Redazione_Online

Redazione_Online

locandina PERTICIMOLFETTA - “Una ‘grande riforma’ della Costituzione è nemica delle riforme che servono. È da respingere quindi l’ennesimo tentativo di mettere a soqquadro l’intera seconda parte della Costituzione, senza raggiungere gli obiettivi che concretamente servono per un migliore funzionamento del Paese”.

Con queste parole si apre il documento UNA RIFORMA PUNTUALE, CONDIVISA E DEMOCRATICA che Andrea Pertici ha scritto con Gianfranco Pasquino, Maurizio Viroli e Roberto Zaccaria, per mostrare concretamente come si potesse fare diversamente, per avere una riforma puntuale, razionale e condivisa al posto del bruttissimo pasticcio della riforma ora sottoposta (tutta intera, perché così ha deciso il governo volendo approvare un’unica legge di riforma costituzionale) al voto degli elettori. Non è vero che chi è contrario alla riforma del Governo Renzi sa dire solo NO.

Andrea Pertici, professore ordinario di Diritto costituzionale dell'Università di Pisa, autore di oltre 120 pubblicazioni, collaboratore di “Huffington Post” e “Articolo 21”, già consigliere giuridico presso l’Ufficio legislativo del ministro per le Politiche europee, è autore di una proposta di riforma costituzionale presentata da Pippo Civati alla Camera dei Deputati già nel 2014 e da Vannino Chiti e Walter Tocci, con altri parlamentari, al Senato.

Ciò che ha spinto il costituzionalista Pertici a intraprendere con altri costituzionalisti, politici e intellettuali il tour RiCostituente girando l’Italia da Nord a Sud sin da giugno è un obiettivo chiaro e semplice: evitare che le parole del dibattito pubblico risultino vuote, inconsistenti, incapaci di entrare nel merito e nel metodo della revisione costituzionale sottoposta a Referendum, sempre più oggetto di sostegno, sia da una parte che dall’altra, di tifoserie politiche da stadio. I suoi incontri mirano a spiegare in modo chiaro e pacato i contenuti della riforma, affinché i cittadini, finora totalmente esclusi, possano pronunciarsi in modo consapevole.

Per questo ha scritto un libro dal titolo La Costituzione spezzata. Su cosa voteremo con il referendum costituzionale. Come afferma Roberto Zaccaria nella Prefazione, «Tra i diversi volumi che in questo periodo sono usciti nelle librerie per illustrare i contenuti della nuova riforma della Costituzione, quello di Andrea Pertici si distingue non solo per la sua completezza e per la chiarezza del linguaggio, ma soprattutto per la capacità di offrire al lettore preliminarmente un contesto storico, politico e istituzionale».

Martedì 27 settembre alle ore 20.00, presso la Libreria il Ghigno, promotrice dell’incontro, anche i molfettesi potranno partecipare alla presentazione di questo prezioso volume. L’autore, stimolato dalle domande di Mimmo Favuzzi e Gabriele Vilardi, rispettivamente portavoce e coordinatore di Comitando, risponderà ai quesiti che si pongono tutti i cittadini consapevoli: Quali erano le ragioni e gli obiettivi all’origine della revisione?  È vero che con la riforma finirebbe il bicameralismo? Risparmieremmo realmente milioni di euro abolendo sprechi e privilegi? La riforma precluderà la possibilità di scegliere i propri rappresentanti del Senato? Quanto la democrazia italiana ne sarà condizionata?

madonna del paradisoMOLFETTA – Tutto pronto per la “Festa della Regina del Paradiso”organizzata dalla Parrocchia Sant’Achille di Molfetta. “La festa parrocchiale della Regina del Paradiso diventa, per tutta la comunità parrocchiale- Scrivono i parroci don Raffaele e don Andrea -un’ulteriore occasione per vivere l’anno giubilare e accogliere la misericordia di Dio mediante l’intercessione della beata Vergine Maria, che è diventata e rimane sempre la Madre della Misericordia e ci indica la meta del Paradiso. Non facciamo passare invano questa grazia che il Signore ci concede.”

Di seguito il programma completo della novena e della successiva festa, con date e orari:

Novena dal 23 settembre al 1°ottobre in onore di Maria SS. Regina del Paradiso

-Ore 18.15 Recita del Santo Rosario;

-Ore 18.50 Recita della Novena;

-Ore 19.00 Santa Messa presieduta, nei vari giorni, da don Giovanni Monaco s.d.b., don Gianni Fiorentino, don Giuseppe de Ruvo, don Giuseppe Magarelli, don Angelo Mazzone, S.E. Mons. Vescovo Domenico Cornacchia, don Raffaele Tatulli, don Luigi Caravella, S.E. Mons. Felice di Molfetta.

Festa della Regina del Paradiso – Domenica 2 ottobre

Sante Messe alle ore 8.00, 10.00, 11.30

-Ore 18.30 Solenne celebrazione eucaristica presieduta da don Andrea Azzollini;

-Ore 19.30 Processione del simulacro della Regina del Paradiso, che seguirà il seguente itinerario: Parrocchia, via Pio La Torre, via Martiri di Via Fani, via Molfettesi del Venezuela, via Col Regina, via Papa Pacelli, via A. Salvucci, via Marinelli, via G. Fortunato, via R. Cormio, via G. Minervini, via R.Cormio, via don F. Samarelli, via Can. De Beatis, via della Repubblica, via U. La Malfa, via Ruvo, via Togliatti, Parrocchia.

Tutti i fedeli, sono invitati a esporre un lumino sui propri balconi nei giorni dedicati alla Novena e adornarli nel giorno della festività.

Il 1° ottobre, giorno dedicato alla festa, avrà luogo a partire dalle ore 20.00 nel Sagrato della Chiesa, la prima edizione della sagra della zampina con degustazione e musica dal vivo.

GABRIELLA CIPRIANIMOLFETTA - Gabriella ci ha abituato a ricevere inaspettatamente delle bellissime sorprese e non si stanca mai di darcene prova... siamo alle solite!

E stavolta, pensate, da Vilnius in Lituania, ci arriva per lei e per tutti noi un dolce pensiero da parte del M° Aurelija Matulevičiūtė, artista e fisarmonicista che ha voluto dedicarle un brano dal titolo "Gabriella", scritto per fisarmonica e quartetto d'archi.

Aurelija ha 25 anni, vive a Vilnius in Lituania e di Gabriella ne ha soltanto sentito parlare. La storia della nostra violinista è bastata a far nascere l'ispirazione che ha portato alla nascita del brano a lei intitolato.

Ma non finisce quì, perchè Aurelija ha coinvolto nel progetto: il quartetto d'archi "Ciurlionis", la scuola di danza Vilniaus Tango Teatras, stilisti, giornalisti ed un'intera squadra di fotografi e tecnici per la realizzazione di un video.

Presto ne sapremo di più, intanto postiamo qualche foto di questa splendida giornata e ringraziamo di cuore Aurelija augurandole il meglio per il prosieguo di questi ed altri progetti. Ringraziamo inoltre tutte le persone che hanno deciso di dare il proprio contributo in questa iniziativa.

serena debariMOLFETTA - Ha da poco festeggiato il compleanno e non può che essere super contenta per le gioie che questo anno le ha riservato.  Stiamo parlando della giovane e non più solo promessa, visti i successi conseguiti, Serena De Bari, nuova stella del panorama musicale.

Lei dice di essere rimasta la stessa e si impegna a non cambiare, nello stesso tempo ha rivolto, tramite un post, un ringraziamento ai suoi fan che la motivano, al suo staff che la segue e, naturalmente alla famiglia, che la sostiene.

Un ringraziamento particolare lo indirizza a tutti coloro che credono in lei e nella sua musica. Si dice poi onorata per aver ricevuto un prestigioso riconoscimento il  “Sallentino” in qualità di giovane promessa del pop italiano durante un evento a cui hanno presenziato i sindaci di Lecce e Ostuni e diverse testate giornalistiche e del mondo musicale. 

Il suo primo singolo, uscito lo scorso aprile ed intitolato Troppo Fragile, è entrato di prepotenza nella top 20 della classifica MEI e l’ha consacrata su MTV New Generation. Oggi invece Serena De Bari torna alla ribalta con un nuovo e trascinante pezzo dal titolo “Quando Finisce L’Estate” e che si può ascoltare su: https://www.youtube.com/watch?v=tGtK35BNm3U

Proposto in radio dallo scorso 26 agosto, Quando Finisce L’Estate è un brano prevalentemente dance con chiare sonorità elettroniche in cui Serena crea un amalgama perfetta grazie alla sua voce potente, ma dolce allo stesso tempo.

Il pezzo parla del parallelismo tra l’amore e l’estate; tra la fine dell’uno e la fine dell’altra. Sia nell’uno che nell’altro caso l’emozione che se ne trae è malinconica e triste, ma il naufragio del cuore, come quello del sole da ombrellone, altro non è che un punto di partenza per un nuovo domani; una nuova spinta e una nuova ricerca verso una nuova vita e in una realtà che rappresenti “la prima vera alba d’estate”.

Dal singolo è stato estratto un videoclip che vede la giovanissima Serena cantare e ballare con il suo look dolce-aggressivo nei bellissimi e suggestivi sfondi naturali del  Salento.

Il video, diretto da Marco D’Andragora, è stato girato tra Otranto, Porto Badisco e Cesarea Terme.  Veramente notevole il numero delle visualizzazioni.

Ultimamente si è esibita sul palco dell’ Anfiteatro di Molfetta, colpendo il pubblico oltre che per la sua voce, dal timbro particolare, anche per come domina la scena, pur essendo così giovane, appena sedicenne.

Gli spettatori sono rimasti stupiti dalla sua padronanza, nonostante la chiara emozione che traspariva dai suoi occhi e dalla sua voce. Sin da piccola Serena ha amato e coltivato le sue doti vocali tanto da partecipare a talent, eventi e manifestazioni che le hanno permesso di farsi notare da produttori ed esperti del settore musicale.

Proprio in questo periodo Serena è alle prese con la registrazione del suo primo EP al Metropolis Studio di Milano. Diverse testate musicali le hanno dedicato articoli e rivolto complimenti e il suo “ Quando finisce l’ estate” , ora più che mai attuale come tema e titolo, ottiene risultati sempre migliori.

Link ITunes:https://itunes.apple.com/…/quando-finisce-lest…/id1137081935 

                                                  

Paola Copertino

RIENTRO MADONNA1MOLFETTA - Ha fatto ritorno alla sua casa, il Santuario della Madonna dei Martiri, la statua della “mamma” dei molfettesi, a cui tutti rivolgono le loro preghiere.

In un inconsueto martedì, a causa delle instabili condizioni meteo della domenica, la statua della Vergine, ha percorso le strade cittadine, circondata da ali di fedeli, nonostante il giorno lavorativo. Sui balconi, come tradizione vuole, esposti i drappi per omaggiare Maria e gettati petali di rose e volantini al suo passaggio.

Il vescovo, Mons. Cornacchia non ha potuto prendere parte a tutta la processione a causa di una ordinazione già programmata a Ruvo e ha raggiunto la processione in un secondo momento. Il  Comitato Feste Patronali poi si è attivato chiedendo le relative autorizzazioni affinchè fosse sparato un fuoco al rientro in Basilica della Madonna, anche perché molti avevano espresso il loro dispiacere che lo spettacolo si era tenuto nella giornata di domenica.

Tanta la gente che si è aggiunta successivamente, avendo finito di lavorare e non volendo rinunciare a questo momento  topico per i molfettesi. Il vescovo per la prima volta, insieme  al Capitolo Cattedrale, al clero, al Terzo Ordine Francescano, al gruppo di preghiera Maria Santissima dei Martiri, al Comitato Feste Patronali e a tutti i fedeli,  ha accompagnato nella sua “casa” la Madonna.

RIENTRO MADONNA3La Basilica vivrà comunque un altro momento importante sabato 24 settembre alle ore 19.00 con la Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Domenico Cornacchia per l’ immissione canonica  di Padre Francesco Piciocco ofm nell’ ufficio di parroco  della Parrocchia Madonna dei Martiri.

Sarà un altro momento di festa e di condivisione per tutta la diocesi.

                                                             

Paola Copertino

rientro madonnaMOLFETTA – Il Comitato Feste Patronali, conferma l’uscita  della processione prevista per questa sera, dalla Cattedrale.  Il rientro del simulacro della Madonna dei Martiri, in Basilica, avrà inizio alle ore 18 secondo il seguente itinerario: piazza Garibaldi, via A.Volta, via Cavallotti, via Respa, piazza V. Emanuele, via S. Pansini, via Ten. Ragno, via Madonna dei Martiri, viale dei Crociati. A conclusione dei solenni festeggiamenti, sara' offerto uno spettacolo di giochi pirotecnici, subito dopo il rientro della Madonna dei Martiri in Basilica previsto per le ore 21,30.

fa SET 2016 web blogMOLFETTA - Ritorna la Fiera delle autoproduzioni, la manifestazione pensata per promuovere un altro modello di economia e di vita, che metta al centro non il denaro ma le persone e le relazioni, a dimostrazione che non esiste solo il lavoro salariato, capace unicamente di generare disuguaglianza, imbarbarimento, alienazione, ma una miriade di altre realtà capaci di produrre, lavorare e pensare in armonia con se stessi, con gli altri e con la natura. La fiera non usufruisce di sovvenzioni pubbliche o private, ma si autofinanzia mediante i principi dell’autogestione. Pertanto sono graditi contributi da parte degli espositori, ciascuno secondo le proprie possibilità.

Piazza Municipio e Via Amente

Centro Storico

Molfetta

dalle 10.00 alle 23.00

Scarica qui il programma della manifestazione.

musica insiemeMOLFETTA - L'Associazione Musicale MUSICAINSIEME di Molfetta, sita presso la Parrocchia Madonna della Pace organizza  per SABATO 24 settembre alle ore 17 una grande FESTA DELLA MUSICA finalizzata a conoscere le attività e i corsi musicali dell'Associazione.

Durante l'Open day sarà possibile visionare le aule dedicate alla musica e partecipare ai laboratori gratuiti per tutti i bambini.

L'Associazione ha al suo attivo i Corsi di MUSICA VIVAVOCE per bambini 0-3 anni; i CORSI SUZUKI per bambini dai 3 anni in poi; i CORSI tradizionali per tutti gli strumenti anche PREACCADEMICI in convenzione con il Conservatorio "Nino Rota" di Monopoli;  il Metodo ANCH'IO SUONO per bambini con disabilità; il CORSO di CANTO POP, Jazz, Soul e l'Orchestra giovanile "GABRIELLA CIPRIANI".

La FESTA DELLA MUSICA è una splendida occasione per ascoltare musica e per conoscere nuovi amici coetanei che suonano uno strumento musicale con gioia e divertimento.

Durante l'Open day chiunque potrà provare a suonare uno strumento già in orchestra anche senza conoscere le note provando un'emozione unica ed indimenticabile .

Tutti i nostri insegnanti  aspettano bambini e genitori per offrire le informazioni e soddisfare tutte le curiosità musicali in un clima accogliente e sereno.

Altre info si possono richiedere presso la sede o contattando il 3358382016, 327669258 o il 3495861915, oppure visitando il sito www.suzuki-molfetta.it

 

padre pioMOLFETTA – Domani 20 settembre, avrà luogo il concerto lirico-sacro organizzato per i festeggiamenti di San Pio da Pietrelcina. Saranno eseguite arie d' opera e brani sacri di. G. F. Haendel, A. Stradella, de Honestis, F. Schubert, G. Verdi, G. Puccini, G. Donizetti, V. Bellini, P. Mascagni.

INTERPRETI:

ANTONIO STRAGAPEDE, Basso/baritono

STELLA ROSELLI, Soprano

GIANNI MAZZONE, Tenore

EMANUELE PETRUZZELLA, Pianista

Ingresso Libero il 20 settembre ore 20.00 presso la Chiesa dei Cappuccini di Molfetta sita in Piazza Margherita di Savoia.

cornacchiaMOLFETTA - L'anno pastorale 2016-2017 prende avvio con il convegno diocesano che si svolgerà nei giorni 21-22 settembre, dalle ore 19 alle 21, presso l'Auditorium "Regina Pacis" della parrocchia Madonna della Pace, in Molfetta. É un appuntamento necessario per tutta la Comunità diocesana per porre insieme i contenuti e le tappe da percorrere; ancora più importante lo è quest'anno perchè il primo momento di discernimento che la Diocesi compie con il Vescovo Domenico.

Già da luglio Vescovo e Direttori degli Uffici hanno avviato una riflessione per impostare le linee programmatiche per il triennio avendo come riferimenti il Magistero del Papa (Evangelii gaudium e Amoris Laetitia) e le cinque vie del Convegno ecclesiale di Firenze, riletti nel qui ed ora della nostra Chiesa locale.

In questa circostanza il Vescovo avrà modo di consegnare a questa sua nuova Diocesi la prima lettera pastorale, proprio nel giorno del suo nono anniversario di ordinazione episcopale (22 settembre 2007) e sarà anche consegnato il planning delle attività annuali predisposto dall'Ufficio pastorale diocesano.

Ai Parroci è richiesto di prenotare il numero di lettere pastorali necessarie per la propria parrocchia.

Gli obiettivi dell'anno possiamo riassumerli nei seguenti:

Annunciare: ricentrare il cammino della chiesa diocesana sull’Annuncio di Gesù Cristo morto, sepolto e risorto. Un annuncio che diventa azione ed è rivolto a tutti, è capace di leggere la storia della chiesa e del mondo, si fa accoglienza e condivisione, diventa proposta di salvezza.

la gioia del Vangelo: La Parola Dio deve diventare il contenuto, l’Incarnazione, il metodo di ogni progetto e azione pastorale. La catechesi porterà all’incontro con Gesù di Nazareth; ogni celebrazione farà vivere e pregustare la gioia del Risorto trasfigurato; la carità spingerà ad ogni prossimità con il Cristo presente in ogni persona.

in famiglia: la gioia unita all’impegno di lavorare con e per la famiglia porta la chiesa diocesana a considerare la famiglia primo soggetto pastorale e altresì suo principale destinatario. Abitando la famiglia e condividendone i suoi luoghi, la Chiesa intende far riscoprire ad essa la sua vocazione e la sua missione.

Di seguito il tema e il programma delle due giornate:

Annunciare la gioia del Vangelo in Famiglia

Molfetta, Auditorium Regina Pacis, 21-22 settembre 2016

 

-Mercoledì 21 settembre 2016 - ore 19,00. Annunciare la gioia del Vangelo

Le prospettive pastorali dopo il Convegno Ecclesiale Nazionale di Firenze «L’umanesimo della relazione», Prof.ssa Annalisa Caputo

Docente di Filosofia teoretica presso la Facoltà Teologica Pugliese

Le cinque vie di Firenze - uscire, annunciare, abitare, educare, trasfigurare - percorse dalla famiglia

don Vincenzo Di Palo Direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della famiglia

 

-Giovedì 22 settembre 2016 - ore 19,00

Annunciare la gioia del Vangelo in Famiglia.

Riflessione a margine dell’Esortazione Apostolica Postsinodale di Papa Francesco “Amoris Laetitia” sull’amore nella famiglia:

don Paolo Gentili Direttore dell’Ufficio nazionale per la Pastorale della famiglia

Prospettive pastorali 2016-2017

S. E. Mons. Domenico Cornacchia

Vescovo della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi

 

Il Convegno è rivolto principalmente alle Famiglie, ai gruppi Famiglia parrocchiali, agli Operatori pastorali.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino