Redazione_Online

Redazione_Online

Molfetta. Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa del comitato di quartiere – Comparto 15 sullo stato di abbandono e la scarsa sicurezza della zona relativa all'area mercatale

molfettacomparto15C180722I cittadini del Comparto 15 continuano ad essere preoccupati e sconfortati, per la mancata risoluzione e sistemazione dell’area mercatale che in questi giorni vede un peggioramento della situazione.

I lavori sono fermi da quasi un anno e da qualche giorno la fragile recinzione è stata rimossa tanto da consentire l’ingresso di auto e moto che, pericolosamente, la utilizzano come pista da corsa ed acrobazie.

La parte di ciottoli, che era stata sistemata, ora è sollevata e disconnessa in vari punti, forse dopo la sistemazione del circo?

Avrebbe dovuto essere una struttura/servizio che avrebbe dovuto costituire un valore aggiunto per un quartiere che offre già poco, invece non è possibile neanche passeggiarci per i residenti.

Le erbacce ed il degrado stanno prendendo il sopravvento e si teme, quanto accaduto in passato, che si trasformi in una discarica ed in un’area senza regole e controllo.

Rudolph Giuliani, sindaco di New York, dopo l’esperimento sociale del prof. Zimbardo, con la “teoria delle finestre rotte” ha dimostrato che l’incuria, il disordine urbano ed il vandalismo generano criminalità aggiuntiva e comportamenti anti-sociali.

Al contrario, l’ordine e la cura urbana stimolano comportamenti corretti e proattivi. L’area mercatale, incompiuta e degradata, rischia di diventare, per il comparto 15 di Molfetta, “l’auto col finestrino rotto” che induce e autorizza comportamenti non civili.

Le problematiche della zona sono già numerose: mancanza di negozi, market, rumori, schiamazzi, partite di calcio e festeggiamenti notturni, eccesso di velocità, parcheggio selvaggio, bottiglie rotte ed abbandonate sui muretti, mancanza di manutenzione periodica del verde, alberi piantati e lasciati seccare senza cure, addirittura parcheggio utilizzato come orinatoio.

Gli abitanti della zona auspicavano un’area sistemata, organizzata, che accogliesse ordinatamente il mercato settimanale e magari saltuariamente qualche evento culturale, controllato e che non aggiungesse schiamazzi alle difficili nottate degli abitanti, e magari da poter utilizzare dai nonni per portare a passeggio i nipotini tenendoli al sicuro dalla strada.

La delusione è stata tanta ed è aumentata progressivamente. Tra l’altro, i residenti si chiedono perché non c’è mai stata una risposta concreta ai due progetti presentati dal Comitato di quartiere e se e quando ci sarà, una progettualità alle due determine pubblicate durante la campagna elettorale che riguardavano anche il comparto 15.

Con la riconferma del Sindaco Minervini si auspica che le promesse vengano mantenute e che la nuova amministrazione abbia tra le priorità i lavori incompiuti e le periferie. Come dimostrato è importante riparare ciò che è rotto non solo materialmente ma anche, e soprattutto, socialmente.

La comunità del comparto 15 chiede di non essere delusa, ancora.

Molfetta. Chiunque lo avesse perso può ritirarlo presso l'agenzia I viaggi di Agata

molfettasegnalazionechiavi180722Ė giunta in redazione la segnalazione da parte di un concittadino del rinvenimento di un mazzo di chiavi perduto in via Guglielmo Marconi. Il mazzo di chiavi in questo momento si trovano in custodia presso l'agenzia I viaggi di Agata sita in vi Guglielmo Marconi 26.

Nell'eventualità in cui nessuno dovesse presentarsi in agenzia, le chiavi saranno lasciate presso il comando di Polizia Locale di Molfetta, in via Molfettesi d'America, 17.

Molfetta. Si è spento nelle scorse ore uno dei pionieri del volontariato della nota associazione molfettese

molfettafrancoverolino180722È venuto a mancare improvvisamente nella giornata di ieri Franco Verolino, uno dei pilastri dell'organizzazione no profit Sermolfetta che da 37 anni opera nell'ambito dei servizi sociali e presta servizi di soccorso e di emergenza.

Franco Verolino, Victor 2 come lo chiamavano i suoi collaboratori, sin dalla fondazione dell'associazione ha ricoperto un ruolo fondamentale di formatore e coordinatore dei turni e dei servizi della Centrale Operativa del Ser, diventando negli anni un esempio per le generazioni di volontari che si sono avvicinati a questa importante organizzazione che molto fa nella e per la nostra città.

Tutta la comunità del Sermolfetta e tutti i concittadini che hanno avuto la fortuna di conoscere Franco Verolino si stringono intorno ai famigliari per la perdita del loro caro.

 

 

 

Molfetta. La manifestazione è frutto del gemellaggio tra le città del venerabile don Tonino Bello Alessano e Molfetta

molfettaeluceavnlestelleC230622Martedì 19 luglio, con inizio alle ore 20, l'Anfiteatro di Ponente ospiterà il concerto lirico dal titolo E lucevan le stelle, organizzato dall'associazione di promozione sociale e culturale don Tonino Bello Molfetta in occasione dei 20 anni dalla fondazione.

Partner dell'evento anche l'associazione Musicale Sergio Binetti APS di Molfetta e l'associazione ACSI Delegazione Territoriale BAT e Molfetta.

Il concerto lirico ideato dal Maestro Sergio Filippo di Alessano, paese natale di don Tonino, con la direzione artistica del M° Lucia de Bari, sarà incentrato sull'esecuzione di alcune tra le più note romanze del bel canto italiano, intervallata dalla lettura di alcune testimonianze sul venerabile don Tonino Bello. Le letture saranno eseguite dall'attrice Luisa Moscato.

A esibirsi ben tre corali ’associazione Musicale Sergio Binetti APS di Molfetta diretto dal Maestro Lucia de Bari, il coro della associazione culturale Ala di Riserva di Alessano, diretto dal Maestro Filippo Sergio e il coro I cantori d’Ippocrate di Lecce diretti dal maestro Raffaele Lattante.

Completerà il concerto la partecipazione della Sybar Chamber Orchestra diretto dal maestro Raffaele Lattante e composto da oltre venti musicisti e dai solisti Lucia De Bari, Soprano, Alina Sivitskaya, Mezzosoprano, Federico Buttazzo, Tenore, e Piero Conte, Basso.

Saranno presenti il dr. Trifone Bello fratello di don Tonino, il sindaco di Alessano Stendardo Osvaldo con l’intera Giunta, il sindaco di Molfetta Tommaso Minervini, Giancarlo Piccinni presidente della Fondazione Don Tonino Bello di Alessano, il vescovo della diocesi di Molfetta S.E. Mons. Domenico Cornacchia, ed il Comandante dell’arsenale militare navale di Taranto ammiraglio Pasquale de Candia.

L'evento è patrocinato dal Comune di Molfetta e dal S.E. Monsignor Domenico Cornacchia, Vescovo della Diocesi di Molfetta, Ruvo, Giovinazzo e Terlizzi. Grazie al sindaco dott. Stendardo Osvaldo l’evento gode anche del patrocinio morale del Comune di Alessano e della Fondazione Don Tonino Bello di Alessano egregiamente guidata dal dott. Giancarlo Piccinni.

«L'evento concerto lirico – ha commentato il presidente dell'ASD don Tonino Bello Molfetta, Domenico de Candia- ci sembra il modo migliore per ricordare i vent'anni della nostra Associazione per veicolare ai nostri iscritti e a tutta la città di Molfetta, non solo un contenitore di musica, ma anche i messaggi di pace e di fratellanza sempre nel nome del nostro caro don Tonino Bello».

L'ingresso è gratuito, con prenotazione obbligatoria online al seguente sito https://elucevanistelle.eventbrite.com/

Per info e assistenza prenotazione tramite whatsapp ai numeri 3298024266 -3345820200 - 33515315211

 

Molfetta. Il centrocampista campano sarà un altro tassello importante nello scacchiere di mister Bartoli

molfettacalciomanzo170722Il Molfetta calcio comunica che tra i nuovi calciatori biancorossi ci sarà Stefano Manzo. Centrocampista centrale campano, originario di Torre del Greco, classe 1990 è un rinforzo di qualità e quantità, un tassello importante nello scacchiere di mister Bartoli.

«Sono a Molfetta grazie alla grande considerazione che mister Bartoli ha nei miei confronti – afferma Manzo – negli ultimi due anni siamo stati avversari sul campo di gioco, ma ci siamo sempre stimati dentro e fuori dal campo».

L’ex Taranto e Fidelis Andria si presenta ai tifosi: «Sono un giocatore operaio, mi piace lavorare sodo e dare il massimo in campo. Ho un legame forte con la mia famiglia, con mia moglie e mia figlia, che da poco ha compiuto il suo primo anno di età. Sono un ragazzo umile, mi metto a totale disposizione del Molfetta».

Sul campionato che si appresta ad affrontare in grande spolvero: «Sarà una stagione di alto livello, tutte le squadre si stanno rinforzando con giocatori importanti. Ai tifosi prometto di onorare la maglia e di rispettarli».

Molfetta. Il primo appuntamento si terrà venerdì 22 luglio con la presentazione del libro Caro don Gaetano – spigolando tra le carte di Gaetano Salvemini

molfettailghigno170722Torna in città Storie Italiane, il primo festival di letteratura a Molfetta, ideato e promosso dalla storica libreria Il Ghigno. Giunto alla decima edizione, il filo conduttore della Kermesse letteraria di quest'anno sarà Letteratura fra storia, memoria e diritti negati.

Il festival si aprirà con l'appuntamento di venerdì 22 luglio. Ospite della serata lo storico Valentino Romano che presenterà in prima assoluta il volume Caro don Gaetano - spigolando tra le carte di Gaetano Salvemini.

A dialogare con l'autore Sabino Lafasciano, dirigente scolastico dell'Istituto Tecnico Economico e Tecnologico Gaetano Salvemini di Molfetta. Coordinatrice dell'evento Raffella Leone della casa editrice SECOP.

L'8 settembre 2023 saranno celebrati i 150 anni dalla nascita dell'intellettuale molfettese e il volume Caro don Gaetano, edito da SECOP, fa parte di un progetto sulla storia, la vita e la figura di Gaetano Salvemini docente, storico e politico molfettese noto a livello nazionale e internazionale, fiore all'occhiello della nostra città.

Il progetto sostenuto dalla casa editrice SECOP, è nato da un'idea dell'apprezzato studioso del brigantaggio post-unitario e di meridionalismo, Valentino Romano.

Autore prolifico, il professor Romano è da sempre vicino, nelle sue ricerche, alla figura di Gaetano Salvemini di cui ha approfondito soprattutto gli aspetti legati alla dimensione umana, oltre che a quella storica e politico - sociale dell'intellettuale.

Da qui anche il nome confidenziale quasi amicale del progetto, “Caro gaetano”, giacché, secondo l’ideatore, “è nei carteggi numerosissimi che si scopre, conosce e studia il vero Salvemini”.

Ospite del secondo evento che si terrà lunedì 25 luglio sarà Catena Fiorello Galeano. La scrittrice siciliana, autrice e conduttrice televisiva italiana, sorella dello showman Fiorello e dell'attore Giuseppe Fiorello.

L'autrice presenterà il suo ultimo romanzo I cannoli di Marites, nuovo capitolo della saga Le signore di Monte Pepe.

La libreria il Ghigno, storico presidio culturale della nostra città, continua la sua nobile missione: dispensare la cultura, promuovere la lettura strumento indispensabile per costruire una cittadinanza partecipativa, attiva e critica.

Un concetto che ritroviamo nelle parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, espresso in occasione della XXXIV edizione del Salone internazionale del libro di Torino : «I libri, la lettura – anche con i nuovi strumenti che la tecnologia ci offre e che vanno considerati come un arricchimento – restano la base imprescindibile della formazione intellettuale, scientifica e culturale. Leggere è una risorsa per la società. Leggere rende liberi. Lo scambio di conoscenza e cultura crea ponti. I libri aprono alla comprensione reciproca e al dialogo».

Il Ghigno vi aspetta con Storie Italiane venerdì 22 luglio, alle ore 19.30 presso la Galleria dei Patrioti molfettesi, nella zona antistante la Libreria, in via Salepico 47. 

L'evento è inserito nell'Estate Molfettese. Per informazioni e maggiori dettagli https://ilghignolibreria.wordpress.com/ 

Non mancate! Leggere per conoscere e navigare in un mare di storie.

Molfetta. Continuano le serate musicali della Fondazione Valente. Dopo il Concerto per sognatori di Mizio Vilardi e Orazio Saracino ieri sera un altro concerto da sogno

molfettaquarta2170722Si è tenuto ieri, sabato 16 luglio, presso il teatro di Ponente lo spettacolo No limits jazz V con il celeberrimo musicista pugliese Alessandro Quarta.

L'evento promosso dalla Fondazione Valente presieduta da Marcello Carabellese con la direzione artistica di Sara Allegretta fa parte della rassegna musicale Concerti d'estate, kermesse che per il suo secondo appuntamento ha visto come protagonista un'eccellenza musicale tutta italiana, anzi tutta pugliese.

Il violinista salentino, definito dalla CNN Musical Ginius, accompagnato da Giuseppe Magagnino al pianoforte, Cristian Martina alla batteria, Michele Colaci al contrabbasso e Franco Chirvì alla chitarra, ha infiammato il teatro di ponente.

L'esibizione ha regalato al pubblico un'ondata di energia musicale unica proponendo brani storici nostrani e internazionali. Dai Beatles a Bach, passando per le bellissime musiche di Nino Rota e Luis Enriquez Bacalov alla travolgente esibizione finale di Libertango del geniale Astor Piazzolla.

Ammaliante Alessandro Quarta e il suo modo di suonare il violino, che fa nascere in chi lo ascolta e lo guarda la voglia irrefrenabile di muoversi e farsi trasportare dalle onde magiche della musica che diventa impulso vitale.

Un concerto adrenalinico e di pura energia, che ti accarezza il cuore facendolo commuovere e sorridere. Alessandro Quarta infatti non suona semplicemente il violino, diventa lui stesso strumento musicale suonando e creando con tutto il suo corpo. Favoloso! Un evento dal valore culturale inestimabile che Molfetta grazie alla Fondazione Valente ha a vuto l'onore di ospitare.

L'avventura musicale con la Fondazione Valente non finisce qui. Gli appuntamenti con la rassegna Concerti d'estate continuano. Prossimo appuntamento sabato 30 luglio con il gruppo vocale Italians Harmonists che si esibirà in Classicheggiando.

Per prenotazioni e info 349 787 39 42 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Molfetta. Oggi sabato 16 luglio all'ora del tramonto presso la Regia Domus si terrà per la rassegna Tramonti Musicali lo spettacolo Ma vedi che Musica!

molfettavedichemusica160722Proseguono gli appuntamenti presso la meravigliosa Regia Domus. Protagonista della serata sarà la Musica da film, quella con la M maiuscola, quella dei grandi compositori quali Ennio Morricone, Nino Rota, Nicola Piovani, Astor Piazzolla che hanno segnato e contribuito a rendere immortali grandi opere cinematografiche.

Ad eseguire alcune tra le colonne sonore che ci hanno fatto sognare, commuovere, sorridere e rendere indimenticabili alcune scene di film che hanno segnato la storia del cinema, la fisarmonica del M°Tiziano Zanzarella, il pianoforte del M°Francesco Giancaspro e la narrazione di Francesco Tammacco e Pantaleo Annese.

I quattro artisti ci accompagneranno in un viaggio sensoriale che ripercorre « la storia, la musica, e le emozioni che il connubio tra immagine e suono ci consegna attraverso le storie e la vita di coloro che hanno vissuto per la musica e che hanno avuto l'intuizione, oltre che il genio, di considerarle non soltanto un'Arte solitaria, ma un'Arte che si lega alla bellezza del mondo».

L'evento si terrà presso la Regia Domus in contrada Borgo 7 Torri. Costo del biglietto 10 euro.

Ingresso ore 20, inizio spettacolo ore 20.30. Per info e prenotazioni 3296947172 - 347 525 3445.

La rassegna Tramonti Musicali è a cura del M° Francesco Giancaspro, presidente della scuola popolare di musica Dvorak.

Molfetta. Dopo il concerto del duo Psicologi oggi, sabato 16 luglio, sul palco del festival pugliese itinerante un'altra serata all'insegna del nuovo sound musicale italiano

molfettamecnacocoAncora qualche ora di attesa e poi in questa calda serata di estate Mecna & CoCo saliranno a bordo del Luce Music Festival.

In giro per l'Italia con il Bromance Tour, Mecna & CoCo accompagnati dalla band composta da Alessandro Cianci, Andrea Dissimile, Pierfrancesco Pasini e Lvnar, si esibiranno sul palco del Luce Music Festival con brani tratti dal loro ultimo album scritto a quattro mani, travolgendo il pubblico in atmosfere leggere e sognanti, spaziando dal rap al pop al R&B.

Pronti a salpare? Mecna & CoCo vi aspettano questa sera alle ore 21.30.

Biglietti disponibili sui circuiti #DICE https://link.dice.fm/8pi6gGTxKkb e TicketOne https://bit.ly/3Nd4ek3

Il 23 e il 24 luglio il Luce Music Festival torna con un altro fine settimana di grande musica con due ospiti super speciali Mahmood ed Elisa.

 Molfetta. Il commento del giovane calciatore: «Onorato di indossare la maglia biancorossa. Non deluderò tifosi e società»

molfettacalciocoluci150722La Molfetta Calcio ufficializza l’acquisizione dei diritti alle prestazioni sportive di Christian Colaci, classe 2003, ex Bitonto e Brindisi.

Cresciuto nel settore giovanile del Bari, l’esterno difensivo si presenta: «Sono felice di aver ricevuto la chiamata della società, non ci ho pensato due volte.

Sono onorato di indossare questa maglia e non vedo l’ora di incominciare. Non deluderò tifosi e società».

L’ex calciatore del Bari descrive le sue caratteristiche: «Sono un terzino molto attento alla fase difensiva, ma a cui piace proporsi in zona offensiva. Sono sicuro di rientrare negli schemi tattici di mister Bartoli».

Infine un messaggio chiaro ai tifosi e alla città: «Ai tifosi dico di sostenerci, saranno l’arma vincente di questo campionato. Tutti insieme ci divertiremo».

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino