MOLFETTA. PROJECT MANAGEMENT A SCUOLA

IMG 20160409 WA0022MOLFETTA - Ancora una volta l'eccellenza dell’iiss di Molfetta, l’impegno e la professionalità dei suoi alunni e docenti, sono stati premiati.

Il Project Management è finalmente arrivato nelle scuole!!

Tutto è cominciato come un esperimento, il tentativo cioè di concretizzare sempre di più la vicinanza scuola/lavoro.

Così il Project Management Institute Southern Italy Chapter Branch Puglia ha deciso di divulgare la tecnica della Gestione della Progettualità nelle scuole pugliesi per preparare sin da ora i nostri cittadini del futuro a gestire la loro attività per obiettivi sia nella vita privata che nelle relazioni con il pubblico.

L’IISS insieme ad altre nove scuole della Provincia di Bari è stato pioniere di questa sfida. I nostri alunni hanno frequentato un corso di 24 ore pomeridiane durante il quale alcuni docenti esterni (provenienti sia da aziende che dall'università) hanno insegnato loro la metodologia tipica del P.M.:  organizzare e gestire un intero progetto, pianificando in anticipo tempi e costi con un occhio rivolto sempre al perseguimento di elevati standard di qualità.

Perno centrale è stata quindi la definizione di PROGETTO, inteso come un insieme di attività che hanno un inizio e una fine e che hanno l'obiettivo di realizzare un prodotto di qualsiasi natura.

I nostri ragazzi, tra i vari progetti proposti, hanno scelto quello relativo alla preparazione del "Pi-greco day" (sotto la supervisione e il supporto delle tutor proff. I. Salvemini e G. Fumarola).

Durante questo periodo hanno imparato a rispettare le scadenze fissate dai docenti esterni per la consegna dei lavori utili alla realizzazione del progetto finale.

Interessante è stata la scelta e la "consacrazione" del Project Manager. Il team degli alunni ha scelto il suo leader e sin da subito sono emerse le difficoltà relative alla gestione prima del gruppo e poi della definizione delle priorità. É stato interessante vedere come i ragazzi hanno gestito le criticità e come si siano destreggiati di fronte alle imminenti scadenze.

Un buon PM deve monitorare tutto e accertarsi che tutto proceda secondo quanto previsto (o quasi) partendo proprio dalle relazioni interpersonali, tenendo conto che i rischi vanno sempre presi in considerazione e che si deve rivedere ciò che li ha provocati.

La giornata conclusiva si è svolta lo scorso 9 Aprile nell'aula Magna “A. Alto” del Politecnico di Bari. In quell’occasione sono stati assegnati i premi e al nostro Istituto è andato quello per il “Miglior diagramma di rete”.

Un particolare ringraziamento va ai ragazzi vincitori De Gennaro Gaetano (5Binf), Sette Marco Francesco (5Binf), Amato Nicola (4Binf), Catino Alessandro Giuseppe (4Binf) e alla prof. Condemi che ha coordinato tutto il lavoro, “ponte” importante tra l'Istituto e lo staff del PMI.

 I ringraziamenti vanno anche agli altri tutor del corso proff. M. Crocetta, F. Spadavecchia e V. Russo e ai docenti del corso dott. V. Testini, l’Ing. G. Barile e l’Ing. F. Iavernaro che hanno saputo incuriosire e spronare tutti, tutor ed alunni, a far propria la metodologia PM, fondamentale nell’organizzazione del lavoro per progetti, che costringe gli studenti a dare e ricevere informazioni chiare, li obbliga a lavorare in team ed ORIENTA la mente umana a lavorare in modo efficace.

Last modified on Mercoledì, 02 Dicembre 2020 13:40

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino