FRANCO P, LA PROCURA DISPONE VERIFICHE SULLA SCATOLA NERA DEL PONTONE

Molfetta. A quasi due mesi dalla tragedia continuano i tentativi per cercare la verità  

molfettarimorchiatoreaffondatoContinuano le indagini sulla vicenda del rimorchiatore Franco P. che nella notte tra il 18 e il 19 maggio scorso, partito dal porto di Ancona alla volta di Durazzo, è affondato a circa cinquanta miglia dalla costa barese e che strappò via la vita a tre componenti dell'equipaggio, mentre ancora dispersi risultano i due marinai molfettesi Mauro Mongelli e Sergio Bufo.

Nei giorni scorsi la Procura di Bari ha disposto accertamenti tecnici irripetibili sulla scatola nera del pontone agganciato al rimorchiatore al momneto dell'affondamento.

Al momento il pontone è ormeggiato nel porto di Bari dopo essere stato sequestrato lo scorso 20 maggio.

L'incarico per gli accertamenti tecnici sarà conferito entro martedì 19 luglio. Nel frattempo nell'inchiesta della Capitaneria di Porto, coordinata dalla PM Luisiana Di Vittorio sale a tre il numero degli indagati. Tra questi, oltre Giuseppe Petralia, comandante della Franco P, unico superstite dell'equipaggio del rimorchiatore, Antonio Santini, legale rappresentante della società Ilma di Ancona, anche Stefano Marchionne, presidente della società armatrice.

Nei confronti dei tre indagati la Procura sta ipotizzando i reati di cooperazione colposa in naufragio e omicdio colposo plurimo.

 

 

 

 

Last modified on Domenica, 10 Luglio 2022 08:42

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino