RUFUS, IL CANE LIBERO DI MOLFETTA SARÀ RICORDATO CON UNA PIETRA D’INCIAMPO

Molfetta. Il comune ha disposto l’acquisto e la collocazione della pietra d’inciampo, accogliendo la richiesta dei tanti cittadini che proponevano di realizzare una targa commemorativa

molfettarufuspietradinciampocontentSimbolo di libertà e allo stesso tempo dell’autentica amicizia che esiste tra uomo e cane, Rufus sarà commemorato attraverso la deposizione di una pietra d’inciampo. L’adorabile randagio di Molfetta, scomparso a maggio dell’anno scorso, sarà ricordato in questo modo anche dalle future generazioni.

La richiesta di ricordare per sempre Rufus giunge dai 160 cittadini che hanno presentato istanza al Comune di Molfetta a gennaio scorso, ma l’iniziativa è stata estesa anche al web attraverso un’altra raccolta firme che ha coinvolto ben 25.980 cittadini.

Accogliendo la petizione popolare, il Comune di Molfetta ha disposto l’acquisto della pietra d’inciampo e la collocazione in Piazza Aldo Moro, a pochi passi dalla stazione ferroviaria dove Rufus risiedeva, accudito dai volontari che si prendevano puntualmente cura di lui.

Il sindaco – si legge nella determina dirigenziale –  ha incontrato più volte i promotori dell’iniziativa e le associazioni animaliste del territorio e, valutati i vari bozzetti pervenuti, si è deciso di commissionare una targa commemorativa con una foto in ceramica di Rufus su un prato, con un arcobaleno, un cuore e la dicitura “Rufus cane amato e rispettato...che ha vissuto come voleva…libero”, da apporre come pietra di inciampo filo terra, all’interno dell’area a verde della fontana di Piazza Aldo Moro”.

A realizzare la pietra d’inciampo in onore di Rufus, della misura di 40x30 centimetri, sarà la Desamarmi Snc di Molfetta per un importo di 488 euro, Iva inclusa.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino