Print this page

MIART, PAMELA DIAMANTE VINCE IL PREMIO "COVIVIO"

Molfetta.La scelta di Covivio è ricaduta sull'artista molfettese per via della sua attitudine "ad abitare lo spazio instaurando tra ques'ultimo e l'opèera d'arte una relazione di scambio reciproco e complementare"

molfettapameladiamanteL’artista molfettese Pamela Diamante ha vinto il premio “Covivio” nell’ambito del MiArt, la fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea che si è appena conclusa a Milano.Il premio, che promuove gli artisti talentuosi ed emergenti, è stato assegnato a Diamante, artista rappresentata dalla galleria Gilda Lavia, a cui Covivio ha commissionato la realizzazione di un’opera d’arte da installare nel Building D del suo business district Symbiosis, a Milano, con un investimento fino a 20mila euro.La motivazione dell’acquisizione: «La scelta di Covivio è ricaduta su Pamela Diamante perché una delle caratteristiche fondamentali del lavoro dell’artista è l’attitudine ad abitare lo spazio instaurando tra quest’ultimo e l’opera d’arte una relazione di scambio reciproco e complementare».«Complimenti a Pamela Diamante – afferma il sindaco di Molfetta Tommaso Minervini per l’affermazione nel prestigioso premio che le consentirà di realizzare un’opera permanente a Milano. Allo stesso tempo speriamo di vederla attiva artisticamente nella nostra terra con mostre ed esposizioni».


Nata a Bari nel 1985, l’artista Pamela Diamante ha conseguito il diploma in Scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Bari nel 2016, dopo aver prestato servizio nell’esercito italiano per cinque anni. Le sue esperienze artistiche, fin dagli anni dei suoi studi, si caratterizzano per l’unione e la sperimentazione di vari medium quali installazioni, fotografie e video, cercando un equilibrio concettuale che faccia convergere tutte le varie forme espressive in tematiche che siano affini tra loro per realizzare un quadro completo del suo pensiero.Rappresentata dalla galleria Gilda Lavia, fondata nel 2018 con l’obiettivo di rappresentare e promuovere artisti emergenti e non, sia italiani che esteri, Pamela ha esposto in numerose mostre personali e collettive a livello internazionale, tra cui Padiglione di Arte Contemporanea (Milano 2020), Concretespace (Miami, 2019), Kooshk, (Teheran 2017), MAXXI (Roma, 2016), oltre ad aver conseguito numerosi premi personali quali L’ Artists Development Programme della European Investment Bank nel 2019 e il Premio Nazionale delle Arti promosso dal MIUR nel 2015.

Last modified on Lunedì, 04 Aprile 2022 12:29

Related items