MOLFETTA PIANGE NICOLO' MAZZOLA, STRAPPATO ALLA VITA A SOLI 28 ANNI

Molfetta. I funerali dell'infermiere molfettese si terranno oggi pomeriggio alle ore 16,30 nella Parrocchia di San Pio X

molfettaniccolomazzolaIl sorriso radioso di Nicolò Mazzola, originario di Molfetta ma residente a Jesi, resterà per sempre impresso nella memoria di chi lo ha conosciuto e amato. Oltre a familiari ed amici, sono tantissime le persone che piangono la prematura scomparsa di un uomo buono, che aveva scelto di prendersi cura degli altri a tempo pieno. Infermiere per vocazione, Nicolò si è da sempre distinto per l'amore e la dolcezza che riservava ai suoi pazienti più fragili, soprattutto anziani.

Un male incurabile all'apparato digerente lo ha strappato alla vita in appena due mesi e a soli 28 anni Nicolò ha dovuto dire addio alla vita. Un nemico silenzioso e spietato che non gli ha lasciato scampo. Lui stesso sapeva di combattere contro un avversario invincibile e, seppur lottando, ha accettato con dignità il suo nefasto e crudele destino.

«Non era un infermiere, era un angelo», dicono di lui i colleghi che gli volevano bene, sfiniti dal dolore di fronte all'inaccettabile scomparsa di un ragazzo e di un professionista straordinario.

Laureato all'Università di Bari e attualmente residente nelle Marche, in servizio presso il reparto di Geriatria dell'Inrca di Jesi, Nicolò Mazzola si è spento lunedì scorso 11 aprile. La salma, su volontà della famiglia, è stata trasportata a Molfetta dove si terranno le esequie funebri e dove Nicolò riposerà per sempre.

La celebrazione dei funerali si terrà alle ore 16,30 di oggi, mercoledì 13 aprile, presso la Parrocchia San Pio X.

Last modified on Mercoledì, 13 Aprile 2022 19:50

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino