Redazione_Online

Redazione_Online

Molfetta- Uno degli obiettivi di un giornale locale è quello di stimolare il confronto tra i cittadini, sollevare problemi e far si che l'intera comunità possa trovare uno spazio in cui esprimersi democraticamente. Ecco perchè ci fa piacere ricevere lettere e commenti (che tra qualche settimana pubblicheremo anche sul periodico "Il Fatto") cui diamo volentieri spazio. E' il caso della mail inviataci da un nostro lettore a commento delle notizie sull'operazione "Estate Sicura" avviata dalla Polizia Municipale.

Molfetta- Con piacere pubblichiamo le riflessioni scritte di un nostro lettore. Il tema è quello del "senso civico e del rispetto verso gli altri", questione da noi più volte sollevata negli ultimi giorni in merito alla situazione sempre "delicata" che vivono alcune zone della città come il lungomare. E proprio il lungomare è stato ieri sera teatro di un vero e proprio "blitz" dei carabinieri. Su questa vicenda maggiori particolari nelle prossime ore.

Molfetta- A Bari per i concerti ci si affida alla fortuna, a Molfetta in prima fila sempre i soliti noti. In sostanza è questo quello che afferma (e non a torto!) il nostro lettore Ilarione Azzollini che sull'argomento ci ha mandato una mail che volentieri pubblichiamo e condividiamo.

ex_provinciale_Molfetta-BitontoMolfetta - Proseguono le adesioni dei molfettesi alla campagna "Adotta un Fosso" lanciata da "il Fatto" qualche giorno fa. Oggi riceviamo la segnalazioni di Giuseppe che gia da tempo ha evidenziato la situazione della strada ex provinciale Molfetta-Bitonto. Di seguito la lettera che il 4 ottobre 2010 ha scritto, senza ottenere risposta, al Sindaco e, nella galleria fotografica, le foto che testimoniano la pessima condizione in cui grava tale strada.

...GUARDA LA GALLERIA...

comparto14_14042011_1Molfetta - Un altro cittadino, Gabriele, prosegue nel segnalarci la situazione di abbandono in cui versa la zona del comparto 14 e ci segnala come la zona indicata nelle foto sia destinata dal Piano Regolatore Generale Comunale a lavori di urbanizzazione che in realtà non sono mai avvenuti seppur gli abitanti versino regolarmente gli oneri dovuti dal PRGC nelle casse del Comune. Inoltre, oltre ad erbacce e sporcizia, habitat ideale per topi, il nostro lettore ci fa notare come tale zona, di notte, essendo decisamente poco illuminata, sia diventata appuntamento fisso di coppie che qui si appostano per i loro "loschi comodi" lasciando puntualmente a terra tutti i loro rifiuti.

 

antennemaggio2011_2Molfetta - Un nostro lettore ci segnala un fenomeno in crescita nell'ultimo periodo nelle zone periferiche della città: anzichè incrementare l'installazione di nuovi alberi, sta infatti aumentando sempre più l'invasione di nuove antenne radiotrasmittenti. L'ultima, quella sorta pochi giorni fa, è visibile nella foto in alto.

asm_macchina_2011_1Molfetta - Molto spesso giungono in redazione e-mail di lamentele riguardo la pulizia delle strade e la raccolta dei rifiuti nella nostra città. Oggi però abbiamo ricevuto e abbiamo deciso di pubblicare, come la genuina informazione libera e corretta insegna, una e-mail giunta all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. da parte di un lettore, Leonardo, che ci racconta la sua esperienza positiva: "di solito si parla sempre male della raccolta rifiuti nella nostra città, effettivamente Molfetta non è uno specchio di pulizia, però volevo segnalare la celerità dell'ASM della nostra città nel ritiro di rifiuti ingombranti.

cartello_divieto_balneazione_gavetoneMolfetta - Riceviamo e pubblichiamo il significativo commento di un nostro lettore molfettese in merito alla notizia del divieto di balneazione presso la spiaggia di Torre Gavetone di cui vi parlavamo qualche giorno fà: "Qui credo che a parecchi il sole abbia già dato alla testa. Ma ci rendiamo conto che stanno facendo tutto sto caos ora che siamo arrivati al 2 di agosto? Dopo che hanno cercato di sistemare alla menopeggio il passaggio al mare?

poliziamunicipalecomandoMolfetta - Riceviamo e pubblichiamo integralmente l'e-mail di denuncia ricevuta da un nostro lettore che desidera rispondere alla video intervista al capitano dei Vigili Urbani di Molfetta da noi pubblicata nei giorni scrosi riguardo la pedonabilità di corso Umberto:
"Utilizzo la vostra mail per poter dire al capitano dei Vigili Urbani di Molfetta, il cap. Gadaleta, che, se per caso non se ne fosse reso conto, a corso Umberto è diventato praticamente impossibile passeggiare tranquillamente, in quanto ci sono sempre, a qualsiasi ora, soprattutto di giorno, auto che scorrazzano senza problemi, senza che nessuno le fermi e, nel tratto che va dal liceo fino giù in villa, anche a doppio senso.

profondita_marineMolfetta - Un nostro lettore, Giovanni Lafirenze (amministratore del portale www.biografiadiunabomba.it), ci ha scritto segnalandoci come, nel periodo estivo, tra la tanta informazione rivolta ai fruitori del mare, scarseggia quella dedicata a situazioni di ritrovamento di ordigni bellici in mare. Proprio per sopperire a tale assenza, ha provato lui stesso a ricordarci come comportarsi in tali situazioni: "Rinvenire in mare residuati bellici non è semplice per tante ragioni: l'ex Icram per esempio indica la posizione di questi involucri a profondità proibitive per l'uomo; altro motivo per non distinguere il residuato è l'incrostazione patita dal tempo, perciò una bomba a mano potremmo facilmente scambiarla per un piccolo sasso collocato tra gorgonie, alghe o quant'altro.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino