Redazione_Online

Redazione_Online

basoleMolfetta - Riceviamo e rilanciamo la richiesta di Giuseppe, un nostro lettore, che ci scrive non per una vera e propria segnalazione, quanto per una curiosità nata discutendo tra amici e che, come lui stesso afferma, potrebbe coinvolgere molti molfettesi: “I soldi ricavati dalle basole in pietra che si stanno rimuovendo e che erano da anni ricoperte dall'asfalto, dove andranno a finire? Saranno riutilizzati per la città o andranno a finire nelle tasche di qualcuno? Potrebbe anche esserci una risposta, ma - prosegue il lettore autore della segnalazione - a quanto pare noi molfettesi non la conosciamo. Forse servirebbe più chiarezze e sarebbe inaccettabile se non ci fosse risposta. Quei soldi dovrebbero essere utilizzati per la città: quelle basole sono un nostro partimonio!”

porto molfetta cordeMolfetta - Nell'ultimo numero 85 de "il Fatto", in distribuzione da venerdì 6 luglio 2012, abbiamo pubblicato un articolo dal titolo "Calcoliamo il valore della nostra casa" nel quale si afferma che i marittimi degli anni passati hanno rovinato il mercato immobiliare. Oggi riceviamo e pubblichiamo di seguito la risposta di un vecchio marittimo molfettese ormai in pensione che desidera dire la sua a riguardo: "Mi permetto di fare un appunto sul articolo pubblicato ne "il Fatto" in cui si parla dei marittimi che hanno rovinato la piazza immobiliare a Molfetta. Anche se nell'articolo si parla degli anni passati, qualcuno potrebbe intendere un riferimento a poco tempo fa, mentre invece si parla di 50 anni fa. Io navigavo ininterrottamente dal '70 in poi e sono riuscito a farmi una casa negli anni '90, mentre vedevo quelli che lavoravano a terra che si "facevano le case" (volutamente plurale) e la colpa si dava ai marittimi.

marciapiede piazza giovene 5Molfetta - In seguito alla segnalazione pubblicata ieri sul nostro sito e riguardante le pietre utilizzate per la realizzazione del marciapiede nella recente ristrutturazione di piazza Giovene, oggi riceviamo e pubblichiamo la replica dell'ing. Ignazio Balacco, amministratore dell'impresa che ha curato i lavori:
"Nella qualità di amministratore dell’impresa Balacco Lavori Edili S.n.c, esecutrice dei lavori che hanno recentemente interessato piazza Giovene, il sottoscritto Ignazio Balacco ritiene doverosa una risposta al lettore che nella nota pubbicata sul vostro giornale in data 2 luglio 2012 ha denunciato l’inadeguatezza della pavimentazione utilizzata per i marciapiedi: risposta che perlomeno permetterà all’ignoto e disattento lettore di pervenire finalmente almeno al nome della ditta appaltatrice (nonostante voglia acquistare un’altra targa che evidenzi i nomi dei “responsabili dello schifo” non è stato capace di evincere dalla esistente chi siano questi “mezzi cervelli” pur chiaramente menzionati).

marciapiede piazza giovene 3Molfetta - Un nostro lettore ci scrive per denunciare che, a suo dire, le pietre utilizzate per la pavimentazione del marciapiede nei pressi di piazza Giovene, recentemente ristrutturata, siano inadatte all'utilizzo previsto:
"Sarei curioso di sapere chi siano l'impresa che ha condotto i lavori e il responsabile del controllo dell’esecuzione dei lavori relativamente al marciapiede che circonda ed adorna il condominio di piazza Giovene. Questo per poter apporre a mie spese un’altra targa che evidenzi chi sono i responsabili dello schifo che mi accingo a segnalare.

lavori piazza san micheleMolfetta - Un nostro lettore ci scrive per denunciare che, da quando in piazza S. Michele sono stati sospesi i lavori, la piazza è diventata un "bidone gigante della spazzatura". La gente del quartiere si ribella ma nessuno, fin ora, ha preso provvedimenti in merito.

fiorellamannoiaconcerto3Molfetta - Da una nostra lettrice riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera aperta indirizzata al dottor Pietro Centrone, presidente della Fondazione Musicale "Valente" e del quale siamo pronti ad ospitare una eventuale replica.

fontana_04042011Molfetta - Una nostra lettrice ci segnala una curiosa fontana presente a Molfetta in via Giovinazzo: tale fontana, oltre ad essere priva dell'originale pulsante del rubinetto tanto da richiedere l'utilizzo di un vostro dito per il funzionamento, ad ogni tentativo di utilizzo dà vita a getti d'acqua inaspettati che, aimè, colpiscono soprattutto voi che avete provato a rinfrescarsi. Ovviamente la particolarità di tale fontana è dovuta all'ennesimo atto di inciviltà di qualche vandalo e non ad una bizzarra idea di qualche designer.

 

sexyshop_molfetta3Molfetta - A seguito della notizia pubblicata questa mattina sul nostro sito riguardante la recente apertura del sexy shop in via Don Tonino Bello, abbiamo ricevuto una e-mail da un'altra lettrice che ci offre punto di vista differente sulla questione e che, come abitudine per noi de “il Fatto”, vogliamo condividere con voi...

 

asm_orari_camionMolfetta - Abbiamo ricevuto una e-mail di sfogo da parte di una nostra lettrice che, anche noi della redazione, per nostre esperienze personali, sentiamo di sottoscrivere. Quel che si lamenta nella e-mail è l'orario in cui l'azienda ASM di Molfetta è dedita giornalmente allo svuotamento dei bidoni posizionati in città. Spesso infatti, è capitato anche a noi, di trovarsi in strade centrali, come per esempio via Rattazzi, in orari di punta come le 9:00 in cui c'è chi scappa a lavoro, chi corre per accompagnare i bambini a scuola,... e ritrovarsi imbottigliato dietro un camion dell'ASM che ogni due isolati si ferma per attuare le procedure necessarie. Ovviamente, è chiaro che via Rattazzi, rappresenta per noi solo un esempio indicativo, cosi come è chiaro che quel camion con annesso personale è nel pieno svolgimento di un servizio fondamentale per la pulizia ed il decoro della città.

gavetonegiu2011ingressoMolfetta - Ha rapidamente fatto il giro di internet e di facebook la notizia pubblicata ieri in esclusiva su "il Fatto" che annuncia come ben presto, stando all'ordinanza numero 31 del Comune di Giovinazzo, il bagno estivo nella spiaggia Torre Gavetone rischia di diventare solo un ricordo. Una notizia che ha segnato in poche ore numerosissime visite, dimostrazione di come la spiaggia di Torre Gavetone rappresenti per i cittadini molfettesi, giovani e non, un amato "patrimonio" da difendere a tutti i costi. E lo dimostra anche l'e-mail di commento che Luisa, una nostra lettrice, ci ha inviato commentando la notizia.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino