Redazione_Online

Redazione_Online

MOLFETTA. Si può sviluppare una coscienza critica e la consapevolezza di dover partecipare alla soluzione del problema dei rifiuti ed educarsi alla salute in maniera creativa e divertente? Sicuramente sì. Ne sono fermamente convinti i volontari del Centro Studi e Didattica Ambientale “Terrae” – Centro di Educazione Ambientale Ophrys che, in collaborazione con cooperativa AppassionataMente, Ser Molfetta e Croce Rossa Italiana, e con il patrocinio del Comune di Molfetta e dell’Asm, hanno promosso l’iniziativa “E-state con la Natura. «Il nostro intento – ha sottolineato Raffaele Annese, vicepresidente di Terrae – è quello di promuovere la trasformazione dei comportamenti nei confronti dell’ambiente, attraverso diverse iniziative rivolte in particolar modo alle famiglie e che riguarderanno l’ambito ambientale, educativo e sanitario nell’ottica della cittadinanza attiva». Indispensabile per raggiungere risultati positivi è sicuramente la sinergia tra varie componenti del sociale e l’Amministrazione comunale. Il sindaco Tommaso Minervini, infatti, ha dichiarato «Questa iniziativa si inserisce appieno nell’agenda di questa amministrazione, sempre in prima linea nella tutela dell’ambiente e nell’educazione ecologica. Negli ultimi anni, le tante iniziative in difesa del nostro mare e delle nostre spiagge, hanno stimolato comportamenti virtuosi e sostenibili nella nostra comunità e in particolar modo nelle nuove generazioni». Sulla stessa linea d’onda il presidente dell’Asm Vito Paparella: «Abbiamo deciso di patrocinare, come Asm, questa iniziativa in quanto in piena sintonia con l’attività aziendale. Vuole sostenere, in modo concreto, un’azione di sensibilizzazione rivolta al territorio, ai cittadini, nella cura e nella conservazione degli spazi comuni, con particolare attenzione alla litoranea. Confidiamo che i cittadini rispondano con entusiasmo all’iniziativa innescando una contaminazione virtuosa. Noi faremo la nostra parte accanto a loro». Il progetto, articolato con un percorso itinerante, prevede l’allestimento di stand e punti informativi in alcune delle spiagge e dei luoghi più amati del nostro territorio, da Cala San Giacomo alla Prima cala, da Torre Gavetone a Cala Sant’Andrea, alla Spiaggia Bussola, dal Park Club al Parco Naturale di Lama Martina. Con la guida dei volontari delle associazioni coinvolte, si potrà partecipare ad attività che spazieranno dall’apprendimento delle manovre di primo soccorso a terra e in mare al rispetto dell’ambiente attraverso la raccolta differenziata. Non mancheranno esperienze ludiche e laboratori di riciclo creativo. Ci si trasformerà in vere e proprie “Sentinelle Verdi”, in coloro che, avendo compreso l’importanza della salvaguardia della natura, della raccolta differenziata dei rifiuti, del riciclo e del riuso, saranno di esempio.  Il primo appuntamento si terrà venerdì 23 luglio, dalle 16.30 alle 18.30, in località Torre Gavetone, a seguire, sabato 24, dalle ore 10 alle ore 12, in località Cala San Giacomo.

 

MOLFETTA. Ammesso a finanziamento il progetto di riqualificazione del Parco di Levante presentato dal Comune di Molfetta, per tramite della Città metropolitana di Bari, nell’ambito del Programma Nazionale della Qualità dell’Abitare (PinQua). Il progetto, per un valore complessivo di 2 milioni e 300mila euro, con una compartecipazione comunale per circa 300mila euro,prevede interventi importanti all’interno del parco, con una nuova suddivisione degli spazi, nuovi giochi, l’inserimento di attrezzature sportive e lavori di messa in sicurezza, e interventi sulla vicina Via Don Minzoni che subirà importanti modifiche con la creazione di un parco lineare al servizio degli amanti dello sport e dei residenti e un collegamento con le piste ciclabili. «Si tratta di un risultato importante. Continuiamo a recuperare pezzi di città con un progetto che mette al centro le persone, il verde pubblico e la qualità della vita. Illustreremo i contenuti del progetto, che ha recepito anche le istanze pervenute dai residenti nel conrso di un incontro nei prossimi giorni. Il nostro impegno continua a dare frutti», il commento del sindaco, Tommaso Minervini. Soddisfazione è stata espressa dall’assessore ai lavori pubblici, Antonio Ancona «E’ un risultato che ci soddisfa. Questo progetto consentirà al parco di vivere tutto il giorno e ci permetterà di superare condizioni di abbandono che portano a situazioni poco piacevoli. Determinante è stata la collaborazione e la sinergia tra i tecnici comunali e i residenti».
Massima attenzione sarà garantita anche al verde. «Accanto alla riqualificazione del parco e Via Don Minzoni - ha aggiunto l’assessore Poli - puntiamo anche alla conservazione delle specie arboree attualmente presenti, alcune di grande valore». Il Programma Nazionale della Qualità dell’Abitare, promosso dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile, è finalizzato a riqualificare e incrementare il patrimonio residenziale sociale, rigenerare il tessuto socio-economico, incrementare l’accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici, migliorare la coesione sociale e la qualità della vita dei cittadini.



MOLFETTA. Parte oggi giovedì 22 luglio il programma estivo dell'associazione culturale Malalingua dal titolo "Festa d'estate: qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di blu". In cartellone spettacoli di repertorio dell'associazione Malalingua, ma anche creazioni di Maestri del teatro del calibro di Antonio Catalano e novità imperdibili firmate Teatri di Bari che allieteranno le nostre serate a partire da oggi 22 luglio fino al 24 settembre. La grande festa del teatro parte questa sera con un monologo intimo e commovente del bravissimo Fabrizio Lombardo: SEAWALL di Simon Stephens. "SEAWALL è la storia di Alex e della sua famiglia. Una storia fatta della meraviglia della vita di tutti i giorni. Il protagonista ci parla direttamente, come fossimo un amico, un confidente. Il racconto ci fa entrare dolcemente in quella che è la vita di un uomo che si mostra a noi senza barriere: l'amore per la fotografia, i sentimenti per la moglie, la nascita di Lucy, l'incontro e la scoperta del rapporto con Arthur. Non mancano le domande esistenziali "Dio esiste? E se esiste è un uomo? O forse è una semplice idea".
La storia di una vita nella sua bellezza e negli abissi nei quali, a volte, improvvisamente, sprofonda. Un discorso che potrebbe apparire casuale, eppure in un movimento al di sotto della superficie, nella sua compressione metaforica, pone le domande più importanti su tutta la natura della vita. Un'opera che ruota attorno alle profondità terrificanti che si celano sotto la superficie screziata del sole della vita quotidiana.

Lo spettacolo si terrà presso la Cittadella degli Artisti di Molfetta e sarà in programma oggi 22 luglio e in replica domani, venerdì 23 luglio e sabato 24 luglio 2021, alle ore 21.00. Il costo del biglietto è di 8 euro – ridotto under 25, 5 euro. Non mancate!



Per Info e prenotazioni
tel 392 163 8782
e-mail 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La prenotazione è obbligatoria.
Tutti gli spettacoli si svolgeranno nel rispetto delle attuali norme anti Covid



MOLFETTA. “Ringraziando tutti i nostri volontari del progetto Covid Scout e di Cittadinanzattiva per l’impegno profuso in questi mesi all’Hub vaccinale dello stadio Cozzoli, sono riaperte le adesioni per sostenere attivamente la campagna vaccinale. Chiunque può aderire contattando via Sms il 334 1135575”. Così il sindaco Tommaso Minervini rilancia l’appello di Ottavio Balducci, delegato comunale per la campagna vaccinale”. “Dopo uno sforzo continuo ed encomiabile è giusto aumentare il numero dei volontari che si dedicano a questo compito civile. In questo anno e mezzo di pandemia la stragrande maggioranza dei molfettesi ha dato prova di grande unità e solidarietà, dimostrando di essere una vera comunità. Soltanto proseguendo questo sforzo collettivo riusciremo a dare una svolta definitiva a questa emergenza”.



 

MOLFETTA. Si è tenuto ieri sera, in Piazza Principe di Napoli, il primo appuntamento di Storie italiane - Festival di letteratura a Molfetta, organizzato dalla libreria il Ghigno. Primo ospite dell'evento è stato Paolo Comentale, direttore artistico del Teatro Casa Pulcinella di Bari che da anni si dedica alla scrittura di storie per bambini e per grandi. E ieri sera, Comentale ha catturato l'attenzione del suo pubblico narrando la storia di un'amicizia diversa, straordinaria e unica. L'amicizia tra un pescatore, Occhio d'argento e un cane. Ciò che ha reso interessante la narrazione oltre al soggetto della storia è stata la tecnica usata da Paolo Comentale, quella del kamishibai, un teatro di immagini di origine giapponese che consiste nel raccontare storie con delle tavole illustrate sia davanti che dietro: da una parte ci sono le immagini, dall'altra il testo. Il cantastorie inserisce le tavole nella fessura laterale del teatrino e mentre lo spettatore vede le immagini il narratore legge la storia. Un modo affascinante per educare all'ascolto e alla lettura non solo i più piccoli, ma anche i più grandi, perché dalla notte dei tempi è bello perdersi in un mare di storie.

Ricordiamo che gli appuntamenti del Festival proseguiranno nelle seguenti serate.

 

Mercoledì 21 luglio 2021.

Ore 19.30, Piazza Principe di Napoli.

Lectio magistralis” del Prof. Onofrio Romano su “Franco Cassano, padre del pensiero meridiano”.

 

Giovedì 29 luglio 2021.

Ore 19.00 Piazza Principe di Napoli.

Sezione “ Lettori in erba “- Letture ad alta voce dagli albi di Leo Lionni a cura di Maria Pia Ragno.

 

Mercoledì 4 agosto 2021.

Ore 20.30, presso l' Atrio dei pellegrini - Basilica Madonna dei Martiri.

Serata dedicata al viaggio Dantesco a cura del Prof. Franco Terlizzi.

Un evento da non perdere!

 

Il festival è inserito nell'estate Molfettese e patrocinato dal comune di Molfetta.

Tutti gli incontri sono soggetti alle norme anti-Covid. L'ingresso è libero. Sponsor tecnico Erbavoglio.


 

 

MOLFETTA. Oggi, mercoledì 21 e domani, giovedì 22 luglio, a partire dalle 16.15, nella Sala degli Specchi di Palazzo Tupputi, si terrà Leader Start Up Innovation, l’evento del GAL Ponte Lama che mette al centro l'Innovazione quale leva per la ripresa economica e lo sviluppo sostenibile del nostro territorio in questa fase di ripartenza post-covid.
Due pomeriggi di approfondimento, principalmente in remoto, rivolti ad aspiranti startupper e a imprenditori, tesi a stimolare la nascita di nuove attività e l’innovazione di imprese già esistenti attraverso la presentazione di start up. Nel corso delle due giornate, INVITALIA e PUGLIA SVILUPPO, insieme al GAL, illustreranno opportunità di finanziamento a disposizione del territorio ed in particolare di coloro che hanno voglia di scommettere sul loro futuro e voglia di ripartire. Ad arricchire la seconda edizione vi è anche la collaborazione con Tecnopolis che proporrà percorsi di formazione e accompagnamento dedicati agli aspiranti imprenditori, oltre che l’accreditamento di ben quattro ordini professionali (Commercialisti, Agronomi, Agrotecnici e Periti Agrari). Nella prima giornata interverranno, tra gli altri, l’assessore Donato Pentassuglia, l’ADG PSR 2014-2020 Rosa Fiore, il direttore di Dipartimento Gianluca Nardone, e il sindaco di Bisceglie. Nella seconda il Sindaco Molfetta, Tommaso Minervini, e di Trani. Diversi i settori coinvolti, dal turismo all’artigianato sino alle TIC, dai servizi all’agroalimentare sino al sociale, per tale ragione molti partner istituzionali stanno sostenendo LEADER START UP INNOVATION: Camera di Commercio di Bari, Confcommercio Bari, Confartigianato Bari, le Amministrazioni Comunali di pertinenza (Bisceglie, Molfetta, Trani), Assogal. Questo il link per partecipare 
https://zoom.us/j/94030564632.



MOLFETTA. Domenica 25 luglio alle ore 20.30, presso il Museo Civico Archeologico del Pulo (in via Mayer), andrà in scena “Amor Mortis” spettacolo di teatro e canzone di e con Gianbattista Rossi, Loredana de Giglio e Giuseppe Piazzolla. L'evento presentato dalla compagnia teatrale “Fattoria degli Artisti” è inserito nel cartellone dell'estate molfettese 2021. L'ingresso è gratuito con prenotazione tramite WhatsApp ai seguenti numeri 347 7732676 – 3920564201 – 334 9284325. Lo spettacolo che ha come protagonisti Pulcinella e una servetta barese di nome Marietta, affronta e si concede una riflessione profonda e giocosa sul senso dell'arte e della vita. Il tutto sarà accompagnato da canzoni popolari del repertorio classico napoletano e barese e da danze tipiche della tradizione pugliese come la tarantella e la pizzica.

MOLFETTA. Mercoledì 21 luglio, alle 21, nel Teatro di Ponente di Molfetta (via Enrico Fermi 11), andrà in scena «Biancaneve e l’Ottavo nano», scritto, diretto e interpretato da Francesco Tammacco e Oreste Castagna (volto noto ad amatissimo, quest’ultimo, dal pubblico dei bambini). Lo spettacolo teatrale è organizzato dall’associazione «Il Carro dei Comici», ed è inserito negli eventi di Estate Molfetta 2021, con il patrocinio del Comune di Molfetta e del Teatro Pubblico Pugliese, e la collaborazione dell’associazione «Cips» di Maria Giovanna De Biase. Biglietto singolo a 5 euro, prevendita all’infopoint di Molfetta (Via Piazza 27, infotel: 351.986.94.33, 333.625.91.12, ingresso dalle 20,30).
Con le musiche originali di Pantaleo Annese e le scene di Nico Ciccolella, il tema dello spettacolo, diretto a un pubblico di bambini (dai 5 anni in su) e adulti, è quello dell’amicizia e dell’arricchimento che deriva dalla diversità. Pino, detto «Ottavo», è il nome di un ottavo nano, nato però sotto una cattiva stella. Non è un vero e proprio nano, in realtà: all’interno della famiglia è infatti il più alto e snello. Per questo non è mai potuto entrare nella storia. I fratelli Grimm, Andersen, Rodari e Collodi: tutti ci hanno provato, ma non l’hanno mai potuto inserire nelle loro favole. Perciò Ottavo è andato via da una landa desolata, per ordire una trama fatta di dispetti e un piano di riscossa, che soltanto guardando lo spettacolo si potrà «gustare». Sarà una pièce ricca di colpi di scena, di tecniche teatrali tipiche della poetica di Oreste Castagna (conduttore di programmi televisivi di grande interesse pedagogico per Rai Yoyo, come «Bumbi», «L’albero azzurro» e tanti altri) e del piglio ispirato alla Commedia dell'Arte della compagnia «Il Carro dei Comici». Per una rivisitazione allegra, spensierata e al tempo stesso profonda dei personaggi della favola di Biancaneve.

MOLFETTA. Il progetto legato alla Molfetta Calcio Femminile prosegue. Nonostante la Lega Nazionale Dilettanti non abbia ancora dato certezze sulle date di ripartenza delle competizioni agonistiche legate proprio al calcio femminile, la società è a lavoro per progettare la stagione 2021/2022 già abbondantemente iniziata. Lo scopo è quello di dare continuità a quanto costruito a ridosso dell’inizio del Campionato Regionale di Eccellenza e durante un torneo che ha visto giovanissime atlete confrontarsi con compagini di grande spessore. A questo si aggiunge la voglia della società di puntare su un modello che ha già riscosso successo e a cui si vuole dare necessariamente un seguito.  C’è da sottolineare un aspetto non da poco: la Molfetta Calcio è l’unica società cittadina ad aver investito sul calcio femminile a 11, prossimo ad essere dichiarato sport professionistico. Dopo la riconferma dello staff tecnico, la Molfetta Calcio Femminile ha intenzione di potenziare la squadra che ha partecipato al Campionato Regionale di Eccellenza e creare un vivaio di giovanissime atlete, puntando su quei valori su cui si basa l’intero progetto della Molfetta Calcio. Il riferimento è senza dubbio all’educazione sportiva su cui si vuole continuare a puntare non soltanto nel fair play sul rettangolo di gioco, ma soprattutto nella vita di tutti i giorni. La stagione 2021/2022, già ai nastri di partenza, pone come primo obiettivo proprio il potenziamento e l’allargamento della rosa. Giovedì 22 luglio a partire dalle ore 17 lo stadio “P. Poli”, casa della Molfetta Calcio, aprirà le sue porte per ospitare il primo stage della stagione dedicato ad atlete con la passione del calcio. Donatella Di Bisceglie e Vincenzo Petruzzella (i due allenatori che hanno guidato la squadra femminile nell’ultimo Campionato di Eccellenza) saranno a disposizione per visionare le atlete secondo la seguente modalità:

- la fascia oraria 17,30/18,30 sarà dedicata allo stage delle nate dal 2015 al 2006;

- la fascia oraria 18,45/20,00 sarà dedicata a ragazze nate negli anni successivi.

Porre le basi in questo inizio stagione per affrontare al meglio le prossime competizioni agonistiche. Su questo si è espresso il Club Manager Danilo Scardigno. «L’esperienza nelle giovanili in questi anni – ha sottolineato – mi inducono a ritenere fondamentali questi momenti dedicati agli stage. L’utilità è doppia, sia per gli atleti che si confrontano con nuove figure professionali e con nuove realtà, sia per la stessa società che ha la possibilità di allargare il proprio vivaio. Sono esperienze fondamentali se volgiamo costruire un nuovo modello di calcio che punti finalmente su giovani risorse». Quello di giovedì 22 luglio è il primo stage dedicato alla ricerca di nuove atlete. Nelle prossime settimane saranno comunicate le date di sessioni successive.

 

 

MOLFETTA. A partire da venerdì 23 luglio il patrimonio artistico della Città si arricchisce di una pregevole opera scultorea. Su banchina San Domenico, alle 17.30, sarà inaugurata e donata alla Città la stele monumentale dedicata a Giuseppe Saverio Poli, scienziato e Comandante della Reale Accademia Militare Nunziatella. L’opera, realizzata dallo scultore Mauro Antonio Mezzina, è stata voluta dal discendente omonimo il dottor Giuseppe Saverio Poli. Per l’occasione saranno presenti il Dott. Giuseppe Catenacci, Presidente onorario Associazione nazionale ex Allievi Nunziatella, l’Avv. Giuseppe Izzo, Presidente Associazione nazionale ex Allievi Nunziatella, il Prof. Gaetano Mongelli, Storico dell’Arte, autore di un prezioso quanto interessante studio sulla “statuaria” molfettese da Cozzoli a Mezzina (che sarà possibile leggere sul pieghevole distribuito per l’occasione), l’architetto Marco Mauro Pappagallo, Don Peppino Poli, il Sindaco Tommaso Minervini. «Il busto viene collocato su Banchina San Domenico, di fronte a Casa Poli che – commenta il Sindaco Tommaso Minervini - ancora oggi ospita, nelle sue stanze, le testimonianze lasciate dall’illustre uomo di scienza.
La nostra Città è un scrigno di tesori, testimonianza del passaggio di uomini che, come Giuseppe Saverio Poli, hanno vinto il tempo consegnandosi alla storia attraverso le loro opere, il loro lavoro, il loro ingegno». Perché Giuseppe Saverio Poli, non fu solo fisico sperimentale e naturalista. Si cimentò anche nel componimento poetico, con inni e poemi tanto che in occasione dello svelamento della stele monumentale l’Ensemble Musicainsieme, Direttore Annalisa Andriani, eseguirà due brani “Qualor dell’Alma” e “Dominator Perpetuo”, tratti da Inno al Sole scritto da Millico su testo di Giuseppe Saverio Poli. Prevista, su concessione del Comandante della Scuola Militare Nunziatella, Colonnello Ermanno Lustrino, la presenza degli allievi Martina Catuogno e Antonio Schiralli.

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino