Redazione_Online

Redazione_Online

MOLFETTA. Dopo il successo delle precedenti edizioni, venerdì 27 agosto torna Suonagli Folk Festival organizzato dall'associazione culturale Fabulanova, con il patrocinio del Comune di Molfetta e con la collaborazione della Parrocchia San Pio X e Nauna Cantieri Musicali. L'obiettivo del festival è far conoscere e riscoprire le tradizioni orali e coreutiche del nostro Sud. Il Festival nelle precedenti edizioni ha ospitato alcuni gruppi di musica popolare tra i più rappresentativi della world music. Ospite della quarta edizione che si terrà venerdì sera dalle ore 21.00, in viale Gramsci (presso Parrocchia San Pio X) sarà Dario Muci con il suo curioso progetto musicale "Barberìa e canti del Salento". Quello di Muci è un lavoro originale, che va a esplorare una tradizione musicale praticata in Salento fino alla metà degli anni 50, "quando molti barbieri erano anche musicisti e il salone un importante luogo di musica. Negli intervalli dal loro lavoro essi svolgevano attività musicale e didattica e i migliori maestri formavano gruppi strumentali in grado di eseguire brani classici di vario tipo (valzer, mazurche, barcarole) e di “portare” le serenate".
Il repertorio è preziosissimo in quanto illumina una particolare zona del Salento, quella del Capo di Leuca e di Alessano, musicalmente molto vivace ma mai studiata approfonditamente. Proprio Alessano è il paese del Maestro Antonio Calsolaro, mandolinista, compositore e ultimo depositario che ha appreso questa tradizione direttamente dal padre Vincenzo, musicista e barbiere, e che oggi si dedica come solista e al fianco di Muci alla sua riproposta.
Muci ha lavorato per anni al recupero di questo antico stile, che trae le sue origini probabilmente dalla dominazione spagnola e che nel Salento, a differenza di altre zone della Puglia (brindisino e barese), è stato dimenticato in seguito alla scomparsa dei vecchi depositari, e involontariamente offuscato dall'abnorme fenomeno della pizzica. La barberìa, genere esclusivamente strumentale, rappresenta dunque una grossa novità in un territorio conosciuto e studiato quasi esclusivamente per la spettacolarizzazione del mito del ragno. Durante il concerto non mancheranno le pizziche che saranno eseguite dal quartetto in maniera tradizionale. Tra i musicisti, oltre Dario Muci, voce e chitarra, saranno presenti Antonio Calsolaro- mandolino, Massimiliano de Marco – voce e chitarra e Francesco De Donatis – tamburi.

Durante la serata si potranno degustare cavatelli e altre pietanze messe a disposizione negli stand organizzati dalla Parrocchia San Pio X. L'ingresso è gratuito. Per accedere all'evento sarà obbligatorio il Green Pass. Tutte le informazioni saranno disponibili sulle pagine ufficiali Facebook dell’associazione Fabulanova e del Suonagli Folk Festival oppure ai seguenti numeri telefonici:
Vincenzo de Pinto 380 7090700
Valeria Sallustio 340 1683273.

 

MOLFETTA. La Pavimaro Pallacanestro annuncia lo staff tecnico che affiancherà Coach Giovanni Gesmundo per la stagione 2021/2022. Nel ruolo di Assistant Coach ci sarà l’esperienza di Ilario Azzollini, volto molto ben conosciuto a Molfetta che per il quarto anno consecutivo avrà il ruolo di vice allenatore per la Pavimaro Molfetta. Come Assistente assieme a Coach Gesmundo e ad Azzollini ci sarà Mirco Francese, giovane allenatore di Molfetta che collaborava già da alcuni anni con la società biancorossa. Completa lo staff nel ruolo di Preparatore Atletico Domenico De Gennaro, anche lui una gradita conferma rispetto all’anno scorso, con la sua competenza curerà la parte fisica per la prossima stagione. Buon lavoro!

 

MOLFETTA. Oltre alle istanze già pervenute al Settore socialità è possibile presentare ulteriori richieste di finanziamento per i contributi per i centri estivi per minori entro il prossimo 31 agosto. Il 60% dei fondi sarà assegnato e ripartito in parti uguali ai gestori accreditati di servizi per l’infanzia e l’adolescenza, mentre il restante andrà 40% al settore associativo, ricreativo, ecclesiastico, educativo e sportivo, con una esperienza di almeno due anni di attività. L’obiettivo della misura è quello di sostenere – afferma il sindaco Tommaso Minervini – le ludoteche e le associazioni, parrocchie, società sportive e quanti ricoprono un ruolo fondamentale per le famiglie nella crescita e nella formazione dei bambini. Pertanto attendiamo le istanze che la Socialità prenderà in considerazione”.



MOLFETTA. Termina con un pareggio a reti bianche l’amichevole di lusso tra Molfetta Calcio e SCC Bari, disputata ieri all’antistadio di Bari. Con questo ulteriore test match, in casa Molfetta Calcio, cresce la consapevolezza di una acquisita solidità difensiva: nessuna sconfitta è arrivata dal trittico di amichevoli con squadre di categoria superiore e solo una rete è stata concessa a squadre importanti come Francavilla, Taranto e Bari. Mister Bartoli schiera il consueto 3-5-2 con Viola in porta difeso da Pinto, De Gol e Demoleon. Esterni di centrocampo Boccadamo e Turitto, al centro Rafetraniaina, Legari e Camara. In avanti Pozzebon e Caputo. Mignani risponde con il 4-3-1-2 con Belli, Sabbione, Di Cesare e Mazzotta davanti al portiere Frattali; Scavone, Bianco e Maita in mediana, D’Errico alle spalle del duo Antenucci – Simeri. Nella ripresa girandola di sostituzioni per entrambe le squadre. Tra le fila della Molfetta Calcio da segnalare ottimi interventi di Viola su Antenucci e Simeri, nella prima frazione di gioco, e un prodigioso Rollo su Cheddira. Buone trame di gioco per i ragazzi di mister Bartoli che continuano a testarsi contro avversari di spessore, senza perdere mai l’identità voluta dallo staff tecnico biancorosso.

CREDITS PHOTO: SSCBari

MOLFETTA. Una borsa di studio per laureati e laureandi che hanno focalizzato la loro tesi sul tema della sostenibilità ambientale e l’impegno degli enti locali. È la borsa “Emilio D’Alessio”, voluta dal Coordinamento Agende 21 Locali Italiane, che vedrà tre premi, da 500, 1.500 e 2mila euro. Al bando, che scadrà il prossimo 17 settembre, possono partecipare laureati o laureandi di qualsiasi facoltà italiana. Il Coordinamento Agende 21 Locali Italiane promuove elaborati di tesi che sapranno indicare percorsi nuovi atti a favorire un’ulteriore evoluzione della cultura dello sviluppo sostenibile in ambito urbano, nonché a sottolineare aspetti meno conosciuti e prospettive di innovazione e di applicazione pratica negli anni futuri delle Politiche Europee in ambito locale sui temi dell’ambiente e del cambiamento climatico, della gestione e valorizzazione del territori, della pianificazione partecipativa, dell’introduzione di nuovi modelli territoriali di economia.

MOLFETTA. La Federazione Italiana Pallavolo ha pubblicato sulla sua pagina ufficiale i protocolli validi per la ripresa di tutte le attività federali che riguardano la prossima stagione sportiva 2021/2022. “Partendo dal grande risultato ottenuto grazie alla collaborazione dell’intero movimento della pallavolo – di vertice e di base – del beach volley e del Sitting Volley, che ha permesso di portare a termine una complessa stagione come quella 2020-2021, contenendo al massimo l’infezione da COVID 19 (SARS COV-2) e garantendo ambienti sicuri per tutti i partecipanti alle diverse competizioni, prima, durante e dopo ogni attività, la Federazione Italiana Pallavolo in previsione dell’avvio della nuova Stagione Sportiva, intende proseguire sulla stessa linea di condotta. “ si legge nell’introduzione, che rende chiara l’intenzione della Federazione di regolamentare le fasi di ripresa della stagione pallavolistica a ogni livello senza però allentare l’attenzione alle misure necessarie per il contenimento dell’emergenza da COVID-19. Tra le buone notizie, nel rispetto dell’attuale contesto normativo di riferimento, la conferma della ripresa di allenamenti e campionati giovanili, che sono il vero motore di crescita per ogni Società Sportiva e che hanno dovuto vivere più di un anno di arresto forzato, spesso provocando l’allontanamento delle giovani generazioni dallo Sport: riportare i bambini e i ragazzi sul parquet, nelle palestre delle scuole e sui campi sarà la vera sfida per tutte le compagini societarie. I tifosi potranno, inoltre, tornare sugli spalti per seguire le proprie squadre: in zona bianca sarà consentito l’accesso di un numero di spettatori non superiore al 35% della capienza massima autorizzata e comunque in possesso di “Green Pass” in corso di validità (ciclo vaccinale completo, guarigione da Covid19 negli ultimi 6 mesi, prima dose vaccinale da 15 giorni, tampone molecolare o antigenico rapido nelle 48 ore antecedenti). Le Società dovranno organizzarsi con sistemi di prenotazione e tracciamento, e resterà obbligatoria la presenza del Covid Manager designato per coordinare e verificare il rispetto delle disposizioni finalizzate a prevenire la diffusione del contagio da COVID-19. I protocolli emanati chiariscono inoltre le indicazioni valide per atleti, tecnici, dirigenti e tutti coloro che operano a stretto contatto tra loro, che potranno accedere nei luoghi deputati agli allenamenti solo in possesso di regolare Green Pass. La Dinamo Molfetta si prepara a questa nuova stagione con la ferma intenzione di aderire completamente ai protocolli emanati per tutelare tutti i suoi tesserati e sostenitori, confidando nel senso di responsabilità di ognuno affinché si possa lavorare insieme per una ripresa quanto più possibile normale delle attività. Intanto la Società è al lavoro per ufficializzare lo staff tecnico e il roster per il prossimo Campionato Nazionale di Serie C 2021/2022.





MOLFETTA. Molfetta è pronta ad accogliere 10 famiglie afghane e 9 donne sole con bambini. L’Amministrazione comunale, infatti, ha risposto positivamente e in maniera tempestiva alla richiesta del ministero dell’Interno. Il Sai, il Servizio di accoglienza e integrazione, del Comune di Molfetta ha dato disponibilità immediata per ospitare i profughi afghani nelle proprie strutture. In questa tragedia umanitaria – afferma il sindaco Tommaso Minervini – non potevamo restare a guardare. La nostra città, che storicamente ha vissuto l’emigrazione di tante famiglie in ogni continente, ha nel suo DNA il valore dell'accoglienza. Ritengo che sia stato doveroso attivarci per sostenere chi è fuggito dal proprio Paese per mantenere la libertà”. In questa prima fase si prevede in Italia l’arrivo degli interpreti e dei collaboratori del contingente italiano che era presente in Afghanistan con le proprie famiglie. Si tratta di 81 nuclei familiari, per un totale di 500 persone. La città di Molfetta è già pronta ad accoglierne circa 50.

 

MOLFETTA. Inizierà con il raduno di oggi, mercoledì 18 Agosto alle ore 17:30, la stagione 2021/2022 della Pavimaro Pallacanestro Molfetta. Nel pomeriggio i nuovi arrivati in casa biancorossa avranno l’occasione di conoscere la società e svolgere i primi test fisici. La squadra inizierà gli allenamenti giovedì mattina e proseguirà per tutta la settimana con doppie sedute agli ordini di Coach Giovanni Gesmundo e del suo Staff, che verrà presentato nelle prossime ore. La squadra continuerà ad allenarsi a porte chiuse nel rispetto dei protocolli sanitari, primo impegno ufficiale per la Pavimaro Pallacanestro Molfetta domenica 12 Settembre sul parquet della Talos Basket Ruvo per la Supercoppa di Serie B, mentre l’esordio in campionato è fissato per il 3 Ottobre quando al Pala Poli arriverà la Fortitudo Agrigento. Buon lavoro ragazzi!

MOLFETTA. Silvia Iacobone tornerà a indossare la maglia della Nox Molfetta, questa volta in serie A2, dopo l’esperienza in serie C nella stagione 2019/2020. Era la scorsa estate quando le strade si dividevano tra la società e il portiere barese che da fine mese sarà allenata nuovamente da Nico Spadavecchia. «Ero alla ricerca di una squadra ambiziosa, non solo di poter arrivare in alto ma di crescere, imparare e fare bene e so che questo è il posto giusto», dice Iacobone. «Sono contenta di essere tornata – ha proseguito Iacobone - e non vedo l’ora di mettermi a disposizione del mio preparatore Nico Spadavecchia e della squadra per preparare al meglio questa nuova esperienza». Silvia Iacobone con Mariagrazia La Forgia sono i primi due nuovi volti della campagna acquisti estiva della Nox Molfetta.

 

Credits grafica: Agim Doci

Credits image: Cosimo de Pinto

MOLFETTA. Sì alla coesione sociale, al risveglio della parte positiva della città, alla collaborazione tra istituzioni e comunità”. Il sindaco Tommaso Minervini accoglie positivamente la proposta congiunta della Parrocchia Immacolata, Auser, Libera e Teatro Ermitage sulla costituzione di un tavolo permanente su Piazza Paradiso e l'intero quartiere. Mi fa molto piacere – afferma il primo cittadino – che le realtà del quartiere vogliano agire in modo sinergico con la nostra amministrazione. Questo è sintomo di un processo costruttivo. Abbiamo fatto tanto per questo quartiere attraverso una massiccia riqualificazione e la recente realizzazione di uno sportello decentrato della socialità, con lo scopo di ridare dignità al quartiere e ai suoi abitanti. Ma non basta, e di questo ne siamo consapevoli. La riqualificazione è solo il primo, primissimo tassello, di un lungo processo di emancipazione culturale. Per questo accogliamo con entusiasmo questa offerta di collaborazione”. Nelle prossime settimane sarà organizzato un incontro per la costruzione del tavolo permanente.

 

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino