EX MERCATO ORTOFRUTTICOLO, PREVISTA ANCHE LA CREAZIONE DI UN'AREA DI SOSTA SOTTERRANEA

Molfetta. I lavori per il recupero e la riqualificazione dell'area ex mercato ortofrutticolo dovranno concludersi entro il 2026, come previsto per tutti i progetti finanziati dal PNRR

molfettatommasominerviniIl progetto per la riqualificazione dell'area dell'ex mercato ortofrutticolo di Molfetta prevede anche la creazione di un'ampia area di sosta sotterranea, oltre a quelle da realizzare in superficie. Finanziato interamente dal Ministero dell'Economia e Finanza nell'ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza, per un importo complessivo di 4milioni e 800mila euro, il progetto prevede inoltre la realizzazione di spazi per il coworking, un centro diurno per minori, uno sportello per la mediazione culturale, un centro di orientamento lavoro e formazione. E ancora: una ludoteca, un punto ristoro, spazi per Start-Up e Attività imprenditoriali giovanili, e uno spazio di conciliazione vita-lavoro “co-working family”. 

«Anche questa zona abbandonata, ormai al centro della città – afferma il sindaco Tommaso Minervini sarà recuperata. Coraggio, responsabilità e competenza hanno infatti portato al recupero di quest’altro importante spazio lasciato all’abbandono per vent’anni. L’ex mercato ortofrutticolo, sito nei pressi della Parrocchia San Giuseppe, attorniata da centinaia di abitazioni, sarà riqualificata grazie al finanziamento di 4 milioni e 800mila euro derivanti dai fondi del PNRR. Un’opera concordata con il comitato di quartiere, che vedrà la realizzazione di un parcheggio sotterraneo e l’utilizzo di questa grande piazza a servizio non solo della mobilità, quindi con la creazione di altre aree di sosta in superficie, ma anche a servizio dei bambini del quartiere con la creazione di aree verdi e parchi gioco. In questi box da ristrutturare saranno allestite botteghe, centri di commercio, ma anche attività di co working. Un risultato concreto per questa amministrazione che ha redatto il progetto e intercettato l’importante finanziamento, che potrà essere portato a compimento entro il 2026, come prevede la programmazione del PNRR».

L’Obiettivo principale dell’intervento è la rigenerazione di un’area degradata per renderla un polo di attrazione e rivitalizzazione sociale e culturale, in grado di restituire decoro urbano ad un intero quartiere con lo sviluppo dei servizi commerciali, sociali ed educativi e la promozione delle attività culturali, didattiche e sportive e una grande area a parcheggio in superficie ed interrato per migliorare la qualità della vita, la viabilità, l’igiene e l’interazione logistico relazionale di tutto il quartiere.

Ora seguirà il progetto esecutivo che sarà realizzato con le intese del quartiere. I lavori, come tutti quelli finanziati dal PNRR dovranno concludersi entro il 2026. Per cui è importante non avere tempi morti.

«Un altro risultato storico dell’impegno e del coraggio del fare». 

 

Last modified on Mercoledì, 11 Maggio 2022 11:38

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino