MOLFETTA. IL DIRETTORE DELLA ASL VISITA L'HUB VACCINALE PRESSO LO STADIO DI ATLETICA MARIO SAVERIO COZZOLI

MOLFETTA. Questa mattina il Direttore generale della Asl Ba, Antonio Sanguedolce, accompagnato dal dottor Di Leone, ha visitato l’hub vaccinale situato nello stadio di atletica Cozzoli di Molfetta. Ad accoglierlo, con una rappresentanza di tutti i volontari impegnati in prima linea, il Sindaco Tommaso Minervini, la responsabile del Dipartimento di Prevenzione dottoressa Nunzia Azzollini ed il dottor Ottavio Balducci delegato del Sindaco per la campagna vaccinale. Il Direttore generale ha scelto di essere a Molfetta per visitare uno dei centri vaccinali più attivi della intera Asl con centinaia di inoculazioni giornaliere, 800 circa solo nella giornata di ieri, 8 maggio, ed ha voluto personalmente complimentarsi con la responsabile del Dipartimento di prevenzione e del centro vaccinale, la dottoressa Nunzia Azzollini e con tutto il suo team, per il lavoro compiuto e la professionalità espressa, all’impegno del Sindaco della Polizia Locale e di tutti i volontari per l’importante supporto. «Oggi - ha detto il Sindaco - sono presenti qui le delegazioni di tutte le centinaia di volontari che tutti i giorni, festivi inclusi, sono a disposizione dell’hub vaccinale per agevolare il lavoro del personale. Ci sono i volontari dell’Avs, del Ser, della Misericordia, della Croce Rossa, ma anche i volontari dell'Auser, quelli che fanno capo al Tribunale del malato, con l’attivissima Marta Pisani, i volontari del progetto Covid scout, voluto dal dottor Ottavio Balducci. Persone che con grande senso di civiltà si sono rese disponibili per rendersi utili alla Comunità. Tra loro, oggi, ci sono molte mamme che hanno deciso di festeggiare così la loro festa, mettendosi al servizio degli altri. Sono tutte persone indispensabili che – ha concluso - affiancano il sempre attento e professionale personale della Asl e il nostro personale della Polizia locale». Nel corso della sua visita il direttore Sanguedolce ha incontrato anche il consigliere regionale Saverio Tammacco, che ha evidenziato l’esigenza di potenziare il lavoro di raccordo con i medici di base per non lasciare indietro le persone affette da patologie, e il responsabile del Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (Spesal) Giorgio Di Leone, che ha preannunciato l’imminente avvio nella Asl Ba, delle seconde dosi per il personale scolastico. La visita è stata anche l’occasione per fare il punto della situazione ed individuare ulteriori soluzioni per accelerare ulteriormente la campagna vaccinale sul territorio. Una su tutte la realizzazione di un ulteriore hub vaccinale a servizio delle migliaia di lavoratori dell’area industriale di Molfetta, proposta avanzata da Maddalena Pisani, presidente dell’Associazione Imprenditori di Molfetta che, a fronte delle dosi di vaccino, metterebbe a disposizione sia la sede che il personale medico, infermieristico e volontario all’interno della nuova struttura con notevole risparmio per la Asl e con grande vantaggio per l’avanzare della campagna vaccinale. Continuando così Molfetta si avvia verso la più celere vaccinazione di massa mai effettuata.

 

Last modified on Lunedì, 10 Maggio 2021 11:32

JoomBall - Cookies

© 2020 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino