ANTONIO ANDRIANI, IL CORDOGLIO DEL SINDACO MINERVINI: «ERA UNO DI QUEI MOLFETTESI CHE LASCIANO IL SEGNO»

Molfetta. Le parole del primo cittadino nel messaggio di cordoglio e di vicinanza alla famiglia

molfettaantonioandriani1Il sindaco Tommaso Minervini esprime parole di profondo cordoglio per la tragica scomparsa del molfettese Antonio Andriani, precipitato in un pozzo artesiano durante la sua festa di compleanno. Giovedì 7 luglio, alle ore 17, nella parrocchia Sant’Achille, si celebreranno i funerali di Andriani, deceduto, per una tragica fatalità, nel giorno del suo 40esimo compleanno ad Erice in provincia di Trapani.

«Le indagini, in corso, chiariranno le responsabilità di quell’incidente – dichiara il sindaco Tommaso Minervinima Antonio non potranno restituircelo. Non potranno restituirlo alla famiglia, ai suoi amici di sempre, a Molfetta che, da giorni, sgomenta e incredula, non riesce ad accettare quanto è accaduto, nelle modalità con cui è accaduto. È difficile trovare le parole giuste per dare voce al dolore.

Conoscevo Antonio, conoscevo la sua passione per la musica e per Renato Zero, il suo idolo. Ne aveva superate tante. Aveva vinto una terribile malattia. Era caduto e si era rialzato fino a diventare manager di un’azienda. Era uno di quei molfettesi che lasciano il segno.

Un ragazzo, un uomo sensibile, intelligente, onesto. Una bella persona, che, pur vivendo lontano da Molfetta, da qualche tempo, non ha mai tagliato i rapporti con la sua città e i suoi amici di sempre. Ai tuoi familiari, ai tuoi affetti più cari giunga tutta la mia vicinanza».

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino