RIFIUTI, MOLFETTA SI CANDIDA PER RIMETTERE IN FUNZIONE L’IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO

Molfetta. Inserito nel nuovo Piano regionale per la gestione dei rifiuti, il progetto prevede il recupero dello stabilimento in contrada Torre di Pettine

C’è anche Molfetta tra i comuni pugliesi candidati ad accogliere un impianto di compostaggio, pronto a sorgere sul vecchio stabilimento in contrada Torre di Pettine. Mancano solo venti giorni alla presentazione del nuovo Piano regionale per l’ottimizzazione della gestione dei rifiuti al Ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani.

Per l’attuazione del Piano la Regione Puglia avrebbe bisogno di circa 80 milioni di euro, da reperire grazie ai fondi stanziati per il PNRR entro il prossimo 12 febbraio. All’interno del Piano regionale sono considerati di necessaria importanza nove impianti di compostaggio. Di questi, tre sono già esistenti ma inutilizzati, come appunto quello molfettese, che versa in stato di abbandono dal 2003 a causa di procedimenti giudiziari ed arbitrali attivati nei confronti del precedente gestore, conclusi nell’agosto del 2010 con il ritorno dell’impianto nella disponibilità dell’Ente locale.

Se il ministero per la Transizione ecologica ammetterà il progetto a finanziamento, si procederà per stralci. Due quelli previsti: il primo potrà partire con il cantiere già il prossimo autunno. Tempo di realizzazione: 18 mesi. D’importanza strategica per il territorio del nord barese, l’impianto di Molfetta possiede una capacità stimata di 29.200 tonnellate all’anno, a fronte di un progetto esecutivo già autorizzato dall’attuale amministrazione, che prevede un investimento complessivo di circa 15 milioni di euro.

Il progetto per la realizzazione dell’impianto in contrada Torre di Pettine è già stato sottoposto all’Autorizzazione integrata ambientale e il Comune, che ha portato avanti l’iniziativa con convinzione, se arrivano le somme necessarie dovrà procedere soltanto alla definizione del bando di gara e all’individuazione dell’azienda che si occuperà di eseguire i lavori.

 
 
 
Last modified on Sabato, 22 Gennaio 2022 20:49

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino