Redazione_Online

Redazione_Online

Molfetta. Il servizio gratuito è rivolto a studenti disabili che frequentano la scuola dell'infanzia, scuola primaria di primo e secondo grado e la scuola secondaria

molfettatrasportodisabiliIl Comune di Molfetta informa che è possibile richiedere il servizio di trasporto scolastico comunale alunni diversamente abili per l'anno scolastico 2022/ 2023.

Il modello può essere ritirato presso il Settore Socialità - Via Cifariello n. 29 o scaricato direttamente dal sito istituzionale del Comune di Molfetta.

La domanda, redatta secondo il detto modulo, potrà essere presentata direttamente  all'Ufficio Protocollo comunale - Sede "Lama Scotella" - Via Martiri di Via Fani 2, o inviata a mezzo pec all’indirizzo:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.entro il 26/08/2022.

Alla domanda devono essere allegati i documenti indicati nel modulo stesso e  la fotocopia di un documento di riconoscimento. Considerato il limitato numero di posti le istanze saranno istruite ed ammesse in ordine di arrivo nei limiti dei posti disponibili. Il servizio è completamente gratuito.

Per maggiori informazioni contattare l'Ufficio Socialità – Servizio Socio Sanitario- Via Cifariello, 29 -  Tel. 080/3374611: martedì dalle ore 15:30 alle ore 17:30 e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.

Molfetta. Il supermercato per il cui ammodernamento sono stati investiti circa tre milioni di euro darà lavoro a una trentina di persone

molfettadokcontent230622Ha riaperto quest'oggi al pubblico il supermercato Dok sito in via Giovinazzo,16 a Molfetta. Il supermercato del Gruppo Megamark di Trani, è una realtà leader nella distribuzione moderna con circa 500 punti vendita in Puglia, Campania, Molise, Basilicata e Calabria, e per il suo ammordenamento sono stati investiti circa tre milioni di euro. Lo store inoltre occuperà una trentina di lavoratori tra cui dieci nuovi dipendenti.

Il punto vendita è stato rinnovato con una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale, grazie all’uso di infissi termici a risparmio energetico e isolamento acustico, nuovi e più grandi espositori refrigerati con gas naturale ad alta efficienza energetica e luci a led.

Inoltre, sempre in ottica green, il supermercato è dotato di etichette elettroniche che permettono un notevole risparmio di carta e inchiostro.

La nuova struttura, grazie a un ampliamento di oltre 500 metri quadri, presenta ambienti interni spaziosi ed è dotata di casse veloci e automatiche, pratiche e facili da utilizzare.

A disposizione dei clienti tutte le aree del fresco: gastronomia, panetteria, macelleria, ortofrutta e anche un nuovo reparto pescheria, con servizio assistito e un reparto rosticceria e focacceria con tante gustose soluzioni da asporto. Ad arricchire l’offerta un’enoteca, con una selezione di vini e birre pregiate. Il supermercato è dotato, inoltre, di digital infopoint per consultare gli ingredienti dei preparati, verificare i prezzi e prenotare il proprio turno ai banchi assistiti.

«Nonostante il periodo caratterizzato dall’aumento dell’inflazione – dichiara il cavaliere del lavoro Giovanni Pomarico, presidente del Gruppo Megamark – siamo impegnati nel perseguire la nostra politica aziendale, volta a rendere la spesa di qualità accessibile al maggior numero di persone. Siamo lieti che il nostro piano di espansione abbia toccato, con questo punto vendita di nuova generazione realizzato secondo i dettami della sostenibilità ambientale, anche la città di Molfetta; sviluppo vuol dire, infatti, nuove assunzioni e innovazione sui territori che ci ospitano».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Molfetta. L'associazione di promozione sociale e culturale don Tonino Bello festeggia i suoi 20 anni di attività con un evento concerto lirico all'insegna dei messaggi di pace e fratellanza del venerabile vescovo

molfettaeluceavnlestelle230622Si svolgerà martedì 19 luglio, presso l'Anfiteatro di ponente di Molfetta il conerto lirico dal titolo E lucevan le stelle, organizzato dall'associazione di promozione sociale e culturale don Tonino Bello Molfetta in occasione dei 20 anni dalla fondazione. Partner dell'evento anche l'associazione Musicale Sergio Binetti APS di Molfetta e l'associazione ACSI Delegazione Territoriale BAT e Molfetta.

Il concerto lirico ideato dal Maestro Sergio Filippo di Alessano, paese natale di don Tonino, con la direzione artistica del M° Lucia de Bari sarà incentrato sull'esecuzione di alcune tra le più note romanze del bel canto italiano, intervallata dalla lettura di alcune testimonianze sul venerabile don Tonino Bello.

A esibirsi ben tre corali ’associazione Musicale Sergio Binetti APS di Molfetta diretto dal Maestro Lucia de Bari, il coro della associazione culturale Ala di Riserva di Alessano, diretto dal Maestro Filippo Sergio e il coro I cantori d’Ippocrate di Lecce diretti dal maestro Raffaele Lattante.

Completerà il concerto la partecipazione della Sybar Chamber Orchestra diretto dal maestro Raffaele Lattante e composto da oltre venti musicisti e dai solisti Lucia De Bari, Soprano, Alina Sivitskaya, Mezzosoprano, Federico Buttazzo, Tenore, e Piero Conte, Basso.

L'evento è patrocinato dal Comune di Molfetta e dal S.E. Monsignor Domenico Cornacchia, Vescovo della Diocesi di Molfetta, Ruvo, Giovinazzo e Terlizzi. Grazie al sindaco dott. Stendardo Osvaldo l’evento gode anche del patrocinio morale del Comune di Alessano e della Fondazione Don Tonino Bello di Alessano egregiamente guidata dal dott. Giancarlo Piccinni.

« L'evento concerto lirico – ha commentato il presidente dell'ASD Ddon Tonino Bello Molfetta, Domenico de Candia- ci sembra il modo migliore per ricordare i vent'anni della nostra Associazione per veicolare ai nostri iscritti e a tutta la città di Molfetta, non solo un contenitore di musica, ma anche i messaggi di pace e di fratellanza sempre nel nome del nostro caro don Tonino Bello».

L'ingresso è gratuito, con prenotazione obbligatoria online al seguente sito https://elucevanistelle.eventbrite.com/

Per info e assistenza prenotazione tramite whatsapp ai numeri 3298024266 -3345820200 - 33515315211

 

 

 

Foto di copertina di Luigi Gegè Gadaleta

 

 

 

Molfetta. Il torneo si svolgerà domenica 26 giugno a Margherita di Savoia

molfettateanpalomba230622I lottatori dell' A.S.D Palomba Francesco Wellness Club parteciperanno la prossima domenica al Torneo Apulia di Beach Wrestling/Memorial Giuseppe Vitucci che si terrà a Margherita di Savoia presso il Lido Albatros.

Alla competizione parteciperanno diversi lottatori provenienti da tutta la penisola, desiderosi di confrontarsi in questa nuova disciplina che prevede incontri di lotta, in abiti da bagno e piedi nudi, all’interno di un cerchio di 7 metri posto sulla sabbia fine senza pietre, conchiglie o altri oggetti.

In formazione completa il Team Palomba che si presenta con i seguenti atleti:

- Mauro Petruzzella, nella categoria Fanciulli;

- Simone Mastrofilippo e Angelantonio Petruzzella, nei Ragazzi;

- Ilario Davide Capuano, Valerio Samarelli, Giuseppe Francesco Gadaleta e Carmine De Nichilo, negli Esordienti A;

- Diego Ragno, Nicolò Mastrofilippo, Daniele Rapanaro, Giuseppe Palomba, Daniele Samarelli, Mirko De Nichilo, Giuliano Spaccavento e Martino Piliero, negli “Under 17”;

- Walter Brattoli, negli “Under 20”;

- Rossella Palomba, Giada Capuano e Lisa Spaccavento, nella lotta femminile.

All’angolo dei lottatori della squadra molfettese ci saranno i tecnici Claudio De Mita, Tommaso Cilardi, Nicolangelo Samarelli e dott. Giuliano Palomba

La gara è aperta al pubblico.

Molfetta. Cinque aziende locali e la Molfetta Calcio insieme per rendere la squadra biancorossa più competitiva e più incisiva sul territorio

molfettacalciocontentÈ tempo di agire, agire per la Città e con la Città, per implementare il progetto tanto caro ai Molfettesi e in particolare agli amanti dello sport. Una Molfetta Calcio più incisiva sul territorio, sportivamente competitiva e proiettata al professionismo, dove settore giovanile e femminile costituiscono elementi fondamentali nel calcio moderno, punti cardini del progetto condiviso.

Un progetto fortemente voluto da cinque imprese locali, che insieme rappresentano la storia e il futuro della città di Molfetta, pronte a disegnare un nuovo futuro per la Molfetta Calcio.

Nelle scorse ore c’è stata la stipula dell’accordo tra Dai Optical, Globeco, Istop Spamat, Sales Network e Upgrade, rappresentate rispettivamente dai fratelli de Gennaro, rappresentati da Onofrio De Gennaro, Angelo Messina, Vito Totorizzo, Saverio Bufi e Giuseppe Traversa.

Si fa tesoro e scuola di quanto fatto negli anni precedenti dove i biancorossi, in uno romantico racconto calcistico hanno trascinato la Città dalla Promozione alla Serie D.

L’impegno del nuovo Consiglio d’Amministrazione è di tornare nel calcio che conta con metodo e ortodossia imprenditoriale, per regalare ai Molfettesi e agli appassionati del calcio grandi emozioni e momenti di condivisione nello storico stadio Paolo Poli.

 

 

 

Molfetta. L'evento, organizzato dalla molfettese Marilena D'Elia, si svolgerà sabato 25 giugno presso la Masseria Capone a Putignano, a partire dalle 16

molfettadanzefolkDopo tanto aspettare tornano in Puglia Cristina Zecchinelli e il duo Bifolc. L'evento si terrà sabato 25 giugno ed è organizzato dalla molfettese Marilena d'Elia, vice presidente dell' Associazione Itinerari e Sentieri di Danze di Putignano, insieme al direttivo dell'associazione che si occupa di tenere viva la tradizione delle danze popolari internazionali e del nostro meridione.

Sabato 25 giugno alle ore 16 si inizierà con uno stage di danze francesi, mentre alle ore 21 si proseguirà con un concerto dal vivo del duo Bifolc.

Lo stage sarà tenuto dalla maestra Cristina Zecchinelli, esperta di danze francesi, con alle spalle una lunga formazione con importanti studiosi, ricercatori e insegnanti di balli tradizionali francesi del calibro di Pierre Corbefin, Yvon Guilcher, i fratelli Champion, Josiane Enjelvin, Christian Pacher, Benoit Guerbigny, Yves Leblanc, Ronan Autret. Tante e variegate le collaborazioni di Cristina Zecchinelli con gruppi musicali folk come i Kesakò, il duo D'altro Canto, Il Ballatoio e il già citato duo Bifolc.

In occasione dello stage del 25 giugno la Zecchinelli sarà accompagnata da Gianluca Cavallotto e Stefano Guagnini del duo Bifolc che allieteranno il pubblico con il loro interessante repertorio di musiche e canti di tradizione folkloristica. Sarà un repertorio vario e curioso che dal Piemonte toccherà le regioni occitane d'Italia e Francia – Valli Occitane Piemontesi, Quercy, Auvergne, Guascogna – per arrivare al Poitou, alla Vandea e quindi in Bretagna.

Sarà di certo una serata da vivere intensamente ballando, ascoltando e vivendo la musica del duo Bifolc. Per informazioni contattare su WhatsApp Francesco al numero 3209222866.

Molfetta. Marco Travaglio, Flavio Insinna, Paolo Crepet. Ecco tutti i nomi della rassegna letteraria che si avvicenderanno dall' 1 al 3 luglio in Corso Dante

molfettacdmprogramma220622È iniziato il conto alla rovescia per la Kermesse letteraria Conversazioni dal Mare 2022, quest'anno giunta alla sua VI edizione. Un lungo e ricco programma con tanti grandi nomi del mondo della letteratura, della televisione, del giornalismo d'inchiesta e dello spettacolo che si avvicenderanno da venerdì 1 a domenica 3 luglio nel salotto letterario a cielo aperto in Corso Dante.

Dopo le due anteprime che hanno visto protagonisti l’ex Presidente del Senato Pietro Grasso e l’autore e speaker radiofonico Luca Bianchini, è stato divulgato il programma dell’edizione 2022.

Si partirà il 1° luglio, alle ore 20, con l'esordio letterario dell’attrice e produttrice Francesca Neri che, per la prima, volta, si misura con un racconto, quello della sua vita. Nel suo Come carne viva, racconta senza omissioni, la vita di Francesca, appunto, per la quale la famiglia sogna una carriera da avvocata ma che, invece, scoprirà di avere un destino nel mondo del cinema. Con lei, dialogherà la giornalista Maria Grazia Rongo.

Alle 20.50 si cambierà registro con il secondo degli ospiti in locandina, Lirio Abbate. Giornalista, direttore de L’Espresso, autore di numerose inchieste giornalistiche sulle mafie e le collusioni dei politici con i boss, dal palco di corso Dante presenterà Stragisti. Da Giuseppe Graviano a Matteo Messina Denaro. Uomini e donne delle bombe di Mafia. Con lui, in questo incontro dallalto valore simbolico e concreto che cade nel trentesimo anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio, dialogherà il giornalista Giovanni Di Benedetto.

Alle ore 21.40, nella stessa serata, Paolo Crepet condurrà gli spettatori a Lezioni di Sogni. Che cos'è il talento e come supportarlo? Come gestire il rapporto con la tecnologia e i social media? Come educare alla gentilezza, al rispetto, alla complessità? Queste sono alcune delle domande a cui lo psichiatra e sociologo cercherà di rispondere nell’incontro con la giornalista Grazia Rongo.

Ore 22.30. Conclude i lavori della ricchissima prima serata il giornalista autore di numerose inchieste Marco Travaglio che ha recentemente firmato la prefazione di Ucraina, la guerra e la storia, e che, a colloquio con il giornalista Massimiliano Scagliarini, traccerà il cammino dell’informazione a partire da Tangentopoli fino ai giorni nostri caratterizzati, appunto, dal conflitto in corso.

La serata di sabato 2 luglio si apre, alle ore 20.30, con la slot sul tema economico la seconda giornata che vedrà conversare tra loro Andrea Prencipe, rettore della Luiss e autore - insieme a Massimo Sideri - del libro L’innovatore Rampante - L’ultima lezione di Italo Calvino con Dante Altomare, vice presidente esecutivo di Exprivia e consigliere di amministrazione del Politecnico di Bari. I due dialogheranno di innovazione, cambiamenti e futuro in un appuntamento moderato dal giornalista Luciano Sechi.

Ore 21.30, si proseguirà con una finestra sull’attualità che vedrà protagonista il reporter internazionale, corrispondente di guerra e cronista giudiziario Nello Scavo. Il noto reporter renderà una testimonianza viva e lucidissima del conflitto in Ucraina. Scavo, autore di numerosi scoop ripresi da testate internazionali come il New York Times e il Washington Post, è stato uno dei primi giornalisti italiani a raggiungere la capitale ucraina a metà febbraio scorso, quando la minaccia di un attacco russo si faceva sempre più insistente. La sua ultima opera, Kiev, più che un saggio è un vero e proprio diario di guerra di quei giorni. Ne parlerà, dal palco di Conversazioni dal Mare insieme al giornalista Cenzio Di Zanni,

Ore 22.30. Il gatto del Papa. Una piccola favola senza tempo è il titolo che, per l’ultimo incontro della seconda serata, porterà sul palco di Conversazioni l’autore e conduttore televisivo Flavio Insinna. In questa sua terza opera letteraria, il volto noto della tv racconta, con la sapienza, la leggerezza e la grande umanità che lo contraddistinguono, una piccola favola ambientata a Roma, negli appartamenti del Pontefice, che va dritta al cuore di grandi e piccoli. Con lui converserà l’attore e presentatore Mauro Pulpito.

La serata di sabato 2 si concluderà, poi, con l’assegnazione del Premio Conversazioni dal Mare 2022 a uno degli ospiti.

Per la serata conclusiva che si terrà domenica 3 luglio il salotto si aprirà alle ore 20.30 con un doppio appuntamento. Sul palco il magistrato Valerio De Gioia e la giornalista Adriana Pannitteri. Il loro Nel nome del popolo televisivo, scritto a quattro mani, più che un libro è un’indagine che si fa riflessione totale. Affrontando una serie di casi di cronaca che hanno suscitato negli anni una incredibile attenzione mediatica, i due hanno firmato un interessante saggio sul fenomeno dei crimini a grande impatto mediatico. Ne parleranno con il giornalista Salvatore Petrarolo.

Ore 21.30. Nella stessa serata, altra ospite d’eccezione sarà Chiara Tagliaferri in libreria con Strega Comanda Colore. In una saga familiare, l’autrice racconta una storia di emancipazione, di sangue e d’amore… in una parola, una storia ‘di streghe’. Con lei dialogherà la giornalista Alessia De Pascale.

Alle 22.30 chiude i lavori della serata, l’attore Marco D’Amore, noto al grande pubblico soprattutto per essere il volto del personaggio Ciro Di Marzio della serie televisiva Gomorra. D’Amore è anche sceneggiatore e regista e, in quest’ultima veste, premiato ai Nastro d’argento al regista esordiente 2020. Nell’incontro conclusivo della sesta edizione della rassegna, dialogherà in un colloquio a tu per tu con la sceneggiatrice cinematografica Antonella Gaeta.

L'edizione di quest'anno si distinguerà per la sezione pensata per i più piccoli, Conversazioni dal mare Young.

Per tutta la durata della manifestazione, sono previste attività per bambini e ragazzi. Venerdì primo luglio, dalle 19 alle 22.30, si darà vita a letture animate e kamishibai, ovvero spettacoli teatrali narrati grazie all’ausilio di disegni e piccole scenografie di carta. 

Il 2 e 3 luglio, dalle 19 sarà presente il bibliomotocarro del maestro Antonio La Cava, ovvero una biblioteca su ruote che si trasformerà anche in cinema speciale realizzato dagli stessi bambini che parteciperanno. Nelle stesse serate di sabato e domenica, inoltre, verranno lette parole di pace: poesie, filastrocche, favole e proiezioni all’aperto sul tema della pace.

Tutti i bambini potranno partecipare alle attività in autonomia. Grazie all’utilizzo di braccialetti intelligenti, riportanti i dati di riferimento, i genitori potranno lasciare i più piccoli nell’area adibita alle attività per loro e partecipare alle presentazioni.

Si tratta di un programma ricchissimo e con presenze di caratura nazionale, come era stato anticipato, ma, d’altronde, dal 2017 a questa parte sono moltissimi i nomi del mondo della cultura e della attualità che sono stati ospiti di una kermesse che punta sempre più a divenire riferimento non solo per le novità librarie ma anche per i focus di carattere economico e politico.

Conversazioni dal mare è una finestra sui nostri tempi. Ogni anno, riesce a fornire, in ognuna delle aree che trattiamo, un'istantanea di quello che sta avvenendo nel nostro Paese. «Siamo felici di aver dato vita a questa bella tradizione», hanno commentato gli organizzatori della kermesse che danno appuntamento a venerdì primo luglio.

Molfetta. Per la notte più magica dell'anno un evento unico per ritrovarsi insieme a teatro e riscoprire antiche storie e antichi sapori della nostra terra

molfettalanottedellapaura210622Continuano gli appuntamenti culturali presso la fascinosa Regia Domus Borgo Sette Torri a Giovinazzo. Il prossimo venerdì 24 giugno, alle ore 20.30, per la notte di San Giovanni torna il Carro dei Comici con uno spettacolo dal titolo La notte della paura, messa in scena di un processo per stregoneria intentato intorno alla metà del 1600 contro la concittadina Rosa de Pantaleo.

La pièce è un riadattamento scenico del testo del prof. Arcangelo Ficco Trasgressione e criminalità in terra di Bari, curato dall' attore e drammaturgo Francesco Tammacco.

In scena gli allievi della Compagnia del Carro dei Comici, diretti da Francesco Tammacco, con la speciale partecipazione di Felice Altomare, noto e decano attore molfettese. La parte musicale sarà invece interpretata e curata dai musicisti mentre Nicola Nesta, Pantaleo Annese e Vito Vilardi. Nello spettacolo anche giochi di fuoco che saranno eseguiti da Simone Tuosto.

Inizio spettacolo ore 20.30. Costo ingresso 30 euro che comprenderanno lo spettacolo più la cena a buffet a tema medievale. 

Per prenotazioni e ulteriori informazioni 329 69 47172/ 339 7758173.

L'evento è una collaborazione tra il Carro dei Comici, la Scuola popolare di musica Dvorak di Molfetta e la Regia Domus Borgo Sette Torri.

 

Molfetta. Dopo essere stato in Vaticano e in giro per l'Italia, Monsignor Domenico Cornacchia presenta il suo libro sulla vita di don Tonino Bello anche a Molfetta

molfettalibrodonttonino210622L’appuntamento, promosso dalla Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, dal settimanale diocesano Luce e Vita e dalla Libreria Editrice Vaticana si terrà giovedì 23 giugno alle ore 20 presso l’auditorium Madonna della Rosa, viale Papa Giovanni Paolo II, 121. Sarà don Gianni Fiorentino a moderare l'incontro.

L’occasione è la pubblicazione del nuovo libro di Domenico Cornacchia Testimone e maestro di virtù. Il cammino cristiano di don Tonino Bello, Libreria Editrice Vaticana.

Si tratta di una dettagliata biografia spirituale che ripercorre la vita di don Tonino Bello, vescovo di Molfetta negli anni '80, molto noto per il suo impegno convinto per la pace, per la sua spiritualità profonda, per il suo schierarsi a fianco di poveri e immigrati: un personaggio di Chiesa che Papa Francesco ha dichiarato venerabile.

Una biografia, quella di monsignor Cornacchia, che di don Tonino indaga le varie virtù umane e cristiane: obbedienza, umiltà, povertà, castità, fortezza, temperanza, giustizia, carità, speranza e fede.

Una ricostruzione della vita di don Tonino a tutto tondo, nella quale ci viene restituita la statura spirituale e umana di una delle figure più significative del cattolicesimo italiano del dopo-Concilio. Una figura alla quale più volte si è richiamato Papa Francesco, che ha anche visitato la tomba di don Tonino indicandolo come modello: fu un credente capace «di farsi piccolo per essere vicino, di accorciare le distanze, di offrire una mano tesa».

Scrive monsignor Cornacchia: «La coerenza di don Tonino, ovvero nella sua unità profonda tra la vita e la professione di fede, costituisce il segreto, a mio avviso, del fascino che emana dalla sua figura. Un fascino che fa bene, che stimola a convertirsi, che esorta a guardare a lui come un modello, facendoci interrogare sul nostro modo di seguire Gesù».

Influenzò anche una personalità molto lontana dalla fede come l’allora presidente della Repubblica Sandro Pertini, che restò affascinato dal portamento semplice di don Tonino durante un incontro, chiedendogli il motivo della scelta di portare una croce pettorale di legno di ulivo.

Nel libro di Cornacchia sono descritti tutti i vari aspetti della personalità di don Tonino Bello, anzitutto, una fede cristiana salda, ancorata alla parola di Dio: «É stata il fulcro attorno a cui ruotò la sua vita e la forza che gli permise di realizzare pienamente la sua vocazione».

Decisiva anche la pratica della carità, che don Tonino Bello intese come attestazione concreta della propria scelta di fede: il soccorso ai diseredati, l’accoglienza nella propria casa episcopale di famiglie povere, l’aiuto notturno dato ai senza tetto, sono tutte esemplificazioni di una presa in carico del povero come volto concreto di Gesù. Infine, la speranza come impegno operoso nelle questioni sociali del proprio tempo, anzitutto sul fronte della pace e del disarmo. Memorabile la sua partecipazione alla marcia per la pace del 1992 a Sarajevo, città assediata.

«L’impegno per la pace fu uno dei momenti di maggior notorietà di don Tonino», afferma Cornacchia - quando organizzò la marcia a Sarajevo invitò tutti i monasteri e gli ammalati affinché pregassero per la buona riuscita dell’evento».

Molfetta. I suoni della cultura '22 della Fondazione Musicale Vincenzo Maria Valente proseguono con la rassegna dei Concerti d'estate. Si parte sabato due luglio

molfettafondazionevalente210622Dal 2 luglio, cinque spettacoli - eventi che, fino al 20 agosto, allieteranno Molfetta con l'estro di giovani emergenti ma anche di grandi nomi del mondo della musica nazionale e non solo.

«Abbiamo voluto allestire un cartellone - spiega il direttore artistico Sara Allegretta - che fosse il mix esatto tra artisti "nuovi" e artisti che tutti riconoscono per l'immenso talento che da anni consente loro di essere tra i migliori in tutto il panorama culturale nazionale.

Ai grandi nomi, come è da tradizione nel programma estivo della Fondazione - continua Sara Allegretta - associamo artisti locali, molfettesi, affermati ma che la città conosce, purtroppo, ancora poco e che nel palco prestigioso del nostro Ente troveranno la giusta vetrina per mettere in mostra la loro bravura»

Si inizia il 2 luglio, nell' Ipogeo Madonna della Rosa, Mizio Vilardi e Orazio Saracino in Concerto per sognatori, in cui si fondono sfumature jazz, richiami al folk, ricordi classici e citazioni del grande cantautorato. I due artisti locali nel 2021 hanno preso parte, con il brano “Sei ottavi” all'album tributo “Ad esempio a noi piace Rino”, vincitore della Targa Tenco 2021 nella categoria “Album collettivo a progetto”, cui ha fatto seguito la premiazione alla XII Edizione Premio Mimmo Bucci presso Teatro Petruzzelli.

Il 16 luglio, invece, nel Teatro di Ponente, Alessandro Quarta Quintet si esibirà in “No Limits”. Sarà un viaggio “spericolato” tra generi musicali e sonorità, da Bach e Paganini ai Led Zeppelin e Michael Jackson sino a Cole Porter, Astor Piazzolla, Nino Rota, Ennio Morricone e i Beatles, senza che nulla sia scontato e banale.

Ancora nel Teatro di Ponente, il 30 luglio, Italian Harmonists in “Classicheggiando”: il concerto sarà l'opportunità di ascoltare dal vivo il gruppo di voci maschili che nasce all'interno del Teatro alla Scala ispirandosi alle armonizzazioni e allo stile interpretativo dei “Comedian Harmonists”, gruppo vocale berlinese che negli anni ’30 raggiunse elevate vette di successo internazionale, prima che le leggi razziali ne interrompessero la carriera.

Il 10 agosto, spazio al grande jazz: Nicky Nicolai e Stefano di Battista saranno al Teatro di Ponente con un concerto raffinato e accattivante, fondato sull’eleganza e raffinatezza delle interpretazioni e sull’autenticità dell’atmosfera che solo la musica interpretata da grandi musicisti jazz è in grado di dare.

La chiusura, infine, il 20 agosto sarà affidata al Trio Liturri Jazz nell'Ipogeo Madonna della Rosa il 20 agosto. La fusione tra jazz di matrice europea con elementi provenienti dalla musica contemporanea, dal rock e dalla musica elettronica è il motivo fondante lo spettacolo con Vito Liturri al piano, Lello Patruno alla batteria e percussioni e Marco Boccia al contrabbasso.

Per info e prenotazioni 349 787 39 41- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

È possibile acquistare i biglietti online sul marketplace della “Fondazione Valente”o nei seguenti punti vendita: InfoPoint via Piazza 27, centro storico, Bar IT Corso, Umberto 2, Bar Giza via Giovinazzo e Queens Caffè Bistrot, via Fremantle 19. 

 

Nella foto Nicky Nicolai e Stefano di Battista

Foto di copertina Antony Warmbold da Pixabay

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino