MOLFETTA. LE REALTÀ CULTURALI INVITANO AD UNA RIFLESSIONE SUI BENI DELLA NOSTRA CITTÀ. DALL’APERTURA GRATUITA AD UN SISTEMA DI GESTIONE PER PULO E MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO

MOLFETTA. Con un avviso pubblico finalizzato alla formazione di un elenco di abilitati al profilo di guide turistiche, in scadenza il 31 dicembre 2021, l’Amministrazione comunale attraverso la Molfetta Multiservizi srl ha inteso provvedere alla individuazione di personale da impiegare presso il Pulo ed il Museo Civico del Pulo dal 1 gennaio 2022. A pochi giorni dalla chiusura del bando, la FeArT società cooperativa, il Centro Studi e Didattica Ambientale Terrae aps e l’Associazione Odisseo Guide Turistiche Abilitate, cui hanno fatto riferimento 25 operatori - di cui 14 iscritti nell’elenco delle guide turistiche abilitate - impiegati presso i due siti di interesse culturale da ottobre 2020 a dicembre 2021 in attività di guida e accoglienza, rendono nota la decisione di non aver risposto alla chiamata. La disponibilità a garantire l’apertura e la fruizione con personale qualificato ed esperienze pregresse nei due siti sono state sinora assicurate, in via temporanea e sperimentale, in attesa dell’adozione di strumenti di gestione e di valorizzazione che andassero oltre la mera apertura gratuita. Il sistema Pulo-Museo Civico Archeologico, e non solo, possono costituire davvero un’occasione di crescita culturale e turistica del territorio, ma occorre uno sforzo maggiore: dalla redazione di un piano del verde alla organizzazione degli eventi, dai servizi didattici alla mobilità, dal piano di comunicazione alla concessione di spazi e servizi.

Tali temi richiedono una seria ed ampia riflessione.

Last modified on Mercoledì, 05 Gennaio 2022 09:58

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino