MOLFETTA. MINERVINI: “PIENO SOSTEGNO A PARTITE IVA, ESERCENTI, RISTORATORI, ARTIGIANI E OPERATORI CULTURALI"

MOLFETTA. “In occasione come queste si ha la sensazione di farti prendere e di lasciarti andare alla condivisione emozionale delle cose. Vi capisco e abbiamo fatto ciò che ci è stato possibile, voucher, esenzioni. Ci siamo trovati anche noi a gestire condizioni psicologiche, disperazioni, di una grande comunità”. È quanto ha affermato il sindaco Tommaso Minervini durante la manifestazione “Basta proclami” organizzata da commercianti, ristoratori e artigiani davanti alla sede comunale di Lama Scotella. Prima del sindaco hanno esposto problematiche e richieste i titolari di ristoranti, bar, pub, pizzerie, centri estetici, parrucchieri, agenzie di viaggio, alberghi, bed & breakfast, discoteche, operatori culturali e negozianti, costretti per la pandemia alla chiusura. “Considero questa giornata – ha continuato il primo cittadino – molto proficua perché sono state sollevate tante questioni da approfondire, che porterò sul tavolo Anci.  L’altra nota positiva è che finalmente le varie categorie hanno fatto squadra tra loro. La nostra amministrazione ha sostenuto con vari interventi il commercio di prossimità e il mondo della cultura, senza dimenticare le agevolazioni per gli ampliamenti sulle occupazioni pubbliche per le attività di ristorazione. Attendiamo il prossimo decreto per sostenere le partite Iva e gli esercenti con ogni mezzo consentito dalla legge. Purtroppo i sindaci non hanno la possibilità di far riaprire domattina tutte le attività e di non far pagare alcuna tassa. Queste sarebbero promesse alla Cetto La Qualunque”.

Last modified on Giovedì, 15 Aprile 2021 19:11

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino