MOLFETTA. PROJECT MANAGEMENT OLYMPIC GAMES, PIOGGIA DI RICONOSCIMENTI AL LICEO SCIENTIFICO “A. EINSTEIN” E AL LICEO CLASSICO “L. DA VINCI”

PROJECT1104MOLFETTA - Cosa ci fa un corso sulla Gestione dei Progetti tra le proposte di ampliamento dell’offerta formativa di due licei? È presto detto: è la scommessa che il Dirigente Scolastico, prof.ssa Margherita Anna Bufi, un gruppo di docenti dei due licei molfettesi, prof.ssa Marianna Turtur, prof.ssa Fiorella Lepore e prof. Angelo Michel Pappagallo, e quaranta studenti, frequentanti le classi quarte e quinte, hanno voluto “giocare” fino in fondo nel tentativo di misurare, sul campo e in modo concreto, la poliedricità e la versatilità delle conoscenze e delle competenze offerte dai profili formativi tipici dei percorsi liceali, anche con l’intento di sfatare qualche pregiudizio comune, troppo legato al passato e poco aderente alla realtà, affatto veritiero, che non rende giustizia ai quotidiani tentativi che le nostre due scuole stanno compiendo per rendere i propri percorsi al passo con i tempi, senza rinunciare o, peggio, snaturare la propria identità scolastica. Anzi, alla luce dell’esperienza fatta, la presenza di alcune discipline, erroneamente ritenute superate e poco interagenti con le attuali caratteristiche del mercato del lavoro, ha messo gli studenti nelle condizioni di potersi esprimere al meglio delle loro possibilità, specialmente sul piano tecnico-gestionale ed espositivo-relazionale. Tutto questo in linea con due postulati fondamentali che rendono oggi le nostre due scuole una valida palestra di formazione, funzionale ad un inserimento fattivo nel mondo del lavoro: l’universalità e la non settorialità del sapere e la validità globale e non parziale della formazione scolastica.

Ma veniamo ai fatti. I Project Management Olympic Games, progetto una manifestazione-concorso organizzata e promossa dal PMI (Project Management Institute), Southern Italy Chapter Branch Puglia, una delle localizzazioni italiane del PMI, che lo ricordiamo è la più grande Organizzazione not for profit al mondo operante nell'ambito della Gestione delle Progettualità, è iniziato ad ottobre 2015 ed è terminato sabato, 9 aprile u. s., con una manifestazione conclusiva, che ha visto confluire nell’Aula Magna “Attilio Alto” del Politecnico di Bari, Studenti, Docenti e Dirigenti Scolastici di ben 10Istituti di Istruzione Secondaria Superiore della provincia di Bari, tra licei, tecnici e professionali, che hanno aderito con  250 studenti,  50 docenti e 35 team di lavoro.

I partecipanti, docenti e alunni, cimentatisi in lezioni teoriche e attività pratico-laboratoriali, individuali e di gruppo, per una durata complessiva di oltre 60 ore extracurricolari, coordinate e gestite da esperti esterni provenienti dal mondo universitario e produttivo, hanno ricevuto importanti strumenti metodologici e operativi necessari per pianificare, monitorare e controllare un qualsiasi progetto nei suoi aspetti tecnici, economico-produttivi, realizzativo-gestionali. Quella del Project Manager rappresenta una competenza trasversale, a carattere fortemente tecnico-operativo, certificabile con master di formazione, che afferisce a figure professionali in grado di operare in contesti pubblici o privati con compiti di gestione e coordinamento di progettiappartenenti a qualsiasi settore lavorativo. Gli alunni e i docenti hanno simulato, sulla base di capitolati di progetto individuati da un gruppo di coordinamento esterno, tutte le fasi del Project Management, pianificando tempi, costi, qualità e gestendo i rischidi progetto, applicando ad esse le loro conoscenze tecniche acquisite durante la fase formativa.

Questi gli eccellenti risultati:

-             Liceo Scientifico “A. Einstein”: primo premio e coppa per il miglior Project Charter, attribuito al team 13, composto dagli alunni Mungai Coppolino Marco (PM), Giancaspro Francesca (Speaker), Stallone Carla, Brattoli Simonetta, Iessi Ada, Altomare Alessandro; primo premio e coppa per il miglior Project Manager per punteggio individuale acquisito attraverso esami in aula, attribuito all’alunno Favuzzi Eugenio, vincitore anche di uno smartphone; riconoscimento per il team 9, composto da Natalicchio Anna (Speaker), Eugenio Favuzzi, Tatulli Maria Paola (PM), de Ruvo Serena, Pisani Alessandro e Germinario Federica,  per aver realizzato uno dei migliori Project Work, vincitori di uno stage presso il Politecnico di Bari, messo a disposizione dallostesso Politecnico; nomination per 12 alunni a tutti i riconoscimenti in palio.

-             Liceo Classico “L. da Vinci”: primo premio e coppa per il team 7, composto dagli alunni Altomare Francesca (Speaker), Salvemini Ignazio (PM), Colonna Gabriele, Germinario Alissia, Pisani Martina, Sciancalepore Annapaola, per aver realizzato uno dei migliori Project Work e vincitori di uno stage di 10 giorni presso l’azienda GPI Spa.

Il Dirigente Scolastico ha espresso viva soddisfazione a tutti gli alunni partecipanti, facendo loro i complimenti per aver creduto, senza risparmio, fino in fondo, nell’iniziativa e per aver dimostrato grande intelligenza, creatività e ottimo spirito di squadra. L’Istituzione Scolastica ringrazia, gli esperti, dott. Testini Vincenzo, l’Ing. Barile Gianluca e l’Ing. Iavernaro Fulvio per la grande disponibilità e professionalità dimostrate e la gratuità del servizio erogato, l’azienda Exprivia per la sponsorizzazione dell’iniziativa ed auspica per il futuro la riproposizione di detta attività didattica che potrà permettere alle scuole di istituzionalizzarne la formazione all’interno anche dei percorsi di alternanza scuola-lavoro.

Last modified on Mercoledì, 02 Dicembre 2020 13:40

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino