MOLFETTA. LA SANTA MESSA DEGLI SPORTIVI 2015

By Dicembre 20, 2015

IMG 5015MOLFETTA - Nella splendida cornice del Duomo di S. Corrado anche quest’anno per iniziativa del Club di Molfetta del Panathlon International è stata celebrata la Santa Messa degli Sportivi officiata da Don Liborio Angelo Massimo, Vicario Parrocchiale del Duomo, e da Don Gianluca D’Amato.

Quasi contemporaneamente, anche a Roma è stata officiata da Mons. Rino Fisichella nella Basilica di San Pietro la Santa Messa degli Sportivi, voluta dal CONI nel 2004, e contestualmente è stato celebrato il Giubileo della Misericordia con la formulazione del rito d’ingresso attraverso la Porta Santa.

Alla celebrazione Il Presidente Malagò è stato affiancato da una nutrita rappresentanza di autorità civili, militari e sportive e di dirigenti, tecnici ed atleti di rilievo internazionale, oltre che delle rappresentative giovanili della pallavolo e di gruppi sportivi militari.

Significativa è stata la partecipazione anche alla celebrazione molfettese. Quest’anno a svolgere il ruolo di testimonial è stata chiamata la società FC Bari 1908, partecipante al Campionato di calcio di Serie B, che è intervenuta con una rappresentanza di atleti in tuta sociale di tutte le categorie del settore giovanile, tra cui i molfettesi Raimondi, Guarino, Ciannamea ed il bomber della Primavera Minicucci, guidati da uno staff tecnico composto dal Coordinatore del Settore Giovanile Dott. Domenico Fracchiolla, dal mister dei Giovanissimi Gianpiero Di Pierro e dal mister dei Pulcini Giovanni Deliso.

E’ intervenuta anche una rappresentanza della prima squadra della Nuova Pallavolo Exprivia Molfetta, società leader dello sport molfettese partecipante al Campionato Nazionale di Serie A1 di pallavolo maschile, con gli atleti in tuta sociale Luigi Randazzo, Rocco Barone, Daniele De Pandis, Michele Fedrizzi ed Alessandro Porcelli, guidati dal Team Manager Leonardo Scardigno, dal Dirigente Rocco Guarino, dal coach Paolo Montagnani e dall’assistente del coach Adriano Di Pinto.

Per il settore femminile c’era Caterina Minervini, Campionessa italiana di reining, recente testimonial con Marinella Falca del Comune di Molfetta alla Cerimonia di consegna della bandierai Città Europea dello Sport per l’anno 2016 a Bruxelles, insieme alla mamma Antonia de Fazio, dirigente del Centro Ippico Sportivo La Macchia degli Esperti e già campionessa italiana di tennistavolo.

Per l’Amministrazione Comunale era presente l’Assessore allo Sport Com.te Tommaso Spadavecchia, mentre il S. Ten. Antonino Di Lena è intervenuto in rappresentanza della Capitaneria di Porto di Molfetta; Sono intervenuti tra gli altri anche alcuni dirigenti sportivi, tra i quali il  Fiduciario Comunale CONI ,P.I. Domenico de Candia,, il Presidente dell’Olimpia Club Molfetta di atletica leggera Rag. Luigi de Lillo, il Presidente della Polisportiva CESG Molfetta Leonardo Rosell, i Dirigenti Scolastici Prof. Michele Laudadio ed il Prof. Saverio Mongelli, i giornalisti Francesco Verdesca, Giuseppe Pansini e Paola Copertino.

Numerosi i panathleti a cominciare dal Dott. Antonio Giancaspro, storico Presidente onorario del Panathlon Club Molfetta e primo Governatore molfettese dell’Area 8^ Puglia-Calabria-Basilicata del Panathlon International, che anche in questa circostanza ha voluto testimoniare il suo attaccamento al movimento sportivo ed al Club da lui fondato nel 1976; per continuare con il Rag. Sergio Gervasio, anch’egli già Governatore dell’Area 8^ e Socio onorario del Club. E per proseguire con l’Avv. Oronzo Amato, Segretario del Distretto Italia del Panathlon ed attuale Governatore dell’Area 8^; poi il Past President Ins. Nicolò de Robertis ed infine il Presidente in carica Dott. Domenico Valente, accompagnato da Consiglieri del Club, presenti quasi al completo, oltre che da molti soci con i familiari.

Nell’omelia il Vicario Parrocchiale Don Liborio Massimo ha sottolineato che i cristiani sono gli atleti di Cristo e si è soffermato sulla necessità che i cristiani come gli atleti facciano sempre squadra nella vita.

Alla Vice Presidente Prof.ssa Elisabetta Petruzzella ed al Past President Ins. Nicolò de Robertis, è stata affidato il compito di leggere la Prima Lettura, il Salmo e le preghiere dei fedeli .

Prima della benedizione finale è intervenuto il Presidente Valente, il quale ha sottolineato che “la Messa degli Sportivi oltre che rappresentare un’occasione di preghiera comunitaria e di ringraziamento al Signore per l’attività sportiva svolta nell’anno che volge al termine, vuole anche essere un momento di incontro di dirigenti, tecnici, atleti con le autorità politiche, amministrative, militari, scolastiche, sportive chiamate ad interagire con i protagonisti dell’attività sportiva. Dunque, un appuntamento particolarmente importante per ricordarci che la pratica sportiva costituisce un’occasione imperdibile anzitutto per avvicinare il maggior numero possibile di ragazzi allo sport, strumento fondamentale nella lotta alla devianza giovanile; poi per curare la formazione della personalità, contemporaneamente alla formazione tecnica dei ragazzi, attraverso l’insegnamento delle regole di comportamento e dei valori etici enunciati dalle Carte panathletiche, e cioè la Carta del Fair Play, la Carta dei diritti del ragazzo nello sport e la Carta dei doveri del genitore nello sport: valori etici che coincidono con i valori cristiani, quali la solidarietà, il soccorso, il rispetto di sé stessi, il rispetto degli altri, il rispetto delle regole scritte e non scritte”.

In chiusura, il saluto, il ringraziamento e gli auguri di Buon Natale e Buon Anno a tutti gli intervenuti ed in particolare agli atleti. che partecipando in divisa sociale con i loro tecnici, maestri di sport ma anche di vita, sono stati gli autentici protagonisti portando una nota di colore e di vivacità alla celebrazione religiosa 

Last modified on Mercoledì, 02 Dicembre 2020 13:37

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino