A SCUOLA DI MEMORIA: GLI STUDENTI DELLA POLI INCONTRANO GLI EREDI DELLA STORIA

Molfetta. Lo scorso 25 maggio gli studenti di terza media dell'Istituto G.S.Poli hanno vistato le sedi museali del Risorgimento e della Grande Guerra dell'associazione Eredi della storia

molfettaeredihome010622Il 25 maggio 2022 la classe III D dell’istituto G.S. Poli di Molfetta, accompagnata dalla professoressa Nicoletta Azzollini, si è recata presso le sedi museali dell’associazione Eredi della storia, che raccolgono fonti e testimonianze ulla Prima e Seconda guerra mondiale.

Il presidente dell’associazione cav. Sergio Ragno ha dapprima accolto i ragazzi nel museo del Risorgimento e della Grande Guerra in via San Pietro 15, mostrando dei pannelli di eroi molfettesi che insieme ai generali Luigi Cadorna e Armando Diaz hanno combattuto per liberare l’Italia e per la vittoria della propria patria.

I ragazzi hanno sorriso dopo aver sentito dell’onorificenza attribuita a un mulo con medaglia d’oro al valor militare per aver trasportato munizioni al fronte. Ricevere la medaglia è stato anche un modo per premiare anche colombi e cani che con la loro forza hanno contribuito ad aiutare le truppe in guerra, facendo arrivare messaggi al fronte.

Nella sede museale ANMIG di piazza Mazzini, che raccoglie le testimonianze della Seconda Guerra mondiale, gli alunni hanno appreso l’importanza del ruolo della donna durante il Secondo conflitto mondiale, perché erano impegnate in lavori maschili, assistenza ai feriti e agli anziani, ma anche come partigiane per liberare l’Italia dalla dittatura.

Toccante è stato l’episodio di alcune donne molfettesi vittime di violenza da parte delle truppe alleate. E’ lodevole vedere che sin dal 2000 gli eredi dei combattenti e reduci, mutilati e caduti siano riusciti a raccogliere testimonianze e cimeli tanto da farne diventare dei musei di notevole valore e interesse storico, che sarebbe necessario collocarli in altri spazi più adeguati, per preservarne la memoria.

L’esperienza è stata molto interessante e formativa dal punto di vista della storia autoctona che va conosciuta e tramandata. Un sincero grazie va al presidente dell’associazione Eredi della storia cav. Sergio Ragno e alla professoressa Nanda Amato, figlia del Gen. Luigi Amato, impegnato nella prima e seconda guerra mondiale, per aver fatto percorrere ad alunni e docenti un viaggio nella storia.

s

 

Last modified on Mercoledì, 01 Giugno 2022 19:18

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino