Redazione_Online

Redazione_Online

foto 1MOLFETTA - Si è da poco concluso il concorso Gaetano Salvemini e i giovani, edizione 2016, organizzato dalla Rete delle scuole superiori di Molfetta, presso la Città degli Artisti. Anche quest’anno, per la terza volta consecutiva, l’Istituto Alberghiero Molfetta si è guadagnato il primo posto con il video “Il sogno”. Per il concorso gli studenti partendo dal testo di  G. Salvemini “Che cos’è la coltura?”, pubblicato in appendice alle Lezioni di Chicago su “Storia e scienza” del  1938, hanno riflettuto sull’importanza della cultura come bagaglio necessario per la vita. Il video rappresenta un momento di vita di un giovane protagonista che incoraggiato da un sogno decide di lanciarsi in una sfida, allettato dall’idea del facile successo. I consigli e gli insegnamenti di un professionista lo indurranno con consapevolezza  a fare la sua scelta sul tipo di cultura da privilegiare, per non restringere le sue attività intellettuali alla sola cultura professionale che lo farebbe diventare “macchina specializzata”.

La giornata salveminiana ha previsto il seguente  programma:

ore   8.30 Saluto delle autorità;

ore 9.00 Intervento del prof. Renato Camurri, docente di Storia contemporanea presso Università degli studi di Verona;

ore 11.00 -12.30 Presentazione dei lavori degli studenti;

ore 14.30 -16.00 Presentazione dei lavori degli studenti e premiazione.

Alle 16.30  gli alunni dell’Alberghiero di Molfetta sono stati proclamati vincitori, conseguendo il massimo dei punteggi, con la seguente testuale  menzione:

Il sogno convince per l’originalità e la creatività  della realizzazione, per il ritmo narrativo godibile e spigliato, per l’attualizzazione del messaggio salveminiano. Notevole il finale per il coraggio dimostrato nell’intraprendere il  viaggio avvenire…”.

Agli alunni: Verdesca Antony, Foscari Emanuele (V C IPEN ) - Gadaleta Antonio (V A IPEN) - L’Erario Gianluca, Ventura Mauro, Valente Piergiorgio (V D IPEN) - Valente Domenico (V G IPEN) - Altamura Marica, Di Leo Pantaleo, Seccia Filomena, Mondelli Giuseppe (V C IPOG) - Piscitelli Antonio, Carbutti Alessandro (V A IPPD) - Ciciriello Vincenzo, Ayad Ossama, Meo Riccardo, Albanese Michele (IV A IPEN) - Balducci Stefano, De Leo Salvatore, Testini Luciano (IV D IPEN) e ai docenti: prof.ssa Emanuella Calamita, prof.ssa Francesca de Gennaro, prof.ssa Antonia Grossano, prof.ssa Rosa Liso, prof.ssa Anastasia Sciancalepore, prof. Michele Salvemini che hanno partecipato al concorso, vanno le congratulazioni di tutta la comunità scolastica.

 

Qui è possibile visualizzare il video della premiazione https://www.youtube.com/watch?v=HWH6A8HQca0&feature=youtu.be

museo del pulo ex casina cappellutiMOLFETTA - Il Museo Civico Archeologico del Pulo ex Casina Cappelluti si apre a nuovi spazi e modalità di fruizione che saranno presentate mercoledì 11 maggio alle ore 11. 

Si tratta della realizzazione del progetto degli assessorati ai Lavori Pubblici e alla Cultura approvato dalla Giunta Comunale a fine 2014 denominato “ Museo Civico Archeologico del Pulo ex Casina Cappelluti – Il Lazzaretto” finanziato per 873.000 euro attraverso i fondi europei dell’Asse IV – Po Fers 2007- 2013 Linea 4.2.
L’antica cappella dell’ex Casina Cappelluti è stata trasformata in una attrezzatissima sala conferenze, negli spazi esterni è stato organizzato un percorso didattico e creata una vasca per le simulazioni di scavo archeologico, insieme a un’area per attività culturali e ricreative. Un nuovo sito web (www.museocivicodelpulo.it), filmati e supporti multimediali, nuovi cataloghi scientifici e vario materiale informativo miglioreranno la fruizione degli spazi museali e dei servizi di accoglienza.
Il progetto ha permesso inoltre di attivare una nuova campagna di scavi stratigrafici curati dalla Soprintendenza Archeologia della Puglia nei terreni a sud della dolina del Pulo, sull’ex Fondo Azzollini, il sito del villaggio neolitico, con interessanti esiti sul piano delle conoscenze scientifiche.
Nel corso dello scavo in una sezione dell’area, fortunatamente non compromessa nella stratigrafia dai lavori agricoli, è stata messa in luce, a distanza di oltre cento anni dalle prime campagne di scavo, una parte della trincea scavata da Angelo Mosso, ricca di materiale archeologico (macine, abbondante ceramica impressa, attrezzi litici e di osso), tracce di focolari e sul banco calcarenitico sono state rinvenute due buche da palo di capanne neolitiche.
Parte dello scavo, protetta da una passerella, è stata lasciata a vista e nuovi pannelli didattici ne facilitano la “lettura” e, finalmente, dopo decenni di abbandono o di scarsa visibilità, il sito archeologico dell’antico villaggio neolitico, viene restituito alla fruizione pubblica, completando e contestualizzando la visita al Museo Civico Archeologico del Pulo.
Alla presentazione interverranno il sindaco e l’assessore metropolitano Antonio Decaro e Francesca Pietroforte, il Soprintendente dell’Archeologia della Puglia Luigi La Rocca e il direttore archeologo Francesca Radina, il sindaco di Molfetta Paola Natalicchio, l’assessore alla cultura Betta Mongelli.
Nei prossimi giorni si conosceranno gli esiti del bando di gara con il quale sarà assegnato il servizio di visite guidate al Museo e all’area archeologica.
A completare il circuito del Neolitico di Molfetta manca solo l’acquisizione alla gestione comunale della dolina del Pulo chiusa da oltre due anni, per la quale l’Amministrazione Natalicchio ha ufficialmente dichiarato la propria disponibilità alla Città Metropolitana, proprietaria del sito.

molfetta sound

MOLFETTA - Dopo la magistrale interpretazione delle colonne sonore del Maestro Morricone del 28 Aprile 2016 presso il Duomo di Molfetta a cura della Filarmonica Pugliese diretta dal Maestro Giovanni Minafra, arriva il secondo appuntamento del Molfetta Sound 2016 che andrà in scena presso il Chiostro di San Domenico sabato 14 Maggio 2016 alle ore 21:00 con “PAROLE DI TERRA E MUSICA D'AUTORE” organizzato dall'associazione culturale “La Voce di Sant'Andrea” e dal suo principale referente Luigi Vista.

Seconda tappa dunque all’interno di questo fresco e stimolante progetto musicale del Molfetta Sound 2016 assieme al cantautore Mizio Vilardi, la cantautrice Claudia de Candia alias Cloud, il chitarrista elettrico-acustico Marco Pisani e la violinista Cetta Annese con il quartetto d'archi StringSoul Quartet.

La serata assisterà all'incontro di cantautorato e Musica per archi con una interessante e particolare attenzione verso la produzione inedita di questi giovani artisti molfettesi. Ad impreziosire la serata saranno le canzoni di Mizio, presenti nel suo primo Ep “Radici sotto i piedi”, quelle di Cloud compreso il recente singolo “Cruel Farewell” e le composizioni per chitarra acustica di Marco, inclusa la intensa “Breathing”.

Un evento che vedrà la partecipazione straordinaria del quartetto d'archi pugliese StringSoul Quartet che rileggerà in maniera inedita brani appartenenti al panorama musicale moderno.

Il concerto stesso sarà, infatti, un percorso tra autori noti della scena musicale italiana e non e straordinarie cover come “Somewhere over the rainbow”, “Across the Universe”.

Un evento da non perdere per chi crede ancora in una concezione artigianale della Musica, strettamente intrecciata alla ricerca dell'autentico.

Il titolo dello serata, volutamente ricercato, è infatti il pretesto per evocare, attraverso parole e musiche, emozioni e suggestioni legati al tema della terra, della concretezza, dell'appartenenza alle nostre radici e, al contempo, per sostenere la Musica emergente molfettese e la genuinità nonché entusiasmo che questi giovani artisti vogliono caparbiamente trasmettere al proprio pubblico.

Imperdibile appuntamento quindi sabato 14 maggio con Mizio, Claudia, Marco e Cetta che riproporranno in casa, dopo aver solcato il prestigioso palco del Teatro Petruzzelli di Bari, un ormai avviato sodalizio artistico e umano.

MIZIO VILARDI

ha pubblicato il 15 Ottobre 2015 il suo primo ep, “Radici sotto i piedi”.

Nel 2016 "Flow", grazie ad un casting organizzato dalla Rai e Cattleya, viene selezionato dal Maestro Paolo Buonvino per figurare all'interno della colonna sonora della fiction "Tutto può succedere" in onda su Rai Uno. Il brano è presente in due puntate della serie.

Attualmente è tra i quattro finalisti “over 25” del “Gazzetta Music Contest” concorso per musica emergente organizzato dal quotidiano “La Gazzetta del Mezzogiorno”.

CLOUD

ottiene riconoscimenti come “Miglior Voce” nell’ambito della manifestazione “Molfetta Music Festival”. Nel 2015 presta la voce al brano “Nui” contenuto nell’album de Le Mosche (formazione cantautoriale sperimentale della provincia di Brindisi) dal titolo “Boa Viagem Capitao”, uscito lo scorso ottobre per la New Model Label. L’attitudine all’improvvisazione la porta ad intraprendere recentemente lo studio del canto jazz. Ha partecipato a seminari sulla vocalità condotti da Giovanna Marini e Barbara Eramo.

Ha di recente diffuso“Cruel Farewell” singolo realizzato in collaborazione con Marco Pisani, “una dedica ai nosti fratelli migranti” come ha descritto il brano la stessa Cloud.

MARCO PISANI

Dall'età di 14 anni si dedica allo studio della chitarra moderna, partecipando a Clinics con Steve Vai, Paul Gilbert, Luca Colombo, Kiko Loureiro, Massimo Varini, Stef Burns, Guthrie Govan e Greg Howe.
Nel 2008 vince il contest nazionale organizzato dalla band americana Alter Bridge, grazie al quale calca il palco dell'Alcatraz di Milano a fianco di Myles Kennedy (Slash) e Mark Tremonti, ed appare nel contenuto speciale del Dvd ufficiale della band "Live from Amsterdam".
Dal 2009 suona per diversi anni nelle band Convira ed E7, con cui si esibisce e partecipa a contest e festival in tutta Italia; inoltre prende parte a progetti di vario genere, come musical, rappresentazioni teatrali, o jazz orchestra (Swingbeaters Orchestra). E' 
stato chitarrista negli show "Mystery Rock Symphony" (2013) e "Halloween Escape" (2015) nel Teatro "Imperial" di PortAventura (Barcellona). Nel 2015 risulta 1° classificato nel concorso "Obiettivo MAF per chitarra Acustica" (Modena), 2° classificato nel concorso"Obiettivo MAF per chitarra Elettrica" (Modena), e 2° classificato nel concorso per chitarra acustica del "Festival Internazionale della Chitarra" (Fiuggi). Attualmente studia teoria ed armonia con i maestri Viz Maurogiovanni e Ciro Manna, suona con la band Why Not?!, ed è al lavoro sul suo primo album solista.

STRING SOUL QUARTET

Il quartetto d'archi StringSoul è composto da musicisti provenienti dal conservatorio Piccinni di Bari. Hanno collaborato con prestigiosi direttori d'orchestra quali Francesco Lanzillotta,Domenico Nordio ,Alberto Maniaci, Luigi Piovano , Giuseppe Grazioli , Marco Angius , Ovidiu Balan, Alfredo Sorichetti. Hanno preso parte a tournée in Cina, Austria, Serbia, Israele. Collaborano con diverse formazioni orchestrali tra cui orchestra sinfonica nazionale dei conservatori, youth International Orchestra, orchestra del levante con la cantante Silvia Mezzanotte e con il cantante"Elio e le storie tese" , orchestra Soundiff, orchestra ICO della Magna Grecia. Hanno partecipato a corsi di perfezionamento con Massimo Quarta, Claudio e Carmelo Andriani, Ronald Baldini, Felix Ayo, Michelangelo Lentini, Francesco Manara, Daniele Pascoletti, Vismara e Luca Sanzò, Alessandro Perpich.
Il repertorio comprende vari generi musicali spaziando dalla classica al jazz, dal pop ai tanghi, dalle più famose arie d'opera alle colonne sonore.

La musica ha un grande potere: ti riporta indietro nel momento stesso in cui ti porta avanti, così che provi, contemporaneamente, nostalgia e speranza.

(Nick Hornby)

Nuove Date Fermento Antico 2016MOLFETTA - Si informa che a causa delle avverse condizioni meteo, previste per questa settimana, la manifestazione "Fermento Antico" primo festival  medievale della birra artigianale,  in programma dal 12 al 14 maggio nel centro storico di Molfetta sarà rinviata ai giorni 16-17 e 18 giugno 2016 con le stesse modalità e gli stessi orari. Sarà una manifestazione della durata di tre giorni, dedicata ai Templari, alle crociate, alle birre e alle squisitezze abbinabili al Cibo dei cavalieri rossocrociati. Fermento Antico,  sarà un’occasione imperdibile per il grande pubblico che potrà immergersi nella cultura medievale tra  dimostrazioni, degustazioni guidate, abbinamenti e assaggi.

Per informazioni 340.6663363

www.facebook.com/fermentoantico 

‎fermentoantico2016

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

santa rita cascia 1MOLFETTA - Nell'ambito delle celebrazioni in onore di Santa Rita da Cascia, a cura della Parrocchia San Domenico, si svolgerà domenica15 maggio la quinta edizione del "Corteo Storico Santa Rita".

Oltre duecento figuranti in costumi d'epoca sfileranno con partenza da piazza Margherita di Savoia alle ore 19,30 lungo il seguente itinerario:Corso Margherita di Savoia, Piazza e Via Vittorio Emanuele, Piazza Garibaldi, Corso Dante, Via San Domenico, Chiesa San Domenico.
A fine corteo, nello spazio antistante il sagrato della Chiesa San Domenico, è prevista l'esibizione di sbandieratori e archibugi, seguita da una breve rappresentazione teatrale inerente alcuni momenti salienti della vita di Santa Rita.

4 maggio molfetta 15MOLFETTA -  “Un popolo che non conosce la propria storia è un popolo senza futuro”. “Conoscere il passato aiuta a comprendere il presente e a considerare gli effetti per il futuro”.

Questi i motivi che hanno ispirato l’Associazione Nazionale Famiglie dei Caduti e Dispersi in Guerra, costituitasi a Milano nel 1917 per iniziativa di un gruppo di vedove e madri guidate da Don Mauri ed eretta aente morale nel 1924 senza fini di lucro, a bandire un Concorso Nazionale sul tema “Nel 100° Anniversario della Grande Guerra – I Ragazzi del 1° Novecento”, rivolto agli alunni delle classi terze della Scuola Secondaria di 1° grado, che ha avuto anche l’alto patrocino del Presidente della Camera dei Deputati.

Scopo del concorso è stato quello di far riflettere i ragazzi e commentare le condizioni di vita dei loro coetanei prima e durante la Grande Guerra del 1915-1918.

Abitudini di vita, abbigliamento, scuola, attività ricreative e sportive svolte dai ragazzi della nostra città e delle zone limitrofe nel periodo bellico sono state oggetto di ricerca, interviste a reduci di guerrae di studio degli alunni della Classe 3^ H della Scuola Media “G.S. Poli” di pertinenza dell’Istituto Comprensivo “Manzoni-Poli” di Molfetta che guidati dalla prof.ssa Giovanna de Gennaro hanno portato a termine un saggio sui “ragazzi del 1° Novecento”, risultando vincitori del citato concorso.

E così sabato 7 maggio 2016 alle ore 10,30presso l’Auditorium della Scuola Media “G.S. Poli” in Via Molfettesi d’Argentina n.11/A. avrà luogo la

“Cerimonia di Premiazione del Concorso Nazionale”

“Nel 100° Anniversario della Grande Guerra – I Ragazzi del 1° Novecento”

alla presenza del Presidente Nazionale dell’Associazione Nazionale Famiglie dei Caduti e Dispersi diGuerra,  Ing. Rodolfo  BACCI , del Sindaco di Molfetta, dott,ssa Paola NATALICCHIO, dell’Assessore alla Cultura, prof.ssa Elisabetta MONGELLI, del Dirigente Scolastico dell’I.C. “Manzoni-Poli”, prof. Michele LAUDADIO, di altre autorità Civili e Militari e di diverse Associazioni.

Il giorno successivo domenica 8 maggio gli alunni dellaClasse 3^ H, accompagnati dai loro genitori, dalla prof.ssa G. de Gennaro e dal Dirigente Scolastico, parteciperanno alla “Giornata Nazionale del Ricordo 2016” che si svolgerà presso il Sacrario Militare dei Caduti d’Oltremare di Bari, per ricordare i Caduti in guerra per la causa della libertà, nell’adempimento del dovere e per la difesa delle Istituzioni Democratiche e per la Pace.

PROGRAMMA

Ore 10,30 – Esecuzione Inno Nazionale

Ore 10,35 – Saluto del Dirigente ScolasticoI.C. “Manzoni-Poli” – Prof. Michele Laudadio

Ore10,45 – Presentazione dell’Associazione e attività Area Scuola

                     a cura della Prof.ssa Anna Maria D’ANGELO- Vice Presidente Nazionale ANFCDG

Ore 11,15 – Proiezione Video “Giornata Nazionale del Ricordo” – Cima Grappa28/06/2015

Ore 11,30 – Illustrazionedel lavoro svolto dalla Classe III H – Scuola Media “G.S. Poli”

                    A cura della prof.ssa Giovanna de GENNARO

Ore 12,00 – Interventi di:

                                          *Presidente Nazionale ANFCDG   - Ing.         Rodolfo    BACCI

                                          * Assessore Comunale alla Cultura – Prof.ssaElisabetta MONGELLI

                                          * Sindaco di Molfetta- Dott.ssa   Paola       NATALICCHIO

Ore 12,30 – Foto di rito

449df886 b8c4 494e 9f01 c406cb8ce326MOLFETTA - Sarà inaugurata sabato 14 maggio alle ore 19 presso la sala dei Templari di Molfetta, la mostra evento degli artisti Anna Cirilli, Piero Simoncelli e Roberto Tibaldi “Segni- Tracce- Memorie”, promossa dall’Associazione “Arte verso Arte”, con la collaborazione dell’Associazione archeologico culturale “Antiqua Mater”, con il patrocinio del Comune di Molfetta.

L’Associazione romana “Arte verso Arte” ha lo scopo di scandagliare i tratti conoscitivi ed espressivi connessi alle discipline artistiche, con particolare riguardo alla ricerca e alla sperimentazione nel campo della teoria e della pratica dei linguaggi artistici, quello di diffondere la cultura e l’esperienza artistica, e quello di promuovere iniziative culturali ed estetiche.

In questi principi fondanti dell’Associazione bene si inserisce la suggestiva cornice della sala dei Templari che ospiterà le suggestive opere di Cirilli, Simoncelli e Tibaldi, non solo tele ma anche video e videoinstallazioni.

“Segni- Tracce- Memorie” un titolo emblematico per i tre artisti, che attraverso i loro segni,  solchi che diventano tracce, immortalano delle memorie, dei ricordi. Saranno i giochi di colore, i chiaro scuri a trasformare i segni in tracce in memorie.

La presentazione della mostra evento sarà affidata ad Antonia Sciancalepore, archeologa e curatrice della mostra.

La mostra “Segni – Tracce- Memorie” sarà aperta al pubblico sino al 28 maggio dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 17 alle ore 21.

where to invade nextMOLFETTA - Dal 9 all’11 maggio nelle multisale del circuito UCI Cinemas sarà proiettato Where to Invade Next, il documentario diretto da Michael Moore che mostra tutto ciò che il regista vorrebbe “rubare” agli altri paesi. Dalla sanità pubblica alle condizioni dei lavorati, Moore “invade” pacificamente Italia, Francia, Finlandia, Islanda e molti altri paesi, piantando la sua bandiera a stelle e strisce nei luoghi in cui si reca. Il documentario sarà distribuito da Nexo Digital e Good Films con i media partner Radio Deejay e MYmovies.it. È lo stesso regista a raccontare le origini del progetto:  “A 19 anni, subito dopo aver abbandonato l’università, mi sono procurato un pass Eurail e una tessera degli Ostelli della Gioventù e ho trascorso un paio di mesi a viaggiare per l’Europa. Mi trovavo in Svezia, dove mi sono rotto un dito del piede e qualcuno mi ha mandato in una clinica. C’è poco da fare con un dito del piede rotto, ma hanno fatto quello che hanno potuto. Poi sono andato per pagare il conto, ma non c’era nessun conto da pagare. Non riuscivo proprio a capire. Davvero, non avevo mai sentito nulla del genere. Allora mi hanno spiegato come funzionava il loro sistema sanitario. In tutta l’Europa ho continuato ad imbattermi in piccole realtà di questo tipo e a pensare, “Che bella idea! Perché non lo facciamo anche noi? La mia idea iniziale era di andare ad “invadere” altri paesi e rubare loro qualcosa di diverso dal petrolio. E lo avrei fatto senza sparare un solo colpo. Mi ero dato tre regole: 1) non sparare a nessuno; 2) non prendere neanche una goccia di petrolio; e 3) portare a casa qualcosa da poter utilizzare. Nel momento in cui abbiamo invaso questi paesi ci è parso evidente che sarebbe stato molto meglio fare un film sull’America senza girare un solo fotogramma in America. Come sarebbe stato un film così? Mi piaceva questa sfida”.

Tramite la nuova App gratuita di UCI Cinemas è possibile acquistare i biglietti ed effettuare il check-in nelle sale senza il passaggio alle casse, sia per gli acquisti di biglietti tramite App che per quelli acquistati online sul sito www.ucicinemas.it. Due sono le modalità per usufruire del SALTA LA CODA ALLE CASSE: attraverso il biglietto paper-less disponibile nell’apposita sezione ''My UCI'' dell'App gratuita di UCI per dispositivi Apple, Android e Windows Phone, dove sono disponibili i biglietti acquistati sia con l’App, sia tramite il sito www.ucicinemas.it, e sul sito www.ucicinemas.it stampando comodamente da casa i biglietti acquistati o presentando all’ingresso delle sale i biglietti elettronici inviati via mail. I clienti possono comunque acquistare i biglietti anche presso le casse della multisale, tramite call center (892.960) e le biglietterie automatiche self-service presenti sul posto. 

IMG 0184 pascoli 2014

MOLFETTA - Anche quest’anno si è concluso l’annuale appuntamento con il concorso intitolato ad Angelo Alfonso Mezzina – Arti visive – letterarie - sceniche, indetto Dall’Istituto Alberghiero Molfetta. Giunto alla 7^ edizione, ha registrato la partecipazione degli alunni delle scuole secondarie di 1° e 2° grado della città. La scuola “G.PASCOLI”,  presente sin dalla prima edizione, anche quest’anno ha visto partecipare per la categoria “STELLINE” un congruo numero di alunni tra i quali molti hanno ottenuto un ottimo piazzamento nelle diverse categorie:

Sez. opera inedita in prosa

1°premio“Take me to wonderland” BINETTI MARINAdella classe 3^ Sez. B.

3°premio“Lettera ad un amico” GIOVINE ANTONIO e SASSO GIUSEPPE PIO della classe 1^ Sez.B

Sez. Fotografia con tema “Il Mediterraneo”

2°premio  “Gli occhi del mare” BINETTI MARINA della classe 3^Sez.B

Sez. Cortometraggi con tema “Il Mediterraneo”

1°premio “Plastica a Torre Gavetone” DE JUDICIBUS ELENA  e MAGARELLI YLENIA della classe 1^Sez.B.

Va sottolineato che gli alunni hanno sempre accolto con entusiasmo tale iniziativa, producendo lavori, spesso originali e pregevoli, a volte collaborando in gruppo, consolidando così la capacità di interagire tra loro e fornire il proprio personale contributo.

Con un doveroso ringraziamento alle prof.sse F. De Gennaro e Silvia Cappello che ogni a
nno si prodigano per organizzare le giornate dedicate al Concorso, oltre che al Dirigente dell’Istituto Alberghiero, prof. Antonio Natalicchio, la Scuola Secondaria di 1° grado PASCOLI proietta nel futuro il suo “Arrivederci all’anno prossimo.

F.to Prof.ssa Marta Drago

Bocche di dama 4MOLFETTA - Sabato 7 maggio alle ore 21.00, presso l’azienda L’Immagine, a Molfetta in Via Antichi Pastifici B/12, per la rassegna di prosa “Del teatro il sentimento” curata da Vito d’Ingeo, è in programma lo spettacolo teatrale “Bocche di Dama” di e con Angela De Gaetano, terzo appuntamento del progetto +Cultura & +Impresa promosso da Teatrermitage/SPAZIOleARTI e dall’Associazione Imprenditori di Molfetta. 

Lo spettacolo mette in scena le vicende di Margherita, che alla vigilia del suo matrimonio, sola nella sua stanza, non riesce a prendere sonno. Mentre aspetta l’alba, i suoi pensieri scivolano in una storia d’amore e di violenza d’altri tempi: la storia tormentata di due adolescenti che per lunghissimo tempo coltivarono il loro legame solo attraverso sguardi da lontano fino al giorno in cui decisero di scappare via da tutto.  La storia raccontata da Margherita è ambientata a Lecce, negli anni cinquanta, e ripercorre le strade di un mondo che ormai non c’è più; un mondo fatto di ambizioni, invidie tra famiglie, teneri legami tra giovani donne, preparativi, pranzi della domenica... un mondo in cui aleggia la mitica figura di un'anziana donna, che custodisce un nastrino colorato e un segreto. Lo spettacolo è un atto d’amore, una finestra aperta sulla purezza delle età della donna. Per ricordare, per inventare storie nuove, per tenere strette le parole e la vita anche attraverso una canzone.

Angela De Gaetano inizia il suo percorso artistico nel 2002 con 4:48 Psychosis di Sarah Kane. Fino al 2009 è attrice in molte produzioni di Koreja - Teatro Stabile di Innovazione del Salento. Successivamente collabora con Factory Compagnia, Maccabeteatro, Il Cerchio di Gesso, TerrammareTeatro interpretando, tra gli altri, diversi ruoli femminili dei drammi shakespeariani. “Bocche di dama”  rappresenta il suo debutto alla drammaturgia e alla regia ed è stato rappresentato in numerosi festival e teatri italiani.

L’evento  sarà seguito da degustazioni di prodotti di alcune aziende agroalimentari aderenti all’Associazione Imprenditori Molfetta, in collaborazione con l’Istituto Alberghiero di Molfetta.

La rassegna +Cultura & +Impresa propone un’inedita modalità culturale: teatro e musica all’interno di spazi non convenzionali con un’interazione tra spettacolo e contenitore. Gli eventi, che stanno riscuotendo un notevole successo, si svolgono infatti all’interno delle aree produttive di alcune aziende dell’area industriale di Molfetta che, non solo si trasformano in luoghi che ospitano gli spettacoli e i concerti, ma ne diventano parte integrante. Il programma degli eventi si concluderà sabato 21 maggio con il concerto di piano solo “Soundtrack Cinema” con Mirko Signorile, presso l’azienda di carpenterie meccaniche Royal Germinario Group.

Informazioni su www.spaziolearti.it e prenotazioni al 3408643487 – 0803355003

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino