AMMINISTRATIVE, 4 CANDIDATI SINDACO E CIRCA 600 ASPIRANTI AL CONSIGLIO: ENTRO DOMANI LA CONSEGNA DELLE LISTE

Molfetta. La presentazione delle candidature potrà essere effettuata nella giornata di oggi fino alle ore 20 ed entro mezzogiorno di domani

molfettamunicipioInizia alle ore 8 di oggi, venerdì 13 maggio, il conto alla rovescia per la presentazione delle candidature in vista delle elezioni amministrative di domenica 12 giugno. L’Ufficio Elettorale della sede comunale di Piazza Municipio resterà aperto fino alle ore 20 di stasera e nella mattinata di domani, sabato 14 maggio, fino alle ore 12, termine ultimo per la consegna.

Circa seicento i candidati che aspirano a occupare uno scranno in Sala Carnicella, per un totale di 25 liste a sostegno di 4 candidati sindaco. Il primo cittadino uscente, Tommaso Minervini, può contare sull’appoggio del consigliere regionale Saverio Tammacco e sui candidati che compongono le 11 liste a suo supporto, tra cui spiccano i nomi del presidente del consiglio comunale Nicola Piergiovanni, degli assessori Maridda Poli, Gianna Sgherza, Ninni Camporeale, Antonio Ancona e Giacomo Rossiello e su alcuni consiglieri uscenti, tra cui Carmen Minuto e Alina Losito.

Magistrato in pensione e già coordinatore della Direzione distrettuale Antimafia di Bari, Lillino Drago è il candidato sindaco che ha messo d’accordo il centro sinistra molfettese, allargando una coalizione che vede convergere il Movimento Cinque Stelle insieme a forze civiche di lungo corso e più recenti. Supportata dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, la candidatura a sindaco di Drago conta sul sostegno di sei liste: Pd, Rinascere, Drago Sindaco, Movimento Cinque Stelle, Con e Molfetta Libera, lista composta dal movimento Area Pubblica e la divisione locale di Sinistra Italiana.

Rappresenta il centrodestra, con il sostegno della coalizione “Molfetta Vincente”, il candidato sindaco Pietro Mastropasqua, avvocato, poco più che quarantenne, ma con alle spalle un percorso politico promettente, iniziato nel 2008 in consiglio comunale e proseguito con la nomina ad assessore all’urbanistica. Dalla sua parte un big della politica locale: l’ex sindaco e già senatore della Repubblica, Antonio Azzollini. Mastropasqua conta sul supporto delle sezioni molfettesi di Fratelli d’Italia, Forza Italia e Partito Repubblicano Italiano, nonché su altri tre movimenti civici.

La sinistra radicale di Molfetta ha il volto di Giovanni Infante, medico 63enne con alle spalle un lungo percorso politico e di volontariato. Infante rappresenta il partito molfettese di Rifondazione Comunista/Compagni di Strada, che si presenta con due liste e come alternativa diametralmente opposta alle altre tre coalizioni.

Last modified on Venerdì, 13 Maggio 2022 12:37

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino