazionidalmare_molfetta – Youtube: Conversazioni dal Mare .

Molfetta. L'evento fa parte del progetto a scuola con la Molfetta Calcio e prevede degli incontri con gli studenti degli Istituti superiori per parlare del mondo del calcio dei suoi valori ma anche del sistema organizzativo e dell'importanza che hanno assunto il marketing e la comunicazione nel mondo dello sport

molfettaconvegnosport291122CGiovedì 1 dicembre, alle ore 10 si svolgerà presso l’Auditorium dell’I.I.S.S. Mons. Antonio Bello, in viale XXV aprile a Molfetta, il Convegno su “Marketing e Comunicazione nello sport: il progetto della Molfetta calcio.

Dopo i saluti del Dirigente scolastico prof.ssa Maria Rosaria Pugliese e dell’USR Puglia, interverranno il Dott. Franco Cirici giornalista della Gazzetta dello sport, Dirigenti e calciatori della Molfetta calcio, moderatore dell’incontro sarà il prof. Fabio Modesti dell’IISS Mons. Bello.

L’evento rientra nel progetto della squadra biancorossa che prevede una serie di incontri negli Istituti Superiori cittadini. Il tema del Convegno è di stretta attualità perché marketing e comunicazione sono entrati sempre più spesso nel mondo dello sport e tutte le società sportive, dalla più piccola alla più grande, hanno capito l’importanza di una gestione orientata alo sviluppo del brand e alla comunicazione, portata avanti con criteri manageriali, con tecniche di marketing e capacità grafiche innovative che rientrano, tra le altre nel piano di studi dei vari indirizzi dell’I.I.S.S. Mons. Bello di Molfetta.

Molfetta. La Novena ha avuto inizio lunedì 28 novembre e terminerà il 6 novembre. Le celebrazioni in onore della Vergine Maria culmineranno con la processione della bellissima scultura lignea settecentesca della Immacolata Concezione

molfettanovenaiimmacolata291122Ha avuto inizio lunedì 28 novembre, presso la Chiesa di San Bernardino, la Novena dell'Immacolata Concezione che accompagna i fedeli all'8 dicembre, giorno in cui si celebra il dogma religioso con il quale si stabilì che la Vergine Maria nacque e venne concepita senza il Peccato Originale.

La Novena è organizzata dalla Confraternita dell'Immacolata Concezione e dalla Pia Associazione femminile, in collaborazione con don Raffaele Tatulli assistente spirituale e parroco di San BernardinoLa Novena si reciterà tutti i giorni fino al 6 dicembre, ma molti sono gli appuntamenti in programma fino all'11 dicembre.

La Novena si svolgerà nelle seguenti fasce orarie: al mattino alle ore 8, dopo la Santa Messa e alle ore 18.30. Inoltre alle ore 21 si terrà un'altro appuntamento per dare la possibilità di seguire a chi non ha potuto al mattino e alla sera di partecipare al momento di preghiera che consterà nella recita della Novena e della Compieta.

Domenica 4 dicembre, per la seconda domenica di Avvento, durante la celebrazione Eucaristica serale, si svolgerà il rito di ammissione dei Novizi e la vestizione dei nuovi Confratelli e Consorelle. Un momento particolare e di intensa meditazione sarà rappresentato dalla Celebrazione Eucaristica di mercoledì 7 dicembre, quando dopo la Santa Messa delle ore 8 sarà esposto il Santissimo Sacramento.

Le celebrazioni continueranno con l'appuntamento delle 12, in cui sarà recitata l'Ora media e l'Angelus, e proseguiranno alle ore 15 con la Coroncina alla Divina Misericordia e alle ore 18.30 si reciteranno i Primi Vespri nella Solennità dell'Immacolata, con la Benedizione Eucaristica. Dopo la Santa Messa delle ore 19 la giornata si chiuderà, alle ore 21 con la veglia mariana “Buonanotte a Maria”.

Giovedì 8 dicembre, la Solennità dell'Immacolata concezione avrà inizio con la Santa Messa delle ore 8 e sarà presieduta dal vescovo Monsignor Domenico Cornacchia.

Subito dopo alle ore 9.30 circa, dalla parrocchia di San Bernardino si snoderà la processione che percorrerà le seguenti vie molfettesi: via Tattoli, Piazza Garibaldi, via A. Volta, via F. Cavallotti, via Respa, Piazza Vittorio Emanuele, via Sergio Pansini, via Annunziata, Piazza Paradiso, via Immacolata, via Paradiso, via Roma, Corso Margherita di Savoia, via Vittorio Emanuele, Piazza Garibaldi, via Carnicella. La Santa Messa e la processione si potranno seguire in diretta live sui canali social della Parrocchia San Bernardino – Facebook, Instagram.

Il 7 e l'8 dicembre si svolgerà, in via Carnicella, il Mercatino dell'Immacolata con la fiera del giocattolo e bancarelle dove scoprire i sapori unici della nostra tradizione e l'eccellenza dell'artigianato locale. Le celebrazioni volgeranno al termine l'11 dicembre con l'Octava Dia. Alle ore 19 si celebrerà una messa in suffragio dei Confratelli e delle Consorelle defunti con l'esposizione del S. Sacramento e canto del Te Deum.

Molfetta. Il 3° meeting transnazionale del progetto VoluntEU si sta svolgendo in questi giorni a Viana do Castelo. La città di Molfetta è rappresentata da Auser ODV e InCo

molfettavolunteu291122CIl progetto VoluntEU coordinato dall’associazione AJD (Portogallo) consiste in una serie di dibattiti riguardo l’impatto del Covid sul volontariato in Europa. I dibattiti e gli incontri fra cittadini si svolgono nelle 7 città partner del progetto nell’arco di 24 mesi.

Per questo congresso in Portogallo InCo ha coinvolto AUSER Molfetta visto il grande impegno dei propri volontari in pratiche “invecchiamento attivo” destinate ai soci e utenti.

Il progetto VoluntEU è co-finanziato dalla Commissione Europea tramite il nuovo Programma C.E.R.V (Citizens, equalities, rights and values), grazie al quale è stata realizzata una rete di città sul tema del volontariato. I cittadini della rete possono incontrarsi e conoscere realtà diverse scambiandosi idee e buone prassi.

Ai fini della partecipazione di InCo è stato determinante l’avvallo del comune di Molfetta con il sindaco Tommaso Minervini, che ha appoggiato formalmente la candidatura dell'associazione molfettese, condizione necessaria per partecipare.

La partecipazione al programma e ai meeting internazionali è assolutamente gratuita e consente di vivere esperienze uniche insieme a cittadini di altre nazioni

Come afferma Luigi Balacco di InCo “Il 4° meeting transnazionale si svolgerà proprio a Molfetta nel mese di febbraio e sicuramente sapremo ricambiare l’ospitalità ricevuta. Continua pertanto il nostro processo di internazionalizzazione della città…”

Sono tante le opportunità per giovani e adulti, chiunque fosse interessato può scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure contattare l’associazione su Instagram, Facebook, Telegram (@associazioneInCoMolfetta).

Molfetta. Lo spettacolo prodotto da Teatri Di.versi è scritto e diretto da Claudia Lerro e vede in scena Vito Signorile noto e prolifico attore e regista barese fondatore del Gruppo Abeliano

molfettaunafamigliaC291122Per il terzo appuntamento de Il Fuoco centrale, la rassegna di teatro di prosa della compagnia Il Carro dei Comici, con la direzione artistica di Francesco Tammacco, domenica 4 novembre, andrà in scena Una famiglia – tutti i genitori sono adottivi.

La pièce prodotta da Teatri Di.versi è scritta, diretta e interpretata da Claudia Lerro che sarà in scena con Vito Signorile, noto attore e regista teatrale barese, Giusy Frallonardo e Michela Masciavè.

Assai ben accolta dal pubblico e dalla critica, Una famiglia narra la storia di quattro solitudini che si incontrano e, entrando in relazione, sciolgono pian piano i propri nodi esistenziali, diventando infine una vera e propria famiglia.

Una famiglia in cui ci si “adotta” a vicenda, scegliendosi e accogliendo l’altro come un inatteso dono di Natale. L'incontro dei quattro personaggi è fortuito e casuale solo in apparenza, e vede coinvolti: Vittorio, un avvocato in pensione da poco vedovo e addolorato per la scomparsa dell'unico grande amore della sua vita, Nora. Poi Teresa, scrittrice tra i quaranta e cinquant'anni. La donna, sola e senza figli, a causa di un matrimonio mancato, nel suo paese è chiamata da tutti “Teresa mezza sposa. La “famiglia” si arricchirà con Claudia, giovane madre che viene dalla periferia, e sua figlia Michela, ragazzina sveglia e sensibile che diventerà il deus ex machina dell’intera storia.

Ogni personaggio contagia l’altro con le sue imperfezioni e con i suoi punti di forza, completando le reciproche parti mancanti e costruendo una strana, nuova, vibrante relazione: una famiglia, appunto. Una, come tante e al contempo diversa da tutte.

Uno spettacolo che merita di essere visto perchè con razionalità e cruda analisi, ma al medesimo tempo con gli strumenti onirici che solo il teatro possiede, affronta temi delicati e attuali come quello dell'affido o della famiglia intesa non solo come il legame tra persone consanguinee o come l’unione civile e religiosa fra due coniugi, ma più ampiamente, come amore, sistema di mutuo soccorso e comprensione che può essere scelto al di là del legame di sangue e di ogni “ordinaria” normalità.
Uno spettacolo sulla vita, sulle scelte, sui bivi, sull’intreccio tra destino e libero arbitrio, tra percorsi tracciati e dirottamenti, magistralmente interpretato da un cast di attori che farà riflettere e commuovere.

Una famiglia - è una produzione Teatri Di.versi, drammaturgia e regia Claudia Lerra. Interpreti Giusy Frallonardo, Claudia Lerro, Michela Masciavè, Vito Signorile. Scenografia: Francesco Arrivo Costumi: Angela Tommasicchio Disegno luci: Stefano Limone Scenotecnico: Michele Iannone.

La rassegna di teatro di prosa Il Fuoco Centrale continua a irradiare emozioni e vi aspetta domenica 4 dicembre.
Lo spettacolo si terrà presso il Nuovo Teatro del Carro presso l'Auditorium Madonna della Rosa in via Papa Giovanni Paolo II.
Porta ore 18.30. Inizio spettacolo ore 19.

Costo biglietto intero 12 euro. Per maggiori dettagli, informazioni e prenotazioni 339 7758173 – 333 6259112.

Pagina 1 di 1543

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino