VANDALI IN AZIONE A LAMA MARTINA: DISTRUTTE LE MANGIATOIE PER L’AVIFAUNA SELVATICA

Molfetta. Incomprensibile l’atto vandalico compiuto nelle scorse ore ai danni delle due mangiatorie – rifugio dedicate agli uccelli selvatici presenti nel Parco naturale

molfettavandalilamamartinaSono state fatte a pezzi le due mangiatorie per l’avifauna selvatica installate lo scorso 25 aprile presso il Parco naturale di Lama Martina. L’atto vandalico è stato segnalato da un volontario di una delle diverse associazioni ambientaliste che si occupano della tutela dell’area. A darne notizia, il CEA Ophrys - Centro Studi e Didattica Ambientale Terrae, ente responsabile del Parco che si è occupato assieme a LIPU Molfetta di installare le due mangiatoie in legno durante un evento aperto al pubblico.  

«Ancora una volta – si legge sulla pagina Facebook di Cea Ophrys-Terraeci ritroviamo a condannare un atto di vandalismo. Questa volta, però, a farne le spese, non sono i pannelli informativi e le indicazioni per il sentiero, bensì un qualcosa di più nobile e neutrale, e cioè le mangiatoie per l'avifauna, tra l'altro removibili. La segnalazione arriva direttamente da un volontario Plastic Free Molfetta intento a effettuare un consueto sopralluogo in lama.

Non capiamo i motivi dietro questi atti di vandalismo. Forse per dimostrare qualcosa? A chi? Per quale motivo? Il nostro impegno, come sempre, sarà quello di rimanere uniti e di non farci intimorire da queste azioni. Tutte le associazioni promettono di ripristinare tutto com'era e dov'era».

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino