MOLFETTA. CALCIO. I BIANCOROSSI SCONFITTI AL DEGLI ULIVI DI ANDRIA

By Febbraio 04, 2021

MOLFETTA. Non è bastata una partita gagliarda alla Molfetta Calcio ed uno straordinario Rollo, che ha parato ben due calci di rigore, per ottenere un pur meritato pareggio al Degli Ulivi di Andria. A prevalere sono i biancoazzurri di casa per 2-1 grazie ad una rete di Cerone in pieno recupero e alla rete di Venturini in avvio di gara. Per i biancorossi a segno Triggiani con un gran botta al volo sotto la traversa in girata. Assenze pesanti nella Molfetta Calcio, costretta a rinunciare agli squalificati Strambelli e Lacarra e agli infortunati Mingiano, Forte e Legari; biancorossi in campo con Ventura e Acosta in avanti con centrocampo composto da Caprioli, Rafetraniaina e Marolla. Per la Fidelis invece mister Panarelli opta per l’attacco “pesante” composto da Scaringella e Cristaldi supportati sulla trequarti da Cerone. Partono meglio i padroni di casa che costringono alla difensiva i biancorossi e sbloccano il match all’8’ con Venturini, lesto a ribadire in rete una palla vagante sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Col passare dei minuti la Molfetta Calcio prende le misure ai padroni di casa e si rende pericolosa in particolare con gli scambi tra Acosta e Ventura al limite dell’area. I due attaccanti si cercano e si trovano ma sono i due esterni di centrocampo a creare l’occasione più nitida del primo tempo: al 25’ cross di Lavopa e colpo di testa di Cianciaruso di poco alto sulla traversa. La Fidelis risponde invece con la pericolosa conclusione di Clemente da posizione defilata sulla destra che termina sull’esterno della rete. La prima frazione si chiude con il Molfetta ancora pericoloso con la punizione di Caprioli, al 41’, di poco alta sulla traversa e con le proteste per un rigore non concesso per fallo sullo stesso giocatore lucano. Nella ripresa, fallo di Di Bari su Scaringella e calcio di rigore affidato a Cristaldi che si fa respingere il rigore dall’ottimo Rollo. La Molfetta Calcio prova a replicare nella metà campo avversaria ma la difesa avversaria fa buona guardia. Ci prova ancora Caprioli su punizione, al 67’, con sfera che esce di poco a lato. Al 76’ altro miracolo di Rollo che respinge l’ennesimo rigore di giornata, stavolta a Cerone, concesso per un presunto fallo del neo entrato Afri. I biancorossi provano a riequilibrare il match e ci riescono grazie a Triggiani, entrato per Rafetraniaina, con una gran girata al volo che termina sotto la traversa. Entrano anche Varriale e Conteh con il Molfetta disposto con il 4-4-2. All’ 84’ rosso di Caprioli per fallo da dietro a metà campo e Molfetta costretta a disputare gli ultimi minuti di gara in inferiorità numerica. Al 91’ la doccia gelata: Cerone riceve palla al limite dell’area e col destro calcia un gran diagonale che termina a fil di palo. Per il Molfetta, quindi, tanto rammarico per non aver raccolto punti ma soddisfazione per la buona prova disputata.

Last modified on Giovedì, 04 Febbraio 2021 16:03

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino