MOLFETTA. GIORNATA DELLA MEMORIA 2021: UN VIAGGIO SENZA RITORNO

By Associazione Eredi della Storia Gennaio 21, 2021

MOLFETTA. Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno per ricordare i 6 milioni di vittime del popolo ebraico che hanno perso la vita nei Lager nazisti, i cittadini italiani che hanno subito la deportazione verso i Campi di Concentramento e tutti gli oppositori del regime Nazista. La tragedia dei Lager non riguardò solo gli Ebrei ma anche Slavi, Rom, Sinti, Testimoni di Geova, omosessuali, portatori di handicap, oppositori politici tra cui i militari italiani che furono chiamati IMI (Internati Militari Italiani). I nostri soldati furono trattati come schiavi e per essi non furono applicate le Convenzioni di Ginevra che prevedevano una serie di tutele ai prigionieri tra cui l’assistenza medica della Croce Rossa Internazionale; anzi furono privati di ogni libertà. L’Associazione Eredi della Storia - A.N.M.I.G. unitamente alle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, anche quest’anno, osservando le norme anti-Covid, hanno organizzato una mattinata culturale al fine di eternizzare una delle pagine più buie del XX secolo. Domenica 24 Gennaio a partire dalle ore 10, la sede museale di Piazza Mazzini n° 92 sarà aperta al pubblico, che entrerà per un massimo di 4 persone per volta, per visionare la mostra fotografico-documentaria fatta di pannelli e cimeli riguardanti i nostri concittadini internati e caduti nei Campi di Concentramento. I molfettesi furono oltre 500, dei quali 21 morti nei campi, gli altri tornarono gravemente malati, morendo negli anni successivi. Per eterizzare la memoria questi uomini, le associazioni hanno chiesto al sindaco e alle autorità competenti di installare una pietra d’inciampo presso la stazione ferroviaria di Molfetta, luogo da dove partirono per non ritornare più. Tra gli internati molfettesi sopravvissuti ricordiamo il finanziere Angelo Alfonso Mezzina, il Cav. Onofrio Bufo (deceduto proprio nella Giornata della Memoria del 2010) e il prof. Giuseppe Binetti ancora vivente. Sarà eseguito l’alzabandiera durante l’inno nazionale seguito da un minuto di silenzio, in ricordo di tutte le vittime dei campi di concentramento e della Shoah con la presenza dei presidenti delle associazioni e di chi vorrà condividere con noi questa commemorazione. Tutte le associazioni condannano l’uso di queste giornate come pretesto per fare campagna a fini politici, la vita umana non deve mai essere strumento politico, inoltre invita vivamente i presenti a mantenere le distanze di sicurezza e ad indossare obbligatoriamente la mascherina. Informiamo tutti coloro che cercano informazioni riguardanti i molfettesi nei Lager nazisti che è disponibile la pagina You Tube degli Eredi della Storia in cui è possibile trovare, tra gli altri, un video di una testimonianza di chi ha vissuto questa terribile esperienza. Altri contatti sono il sito www.eredidellastoria.it ma soprattutto il gruppo Facebook Eredi della Storia.

Per ulteriori informazioni o approfondimenti: 3392028772.

 

 

Last modified on Giovedì, 21 Gennaio 2021 20:14

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino