Redazione_Online

Redazione_Online

VOLANTINO ATTIVAMENTE2 2MOLFETTA - Allenare la mente, stimolare il linguaggio ed esercitare la memoria, l’attenzione  e le capacità di ragionamento a Molfetta arriva Attiva…Mente. E’ un progetto innovativo realizzato dalla cooperativa Ca.Ri.a.Ma destinato a persone d età superiore ai 60 anni che vogliono fronteggiare  l’invecchiamento esercitando il cervello e tutte le sue potenzialità.

L’invecchiamento è un processo dinamico che è fattivamente potenziabile, implementando le qualità dei processi fisiologici, cognitivi ed emotivi.

In accordo con le evidenze scientifiche relative alla plasticità neuronale, ossia la capacità del nostro cervello di modificare le connessioni neuronali, due esperti della Cooperativa Ca.Ri.a.Ma  con incontri mirati riattivano i networks, implicati nelle funzioni cognitive ed emotive, il tutto viene fatto attraverso interventi di stimolazione cognitiva, mnemotecniche e psicoeducazione incentrata sugli stili di vita, la riserva cognitiva e la gestione dell’emozioni.

Attiva..Mente  permette di potenziare specifiche abilità e ottimizzare il funzionamento cognitivo globale. Gli incontri di gruppo si svolgono nei locali di pertinenza della Parrocchia Cuore Immacolato di Maria, in via Mascagni a Molfetta. Per informazioni è possibile contattare la Cooperativa Ca.Ri.a.Ma : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – oppure telefonando allo  370-3310121- http://www.facebook.com/cariamamolfetta/ 

CABARETMOLFETTA - Un cartellone pronto a soddisfare i tanti modi di ridere. Che sia di pancia o silenziosa, che ti lasci senza fiato o senza più lacrime, che avvenga a un funerale o nel bel mezzo di una breve scenetta comica (sketch), con un grugnito o una risatina, poco importa… Ridere fa bene, ci fa andare d’accordo con gli altri e comunica molto più di quanto possiamo immaginare. Ecco perché il “Gruppo Amatoriale Libera Compagnia” della Parrocchia Sacro Cuore di Gesù parte con un programma pronto a soddisfare i tanti modi di ridere, con un prezzo accessibile a tutti (soli 7 euro). 

Il ricavato dell’evento, sarà utile a finanziare la partecipazione dei giovani della parrocchia alla  prossima Giornata mondiale della Gioventù che si terrà a Cracovia dal 26 luglio al 31 luglio 2016. Fervono i preparativi tra i giovani che da Molfetta sono pronti a  seguire Papa Francesco.

L’evento della risata, fissato per venerdì 5 febbraio 2016 presso il teatro “Don Bosco” (Parrocchia di San Giuseppe), punta decisamente sulla qualità di ogni singola proposta. Meno monologhi, più spirito e movimento. Di certo non mancheranno le risate per un umorismo intelligente e sottile. Attenzione anche all’elemento musicale…. E se di commistione di musica e cabaret si parla, allora all’appello giovani e adulti della parrocchia risponderanno con una straordinaria mimica facciale che darà vita a delle personalissime imitazioni capaci di mantenere sempre alta l’attenzione dello spettatore. Si alterneranno balletti, imitazioni e barzellette, accompagnate dalla verve comica irresistibile dei protagonisti.

Sul palco saliranno artisti dilettanti che dovranno emozionare e divertire il pubblico grazie al loro estro ed alla loro incoscienza. Un vero e proprio “Night Club” per far divertire e appassionare con una finalità non di poco conto: la GMG di Cracovia, all’indomani della canonizzazione del suo ideatore e sarà la prima GMG che godrà della protezione di san Giovanni Paolo II.

“Cabaret Night” – Parrocchia Sacro Cuore di Gesù – 70056  Molfetta

- Info e prenotazioni:  (dal lunedì al venerdì dalle 19.30 alle 21.00); 

- Prezzo biglietto: 7 euro

- Ingresso ore 20.00, inizio spettacolo ore 20.30. 

4Molfetta - La Notte nazionale del Liceo Classico, alla sua seconda edizione, cui il “Leonardo da Vinci” di Molfetta ha aderito assieme a più di duecento altri licei, è stata un successo.

Non si è trattato solo di ribadire il valore degli studi classici e di questo tipo di scelta scolastica, quanto di farsi conoscere e sfatare alcuni pregiudizi; tutte le attività hanno mostrato, infatti, che non esistono steccati rigidi fra cultura umanistica e scientifica e neppure fra passato e presente, che il sapere insegnato è antico, ma non vecchio.

I visitatori, numerosissimi fino all’ora di chiusura, hanno assistito ad esperimenti scientifici realizzati dagli studenti, pure in lingua inglese, con gli strumenti di inizi ‘900 e del presente, a illustrare le stesse immutabili leggi della natura, con incursioni del poeta-filosofo Lucrezio, di Dante e Socrate, che hanno raccontato i medesimi fenomeni dal loro punto di vista, in un dialogo immaginario con gli scienziati di oggi, rivendicando la libertà nell’uso della ragione come fonte di progresso saggio.

E questo salto di steccati dei secoli, delle discipline e dei piani del possibile è stato ripetuto nella “wunderkammer” degli “italiani contro” - Dante, Leonardo e Pasolini - che hanno fatto valere le loro ragioni di protesta contro tutti gli stolti omologati; come nel filmato vincitore del concorso nazionale sul centenario dalla Prima guerra mondiale, nel quale il ten. Mauro Marzocca, dal suo ritratto e dal registro di un secolo fa, ha preso vita negli sguardi degli studenti di ora, anche grazie alla straordinaria regia di Edoardo Winspeare. Fusione anche fra arte e letterature greca e latina, con il mix sapiente di illustrazione di pitture e sculture e dei miti che esse raffigurano.

Il Liceo Classico come luogo di formazione globale della persona, anche attraverso la musica che, eseguita dal vivo nella palestra coperta dalla Orchestra degli studenti, ha fatto da sottofondo alle esibizioni acrobatiche di alcuni alunni e poi ammaliato con musiche da film, e la performance delle ragazze nella “Danza del fuoco”, con le loro gonne rosse ad accendere fiamme nella notte, incuranti del pavimento umido della palestra scoperta.

Al Liceo Classico si impara ad affinare la propria umanità, a scoprire potenzialità nascoste, a sentirsi tutti uguali e protagonisti, nel pensare e nel fare, lo sono stati gli studenti che, preparati dai loro docenti, hanno fatto di tutto: accolto la folla di visitatori, recitato, eseguito esperimenti scientifici, suonato, danzato, fatto capriole, parlato di arte, di letteratura, di attualità, illustrato l’offerta formativa della scuola.

Tutto questo non sarebbe stato possibile se non vi fosse stata collaborazione e passione, quella per la cultura e quella per il lavoro di insegnante, lo sottolinea la Dirigente scolastica, prof.ssa Margherita Anna Bufi.

A chiudere ed aprire la manifestazione, in contemporanea in tutti i licei aderenti, il coro, che ha dato l’impronta identitaria. Le tre quinte ginnasiali, una sessantina di ragazzi che hanno recitato in greco e in italiano, con effetti di eco, crescendo e decrescendo, sovrapposizione di voci. L'ultimo verso di Omero " ... e attendevano l’aurora dal bellissimo trono ...", sussurrato, ripetuto, sempre più impercettibile, ha sancito la fine della Notte nazionale e di questo straordinario momento di comunità.

17 GENNMOLFETTA - Continua con sempre viva partecipazione l’attività del Centro Culturale Auditorium di Molfetta con una nuova iniziativa che coniuga l’interesse per la salvaguardia dell’ambiente con l’amore per la musica.

Grazie al coordinamento scientifico generale del Prof. Donato FORENZA, domenica 17 gennaio 2016 alle ore 19,00 presso l’Auditorium di San Domenico in Via San Rocco a Molfetta si svolgerà il “23° Seminario Bioprotedaf” sulla biodiversità e sulla protezione  ed educazione ambientale e forestale: si tratta di un interessante convegno sulla tutela del paesaggio e del clima con proiezione di immagini paesaggistiche elaborate dal prof. Forenza.

La serata sarà allietata da un concerto di musiche di noti compositori eseguite all’oboe dalla prof.ssa Luciana Visaggio e al pianoforte dalla prof.ssa Adriana De Serio, responsabile della direzione artistica del Centro Culturale Auditorium. Saranno eseguite musiche di:

La manifestazione, che fa parte del programma “Pianoforum 2016,  sarà introdotta dal presidente del Centro Culturale , preside prof. Damiano d’Elia.

Luciana Visaggio, diplomata in oboe e in Didattica della Musica presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, perfeziona gli studi oboistici con i maestri Rossana Calvi e Francesco di Rosa,  per la musica da camera con il maestro Michele Marvulli e per la Formazione Orchestrale con il maestro Nicola Hansalik Samale.

Ha seguito i corsi nazionali di metodologia e pratica dell’Orff-Schulwerk con il maestro Giovanni Piazza e altri docenti della scuola popolare di musica Donna Olimpia di Roma e il metodo “Edwin Gordon” – Musica in culla da 0 a 3 anni.

E’ vincitrice di alcuni Concorsi nazionali ed internazionali in formazione solista, duo (con pianoforte), trio (con flauto e pianoforte) ed orchestra. Ha inciso per la Radio Vaticana, la Comunità Europea e il soprano coreano Cho Kyoun Min. Ha preso parte a importanti rassegne, stagioni concertistiche e festival: Bitontofestival, progetto europeo 2012 Grundtvig  “Widen CooperAtion Net”, Traettafestival ed altri.

Ha realizzato numerosi progetti musicali POF e Comenius nelle scuole dell’infanzia e primarie  e PON in quelle secondarie di 1° e 2° grado della provincia di Bari.

Attualmente insegna nella Scuola Secondaria di 1° Grado “Cotugno-Carducci- Giovanni XXIII” di Ruvo di Puglia.

image001MOLFETTA - In occasione della mostra "PORTA CLAUSA E DINTORNI" dell'artista Franco Valente presso la Galleria "ISMI ArteContemporanea" di Viareggio che si terrà dal 6 al 28 febbraio 2016, abbiamo pensato di presentarvi in anteprima una selezione di opere recenti che caratterizzeranno la personale.

Pertanto, da venerdì 15 gennaio 2016 vi aspettiamo nel nostro spazio espositivo 54 Arte Contemporanea, via Baccarini 54, Molfetta (Ba).

SCHEDA INFORMATIVA

MOSTRA: “Porta Clausa e dintorni”

SEDE: 54 Arte Contemporanea, Via Baccarini - 54, Molfetta (Ba)

INAUGURAZIONE: venerdì 15 gennaio 2016

ORARI DELLA MOSTRA: dal martedì al sabato: 17.00 – 20.30

DURATA DELLA MOSTRA: 15 gennaio – 31 gennaio 2016

INFORMAZIONI: Tel. +39 080 3348982; 335 7920658

Sito: www.arte54.it.

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ingresso libero

Maurizio Pellegrini A qualcuno piace Fred 1MOLFETTA - Si inaugurerà domani, sabato 16 gennaio, alle 21, alla Cittadella degli Artisti di Molfetta (via Madonna dei Martiri) la settima edizione della stagione di prosa «Il Fuoco centrale», promossa e organizzata dall'associazione culturale Il Carro dei Comici (con il sostegno del Comune di Molfetta) e diretta artisticamente da Francesco Tammacco. Nove gli appuntamenti complessivi in cartellone (di cui uno speciale fuori abbonamento), per una rassegna che spazierà in molti generi teatrali, ospitando alcuni dei nomi più talentuosi del panorama teatrale pugliese e nazionale. Oltre alla Cittadella degli Artisti (sede di cinque spettacoli) anche il Teatro del Carro di via Giovene 23 ospiterà una stagione teatrale che ormai è un punto di riferimento, nel ricco panorama teatrale pugliese. Tutti gli spettacoli inizieranno alle 21.

Il primo spettacolo in programma, sabato 16 gennaio, è A qualcuno piace Fred, prodotta dalla compagnia «Epos Teatro»: è il mito del grande cantautore torinese Fred Buscaglione, a rivivere nella pièce teatrale scritta e interpretata da Maurizio Pellegrini insieme alla Chamber Swing Orchestra (Davide Chiarelli, Angelo Cito, Alessandro Lenoci, Modesto Pellegrini, Vincenzo Saponara, Giuseppe Settanni). Pellegrini, 25enne attore polignanese diplomatosi all’Accademia dei Filodrammatici di Milano (fondatore di Epos Teatro), è giunto con questo spettacolo alla quinta stagione di repliche, dopo aver toccato importanti piazze come Milano e la Sardegna e aver partecipato al Gwenstival (IV Festival Internazionale di Musica e Radiofonia di Radio Gwendalyn, in Svizzera). Quella per Buscaglione è una passione trasformatasi in un testo coinvolgente, fresco e innovativo.

«Il mito del grande Fred – spiega Pellegrini - rivive grazie alle sue canzoni e ad un testo ricco di umana passione. Dalle serate nelle sale da ballo di una Torino anni ’30 alle lunghe tournèe all’estero e all’improvviso successo nazionale, una vita dedicata alla musica tra difficoltà economiche e voglia di fare, eterne amicizie, amori difficili e grandi soddisfazioni. Con la Chamber Swing Orchestra ripercorro l’avventura del giovane Fred e dei suoi «Asternovas», fino all’incontro col paroliere Leo Chiosso e l’invenzione di un mondo americano quasi da romanzo, alla «bulli & pupe». Canzoni come «Che notte!», «Teresa non sparare», «Il dritto di Chicago», «Che bambola!» sono solo alcuni dei titoli che hanno fatto di Buscaglione un grande precursore del suo tempo e che vivono ancora oggi prepotentemente nelle menti dei grandi appassionati. Qualcosa in più di uno spettacolo con musica dal vivo: un modo per conoscere e ricordare il grande Fred, per poterlo ritrovare “al fondo di un bicchiere, nel cielo dei bar”».

Sabato 30 gennaio (Cittadella degli Artisti) sarà la volta di Once upon a time, della compagnia Equilibrio Dinamico, con il testo originale di Francesco Tammacco: è una storia d’amore immaginaria ambientata nella Polonia dell’olocausto, durante la seconda guerra mondiale. Presentata in una forma narrativa, la coreografia mira ad evidenziare la diversità culturale della comunità ebrea rispetto alle autorità SS, a volte utilizzando una sottile vena satirica.

Sabato 20 febbraio (Cittadella degli Artisti) toccherà a uno «one woman show»: quello dell'attrice comica Lia Cellamare con Non tutti i mali vengono per cuocere, monologo ricco di gag, caratterizzazioni e imitazioni basate sul mondo sempre più chiaccherato dell'alimentazione.

Sabato 5 marzo (Cittadella degli Artisti) toccherà alla compagnia Il Carro dei Comici presentare Eroine all'opera, spettacolo realizzato in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Cosa ci fanno tre bambine nel foyer di un gran bel Teatro? Certamente attendono l’inizio di uno spettacolo teatrale per bambini. La grande sorpresa è che non si tratta di uno spettacolo qualunque ma di una vera e propria opera lirica, o meglio di un’opera che si fa in tre: un vero viaggio nel Belcanto Italiano (e non solo), attraverso il quale ci si inoltra con la guida di personaggi coerenti con i libretti operistici, in molte dellee arie più celebri.

Sabato 12 marzo (Teatro del Carro) spazio alla performance di teatrodanza e maschere espressive Lembos, con Amalia Franco, uno spettacolo pensato per ogni fascia di pubblico, di cui viene stimolata l’immaginazione attraverso momenti di condivisione e coinvolgimento emozionale.

Sabato 19 marzo (Cittadella degli Artisti) andrà in scena lo speciale spettacolo fuori abbonamento, Il malato immaginario, con Andrea Buscemi e Nathalie Caldonazzo. La nota commedia di Molière è uno spaccato di vita, un'opera di straordinaria ricchezza, e una lancinante testimonianza della condizione interiore del grande commediografo francese nel suo ultimo anno di vita.

Sabato 16 aprile (Teatro del Carro) sarà la volta di Come tu mi vuoi della compagnia Le forche teatro. In scena una questione sociale urgente: la precarietà del lavoro. Due racconti, due storie, due monologhi per riportare nell’alveo della finzione teatrale la mancanza di direzione, di programma, o l’espropriazione di un destino.

Sabato 30 aprile (Teatro del Carro) si aprirà il sipario per Spade e Cipolle, di e con Angela Iurilli. Un racconto diretto che scavalca i secoli e pone al centro una relazione antica: quella tra padrona e serva. Una storia che diventa un pretesto per attraversare temi attualissimi, come i conflitti religiosi, la violenza della guerra e la corruzione del potere (uniche condizioni per una vita "privilegiata"), la vanità, la solitudine e il ricordo-incombenza della morte che attanaglia e spinge ad allontanare qualsiasi fragilità umana.

Sabato 7 maggio (Teatro del Carro) si concluderà il cartellone con La candidata, di e con Palma Spina. Cinque candidate presentano il loro singolare programma politico e la loro personalissima ricetta per uscire dalla palude economico-sociale del paese. Cinque donne, ma potrebbero essere anche uomini, che sono lo specchio di come viene intesa e fraintesa la politica.

Infotel: 349.23.80.823 – 349.37.95.729. Abbonamento per otto spettacoli: 75 euro. Biglietto singolo 12 euro (intero), ridotto 10 euro (studenti e over 65). Biglietti spettacolo fuori abbonamento a 20 euro (intero) e 18 euro (ridotto).

Sarà inoltre previsto un servizio navetta completamente gratuito per le date che si svolgeranno alla Cittadella degli Artisti. La navetta partirà da via Dante, con ritorno a fine spettacolo.

ROTARYMOLFETTA - Questa sera, venerdì 15 gennaio alle ore 20 all’Hotel Garden di Molfetta, presentazione del service che il Rotary Club, presieduto dal dott. Vincenzo Galantino, relativo ha realizzato finanziando il restauro conservativo ed estetico dell’antica scultura lignea raffigurante "San Luigi Gonzaga" presente nella Chiesa di San Gennaro.
Interverrà la restauratrice dott.ssa Tiziana Fantastico, presenzierà Don Sergio Vitulano, Parroco della Chiesa San Gennaro di Molfetta.

UCIMOLFETTAMOLFETTA – In 45 multisale del Circuito UCI Cinemas arriva Garm Wars – L’Ultimo Druido, il film presentato in anteprima nazionale al Lucca Comics and Games 2015. Debutto in lingua inglese di Mamoru Oshii, già conosciuto per Ghost in the Shell e Lamu, il progetto rappresenta un vero punta di svolta per il regista, che per la prima volta si allontana dal genere anime. Il lungometraggio, distribuito da Notorious Pictures, parla di ricerca della propria identità in un mondo segnato da una guerra perenne. Gli interpreti sono Summer H. Howell, conosciuta per la sua parte in “La maledizione di Chucky”, Mélanie St-Pierre, apparsa nel lungometraggio “La versione di Barney” e Dawn Ford.

La storia è ambientata in un futuro distopico, nel pianeta Annwn, da sempre segnato da una guerra sanguinosa. I soldati-cloni appartenenti a tre diverse tribù combattono con ogni mezzo possibile, aiutati da una tecnologia molto avanzata. È in questo mondo che Khara, una clone, riesce a fuggire dalla battaglia e si da alla fuga insieme ad un gruppo di improbabili compagni. Tentando di scoprire qualcosa in più sulle proprie esistenze, si troveranno a combattere la battaglia più difficile della loro vita e a scoprire una verità del tutto inaspettata.

Garm Wars – L’ultimo Druido, sarà proiettato dal 18 al 20 gennaio nelle seguenti multisale UCI Cinemas: UCI Alessandria, UCI Ancona, UCI Arezzo, UCI Bicocca (MI), UCI Bolzano, UCI Cagliari, UCI Casoria (NA), UCI Campi Bisenzio (FI), UCI Catania, UCI Curno (BG), UCI Certosa (MI), UCI Cinepolis Marcianise (CE), UCI Ferrara, UCI Firenze, UCI Fiumara (GE), UCI Fiume Veneto (PN), UCI Lissone (MB), UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Messina, UCI Mestre, UCI MilanoFiori (MI), UCI Molfetta (BA), UCI Moncalieri (TO), UCI Montano Lucino (CO), UCI Palermo, UCI Parco Leonardo (RM), UCI Perugia, UCI Piacenza, UCI Pioltello (MI), UCI Porta di Roma (RM), UCI Reggio Emilia, UCI Roma Marconi, UCI RomaEst (RM), UCI Romagna Savignano sul Rubicone (FC), UCI Senigallia (AN), UCI Sinalunga, UCI Torino Lingotto, UCI Venezia Marcon, UCI Verona, UCI Villesse (GO), UCI Jesi (AN), UCI Pesaro, UCI Porto Sant’Elpidio (FM), UCI Fano (PU), UCI Palariviera (San Benedetto del Tronto).

Per gli orari consultare il sito www.ucicinemas.it.

È  possibile acquistare i biglietti al prezzo di 12 euro per l’intero e  di 10 euro per ridotti e convenzionati  presso le casse delle multisale che proietteranno l’evento, tramite internet sul sito www.ucicinemas.it, call center (892.960), App di UCI Cinemas per iPhone, iPod Touch e per iPad (scaricabile gratuitamente da App Store), Android (scaricabile da Google Play) e Windows Phone.Per maggiori informazioni e per gli orari delle proiezioni visitare il sito www.ucicinemas.it o la pagina ufficiale di Facebook di UCI Cinemas all’indirizzo: www.facebook.com/home.php#!/ucicinemasitalia. In alternativa contattare il call center al numero 892.960. 

UCIMOLFETTAIl 19 e 20 gennaio nelle multisale UCI Cinemas sarà proiettato Vinicio Capossela nel Paese dei Coppoloni, un’ opera narrata, cantata e vissuta proprio da Capossela, che accompagna lo spettatore in quel “Paese dei Coppoloni” che aveva conquistato i lettori del suo libro. Questa produzione cinematografica laeffe, PMG e LaCupa, mostra le culture, i racconti e i canti che hanno ispirato l’ultimo romanzo dell’artista e da cui nasce il suo prossimo disco di inediti.

Il racconto, diretto Stefano Obino e distribuito da Nexo Digital in collaborazione con Radio Deejay e Mymovies.it, si svolge in Alta Irpinia, tra trivelle e pale eoliche abbandonate ma anche nella bellezza dei boschi e degli animali selvatici. Sono questi i luoghi in cui l’ispirazione letteraria e musicale di Vinicio Capossela è diventata realtà, restituendo il ritratto di un’Italia forse perduta e dimenticata, ma che ancora oggi vuole raccontare la sua storia e la sua energia: le voci, i volti, i personaggi, le tradizioni popolari, gli sposalizi, le musiche che percorrono le vene dei sentieri della Cupa, le litanie delle mammenonne, le cumversazioni in piazza, le chiacchiere dal barbiere, le passeggiate sui sentieri dei muli, la Natura selvaggia e resistente.

Un luogo immaginario che diventa reale, uno spazio fisico che si trasforma in pura immaginazione. Un’occasione unica per seguire il “musicista viandante” Capossela in questo viaggio a doppio filo sul fronte della musica e del racconto in un mondo che affronta ormai da 15 anni, accompagnati da una colonna sonora originale che anticipa cinque brani inediti del suo prossimo lavoro discografico, “Canzoni della Cupa”, la cui uscita è prevista per il 2016, oltre a includere performance live di classici come “Il ballo di San Vito” e “La marcia del camposanto” fino al tributo a Matteo Salvatore, “straordinario cantore dello sfruttamento nel latifondo meridionale”.

Le multisale UCI Cinemas che proietteranno l’evento il 19 e il 20 gennaio sono: UCI Ancona, UCI MilanoFiori, UCI Bicocca (MI), UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Campi Bisenzio (FI), UCI Casoria (NA), UCI Montano Lucino (CO), UCI Curno (BG), UCI Ferrara, UCI Firenze, UCI Fiume Veneto (PN), UCI Fiumara (GE), UCI Lissone (MB), UCI Cinepolis Marcianise (CE), UCI Venezia Marcon, UCI Messina, UCI Mestre, UCI Molfetta (BA), UCI Moncalieri (TO), UCI Parco Leonardo (RM), UCI Perugia, UCI Piacenza, UCI Pioltello (MI), UCI Porta di Roma, UCI Porto Sant’Elpidio (FM), UCI Reggio Emilia, UCI Roma Est, UCI Romagna Savignano sul Rubicone (FC), UCI Sinalunga, UCI Torino Lingotto, UCI Verona

Le multisale che proietteranno l’evento solo il 20 gennaio sono invece: UCI Alessandria, UCI Arezzo, UCI Bolzano, UCI Cagliari, UCI Catania, UCI Certosa (MI), UCI Palermo, UCI Roma Marconi, UCI Senigallia (AN), UCI Villesse (GO), UCI Jesi (AN), UCI Pesaro, UCI Fano (PU), UCI Palariviera (San Benedetto del Tronto).

Il prezzo del biglietto è di 13 euro per l’intero e di 11 euro per il ridotto e convenzionati. È  possibile acquistare i biglietti presso le casse delle multisale che proietteranno l’evento, tramite internet sul sito www.ucicinemas.it, call center (892.960), App di UCI Cinemas per iPhone, iPod Touch e per iPad (scaricabile gratuitamente da App Store), Android (scaricabile da Google Play) e Windows Phone.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.ucicinemas.it o la pagina ufficiale di Facebook di UCI Cinemas all’indirizzo: www.facebook.com/home.php#!/ucicinemasitalia

In alternativa contattare il call center al numero 892.960. 

OPEN DAY 14 17GENNAIOMOLFETTA - Partiranno dal prossimo venerdì 22 gennaio le iscrizioni per l’anno scolastico 2016/2017 che riguarderanno le classi prime della scuola primaria e secondaria di I e II grado.

Iscrizioni che dovranno necessariamente effettuarsi on line sul portale del Ministero della Pubblica Istruzione.

Le famiglie potranno cominciare a registrarsi sul portale già da venerdì 15 gennaio.

Poi una settimana di tempo durante la quale poter visitare le varie scuole, prima di perfezionare la domanda di iscrizione.

A tal proposito si inserisce l’iniziativa dell’I.I.S.S. “Galileo Ferraris” di Molfetta, l’istituto che comprende sia l’Istituto Tecnico TecnologicoGalileo Ferraris” (Indirizzi di studio: Elettronica ed Elettrotecnica, Informatica e Telecomunicazioni, Meccanica Meccatronica ed Energia) che il Liceo Scientifico Opzione Scienze ApplicateRita Levi Montalcini”.

Sono state programmate due giornate” – informa il Dirigente Scolastico prof. Luigi Melpignano – “in cui le famiglie potranno visitare l’istituto, i vari ambienti, i laboratori e soprattutto seguire alcune attività svolte dai nostri studenti, relative ai vari corsi di studio, al fine di poter agevolare la scelta dei futuri studenti”.

Giovedì 14 gennaio è previsto l’OPEN LAB, l’apertura pomeridiana dalle ore 16:00 alle ore 18:00, mentre domenica 17 gennaio ci sarà l’OPEN DAY, l’apertura mattutina dalle ore 10:00 alle ore 12:00.

Inoltre dal 22 gennaio i genitori che vorranno iscrivere i propri figli all’I.I.S.S. “Galileo Ferraris” potranno usufruire della consulenza del personale di segreteria, per poter essere seguiti sia per la registrazione che per la compilazione dell’iscrizione on line. Tutti i giorni la mattina dalle ore 10:00 alle ore 12:00 mentre il Martedì e il Giovedì anche di pomeriggio dalle ore 15:00 alle ore 17:00.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino