L’ESSENZA DI GUGLIELMO MINERVINI NEL LIBRO DI ANDREA COLASUONNO: ANTEPRIMA A MOLFETTA

Molfetta. L'appuntamento è alle 20 presso il Frantoio Cicolella con una serata che si preannuncia speciale

molfettaguglielmominerviniUscirà ufficialmente il 5 agosto in tutte le librerie e gli store on line "Che la sera ci colga lottando. Guglielmo Minervini. La vita. Il pensiero. E viceversa", libro del giornalista Andrea Colasuonno, pubblicato da Edizioni Mesogea.  Sabato 30 luglio si terrà la sua presentazione in anteprima durante "La questione meridionale e le sue correnti gravitazionali", evento voluto e organizzato da Fondazione Guglielmo Minerivini in collaborazione con Rigenera.

Il testo - che è la sintesi di un lavoro di ricerca durato 2 anni - con un’andatura tra saggio, racconto e testimonianza diretta, ricostruisce il percorso biografico e teorico di Guglielmo Minervini, figura chiave di quelle stagioni di cambiamento che hanno attraversato la Puglia e alcune regioni del meridione e d’Italia negli ultimi 2 decenni.

Nel libro, in maniera agile e non prolissa, si tratteggia l'intera parabola esistenziale intellettuale del politico pugliese: Scout, Collettivo nonviolento, Casa per la Pace, don Tonino Bello, il Mediterraneo, il pensiero mediano, la primavera pugliese, la politica generativa. In particolare il lavoro si sofferma sul meridionalismo di Minervini e sulle possibilità ermeneutiche della politica generativa. Non un libro di ricordi dunque, né nostalgico sulla figura di Minervini, un libro invece che prova delineare cosa del pensiero e dell'agire di Minervini - e di tutta quella stagione che fu la primavera pugliese - possa ancora servire alla politica e al mondo di oggi.

Proprio questi saranno i temi al centro della serata del 30. Andrea Colasuonno racconterà le pagine salienti del libro aiutato da foto e video, mentre l'introduzione sarà affidata alle voci "Echi di Sud" selezionate e coinvolte dalla Fondazione Minervini. A chiudere l'evento un concerto live dei Rekkiabilly.

L'appuntamento è alle 20 presso il Frantoio Cicolella, st. Vicinale Fondo Favale, nell'agro di Molfetta. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Una serata che si preannuncia speciale, davvero da non perdere.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino