Redazione_Online

Redazione_Online

MOLFETTA. Dopo due settimane di stop forzato, la Femminile biancorossa si prepara a scendere in campo per la nona giornata di campionato. Tante le assenze con cui deve fare i conti mister Diego Iessi: mancheranno, infatti, le indisponibili Tricarico, Pedace, Mangafas e Minafra mentre sono in forte dubbio Mezzatesta e De Marco. La nota certamente più lieta è rappresentata dal rientro tra le convocate di capitan Barbara Mazzuoccolo che, due mesi dopo il terribile incidente, è pronta a dare il suo contributo alla causa biancorossa. Avversario di giornata saranno le siciliane del Team Scaletta, formazione fortemente penalizzata dal Covid-19 che è riuscita a disputare soltanto due match in tutta la stagione. In casa Femminile Molfetta, c’è grande attesa per il debutto delle ultime due arrivate, Valeria Lacirignola e Laura Gelsomino. La sfida tra Femminile Molfetta e Team Scaletta è in programma domani, con fischio d’inizio alle ore 16.00. La gara sarà trasmessa in diretta streaming su questa pagina Facebook.

MOLFETTA. Dopo la sofferta vittoria conquistata la scorsa settimana sul parquet del PalaPoli contro la Viola Reggio Calabria, la Pavimaro Pallacanestro Molfetta si prepara ad affrontare la difficile trasferta sul campo del Cus Jonico Taranto. I biancorossi arrivano alla gara di domenica con molta fiducia dopo il primo successo stagionale, dall’altra parte la formazione tarantina dopo il rinvio della prima giornata con Monopoli, nella seconda gara ha espugnato il parquet di Nardò con una convincente prestazione. La formazione guidata da Coach Davide Olive può contare in cabina di regia sull’esperienza di Nicolas Stanic, particolare attenzione alle due guardie Morici, miglior realizzatore con 18 punti, e Bruno, completano il quintetto i due lunghi Azzaro e Matrone. Pronti a dare il loro contributo dalla panchina i giovanissimi Pellecchia e Fiusco e gli esterni Duranti e Longobardi. Nella terza giornata del Girone D2, Ruvo cerca di mantenere l’imbattibilità contro Bisceglie, Nardò a Reggio Calabria per i primi due punti stagionali ed esordio per Monopoli contro Catanzaro. Appuntamento per la palla a due domenica alle ore 18.00 al PalaFiom di Taranto, dirigeranno l’incontro i Signori Rodia Pietro di Avellino e Correale Danilo di Atripalda.

MOLFETTA. Diecimila mascherine chirurgiche e mille tamponi antigenici sono stati donati, nel corso di una breve cerimonia, al Comune di Molfetta. Presenti il consigliere comunale delegato del Sindaco per l’emergenza Covid, Pasquale Mancini, l’assessore all’igiene e vice presidente della rete italiana Città Sane, Ottavio Balducci, la titolare dell’azienda Consfru, che ha effettuato la donazione, Anna Introna, a cui vanno i ringraziamenti del Sindaco e di tutta l’Amministrazione. «Ora, grazie a questa donazione, dobbiamo partire con uno screening mirato», il commento di Mancini, a margine dell’incontro. Sarà l’assessore Balducci, anche in qualità di medico, a coordinare lo screening con personale medico e paramedico volontario. «Ho sentito i dirigenti scolastici e – conferma il sindaco, Tommaso Minervini - abbiamo concordato di sottoporre, ovviamente, su base volontaria, tutto il personale scolastico ai tamponi prima della riapertura delle scuole dopo le vacanze. Così da avere massima protezione per il personale e per gli alunni. Ringrazio l’azienda che ha donato i tamponi».

 

 

MOLFETTA. Riprendono gli appuntamenti letterari della libreria Il Ghigno che vi aspetta tutti i sabati all’ora del tè dalle 17.00 alle 18.00 con “Filosofia e scienza con tè”. In questi appuntamenti il prof. Alberto Altamura presenterà una serie di volumi il cui sapere filosofico si confronta con il sapere fisico, matematico, biologico e medico. In ogni incontro saranno presentati, nella modalità di rapide recensioni, quattro volumi. Data l’emergenza Covid-19 Le presentazioni avranno luogo dalla libreria Il Ghigno di Molfetta su piattaforma Skype. Il link da cliccare sarà reso disponibile su pagina Facebook della libreria a partire dalle ore 16.40. https://www.facebook.com/events/869283480528385/

Per ulteriori info e approfondimenti https://www.instagram.com/il_ghigno_libreria/

https://ilghignolibreria.wordpress.com/

MOLFETTA. Raccoglie consensi il format social proposto dal Servizio di Pastorale Giovanile della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi. Nella giornata di ieri, 9 dicembre, sul noto quotidiano ecclesiastico “Avvenire”, sono state pubblicate diverse iniziative, messe in atto nei primi giorni di questo “strano” Avvento. Tra queste, ha trovato spazio la proposta diocesana “Parola ai Giovani”. Nata sullo scadere dello scorso anno liturgico, la rubrica social “Parola ai Giovani”, voluta dai membri della Consulta di Pastorale Giovanile e dalla Redazione Giovani di “Luce & Vita”, ha ben presto catturato l’attenzione delle diverse realtà del territorio. Didattica a distanza, smart working, lauree online, contributi per trasmettere in diretta Facebook le Messe parrocchiali. Sono stati tanti i contributi provenienti dal mondo giovanile servendosi della tecnologia e dei social. E un esempio virtuoso dell’utilizzo di questi mezzi è proprio il progetto “Parola ai Giovani”. Con le maiuscole in bella vista, a ricordare la provenienza e la paternità del progetto. Sin dai primi di novembre, alcuni giovani hanno sperimentato la bellezza di commentare la Parola domenicale sulla “pubblica piazza”, quali sono le pagine ufficiali Facebook e Instagram della PG Diocesana. Un esperimento riuscito, dato che sempre più giovani si sono affacciati ai commenti, interagendo e condividendoli con i loro compagni parrocchiali e nei gruppi WhatsApp dove spesso ci sono ragazzi che magari non andranno in Chiesa ma si sono incuriositi nel leggere diversamente il “solito” Vangelo. Tutto ciò ha scaturito l’interesse del quotidiano “Avvenire” che ha sposato il progetto diocesano, pubblicandolo tra le novità di questo “strano” Avvento. Un’iniziativa voluta per restituire la parola ai giovani. Quei giovani che, come tutte le fasce della popolazione, hanno subito le restrizioni e si sono rifugiati nel mondo in cui potrebbero fare da insegnanti ai grandi, quel mondo in cui il virus ci ha catapultato ancor di più di prima: i social e la rete internet. Per l’Avvento e il Tempo di Natale sino al 10 gennaio prossimo, i membri della Consulta di Pastorale Giovanile, della Redazione Giovani di “Luce & Vita” insieme ad alcuni esponenti delle diverse associazioni diocesane, hanno ideato alcuni post con l’obiettivo di commentare quotidianamente il Vangelo. Tante teste diverse, tanti commenti laici al Vangelo. Tutte le associazioni giovanili diocesane rappresentate da almeno un post della rubrica social. Un’iniziativa giovane e natalizia, a portata di tutti, in un momento storico complicato. Essere Pastorale Giovanile, attraverso questa rubrica social, significa far abitare e coesistere tante realtà giovanili diocesane verso l’unica meta. Come un piccolo presepe dove i ricchi Re Magi, i propositivi commercianti, i vivaci uomini della locanda, gli umili pastori e i festosi zampognari si dirigono verso la grotta. Essere Pastorale Giovanile significa abbracciare tutti. Come dopo la vittoria di un estenuante – ma pur sempre allegro - gioco di tombola natalizio. Essere Pastorale Giovanile accende una luce sui giovani di Molfetta, Ruvo, Giovinazzo e Terlizzi. Come le bellissime luminarie natalizie la cui luce anima la vista e scalda il cuore di chi le contempla. Sarà certamente un Avvento diverso per i giovani. Ci saranno, probabilmente, case meno luminose, meno confusionarie con il via vai di parenti e lo shopping sarà meno frenetico. Magari la tombola converrà organizzarla su qualche piattaforma online, mentre i canti di Natale saranno sparati nelle cuffie. Ritroveremo nel silenzio, allora, l’essenzialità che contraddistinse la nascita di Gesù. Un silenzio contempl-attivo, per dirla con un’espressione al tanto caro don Tonino Bello, carico di speranza e con giovani in cammino desiderosi di vivere a pieno il periodo forte prenatalizio. Un cammino che non si potrà fare in piazza. Ma è contagioso ciò che è stato creato sulla “pubblica piazza” dei social dai giovani.

MOLFETTA. Conclusi i termini per aderire ai voucher per il commercio del Comune di Molfetta: sono in tutto 48 gli esercizi dove spendendo almeno 40 euro si avrà un buono di 20 euro, da utilizzare in un altro esercizio di prossimità, ma non nei centri commerciali. I negozi, inoltre, applicheranno un ulteriore sconto del 10%. L’iniziativa, partita il 5 dicembre scorso, punta a sostenere il commercio cittadino in un momento di difficoltà economica legata all’emergenza pandemica.

L’ELENCO COMPLETO DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI

AQUASALATA, Corso Dante 64 (Abbigliamento)

B DONNA, Corso Umberto 39 (Abbigliamento)

BICO' FASHION, v.le Pio XI 17/F (Abbigliamento)

BUGATTI, via XX Settembre 17 (Abbigliamento)

CLUB 24, via Muscati 45 (Abbigliamento)

DAMIANI, Corso Umberto 116 (Abbigliamento)

MASCIOPINTO, via XX Settembre 9-11 (Abbigliamento)

NOLUMA, via Ten. Fiorino 72 (Abbigliamento)

PIENZA, via Antichi Pastifici Lotto A/9 (Abbigliamento)

SMART, Corso Umberto 83 (Abbigliamento)

TRIDENTE MODA, via XX Settembre 14 (Abbigliamento)

TWICE, via Sen. Palummo 7 (Abbigliamento)

MEDICAL, V.LE Papa Giovanni Paolo II 22/A (Abbigliamento - Articoli medicali)

CARISMA Corso Umberto 32 (Abbigliamento - Articoli medicali)

IL TESORO, Galleria Patrioti Molfettesi 3 (Argenteria - gioielleria)

PORTO ALLEGRO, via Respa 40/A (Articoli da regalo)

BABY SHOP, Viale Pio XI 3 (Articoli medicali e per la prima infanzia)

BIOPRINT, via S. F.sco d'Assisi 45 (Articoli per ufficio)

CARTRIDGE DISCOUNT, via Giovinazzo 35 (Articoli per ufficio)

ALE BIKE, via de Luca 55 (Articoli sportivi)

ARCHITETTIAMO, Piazza Margherita di Savoia 25 (Bomboniere-oggettista)

GIORNI LIETI, via G. Cozzoli 13 (Bomboniere - Oggettistica)

BARBARELLA, Corso Umberto 44 (Calzature)

SABBIA ROSA, Corso Umberto 2/H (Calzature)

SASSO CALZATURE, Corso Umberto 14 (Calzature)

STRANESSE, via F. Cavallotti 14 (Calzature)

ALBACOM, via XX Settembre 16 (Cappelli e accessori abbigliamento)

Cartolibreria BE HAPPY, via Tommaso Fiore 24 (Cartolibreria)

Cartolibreria FUTURA, via Zuppetta 5 (Cartolibreria)

Cartolibreria SPAZIO LIBERO, via Gen. Eugenio Poli 9 (Cartolibreria)

IL GHIGNO, Salepico 47 (Cartolibreria)

EXPERT GADALETA, Corso Umberto 25 (Elettronica-Elettrodomestici)

OASI NATURA, Corso Margh. Di Savoia 44 (Erboristeria)

SILVIO D'AGOSTINO FOTO E VIDEO, viale Pio XI 20 (Fotografia e video)

LE PETIT DODO', via XX Settembre 59 (Giochi e giocattoli)

RAGNO GIOIELLI, via XX Settembre 42 (Gioielleria)

ROSA CORREDI, via XX Settembre 87/89 (Intimo e biancheria per la casa)

PANNA 12, via Berlinguer 6/B (Oggettistica - Articoli casa)

ARTE OTTICA, via Pincipe Amedeo 41/43 (Ottica)

LABOROTTICA, Corso Umberto 91 (Ottica)

LES LUNETTES, via Bari 50 (Ottica)

OTTICA CASSANO, via XX Settembre 39 (Ottica)

OTTICA GLAMOUR, via L. Azzarita 59 (Ottica)

OTTICA RELLA, via Baccarini 92 (Ottica)

VB OTTICA, SS 16 Km. 778,600 Zona Levante - c/o Famila (Ottica)

RE'VERSE - Corso Umberto (Pelletteria e accessori)

LE PETIT JARDIN - Corso Dante 20 (Piante e Fiori)

LADY FARMA, via Baccarini 81 (Sanitaria)

 

 

MOLFETTA. Domani giovedì 10 dicembre, alle ore 10.00, nella sede comunale di Lama Scotella, la società Consfru, produttrice di mascherine chirurgiche certificate, donerà al Comune di Molfetta 10mila mascherine (6mila per adulti, 2mila per bambine, 2mila per bambini) e mille tamponi rapidi. Interverranno gli assessori Ottavio Balducci, Antonio Ancona e il consigliere delegato all’emergenza Covid-19 Pasquale Mancini.

MOLFETTA. In occasione della festa di San Nicola, il Santo che ogni anno, il 6 dicembre, porta doni e leccornie ai bambini molfettesi, il Sermolfetta, per il decimo anno consecutivo, ha organizzato #SANNICOLASEITU: la raccolta e consegna di giochi e dolciumi per i bimbi meno fortunati della Città. I volontari, di solito abituati a consegnare i giocattoli nella cameretta di ciascun bambino, quest’anno hanno dovuto reinventarsi e hanno proposto il SAN NICOLA DRIVE THROUGH. Sono state allestite 8 postazioni in Città – nei palazzetti e nelle sedi di Sermolfetta e Metropolis – ed è stato garantito il domicilio per coloro che erano impossibilitati a muoversi. “È stata una giornata particolare – ha commentato Salvatore del Vecchio presidente del Sermolfetta – abbiamo voluto fortemente organizzare il progetto anche quest’anno, nonostante tutto quello che ci circonda. Abbiamo messo la sicurezza davanti a tutto, creando consegne distanziate negli orari e negli spazi, predisponendo DPI e sanificazione per ogni postazione, ma non abbiamo voluto rinunciare alla magia di questo giorno”. “Ringrazio i volontari – aggiunge Luigi Paparella presidente del Consorzio Metropolis – per averci dato l’opportunità di vivere questo momento. Grazie a loro abbiamo potuto raggiungere tantissimi utenti e spero che questa collaborazione con il Sermolfetta possa essere sempre più stretta e feconda”. Sono stati consegnati giocattoli, dolciumi e materiale scolastico a 320 bambini molfettesi attraverso la modalità “drive through” mentre 60 bambini sono stati raggiunti a domicilio: si tratta di ospiti del progetto SPRAR, di disabili e di famiglie in isolamento o quarantena a causa di positività Covid-19. Si ringrazia il Comune di Molfetta che ha voluto donare mascherine chirurgiche ad ogni nucleo familiare e il Consorzio Metropolis che ha fattivamente affiancato i volontari del Sermolfetta nella raccolta e nella consegna. Si ringraziano i gestori del PalaPoli, PalaFiorentini e PalaPanunzio (Pienza Boxe) che ci hanno letteralmente spalancato le porte, facendoci sentire a casa. Si ringraziano tutti i cittadini, le aziende, le organizzazioni e gli enti che hanno generosamente supportato la raccolta dei giocattoli. Si ringraziano tutti i volontari che, anche avendo figli e nipoti hanno dedicato questa giornata al prossimo, organizzando, raccogliendo, impacchettando, infiocchettando e distribuendo i doni. Si ringrazia soprattutto San Nicola che, anche quest’anno, non ha lasciato nessuno da solo.

MOLFETTA. È un colpo di assoluto valore quello messo a segno dal direttore generale Saverio Foti: la Femminile Molfetta, infatti, si assicura le prestazioni di Laura Gelsomino, universale ex Fasano che nelle ultime due stagioni ha messo a segno 40 gol nel campionato di serie A2. “Ho scelto Molfetta – esordisce Gelsomino – sicuramente per l'importanza del club, la serietà della società e dello staff tecnico. Tornare a livelli nazionali ti porta ad alzare il proprio livello, sia sotto il profilo atletico sia sotto il profilo personale. Certamente il mio obiettivo sarà quello di aiutare la squadra a raggiungere traguardi importanti per poterci togliere qualche soddisfazione. Negli ultimi due anni – prosegue la neo-arrivata - ho giocato contro le biancorosse tante volte, conosco molte ragazze del roster di mister Iessi e sono davvero ragazze pregevoli, professionali ed importanti per questa categoria. Ci sarà da divertirsi. Ringrazio mister Iessi per avermi scelto, il direttore Foti per la trattativa andata a buon fine e ovviamente tutta la Femminile Molfetta per avermi dato fiducia: non vedo l’ora di scendere in campo e difendere la maglia biancorossa.”

MOLFETTA. Il primo cittadino, Tommaso Minervini, a tutela della pubblica e privata incolumità, ha firmato una ordinanza per un immediato intervento da parte di ARCA (ex Iacp) per la sicurezza delle palazzine di proprietà di Arca Puglia Centrale, situate in Via Madre Teresa di Calcutta civici 31 – 33 e 43, e Via dei Salesiani civici 6 e 8. Già in passato, su richiesta del Comando di Polizia Locale, per scongiurare qualsiasi pericolo derivante dalla caduta di calcinacci dalle facciate delle palazzine, sono stati effettuati diversi interventi di estrema urgenza dai Vigili del Fuoco, che hanno provveduto alla rimozione delle parti pericolanti. L’ultimo solo lunedì. Al termine di un sopralluogo del Sindaco, Tommaso Minervini, e del Dirigente Settore Urbanistica e Territorio del Comune, è stato accertato che è urgente intervenire da parte dell’ARCA sulle parti visibilmente ammalorate. Di qui l’ordinanza con la quale il Sindaco ordina ad Arca Puglia di nominare subito un tecnico abilitato che si rechi sul posto ed accerti le condizioni statiche e manutentive dei fabbricati innanzi citati per un immediato intervento che ponga in essere i necessari presidi precauzionali tecnicamente idonei ed efficaci, per tutelare la pubblica e privata incolumità.

 

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino