Redazione_Online

Redazione_Online

MOLFETTA. La Polizia locale rende noto il calendario dei servizi finalizzati al controllo elettronico della velocità per ottobre e novembre sulla strada statale 16bis. L’obiettivo è quello di garantire il rispetto dei limiti previsti, garantendo alla cittadinanza una maggiore sicurezza nella circolazione. Di seguito il calendario degli autovelox.

5 ottobre 2021 9.00-13.00 s.s.16 772+200 Dir. Bari
5 ottobre 2021 14.00-18.00 s.s.16 772+800 Dir. Foggia
12 ottobre 2021 9.00-13.00 s.s.16 772+800 Dir. Foggia
12 ottobre 2021 14.00-18.00 s.s.16 772+200 Dir. Bari
19 ottobre 2021 9.00-13.00 s.s.16 772+200 Dir. Bari
19 ottobre 2021 14.00-18.00 s.s.16 772+800 Dir. Foggia
26 ottobre 2021 9.00-13.00 s.s.16 772+800 Dir. Foggia
26 ottobre 2021 14.00-18.00 s.s.16 772+200 Dir. Bari
9 novembre 2021 9.00-13.00 s.s.16 772+200 Dir. Bari
9 novembre 2021 14.00-18.00 s.s.16 772+800 Dir. Foggia
16 novembre 2021 9.00-13.00 s.s.16 772+800 Dir. Foggia
16 novembre 2021 14.00-18.00 s.s.16 772+200 Dir. Bari
23 novembre 2021 9.00-13.00 s.s.16 772+200 Dir. Bari
23 novembre 2021 14.00-18.00 s.s.16 772+800 Dir. Foggia
30 novembre 2021 9.00-13.00 s.s.16 772+800 Dir. Foggia
30 novembre 2021 14.00-18.00 s.s.16 772+200 Dir. Bari









MOLFETTA. Costituire una rete di porti tra Italia, Albania e Montenegro, favorendo gli scambi e la sicurezza degli scali tramite una piattaforma digitale. Il Comune di Molfetta è capofila del progetto europeo “Interreg – Ipa Cbc – Crisis”, che vede come partner anche il Flag Molise costiero, il porto di Ulcinj-Port Milena in Montenegro e la Nea, l’agenzia ambientale albanese. La prima riunione operativa si è tenuta nell’aula consiliare di piazza Municipio, dove sono stati discussi gli obiettivi del progetto, lo sviluppo e i risultati attesi. Presenti per l’Amministrazione comunale il sindaco Tommaso Minervini e l’assessore all’ambiente Maridda Poli. «L’impegno che assumiamo – dichiara il primo cittadino – riguarda il trasporto merci: vogliamo garantire una maggiore tutela a tutti coloro che viaggiano, offrendo servizio alla comunità».



MOLFETTA. Si rende nota la selezione pubblica, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di 79 operatori. Il concorso indetto dalla Sanb, Servizi Ambientali del Nord Barese, mira ad impiegare gli operatori in attività di spazzamento, raccolta rifiuti anche con modalità porta a porta e meccanizzata, al servizio di autocompattatori e spazzatrici. Sono comprese anche mansioni esecutive afferenti a quest’area operativa, con l’ausilio di strumenti, macchinari e veicoli per la guida dei quali è richiesta la patente B, incluse mansioni di vuotatura cestini, raccolta foglie e movimentazione sacchi.
I requisiti per l’ammissione prevedono la maggiore età, il possesso del diploma di istruzione secondaria di primo grado e il possesso della patente di guida di categoria B. I candidati sono tenuti a compilare la propria domanda di ammissione esclusivamente in via telematica, accedendo alla Sezione “Amministrazione Trasparente” – sottosezione “Selezione del Personale” - presente sul sito internet di S.A.N.B. S.p.A. (https://sanbspa.it/). Sullo stesso sito saranno pubblicate tutte le comunicazioni relative alla selezione e agli esiti.
La procedura di compilazione e invio telematico della candidatura dovrà essere completata entro e non oltre il quindicesimo giorno successivo a quello di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia.

MOLFETTA. Mercoledì 6 ottobre, nella sala conferenze della sede municipale di Lama Scotella, in via Martiri di Via Fani, alle 10.30, sarà presentato il progetto “Deep Blue Radio: all’incanto” di e con Luigi D’Elia, con composizione sonora di Tommaso Qzerty Danisi, una produzione Compagnia Licia Lanera, una escursione teatrale che si terrà a Cala San Giacomo sabato 9 ottobre, ore 16.30, e domenica 10 ottobre, ore 11.30. Nell'occasione sarà fatto il punto sui progetti di riqualificazione di Cala San Giacomo e di Torre Calderina. Interverranno: Tommaso Minervini, Sindaco di Molfetta; la Dott.ssa Rosa Anna Asselta, Regione Puglia - Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio; Luigi D’Elia, attore e drammaturgo; Pietro Mastropasqua, assessore alla sicurezza, annona, pianificazione ed infrastrutturazioni della mobilità cittadina e costiera, innovazioni tecnologiche; l’ing. Alessandro Binetti, dirigente alle Attività produttive e ambiente, economia del mare, demanio, programmazione e infrastrutture; arch. Domenico Delle Foglie, responsabile progetto di riqualificazione integrata del paesaggio costiero Cala San Giacomo.

MOLFETTA. Tra i “banchi di scuola” per imparare ad utilizzare i defibrillatori. Sono 23 i rappresentanti delle società sportive locali che, questa mattina, nella sede comunale di Lama Scotella, hanno seguito il corso certificato sulla RCP (Rianimazione CardioPolmonare) e sull’utilizzo delll’AED (defibrillatore semiautomatico esterno). Il corso, che fa seguito alla consegna avvenuta nei giorni scorsi, dei defibrillatori alle società sportive, è stato tenuto da Progetto Assistenza, ente formatore, accreditato alla Regione Puglia, che segue il metodo dell’American Heart Association, una società scientifica nata nel 1915 che si occupa di ridurre le morti causate da problemi cardiovascolari.
Dopo un primo approccio teorico, i partecipanti hanno avuto la possibilità di apprendere sul campo le tecniche di rianimazione e l’uso del defibrillatore, attraverso l’utilizzo di appositi manichini. L’iniziativa conferma l’impegno dell’amministrazione comunale verso la tutela della salute pubblica. Impegno, per altro, già avviato con l’installazione di defibrillatori nella città e negli enti pubblici, oltre che negli impianti sportivi comunali.



MOLFETTA. Tra lo stupore di una quindicina di visitatori, è stato rinvenuto nel Pulo di Molfetta un fondo di vaso a vernice nera, databile tra il IV e il III secolo a. C.. È successo sabato 18 settembre, quando l’archeologo Nicola de Pinto, che accompagnava i visitatori, ha trovato il reperto nella zona delle vasche di decantazione della nitriera. La pioggia, caduta poche ore prima, aveva smosso il terreno, creando dei buchi sulle pareti delle vasche da dove è sbucato il frammento. Sul fondo di vaso si nota una iscrizione, parzialmente leggibile, che recita “Taba ar”, probabilmente un riferimento alla parola tabaras, che in messapico significa sacerdotessa. “La tabaras – spiega De Pinto – in epoca greco-ellenistica era la sacerdotessa dei santuari di Demetra, dea della terra, che spesso si situavano nelle vicinanze di grotte”. Dopo gli idoletti, questo rinvenimento – afferma il sindaco Tommaso Minervini – è l’ennesima conferma che nella zona, probabilmente, era presente un luogo sacro. Alla luce del nuovo reperto è importante approfondire e continuare le ricerche nell’area della dolina e nel fondo sovrastante. La scoperta è avvenuta grazie alla ripresa dei lavori nel Pulo da troppo tempo dimenticato”.

 

MOLFETTA. Il Borgorosso Molfetta ha perso 2-0 alla prima uscita casalinga del suo campionato: il Corato Calcio ha espugnato il "Paolo Poli" con due reti messe a segno nei primi e negli ultimi minuti di partita. Nel mezzo ci sono stati novanta minuti fortemente condizionati dall'arbitraggio, con diverse decisioni rivedibili da parte del direttore di gara, il sig. Paladino della sezione di Lecce: una su tutte, il rosso a Marco Vitale che dopo sei giri d'orologio ha lasciato in dieci i padroni di casa. Il Corato ha sbloccato subito il match, portandosi in vantaggio al 2° minuto con l'inserimento di Di Rito su calcio d'angolo. Due minuti dopo, ospiti vicini al raddoppio con Telesca: rete annullata per fuorigioco. Proprio al 6° c'è la prima svolta della partita: Vitale interviene su Ventura in mezzo al campo, con un contrasto che viene severamente punito dal direttore di gara con il rosso diretto. Da quel momento la partita si mette in discesa per i neroverdi che però faticano a trovare la seconda rete nonostante la superiorità numerica. Al 23° doppio intervento di De Santis che nega il gol sempre a Di Rito, mentre i biancorossi si fanno avanti nella parte finale di primo tempo: al 30° ottima chance per Bruno Sallustio ma il suo tiro d'esterno viene deviato in corner. Al 33° cross dalla sinistra che trova tutto solo in area Anselmi: il suo colpo di testa è troppo centrale e non crea problemi all'estremo difensore coratino. Gli ospiti rispondono con Di Rito al 39°e De Santis ancora una volta gli dice no con un bel tuffo. Il primo tempo si chiude con un'occasione d'oro per il Borgorosso: sinistro a giro di Roselli che finisce di pochissimo oltre l'incrocio dei pali, dando a primo impatto anche l'illusione del gol. Nella ripresa, complice la stanchezza dei primi 45 minuti, i molfettesi non riusciranno mai a rendersi pericolosi in attacco e anzi rischiano a più riprese di subire il secondo: il Corato sfiora il raddoppio prima con Daiello al 55° e poi con Lezzi al 63°. Seguono delle opportunità ghiotte per Cotello al 69° e Marolla al 74° ma, complice l'imprecisione delle conclusione, i padroni di casa restano in partita. Solo al minuto 88 il Corato raddoppia: ancora un inserimento su calcio d'angolo, questa volta da parte del neoentrato Bozzi che batte il portiere biancorosso per il definitivo 2-0. Prossimo impegno per la squadra molfettese domenica prossima in casa del Manfredonia.

 

MOLFETTA. Grande serata di musica a Molfetta martedì 21 settembre, ore 21, con il concerto “Alla Scoperta dell’America”, promosso dal Comune di Molfetta, nell’ambito delle iniziative inserite nella programmazione culturale dell’Estate 2021, ed organizzato dall’associazione “PRO ARTIBUS”. L’iniziativa prevede la straordinaria partecipazione dell’Orchestra della Città Metropolitana di Bari, diretta dal maestro Delta David Gier, e l’esibizione del celebre pianista Emanuele Arciuli. Delta David Gier, direttore musicale della South Dakota Symphony Orchestra, conta al suo attivo direzioni musicali con le più celebri orchestre musicali statunitensi, oltre a collaborazioni con innumerevoli orchestre in tutto il mondo. È ideatore ed organizzatore del Lakota Music Project, nato per affrontare le tensioni razziali tra nativi americani e bianchi nella regione in cui opera la South Dakota Symphony Orchestra.
Emanuele Arciuli suona per alcune fra le maggiori istituzioni musicali. Accanto al repertorio più tradizionale, Arciuli suona moltissima musica del nostro tempo.. Insegna pianoforte all’Accademia di Pinerolo e al Conservatorio “Piccinni” di Bari, tiene regolarmente workshop per numerose università degli Stati Uniti, dove si reca dal 1998 ed ha tenuto oltre quaranta tournée.

L’ingresso al concerto è gratuito, ma per le vigenti normative anti-covid sono necessari la prenotazione e il ritiro del pass che dà diritto all’ingresso. Tutti i partecipanti, che dovranno essere muniti di greenpass, hanno l’obbligo di indossare la mascherina.

Per prenotazioni e ritiro pass:
INFOPOINT Comune di Molfetta – Via Piazza 27/29 – tel. 3519869433
Associazione PRO ARTIBUS – Via A. Volta 62 - tel. 3479420099

 

MOLFETTA. L’ottava edizione dell’ ”Out of Bounds Film Festival” si terrà il 22 settembre nella cornice suggestiva del Palazzo della Marra di Barletta ed il 23 settembre presso l’Anfiteatro di Ponente di Molfetta. Organizzato dall’Associazione “Gruppo Farfa Cinema Sociale Pugliese”, il festival proporrà 14 cortometraggi d’autore provenienti da ogni parte del mondo, tra cui “I am afraid to forge your face”, per la regia di Sameh Alaa, cortometraggio egiziano Palma d’Oro a Cannes 2020. Oltre a opere di fiction, di animazione e documentari, quest’anno il festival ospiterà lavori ‘speciali’ nella sezione “Student Short”, sezione dedicata ai migliori lavori giunti dalle più importanti scuole di cinema del mondo. La direzione artistica è affidata al regista Domenico de Ceglia, tra gli ideatori dell’evento, e all’attrice Maria Filograsso e si avvale del Patrocinio dei Comuni di Molfetta e Barletta, dove è inserito nel cartellone “Si va in scena” 2021. Nella serata di giovedì 23 settembre, verrà inoltre proiettato in anteprima assoluta il film “Rondinella” di Domenico de Ceglia. Il film parla di delicati temi universali, legati alla sessualità e all’educazione all’affettività nell’età adolescenziale, troppo spesso ignorati proprio dalle istituzioni deputate alla educazione e formazione dei più giovani, della voglia di librarsi, ma con ali forti per spiccare il volo. La produzione esecutiva di “Rondinella” è dello stesso “Gruppo Farfa”, il film è il segmento finale del progetto più ampio dell’ “Out of Bounds Film School”, finanziato e ospitato dall’IISS “Mons. Antonio Bello” di Molfetta che, nel 2019, ha intercettato un importante finanziamento dedicato allo studio del cinema nelle scuole, mediante il progetto CIPS, promosso dal “Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca” e dal “Ministero per i Beni e le Attività Culturali” e che ha interessato le comunità scolastiche e giovanili di Molfetta e Barletta, le due città coinvolte. Nella stessa serata del 23 settembre l’evento ospiterà il critico cinematografico Lorenzo Procacci Leone, del Circolo del Cinema “Dino Risi” di Trani e la Dirigente Scolastica prof.ssa Maria Rosaria Pugliese dell’IISS “Mons. Antonio Bello” di Molfetta, responsabile della direzione e del coordinamento del progetto che ha portato alla produzione di “Rondinella” e che da sempre promuove per i suoi studenti buone pratiche educative e una didattica innovativa che li veda protagonisti.

Per ulteriori informazioni è possibile seguire il festival sui social network, alla pagina Facebook “Rondinella - Il film” o sulla pagina Facebook dell’ “Out of Bounds Film Festival”; su Instagram a @outofboundsfilmfestival.

Nelle serate dedicate ai due eventi si accede secondo le norme di sicurezza attualmente in vigore per contrastare il diffondersi del Covid19. Per le prenotazioni si scriva a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..







 

MOLFETTA. Ha aperto ufficialmente i battenti, nei locali al piano terra dell’ex mulino Caradonna (vicino ai locali concessi all’Usca), “Aurora”, il nuovo sportello informativo sulle malattie rare del Comune di Molfetta, aperto tutti i venerdì dalle 18 alle 20, dedicato alla bambina scomparsa a gennaio scorso a causa di una rara sindrome. Quanti si rivolgeranno allo sportello potranno accedere ad una rete informativa finalizzata al miglioramento della qualità della vita delle persone affette da malattie genetiche rare e delle loro famiglie che riusciranno a sentirsi meno soli. Lo sportello sarà raggiungibile anche tramite numero verde 800992611 (messo a disposizione da Network Contacts) attivo il martedì e il giovedì, dalle 10 alle 12. Il progetto di attivazione dello Sportello informativo per le malattie rare dell’Organizzazione di volontariato Mitocon è stato approvato dalla Giunta comunale ad agosto scorso, su proposta della Commissione Pari Opportunità. «Questo sportello – ha sottolineato il Sindaco, Tommaso Minervini - è un elemento concreto di democrazia che nasce dal basso, da un fatto di dolore. Un organismo intermedio, come la Commissione pari opportunità del Comune, con la sua presidente Giovanna Vista, e persone fisiche, come Rosalba Secchi che ha anche un ruolo istituzionale, interpretando e assorbendo quello che è il dolore di un cittadino lo hanno elevato a bisogno di una comunità e, con la collaborazione dell’Amministrazione, hanno dato vita ad uno sportello per le malattie rare. Abbiamo voluto collocare lo Sportello nella Casa della salute che ospita anche i medici Usca. Questo sportello – ha continuato il Sindaco - è il risultato di un lavoro di squadra, un progetto sinergico che vede la collaborazione dell’associazione Mitocon e il supporto della Network Contacts per l’attivazione della linea telefonica dedicata e per questo ringrazio il direttore generale Giulio Saitti e il suo staff nelle persone di Diletta Rosati e Claudia Caradonna. Ma un ringraziamento sentito va anche a tutti i volontari che hanno lavorato nel silenzio». Presenti alla cerimonia inaugurale dello Sportello, tra gli altri, oltre alla Presidente Vista anche la consigliera comunale, Rosalba Secchi, che in un commosso intervento, ha ripercorso la “nascita” dell’idea di uno sportello per le malattie rare dedicato alla piccola Aurora, il papà di Aurora, Domenico Porcelli, l’assessore alla socialità Germana Carrieri, i vertici di Network Contacts». Molfetta è tra i pochissimi comuni a poter contare su uno sportello per le malattie rare.



JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino