MOLFETTA. GLI SCATTI DI SALGADO A MOLFETTA. IL SINDACO MINERVINI: IN MOSTRA STORIE E PERSONE VERE

MOLFETTA. Il racconto di uomini e donne sconosciuti, di lavoratori o rifugiati in una serie di scatti in bianco e nero.
Si potrà visitare, nella Sala dei Templari, fino al prossimo 16 gennaio, la mostra fotografica “Terra” di Sebastião Salgado, inaugurata il 16 dicembre scorso, organizzata dal Coordinamento Molfetta Città dei Teatri, con il sostegno del Comune di Molfetta, nell'ambito della programmazione Natale in luce.
In mostra ci sono 50 foto, un crudo e appassionato reportage sulle condizioni di vita, sui tormenti, sulle lotte e sulle conquiste dei contadini “Senza Terra” del Brasile. Sono state scattate da Salgado fra il 1980 e il 1996 e, da quell’anno, insieme all’omonimo libro “Terra”, girano il mondo, ospitate da sedi sindacali, chiese, università, spazi culturali e luoghi pubblici, attirando l’attenzione sull’opera del “Movimento dei Senza Terra” (“MST”). «Di povertà nel mondo ce ne sono tante. C’è quella di persone che hanno tanto e non sono mai contente di nulla, c’è quella delle persone aride che – il commento del Sindaco, Tommaso Minervini, a margine della cerimonia inaugurale - non sanno donarsi agli altri, c’è quella materiale che ti toglie tutto anche il diritto alla normalità. Questa mostra ha la potenza di una sberla in viso. E fa rumore. Negli sguardi degli uomini, delle donne, dei bambini ritratti ci sono storie vere, persone vere. Si tratta di una mostra, quella di Salgado che da segnali forti». «Questi scatti – aggiunge l’assessore alla cultura, Maridda Poli - arrivano dove nessuna parola riesce a farlo. Sono immagini forti che inducono alla riflessione anche per questo abbiamo voluto inserirla tra le iniziative della programmazione natalizia. Invito tutti a visitarla e a soffermarsi a “guardare” le condizioni di vita che sono la normalità degli popoli, quelle condizioni che tutti insieme dobbiamo contribuire a denunciare e a superare». La mostra è promossa e distribuita dall'Ass. Gruppo 89 di San Giovanni al Natisone (Udine). Sostiene una raccolta fondi da destinare a favore del CeVI (Centro di Volontariato Internazionale) per il progetto “Pachamama. Protagonismo delle donne rurali per l’affermazione della sovranità alimentare in Bolivia” con l’obiettivo di promuovere il ruolo della donna nella sicurezza alimentare e nel diritto ad un’alimentazione adeguata.
Ospiterà eventi a cura del Coordinamento Molfetta Città dei Teatri dal 19 dicembre al 6 gennaio.

 

Last modified on Sabato, 18 Dicembre 2021 09:37

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino