Redazione_Online

Redazione_Online

MOLFETTA. «Un grande motivatore statunitense, Jim Rohn, una volta ha detto che le persone intraprendenti vedono sempre il futuro nel presente. Trovano sempre un modo di trarre vantaggio da una situazione, anziché esserne ostacolati. Non aspettano che arrivino le opportunità, gli vanno incontro. Ritengo che queste sue parole rappresentino appieno ciò che è riuscito a realizzare Michele Sciancalepore». Il sindaco, Tommaso Minervini, commenta così la notizia dell’ennesimo traguardo tagliato dall’imprenditore molfettese che dopo l’idea del buffet di bomboniere, lanciata lo scorso anno, ora, a pieno titolo, entra nella ancora ristretta cerchia dei wedding designer, una nuova figura professionale che sta sempre più prendendo piede. «Persone, imprenditori come Sciancalepore – continua il Sindaco - rappresentano uno stimolo per tutti coloro che hanno voglia di incrementare la propria attività o di cominciare a muovere i primi passi nel mondo dell’imprenditoria e del lavoro».

 

MOLFETTA. Comprendere le esigenze dei giovani su un territorio, stimolarne gli interessi e le vocazioni lavorative. Sono gli obiettivi del progetto europeo “Something in common/Qualcosa in Comune”, che si terrà a Molfetta dal 17 al 21 settembre nella Cittadella degli Artisti. Cinque giornate all’insegna del confronto sull’organizzazione dell’animazione socioeducativa all’interno di una comunità cittadina. Tra gli obiettivi anche quello di gestire al meglio un ufficio “Informa giovani”, a partire da un’analisi attenta delle esigenze territoriali. Sono 16 i partner coinvolti provenienti da Italia, Albania, Spagna, Croazia, Bulgaria e Slovacchia. Dopo un’introduzione sulle politiche giovanili europee, a cura di un’educatrice lituana, i partecipanti illustreranno i propri metodi di lavoro. Al termine dell’evento, le metodologie emerse saranno raccolte in un opuscolo.

MOLFETTA. Proseguono gli appuntamenti di "ABBRACCI": una animazione leggera per tutta la famiglia, con la collaborazione del gruppo di "TERAPEUTI DELL'ABBRACCIO". Il gruppo nato dal progetto ESC (European Solidariety Corps) nato grazie alla collaborazione con l'Associazione InCo con l'intento di ro-abilitarci alle relazione sociali. Gli Appuntamenti sono  il 14/09/2021 presso il nuovo Giardino in Via Massari (nei pressi del Dog Parck) e il 15/09/2021 presso Piazza De Gasperi. E' necessaria la prenotazione. Infine un appuntamento rivolto agli Adulti il 17/09/2021 con "FISH & CIPIS sa di mare q.b.": 40 spettatori adulti e vaccinati, coraggiosi e disponibili a sedersi a tavola per degustare prodotti tipici della cucina locale e pronti ad assistere ad una performance sui generis. Per prenotazione e costi 3475758439.

Entrambi gli eventi sono sostenuti dal Comune di Molfetta in collaborazione con Molfetta - Città dei Teatri.

MOLFETTA. Cambiano gli orari e i giorni di apertura dell’hub vaccinale della pista di atletica Cozzoli in considerazione del numero esiguo di persone da vaccinare Questa settimana l’hub sarà aperto martedì e giovedì mattina dalle 9 alle 13 e il pomeriggio dalle 15 alle 17.30. Mercoledì sarà aperto solo la mattina dalle 9 alle13. Chiuso venerdì, sabato e domenica. A partire dalla prossima settimana l’hub sarà aperto il lunedì e il mercoledì dalle 9 alle 13 e il giovedì dalle 9 alle 13 e il pomeriggio anche dalle 15 alle 17.30. «E’ possibile sottoporsi a vaccinazione senza prenotazione. Il servizio – precisa il dottor Ottavio Balducci, delegato comunale per la campagna vaccinale - è garantito a sportello. Negli stessi giorni di apertura dell’hub sono garantite anche le seconde dosi già programmate. A disposizione dell’utenza ci sono vaccini Pfizer e Moderna». Al momento a Molfetta l’88 per cento della popolazione in età vaccinabile ha fatto almeno una dose di vaccino, il 76 per cento ha completato il ciclo vaccinale. «Ricordo a tutti che – commenta il Sindaco Tommaso Minervini - il vaccino, al momento, rappresenta l’unica vera arma di prevenzione che abbiamo per contrastare il covid. Faccio appello a quella parte residua di popolazione non ancora vaccinata perché, con senso civico e in piena consapevolezza, si vaccini. I dati che ci giungono dall’hub sono confortanti ma possiamo e dobbiamo fare meglio e di più. Lo dobbiamo a noi stessi, ai nostri figli».





MOLFETTA. “Ciao Italia, grazie!”. Questa l’esclamazione di uno dei tredici profughi afghani, appena sceso dal pullman dell’Esercito, giunto al casello di Molfetta alle 13 e 45. Poi il sorriso di due bambini di 4 e 5 anni, che correvano e giocavano nella loro spensieratezza dopo il breve viaggio. Ad attendere i due nuclei familiari c’erano gli operatori del Consorzio Metropolis, che segue il Servizio di accoglienza e integrazione del Comune di Molfetta, con il presidente Luigi Paparella, l’assessore ai Servizi Sociali Germana Carrieri, il dirigente del servizio Socialità Lidia De Leonardis e alcuni assistenti sociali comunali. I rifugiati sono stati quindi accompagnati in una delle strutture del consorzio per iniziare le pratiche di accoglienza, che prevedono un colloquio preliminare con i mediatori culturali per spiegare tutti i servizi forniti. Seguiranno poi un colloquio con la psicologa, l’iscrizione ai servizi sanitari, ai corsi di alfabetizzazione per gli adulti e alle classi scolastiche per i minori. "È finalmente finita - afferma il sindaco Tommaso Minervini - un'odissea per queste famiglie. Ora, inizieranno un nuovo corso nella nostra città, grazie all'aiuto di assistenti sociali e mediatori culturali, nel segno dell'integrazione e dell'accoglienza".

 

MOLFETTA. Dopo il successo della prima giornata di raccolta firme, i volontari della campagna referendaria “Liberi fino alla fine”, tornano a Molfetta per continuare a raccogliere firme per chiedere un referendum che ha lo scopo di eliminare gli ostacoli alla legalizzazione dell’eutanasia. Domenica 12 settembre, dalle ore 20.00, in Piazza Municipio i cittadini molfettesi potranno contribuire alla raccolta firme per il referendum sull'Eutanasia Legale, promosso dall'Associazione Luca Coscioni: 500 mila firme da raccogliere entro il 30 settembre. Il testo del referendum prevede una parziale abrogazione dell’art. 579 del codice penale (“omicidio del consenziente”) che impedisce la realizzazione di ciò che comunemente si intende per “eutanasia attiva”. In caso di approvazione si passerebbe dal modello del “indisponibilità alla vita” al principio della “disponibilità della vita” e dell’autodeterminazione individuale, già introdotto dalla Costituzione, ma che deve essere tradotto in pratica anche per persone che non siano dipendenti da trattamenti di sostegno vitale. Il primo banchetto molfettese ha raccolto oltre 100 firme in pochissime ore e gli attivisti sono pronti ad accogliere nuove adesioni dei residenti contribuendo alla buona riuscita della raccolta affinchè si possa difendere la dignità delle persone e il diritto di mettere un punto alle proprie sofferenze e ad una vita ormai segnata da una malattia terminale.

MOLFETTA. Domenica 12 settembre, con inizio alle 17.45, nell'ambito della valorizzazione del territorio e dell'ambiente, nel Parco naturale di Lama Martina, esibizione del gruppo "Jazz Like Us Band" e jam session condivisa. Si esibiranno Roberto Lovino al piano, Giorgio Rutigliano al basso ed Ereìs Corìn alla batteria. L’ingresso è libero e gratuito.
I suoni saranno bassi ed equilibrati nel rispetto della fauna e dell'ambiente.
Si potrà accedere da via Finocchiaro (quasi ad angolo con Via Berlinguer). Una esperienza da vivere. L’iniziativa, che si avvale del patrocinio del Comune di Molfetta, consentirà a molti di conoscere il parco di lama Martina, un parco naturale di straordinaria bellezza, presente al centro della città, avvolti nella musica.

 

MOLFETTA. Dal Santuario di Calendano, passando per la Comunità CASA, la piazzetta dei Donatori di Sangue, la Pineta Comunale ed il Sagrato della chiesa Concattedrale di Santa Maria Assunta. Giunge nel cuore della città, in Piazzetta Le Monache dove sorgerà il futuro ostello per i pellegrini, lo spettacolo itinerante di e con Corrado la Grasta del Teatro dei Cipis, “Piedi Sporchi”, dedicato all’indimenticato vescovo della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi. In centinaia hanno preso parte ai cinque appuntamenti gratuiti che si sono svolti a partire da domenica 5 settembre grazie all’attività “Culture in Cammino”, affidata al Teatro pubblico Pugliese dal Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia e finanziata dal Programma Ineterreg V/A Grecia-Italia 2014/2020, nell’ambito del progetto TheRout_Net - Thematic Routes and Networks, di cui il Dipartimento è partner; realizzata dalla cooperativa FeArT con la proposta progettuale “Sui passi di don Tonino”. Un susseguirsi di emozioni, immagini, volti, incontri. Ciascuna replica ha toccato luoghi e persone diverse stimolando la narrazione di testimonianze che saranno raccolte da Digressione, partner del progetto, in un docufilm, successivamente presentato in pubblico a fine ottobre. Particolare risalto ed attenzione sono stati offerti al Cammino di don Tonino, nato nel 2019 su iniziativa della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi e finanziato dal Fondo Speciale Cultura della Regione Puglia, ma anche alla Via Francigena che attraversa storicamente la città di Ruvo di Puglia ed ai temi del turismo lento più in generale. Ultimo appuntamento dunque, questa sera, in Piazzetta Le Monache alle ore 20, per lasciarsi invitare a mettersi in cammino, ad accogliere quanti scelgono di farlo, ad approfondire la conoscenza del nostro territorio attraverso temi e figure di rilievo, come quella di don Tonino Bello.La partecipazione alle performance è gratuita e secondo le disposizioni antiCovid in materia di accesso a luoghi ed eventi culturali, è esibire il green pass.

MOLFETTA. Venerdì 10 settembre in programma Ole@Giaquinto: l’ultimo dei quattro appuntamento con gli Ole@ Tour, visite guidate alla riscoperta della cultura e coltura dell’olio d’olivo. Il 10 settembre appuntamento alle 18:30 per la visita guidata al Museo Diocesano di Molfetta curata dalla Cooperativa Feart, un pomeriggio arricchito dalle letture animate dei Fatti d'Arte (partecipazione gratuita con obbligo di prenotazione a 0803743487, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). Ole@ Tour è un'iniziativa che rientra nel progetto EΛAIA OLEA OLIVA - Coltura dell’olivo e cultura dell’olio d’oliva in Terra di Bari promosso dalla Cooperativa Ulixes in partenariato con il Dipartimento di Studi Umanistici (Disum) dell’ Università degli Studi di Bari Aldo Moro, THESIS s.r.l. e Consorzio Social Lab. Il progetto si articola in attività di formazione e diffusione della coltura dell’olivo e della cultura dell’olio d’oliva in una regione come la Puglia, conosciuta come terra dell’olio e nota in Italia e nel mondo per i suoi ulivi secolari. Le attività sono finanziate dal FSC Fondo di Sviluppo e Coesione 2014/2020 – ‘Patto per la Puglia’, avviso pubblico per presentare iniziative progettuali riguardanti le attività culturali.

La visita guidata è gratuita, per accedere è necessaria la prenotazione. Per info: 0803743487 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

MOLFETTA. Sarà una festa nella festa. Anche quest’anno per i tanti bimbi “speciali” che meritano tutta la nostra attenzione. Venerdì 10 settembre, in occasione della Festa Patronale l’amministrazione comunale, grazie alla collaborazione di Cosimo Amato, presidente regionale Anesv-agis Puglia Basilicata, e della famiglia Luciani, ha organizzato, dalle 18.30 alle 20, una giornata speciale per i bimbi seguiti dalle cooperative sociali e dagli enti che si occupano di volontariato: tutti potranno fruire gratuitamente delle attrazioni del luna park itinerante allestito in località Secca dei Pali. L’iniziativa, “Una giostra per tutti”, avviata nel 2016, ha trovato pieno sostegno e disponibilità negli assessori Maridda Poli e Germana Carrieri. «La festa patronale – il commento del Sindaco, Tommaso Minervini - è una ricorrenza molto attesa da tutti i bambini. Per questo ci sembra giusto dare a tutti la possibilità di vivere un momento di festa e di condivisione». Una giostra per tutti ha coinvolto numerose realtà del territorio. Pertanto i responsabili delle associazioni di volontariato e delle cooperative sociali potranno presentarsi presso la sede comunale di Lama Scotella, ufficio assessorato all’ambiente, venerdì 10 settembre, alle 10, muniti di elenchi predisposti per il ritiro dei pass.

 

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino