Redazione_Online

Redazione_Online

MOLFETTA. Possono accedere ai contributi i cittadini che posseggono un Isee pari o inferiore a 18mila euro

Il Comune di Molfetta rende pubblico il nuovo avviso per sostenere i cittadini meno abbienti sul pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche. L’agevolazione è rivolta a chi possiede un ISEE con importo pari o inferiore a 18mila euro. La misura è destinata ad arginare gli effetti più disastrosi della pandemia: eventuale perdita del lavoro; sospensione per più mesi o chiusura di attività; lavori intermittenti, resi critici dalle attuali oscillazioni del mercato e riduzioni del reddito per forzata diminuzione dell'orario di lavoro e del fatturato per cause indipendenti dalla loro volontà.

D’intesa con il Sindaco, Tommaso Minervini, e l’assessore alla socialità, Germana Carrieri, con determinazione dirigenziale della dottoressa Lidia De Leonardis, è stato pubblicato l’Avviso relativo a tale misura urgente di sostegno per le spese dei canoni di locazione e delle utenze sia per le abitazioni, che per i locali utilizzati per attività commerciali.

«L’avviso – sottolinea il sindaco Tommaso Minerviniè stato voluto dall’amministrazione per dare un ulteriore ausilio alle forze deboli e a quelli più colpite nell’emergenza Covid».

Sono previsti contributi per gli affitti d’immobili residenziali e/o locali commerciali fino ad un massimo di 1.000 euro; oppure contributi per le utenze gas, acqua, energia elettrica, sempre per immobili residenziali e/o locali commerciali, fino ad un massimo di 500 euro. I due contributi non sono cumulabili e, per ogni nucleo familiare residente a Molfetta, sarà possibile effettuare esclusivamente una domanda di contribuzione.

Non possono presentare domanda coloro che sono già assegnatari di sostegno pubblico. I contributi fanno riferimento D.L. N.73/2021 “Sostegni Bis” con il quale sono state emanate misure urgenti di solidarietà alimentare e di sostegno alle famiglie per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze alle persone e alle famiglie in difficoltà.

Le domande potranno essere presentate, esclusivamente via web sul sito www.molfettasociale.it a partire dalle ore 10 del 24 gennaio 2022 fino alle 14 del 14 febbraio 2022.

Per informazioni circa i criteri di attribuzione dei contributi è possibile chiamare al numero 0803374635.

 

La Puglia passa in giallo come la Sardegna, mentre Abruzzo, Friuli Venezia Giulia e Sicilia entrano in zona arancione

Da lunedì 24 gennaio la Puglia entra in zona gialla. L’ordinanza firmata nelle scorse ore dal Ministro della Salute Roberto Speranza, che entrerà in vigore da lunedì prossimo, dispone una serie di nuove regole e vieta gli spostamenti fuori regione.

Assieme alla Puglia si colora di giallo anche la Sardegna, mentre Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia entrano in zona arancione.

Il passaggio, nell’aria da giorni dato l'andamento dei contagi in costante crescita, è stato stabilito in base al monitoraggio settimanale dei contagi e dell'indice di occupazione dei posti letto negli ospedali, sia nei reparti delle cosiddette aree non critiche, che nelle terapie intensive. Da oltre una settimana la Puglia ha superato la soglia di sicurezza: per quanto riguarda gli ospedali, il tasso di occupazione dei reparti è del 24 per cento, a fronte di una percentuale massima fissata al 15. Nelle terapie intensive la percentuale è del 13, mentre la soglia è al 10 per cento. L'incidenza dei positivi ogni 100mila abitanti è di 1.347, stando ai dati aggiornati a giovedì 20 gennaio.

Con il passaggio in zona gialla per i pugliesi vaccinati sostanzialmente non cambia nulla: obbligo di mascherine all'aperto, bar, ristornati, teatri e cinema aperti, accessibili con green pass rafforzato. 

 

 

 

Domani al PalaPoli di Molfetta la Dai Optical Virtus sfida la squadra di coach Curiale

 Dopo lo stop forzato causa sospensione del campionato per il peggioramento della situazione pandemica, si torna finalmente a parlare di basket giocato.

Domani, domenica 23 gennaio, alle ore 19, la Dai Optical Virtus Molfetta affronterà tra le mura amiche del Palapoli la Cestistica Ostuni, nell’ incontro valido per la seconda giornata di ritorno del campionato di  serie G Gold Puglia.

All’andata la squadra di coach Curiale creò non poche difficoltà ai giocatori biancoazzurri capaci comunque di portare a casa la vittoria con un ampio margine di vantaggio. I giovani ostunesi, nonostante i 4 punti in classifica, vorranno però ben figurare al cospetto della capolista e venderanno cara la pelle ai padroni di casa.

In casa Virtus Molfetta invece c’è grande attesa per vedere all’opera i due nuovi giovani acquisti, Nahuel Guzman e Alex Lo Piccolo.
In settimana coach Gallo ha lavorato duramente per cercare soprattutto di mantenere alta la concentrazione considerando che la Dai Optical non gioca una partita ufficiale da più di un mese (ultimo incontro il 19 Dicembre, la vittoriosa trasferta di Corato contro il Basket Corato). Nei biancoazzurri ci sono assenze importanti: mancherà Bellinzona infortunato e Zvonko Buljan che sconterà il turno di squalifica. Servirà come sempre la miglior Dai Optical per continuare la striscia vincente di otto vittorie consecutive.

L’incontro in programma domenica 23 gennaio, alle ore 19 si giocherà presso il PalaPoli di Molfetta e sarà arbitrato dai signori Caposiena Mario di San Severo (FG) e Settembre Gaetano di Gravina In Puglia (BA).

MOLFETTA. La rete di collaborazione include l’Istituto di Istruzione Secondaria di Primo Grado “G. Pascoli”,  l’ASD Atletica Aden Exprivia e la Lega Navale Italiana Sezione di Molfetta

La Scuola come luogo privilegiato della formazione integrale della persona e come “Cuore pulsante” della città e del territorio locale. È l’obiettivo che i Licei Einstein-da Vinci perseguono ormai da tempo. Non solo attraverso l’ordinaria attività curricolare e la correlata progettazione didattica specifica, che tiene conto della formazione culturale in senso stretto e che si è arricchita negli ultimi anni delle numerose curvature didattiche (dal Cambridge IGCSE al Biomedico e allo STEAM), ma anche con una formazione che promuove lo sviluppo a tutto tondo di ogni studente e che prevede la valorizzazione dello sport e dell’attività fisica come base imprescindibile per uno sviluppo armonico dei giovani.

Lo Sport è una delle forme di promozione più efficaci per un territorio, in quanto capace di esaltarne le peculiarità geografiche e turistico-sociali. D'altronde il valore che l’attività sportiva riveste per una città è testimoniato dal numero di associazioni che operano in tale contesto. I Licei molfettesi, infatti, rifuggendo da qualsiasi logica autoreferenziale, hanno istituito Reti di collaborazione, nell’ambito del Progetto “#scuolainmovimento”, con l’Istituto di Istruzione Secondaria di Primo Grado “G. Pascoli”,  l’ASD Atletica Aden Exprivia e la Lega Navale Italiana Sezione di Molfetta per attivare interventi formativi centrati sulle competenze chiave europee: imparare ad imparare, competenze sociali e civiche, consapevolezza ed espressione culturale, spirito d’iniziativa. Detti traguardi vengono coltivati non solo con le ben note performance teatrali che connotano, ormai da anni, i due Licei sul territorio (ricordiamo “La lotta e il contrasto al femminicidio” e “Io ricordo…” come contributo allo sviluppo di una coscienza sociale condivisa con la città), ma anche con collaborazioni con il mondo dell’associazionismo sportivo che ha visto impegnata l’istituzione scolastica ad organizzare eventi di interesse comune: Corsi di remata, nell’ambito del Progetto Scuola Estiva, considerata la presenza della Lega Navale Italiana e la vocazione marittima della città che da sempre si propone di divulgare e sostenere la cultura nautica nel territorio; incontri con testimoni del mondo dello sport; giornate dedicate a tornei sportivi con la partecipazione anche di altre realtà scolastiche.

La finalità dell’Accordo di Rete è quella di promuovere l’amore per lo Sport come straordinario mezzo di supporto ai corretti stili di vita, partendo dai ragazzi per arrivare alla gente comune e di allestire spazi in cui stimolare la partecipazione attiva della comunità, sulla scia dell’esempio virtuoso dato dal Comune di Molfetta di realizzare infrastrutture funzionali volte a rilanciare le periferie cittadine. Si, perché la Scuola realizza pienamente la sua “Mission” sul territorio se si fa strumento attivo della crescita della Città in cui è chiamata a svolgere il suo compito educativo e formativo.

Il Comandante Aloia: «In un anno elevati 2.200 verbali in più»

Polizia locale in festa a Molfetta in occasione delle celebrazioni ufficiali in onore di San Sebastiano, patrono e protettore dell’arma, svoltesi nella giornata di giovedì 20 gennaio. A margine della funzione religiosa tenutasi all’interno della chiesa della Madonna della Rosa e officiata dal vescovo della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, monsignor Domenico Cornacchia, come di consueto sono stati resi noti i dati relativi all’attività svolta dai vigili urbani di Molfetta durante l’anno appena trascorso.

A snocciolare numeri e risultati raggiunti, il Comandante della Polizia Locale Cosimo Aloia e il sindaco del Comune di Molfetta Tommaso Minervini. Presenti anche il presidente del Consiglio comunale Nicola Piergiovanni, il vicesindaco Antonio Ancona e l’assessore alla Sicurezza Maridda Poli.

«In un anno – spiega il comandante Aloiasono stati elevati 20.774 verbali, 2.200 in più dello scorso anno: 8.090 per eccesso di velocità, 359 per uso del cellulare alla guida, 35 per mancata revisione, 53 sequestri di veicoli per mancanza dell’assicurazione, 40 sanzioni per aver attraversato il semaforo col rosso. Sul fronte delle patenti, sono state ritirate 50 patenti di guida, di cui 2 revocate. Aumentata l’azione repressiva nei confronti degli illeciti ambientali grazie alle 14 foto-trappole fornite dall’Ager. In soli 3 mesi sono stati prodotti 99.721 filmati e da questi ne sono stati estrapolati 10.233 che contengono immagini utili e che devono essere visionati per identificare i trasgressori».

«Devo ringraziare tutte le donne e gli uomini della Polizia – dice il sindaco Minerviniper il loro costante lavoro, per le energie e per lo spirito nuovo che ci stanno mettendo. Un grazie particolare per l'impegno nel contrasto alla pandemia da Covid va al dipartimento di prevenzione e a tutti i volontari, mentre un pensiero e un ringraziamento anche a tutti gli agenti andati in pensione. A breve attraverso un bando assumeremo altri 5 agenti per potenziare l’organico del corpo di Polizia locale».

 

Questo pomeriggio al Palapoli di Molfetta si disputerà la prima giornata di ritorno di serie A2, girone D.

Tornano in campo alle ore 16, presso il PalaPoli di Molfetta, Le Aquile biancorosse pronte ad affrontare nella prima giornata di ritorno di serie A2, girone D, contro l’Atletico Cassano.

Un derby, quello di oggi, che arriva dopo la brutta sconfitta per 3-5 contro la Futura e l’ennesimo rinvio con il Bernalda Futsal. Tanta è la voglia di tornare a vincere, nel match che si disputerà quest'oggi, con fischio d’inizio alle ore 16.


«Con la Futura abbiamo commesso tanti errori individuali e collettivi – esordisce così mister Rutiglianisapevamo di affrontare una squadra di livello, noi purtroppo non eravamo al completo e ci è mancato il ritmo partita visto che non disputavamo un incontro di campionato da oltre un mese».

Il match si annuncia ricco di insidie visto che ci saranno punti pesantissimi in palio tra le Aquile Molfetta e Atletico Cassano: biancorossi al momento ancora bloccati a quota 10 punti ma decisi necessariamente a invertire rotta per l’obiettivo di permanenza in A2.
I “pellicani” di mister Recchia, con un punto in più rispetto alle Aquile, cercheranno di ben figurare dopo le quattro sconfitte consecutive.​

«In settimana – analizza ancora il timoniere delle Aquile Molfetta - ci siamo allenati al massimo e con tanta intensità per affrontare al meglio il derby. Cercheremo di recuperare qualche elemento ma sappiamo di affrontare una buona squadra. Mi aspetto sicuramente una bellissima partita ma la spunterà chi commetterà meno errori. Dai miei voglio rivedere un atteggiamento propositivo e voglia di conquistare a tutti i costi il bottino pieno».

 

MOLFETTA. Sarà l’auditorium dell’Istituto Mons. Antonio Bello di Molfetta ad ospitare, domenica 23 gennaio alle ore 18.00, il pluripremiato film “Rondinella” di Domenico de Ceglia, nell’ambito del progetto “Cinema per la scuola”.

rrrrIl lungometraggio, una coproduzione dell’Istituto scolastico e del gruppo Farfa, è stato realizzato con il sostegno del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e del Ministero della Cultura ed ha come obiettivo la promozione della didattica del linguaggio cinematografico e audiovisivo. L’obiettivo del progetto fortemente voluto dal suo Dirigente Scolastico prof.ssa Maria Rosaria Pugliese è stato quello di creare un legame attivo tra il mondo della scuola e quello cinematografico e in tale ambito sono stati coinvolti gli alunni del Mons. Bello con particolare attenzione agli studenti con bisogni educativi speciali. Perfettamente calati nel ruolo di attori-protagonisti, gli stessi hanno recitato con passione e dedizione evidenziando insicurezze e problematiche tipiche dell’età adolescenziale. Il film “Rondinella”, che ha già ricevuto diversi riconoscimenti nell’ambito di festival cinematografici nazionali ed internazionali, oltre ad avere una valenza didattica, umana e sociale, comunica temi universali legati alla sessualità, all’analisi introspettiva, alla paura della diversità: temi delicati e molto vicini ai più giovani.

 

MOLFETTA. Dal 23 gennaio al 20 febbraio presso la Cittadella degli Artisti torna “Anno Nuovo Storie Nuove”, una programmazione teatrale di Arterie Teatro.

Dopo la pausa forzata del 2021 dovuta all'emergenza sanitaria, il festival quest'anno giunge alla sua decima edizione. La compagnia teatrale sotto la guidata dalla direttrice artistica Alessandra Sciancalepore, colorerà quattro pomeriggi domenicali con altrettante variopinte storie per ragazzi e famiglie. Tutti gli appuntamenti si terranno presso la Cittadella degli Artisti sita in via Bisceglie, 775.

Aiutiamo la cultura. Torniamo nei teatri, da sempre luoghi sicuri.

Gli spettacoli avranno inizio alle 18.00 con ingresso alle 17.40.

Costo del biglietto: posto unico € 7,00 - abbonamento € 20,00 (4 spettacoli).

Per prenotazioni contattare il seguente numero 3403868956.

Tutti gli appuntamenti si terranno a Molfetta presso la Cittadella degli Artisti sita in via Bisceglie, 775. Aiutiamo la cultura. Torniamo nei teatri, da sempre luoghi sicuri.

Per l'accesso agli spettacoli sarà necessario esibire il super Green Pass e l'utilizzo obbligatorio della mascherina FFP2.

Di seguito il programma degli spettacoli previsti in cartellone:

23 Gennaio 2022: I vestiti nuovi del principe Amleto. Teatro del cerchio – Parma

06 Febbraio 2022: Il Pifferaio Magico. Teatrop – Lamezia Terme

13 Febbraio 2022: Il Brutto Anatroccolo. Nata Teatro - Arezzo

20 Febbraio 2022: Favole al Telefono . Fantacadabra - Sulmona

MOLFETTA. Luciano Savi si mostra soddisfatto e compiaciuto della sua creatura, quella Nox Molfetta che dopo undici giornate di campionato, alla fine del girone d'andata, è fuori dalla zona play out e mostra coesione e ampi margini di miglioramento. Il presidente della società biancorossa, al primo anno in A2, traccia un primo bilancio della stagione finora disputata.

Dieci i punti, risultato di tre vittorie e un pareggio dopo un inizio nerissimo con quattro ko consecutivi che mai ha visto mettere in discussione la fiducia nello staff tecnico e nella squadra, allestita in estate e con l'obiettivo della salvezza. «Se il gioco è quello visto finora e il mister continua a inculcare questa mentalità alle giocatrici e ad essere così seguita - afferma il numero uno della Nox Molfetta - per la salvezza abbiamo ampi margini». «E' un campionato dalla classifica corta che ci obbliga a guardare prima di tutto sotto di noi. Tra qualche giornata il destino passerà dalle nostre mani però io resto fiducioso per quello che vedo ogni settimana in allenamento e poi la domenica». Savi si mostra anche orgoglioso quando parla «dei complimenti che da più parti, soprattutto dagli addetti ai lavori ho ricevuto dopo il derby, giocato molto bene, da squadra, da gruppo, al cospetto di una realtà che deve vincere il campionato e vanta un organico attrezzato per farlo. Di certo la nostra Serie A2 non si esaurisce al derby ma va oltre».
Oltre come tutto ciò che sta funzionando ottimamente in casa Nox.
A partire dal settore giovanile, ad oggi con venti tesserate e una under15 già impiegata in alcuni test amichevoli contro le pari età. «Questa è la vittoria più bella - afferma - e lo ribadisco. Vedere queste bambine allenarsi è un piacere, come averle ospiti e al seguito della prima squadra con le famiglie sugli spalti, ogni domenica». «Siamo riconosciuti in città e sul territorio - conclude - abbiamo seguito e credibilità anche sui social, siamo rispettati come società e ciò ci lusinga: sono certo che saremo presi a esempio nel futuro prossimo».

Foto di Martina Camporeale/Agim Doci

MOLFETTA. Un inizio di settimana pieno di soddisfazioni per la comunità scolastica dell’I.I.S.S. “G. Ferraris”. Il polo scientifico-tecnologico di Molfetta composto dall’ITT “G. Ferraris” e dal Liceo Scientifico OSA “R. Levi Montalcini” è stato riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione come unica scuola referente STEAM della provincia di Bari nell’ambito del programma Scuola Futura.

L’istituto Ferraris di Molfetta, guidato dal Dirigente scolastico prof. Luigi Melpignano, dunque, è ufficialmente scuola referente sul territorio per la formazione dei docenti sull’insegnamento delle discipline STEAM con l’utilizzo delle tecnologie digitali. In tutta Italia solo quarantatré istituzioni scolastiche sono state insignite del titolo di scuola polo per le discipline STEAM (Science, Technology, Engineering, Art and Mathematics) e tra queste tre sole sono pugliesi: l’I.I.S.S. “G. Ferraris” di Molfetta, appunto, l’I.I.S.S. “E. Majorana” di Brindisi e l’I.I.S.S. “Don Tonino Bello” di Tricase (Le). Grazie ad un nutrito finanziamento di oltre 155 mila euro, è stato infatti avviato nei giorni scorsi il progetto “STEAM MOOD” (Avviso n. 17753 del 8 giugno 2021): si tratta di un percorso dedicato alla formazione del personale scolastico, articolato proprio alla luce delle priorità individuate nella Misura “Istruzione” del PNRR. I contenuti e i moduli di formazione in partenza al Ferraris si concentreranno su tre importanti aree tematiche, ben raccordate alle linee di investimento per le competenze definite dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: didattica digitale, STEM e multilinguismo, riduzione dei divari territoriali. Questo ulteriore riconoscimento da parte del Ministero dell’Istruzione conferma la ormai tradizionale collaborazione tra l’I.I.S.S. “G. Ferraris” e gli uffici romani, già avviata con i progetti nazionali sulle Reti nazionali per le metodologie didattiche “innovative” del PNSD, il LS OSA Lab e La Scuola in TV (in partenariato con la RAI). Il riconoscimento a Scuola Polo STEAM conferma quanto le professionalità e la didattica laboratoriale e tecnologicamente all’avanguardia dell’I.I.S.S. “G. Ferraris” siano, sul territorio, un fiore all’occhiello per la formazione continua di studenti e docenti.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino