MOLFETTA. DA DOMANI DUE MARZO ATTIVO IL PUNTO DI ASCOLTO PER I DISTURBI ALIMENTARI

MOLFETTA. Sarà attivo a partire dal 2 marzo, presso gli uffici della socialità, in Via Cifariello, 29, il punto di ascolto per i disturbi derivanti dal comportamento alimentare. Lo sportello, sarà aperto al pubblico tutti i martedì, dalle 14.00 alle 18.00, con la collaborazione di esperti dell’associazione Cibiamoci e di famiglie di persone affette da disturbi dell'alimentazione e supervisionato dall’Unità operativa semplice valenza dipartimentale per i Disturbi del Comportamento alimentare (UOSVD-DCA) della Asl Ba. Come è noto i disturbi del comportamento alimentare sono patologie caratterizzate da una alterazione delle abitudini alimentari e da un’eccessiva preoccupazione per il proprio aspetto fisico. Questi disturbi insorgono prevalentemente durante l’adolescenza e colpiscono soprattutto le ragazze ma i ragazzi non sono immuni al problema. «Questi disturbi – sottolinea il sindaco, Tommaso Minervini - sono complessi e di lunga durata, talvolta con esiti non prevedibili. Per questo è molto importante riconoscerne i segnali, intercettare il profondo disagio ed evitare la cronicizzazione delle problematiche fisiche e psicologiche. Purtroppo solo una piccola percentuale di persone che soffrono di un disturbo dell’alimentazione chiedono aiuto. Di qui – aggiunge – la necessità di punto di ascolto che possa aiutare sia le persone che hanno sviluppato il problema sia i loro familiari». Lo sportello intende offrire informazioni specifiche, fare prevenzione sociale delle patologie derivanti dai dustrurbi alimentari, fare da collegamento con la UOSVD-DCA di Altamura quale struttura dipartimentale specifica preposta alla valutazione e presa in carico di minori e adulti affetti da disturbi del comportamento alimentari. È possibile contattare lo sportello anche via Skype “Punto di Ascolto-DCA”. Lo sportello è stato realizzato grazie alla volontà del responsabile UOSVD DCA, dottor Bartolomeo Giorgio con la collaborazione del Sindaco, Tommaso Minervini, dell’assessore Germana Carrieri, del dott. Ottavio Balducci, della consigliera, Rosalba Secchi, dell’ufficio socialità (dirigente Lidia de Leonardis, dell’assistente sociale Vincenza de Palma), con la condivisione dell’intero esecutivo.

 

 

Last modified on Lunedì, 01 Marzo 2021 15:27

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino