CASA DELLA MUSICA, IL COMUNE DI MOLFETTA AFFIDA LA GESTIONE ALL’ATS “PALAZZO DELLE MUSE”

Molfetta. L’associazione temporanea di scopo gestirà la storica struttura di Piazza delle Erbe per i prossimi sei anni

molfettacasadellamusicaLa nuova Casa della Musica sarà gestita per i prossimi sei anni dall’ATS “Palazzo delle Muse”. A conclusione della procedura pubblica di selezione, il Comune di Molfetta ha individuato il soggetto che si occuperà di riportare in attività uno dei più importanti contenitori culturali della città.

Sita al civico tre di Piazza delle Erbe, la storica struttura intitolata al Maestro e sacerdote Salvatore Pappagallo tornerà presto ad accogliere corsi, laboratori ed eventi musicali che saranno organizzati e pianificati dall’associazione temporanea di scopo costituitasi per partecipare al bando pubblico.

Con la determinazione n. 1013 sottoscritta dal dirigente del Settore Socialità lo scorso 5 agosto, il Comune di Molfetta affida in comodato d’uso gratuito il Palazzo della Musica a NASA Soc. Coop. Arl, con sede legale a Molfetta in via Olivetti, costituenda ATS “Palazzo delle Muse”, unico soggetto che ha partecipato alla procedura di selezione, presentando una proposta progettuale cui è stato attribuito un punteggio di 90 punti su 100.

Non appena saranno ultimati i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti tecnologici, si procederà alla consegna dell’immobile al nuovo gestore dopo il sopralluogo tecnico e l’elaborazione dell’inventario dei beni assegnati in dotazione. Con la stipula del contratto di concessione in comodato d’uso, il nuovo gestore si impegna a destinare 3mila euro l’anno per la costituzione di un fondo a disposizione dell’Ente per attività inerenti iniziative presso la Casa della Musica, ovvero mediante la realizzazione diretta, da parte del concessionario, di iniziative di equivalente importo.

JoomBall - Cookies

© 2022 Notizie Il Fatto - Tutti i diritti riservati | CrackDown Srl - Molfetta - P.IVA 07856020727 Testata giornalistica registrata al numero 05/16 presso il Tribunale di Trani | Direttore Responsabile: Giulio Cosentino